Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

2012 ConfigMgr: Le modifiche apportate a un'applicazione di App-V non sono incluse quando si utilizza il Sequencer di App-V

Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 2683934
Sintomi
Si consideri il seguente scenario:
  • Creazione di un'applicazione di Microsoft Application Virtualization (App-V).
  • Distribuire l'origine per l'applicazione da un punto di distribuzione di System Center 2012 Configuration Manager.
  • È possibile modificare l'applicazione utilizzando il Sequencer di App-V.
  • Distribuire il contenuto per l'applicazione aggiornata nel punto di distribuzione.

In questo scenario, quando gli utenti eseguono l'applicazione, le modifiche non sono inclusi nell'applicazione.
Cause
Questo problema si verifica perché il Sequencer di App-V consente di salvare file SFT dell'applicazione virtuale (sft) utilizzando un nome diverso, quando le modifiche vengono salvate per l'applicazione. Ad esempio, se l'applicazione virtuale è denominato MyApp.sft, il Sequencer di App-V Salva l'applicazione modificato come MyApp_2.sft. Senza regolazione manuale, il tipo di distribuzione per l'applicazione di App-V continuerà a fare riferimento al nome del file SFT originale.
Workaround
Per aggirare questo problema, modificare il tipo di distribuzione per fare riferimento al file SFT corrente manualmente.
Status
Microsoft ha confermato che questo è un problema nei prodotti Microsoft elencati nella sezione "Si applica a".
Informazioni
Poiché il nome del file viene modificato quando si aggiorna un'applicazione di App-V, la replica Delta binario non viene utilizzata per scaricare il contenuto aggiornato ai client. La replica Delta binari è possibile solo quando si lavora con due versioni di un file che hanno lo stesso nome.

Warning: This article has been translated automatically

Proprietà

ID articolo: 2683934 - Ultima revisione: 07/31/2012 17:44:00 - Revisione: 3.1

Microsoft System Center Configuration Manager 2012, Microsoft SoftGrid for Windows Desktops, Microsoft SoftGrid for Terminal Services

  • kbtshoot kbprb kbexpertiseinter kbsurveynew kbmt KB2683934 KbMtit
Feedback
/body>