Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Errore "Impossibile reimpostare la password dell'utente" quando un amministratore tenta di reimpostare la password di un utente che è un membro di un dominio che è stato precedentemente impostato per servizio single sign-on

IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 2671093
PROBLEMA
Si consideri il seguente scenario: un utente non può accedere a un servizio cloud di Microsoft quali Office 365, Microsoft Azure, o di Windows Intune mediante un ID utente che è un membro di un dominio di servizi cloud in precedenza è stato impostato per servizio single sign-on (SSO). In questo scenario, quando un amministratore del servizio cloud tenta di reimpostare la password dell'utente tramite il portale di servizi cloud o Azure Active Directory Module per Windows PowerShell, l'amministratore riceve il seguente messaggio di errore:
Impossibile reimpostare la password dell'utente. Riprovare più tardi.
CAUSA
Questo problema si verifica se l'utente è un membro di un dominio di servizi cloud che è stato precedentemente single sign-on (SSO)-abilitata e se l'ID utente non è stato convertito per utilizzare l'autenticazione standard.

Ad esempio, questo problema può verificarsi se è stato utilizzato il seguente cmdlet Windows PowerShell:
convert-MSOLDomainToStandard –skipuserconversion:$true
SOLUZIONE
Per risolvere questo problema, convertire l'ID utente di un tipo standard (non federato). A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Nella stessa console di Windows PowerShell che consente di verificare il problema, digitare il seguente cmdlet e quindi premere INVIO:
    Convert-MsolFederatedUser -userprincipalname <user ID>
    Nota. In questo cmdlet, il segnapostoID utente> rappresenta l'ID utente.
  2. Assegnare all'utente una password temporanea. La volta successiva che l'utente accede al servizio cloud, è necessario cambiare la password temporanea prima di poter accedere risorse servizio cloud.
ULTERIORI INFORMAZIONI
Nota.I cmdlet di Windows PowerShell in questo articolo richiedono la Azure Active Directory Module per Windows PowerShell.

Per ulteriori informazioni sul Azure Active Directory Module per Windows PowerShell, vedereGestire Azure Active Directory utilizzando Windows PowerShell.

Ulteriore assistenza? Vai al Community di Office 365sito Web o ilForum di Azure Active Directory .

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 2671093 - Ultima revisione: 06/26/2014 09:37:00 - Revisione: 10.0

Microsoft Azure, Microsoft Office 365, Microsoft Office 365 for enterprises (pre-upgrade), Microsoft Office 365 for education  (pre-upgrade), CRM Online via Office 365 E Plans, Microsoft Azure Recovery Services, Office 365 Identity Management

  • o365 o365a o365022013 after upgrade o365062011 pre-upgrade o365e o365m kbmt KB2671093 KbMtit
Feedback