Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Cassette postali condivise vengono convertite in modo imprevisto a cassette postali degli utenti dopo la sincronizzazione delle directory viene eseguita in una distribuzione di Exchange ibrido

IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 2710029
Nota La procedura guidata Configurazione ibrida inclusa in di Exchange Management Console in Microsoft Exchange Server 2010 non è più supportata. Pertanto, è non devono più utilizzare la procedura guidata Configurazione ibrida precedente. Utilizzare invece la procedura guidata di configurazione di Office 365 ibrida disponibile alla http://aka.ms/HybridWizard. Per ulteriori informazioni, vedere Office 365 ibrida configurazione guidata di Exchange 2010.
PROBLEMA
Si supponga di disporre di una distribuzione di ibridi di Microsoft Exchange Online Microsoft Office 365 e di Microsoft Exchange Server locale. Quando si esegue la sincronizzazione delle directory, le cassette postali che sono state spostate dall'ambiente locale Exchange Online e convertite in cassette postali condivise vengono convertite in modo imprevisto alle normali cassette postali. In questo caso, potrebbe essere Impossibile riconvertire le cassette postali in cassette postali condivise. Se è possibile rendere questa conversione, le cassette postali possono tornare alle cassette postali utente la volta successiva che viene eseguita la sincronizzazione delle directory.

Se non viene assegnata una licenza per l'utente, la cassetta postale potrebbe essere disconnessa. Ciò può causare la perdita di dati potenzialmente irreversibile.

Quando si visualizzano le proprietà delle cassette postali condivise nel portale Office 365, inoltre, che venga visualizzato il seguente messaggio di errore:

Exchange: Impossibile convertire la cassetta postale perché la cassetta postale <guid>è di tipo 'Regular'<b00> </b00> </guid>
CAUSA
Questo problema si verifica se la cassetta postale è stata eseguita la migrazione a Exchange Online come cassetta postale utente normale e successivamente convertito in una cassetta postale condivisa attraverso il centro di amministrazione di Exchange in Exchange Online. In questo caso, la sincronizzazione delle directory vengono replicati gli attributi al cloud. Office 365, quindi converte la cassetta postale condivisa in un normale oggetto UserMailbox . Se non è concesso in licenza all'utente se è terminato il periodo di prova di 30 giorni, la cassetta postale è disconnessa e convertita in un oggetto utente di posta.
RISOLUZIONE
Per risolvere questo problema, spostare nuovamente la cassetta postale per l'ambiente di Exchange locale e quindi convertirla in una cassetta postale condivisa. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Se la cassetta postale in Exchange Online è stato disconnesso, assegnare una licenza per l'utente. In questo modo si riconnette automaticamente la cassetta postale.
  2. Spostare la cassetta postale dell'ambiente di Exchange locale. A tale scopo, creare un nuovo batch di migrazione e selezionare spostare da Exchange Online come tipo di batch.
  3. Convertire la cassetta postale in una cassetta postale condivisa. A tale scopo, aprire Exchange Management Shell e quindi eseguire il comando seguente:
    Set-Mailbox –identity <mailbox identity> -Type Shared
    Nota Quando la cassetta postale viene convertita in una cassetta postale condivisa, l'account utente che ha associato alla cassetta postale è disabilitato. La sincronizzazione delle directory è impostata per impostazione predefinita in modo da includere gli account disabilitati. Tuttavia, se questa configurazione viene modificata, è possibile che l'account utente da eliminare dall'Exchange Online.
  4. Spostare la cassetta postale condivisa in Exchange Online e quindi rimuovere la licenza.
ULTERIORI INFORMAZIONI
Questo comportamento è legato quando è configurata la sincronizzazione delle directory. Per creare correttamente una cassetta postale condivisa in questo scenario, creare innanzitutto la cassetta postale condivisa nell'ambiente locale e quindi eseguirne la migrazione a Exchange Online come una cassetta postale condivisa.

È possibile utilizzare il cmdlet Set-RemoteMailbox per impostare il parametro di tipo della cassetta postale condivisa. Pertanto, è necessario riportare la cassetta postale all'ambiente locale per convertire la cassetta postale.

Ulteriore assistenza? Vai al Community di Office 365 sito Web o il Forum TechNet di Exchange.

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 2710029 - Ultima revisione: 04/26/2016 01:02:00 - Revisione: 14.0

Microsoft Exchange Online, Exchange Server 2016 Enterprise Edition, Exchange Server 2016 Standard Edition, Microsoft Exchange Server 2013 Enterprise, Microsoft Exchange Server 2013 Standard, Microsoft Exchange Server 2010 Enterprise, Microsoft Exchange Server 2010 Standard

  • o365 o365022013 o365e o365m o365a hybrid kbmt KB2710029 KbMtit
Feedback
&t=">"display: none; " src="https://c1.microsoft.com/c.gif?DI=4050&did=1&t=">