ESEMPIO: Gestore di protocollo innestabile Implements DB2XML

IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 260528
Questo articolo è stato archiviato. L’articolo, quindi, viene offerto “così come è” e non verrà più aggiornato.
Sommario
DB2XML è un gestore di protocollo innestabile di esempio per Internet Explorer. Fornisce un meccanismo basato sul protocollo per l'estrazione dei dati XML da una tabella di database tramite l'utilizzo di una query di tipo SQL.
Informazioni
Il seguente file è disponibile per il download dall'area Download Microsoft:
Data di rilascio: Feb-01-2001

Per ulteriori informazioni su come scaricare i file del Supporto tecnico Microsoft, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
119591 Come ottenere file di supporto Microsoft dai servizi online
Microsoft ha analizzato questo file per individuare eventuali virus. Microsoft ha utilizzato il software antivirus più recente disponibile nella data in cui il file è stato registrato. Il file è archiviato in server con protezione avanzata che consentono di prevenire modifiche non autorizzate al file.Per utilizzare il protocollo di DB2XML, utilizzare semplicemente un URL del seguente formato in qualsiasi punto che un URL viene utilizzato per restituire dati XML:
x-db2xml://udl=|{URL to UDL file}|sql=|{SQL select statement}|				
dove {URL al file UDL} è un URL assoluto che fa riferimento al percorso di un file UDL che identifica l'origine dati di database e {istruzione select SQL} è un'istruzione SQL selezionare normale per la query in un database.

È possibile utilizzare il file HTML, Prottest-urllist.htm viene fornito con il progetto, per visualizzare un esempio reale di sintassi URL per il database a file di testo CSV urllist, come descritto più avanti in questo articolo.

Generazione del progetto

Le intestazioni di Platform SDK corrente e le librerie necessarie per compilare questo esempio in Visual C++ 6.0. È necessario assicurarsi che includono Platform SDK e includono librerie cartella sono stati aggiunti per impostazione predefinita e gli elenchi di directory delle librerie in Microsoft Visual C++. A tale scopo, scegliere Opzioni dal menu Strumenti e quindi fare clic sulla scheda Directory .

A causa di incompatibilità nella libreria ATL (Active Template) che sono stati inclusi in Visual C++ 6.0 con nuove intestazioni di Platform SDK, la nuova sottocartella "ATL30" di Platform SDK deve essere prima nell'elenco.

Dopo la compilazione viene completata correttamente in Visual C++, il protocollo sarà pronto per l'utilizzo e registrazione automatica.

Test semplice

Per verificare la parte di protocollo innestabile di DB2XML senza connettersi a un database, è possibile digitare il seguente URL nella barra degli indirizzi di Internet Explorer:
db2xml x: / / * test *
Questo emette XML semplice test dati dal gestore di protocollo.

Per esercitare il pieno utilizzo di DB2XML e recuperare dati da un database, Windows 2000 o MDAC 2.5 o versione successiva è necessario sul computer client. Inoltre, deve impostare un file UDL per l'accesso a un database.

L'installazione di MDAC

Assicurarsi che siano stati installati i componenti più recenti di Microsoft Data Access Components (MDAC) in tutti i computer client. Questi può essere scaricati dal seguente sito Web Microsoft:In questo esempio è stato testato con MDAC 2.5.

Configura il File UDL

Il protocollo DB2XML richiede un File di collegamento di dati di Microsoft (con estensione udl) specificare la stringa di connessione per un database. Per ulteriori istruzioni e documentazione su file di collegamento dati e la tecnologia di collegamento dati OLE DB, vedere la sezione "Riferimenti" di questo articolo.

DB2XML fornisce un semplice file di testo CSV denominato "URLlist.txt" e un file di URLlist.udl associato, è possibile utilizzare per la verifica del protocollo tramite il driver ODBC di testo. Correggere il percorso per il catalogo iniziale nel file UDL nella directory in cui si trova attualmente URList.txt. Per example,URLlist.udl:
[oledb]; Everything after this line is an OLE DB initstringDefaultDir=.;Driver=...Initial Catalog=C:\temp\db2xml !! <-- correct this path to point to the directory where urllist.txt resides				
È possibile eseguire test più complessi in altri database mediante la creazione di nuovi file UDL e DSN tramite la finestra di dialogo Proprietà Data Link . Come descritto nella documentazione di collegamento dati, questo è semplice come creare un nuovo file di testo vuoto, rinominare il file per Yourudlfilename.udle aprire il nuovo file UDL. Finestra di dialogo Proprietà Data Link consente di creare una stringa di connessione per qualsiasi driver di provider di dati installati.
Riferimenti
Per istruzioni sulla creazione di un file UDL, vedere i cenni preliminari sulla API di collegamento dati in MDAC 2.5 - riferimento programmatori di OLE DB. In documentazione di MSDN, in questo articolo si trova in:
Platform SDK: Dati di Access Services, Microsoft OLE DB, di riferimento del programmatore OLE DB, parte 2 base OLE DB, capitolo 20: OLE DB principali componenti, le stringhe di connessione e i collegamenti ai dati, di Data Link API Overview

I modelli OLE DB forniti con Visual C++ 6 sono attualmente documentati in:
Documentazione di Visual Studio 6.0: Documentazione di Visual C++, riferimento, libreria Microsoft Foundation Class e modelli, modelli OLE DB
DB2XML

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 260528 - Ultima revisione: 01/10/2015 12:32:59 - Revisione: 6.0

  • kbnosurvey kbarchive kbdownload kbfile kbsample kburlmon kbmt KB260528 KbMtit
Feedback