Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Controller di dominio non viene avviato, viene generato l'errore c00002e2, o "Scegliere un'opzione" viene visualizzati

Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.

2737463
Sintomi
Un controller di dominio non viene avviato o non viene visualizzata la schermata di accesso. Dopo riavviare il controller di dominio e controllare il processo di avvio, è possibile notare i seguenti sintomi in base al sistema operativo.

Windows Server 2008 R2 o Windows Server 2008
  1. All'avvio, il server si verifica un errore irreversibile e brevemente visualizzato il seguente messaggio di errore:
    STOP: servizi di Directory c00002e2 Impossibile avviare a causa del seguente errore:

    Impossibile trovare la procedura specificata

    Lo stato di errore: 0xc000007a.
  2. Il server passa quindi al menu di avvio per il ripristino o per un normale avvio.
Windows Server 2012

All'avvio, il server passa per il Scegliere un'opzionemenu che consente di continuare o risolvere i problemi.
Cause
Un amministratore utilizzato DISM, pkgmgr. exe o OCSetup. exe per rimuovere il ruolo di DirectoryServices DomainController. Questi strumenti di manutenzione non convalidano se il computer è un controller di dominio.
Risoluzione
Nota Questa procedura presuppone che si dispone di altri controller di dominio di lavoro e si desidera rimuovere servizi di dominio Active Directory dal server. Se non si dispone di altri controller di dominio di lavoro e questo è l'unico controller di dominio nel dominio, è necessario ripristinare un backup dello stato del sistema precedente.

Windows Server 2008 R2 o Windows Server 2008

  1. Riavviare il server mentre si tiene premuto MAIUSC + F8.
  2. Selezionare Modalità ripristino servizi directory (DSRM), quindi accedere utilizzando l'account DSRM.
  3. Verificare che il ruolo è stato rimosso. Ad esempio, per eseguire questa operazione in Windows Server 2008 R2, è possibile utilizzare il comando seguente:
    DISM /online /get-features
  4. Aggiungere il ruolo di DirectoryServices DomainController al server. Ad esempio, per eseguire questa operazione in Windows Server 2008 R2, è possibile utilizzare il comando seguente:
    DISM /online /enable-feature /featurename:DirectoryServices-DomainController
  5. Riavviare e selezionare Modalità ripristino servizi directory nuovamente.
  6. Applicare un parametro /forceremoval per rimuovere servizi di dominio Active Directory dal controller di dominio. Per effettuare questa operazione, eseguire il comando riportato di seguito:
    dcpromo /forceremoval
  7. Per rimuovere i metadati del controller di dominio, utilizzare lo strumento Ntdsutil. exe o DSA. msc.

Windows Server 2012
  1. Al Scegliere un'opzione menu, selezionaRisoluzione dei problemi, fare clic su Impostazioni di avvio, quindi fare clic su Riavviare.
  2. Selezionare Modalità ripristino servizi directory (DSRM), quindi effettuare l'accesso utilizzando la password DSRM.
  3. Verificare che il ruolo è stato rimosso. Per effettuare questa operazione, utilizzare il comando seguente:
    DISM /online /get-features
  4. Aggiungere il ruolo di DirectoryServices DomainController al server. Per effettuare questa operazione, utilizzare il comando seguente:
    DISM /online /enable-feature /featurename:DirectoryServices-DomainController
  5. Riavviare il sistema, seleziona Modalità ripristino servizi directory nuovamente e accedere utilizzando l'account DSRM.
  6. Utilizzare Server Manager o Windows PowerShell e applicare un parametro - ForceRemoval per rimuovere servizi di dominio Active Directory dal controller di dominio. Per effettuare questa operazione, eseguire il comando riportato di seguito:
    Disinstallare-AddsDomaincontroller - ForceRemoval
  7. Per rimuovere i metadati del controller di dominio, utilizzare lo strumento Ntdsutil. exe o DSA. msc.
Informazioni
Utilizzare sempre il modulo ServerManager Windows PowerShell o Server Manager per rimuovere i file binari del ruolo Servizi di dominio Active Directory. Questi strumenti stabilire se un server è un controller di dominio attivo e non consentono di rimuovere i file critici.

Per ulteriori informazioni sulla rimozione dei metadati del controller di dominio, visitare il seguente sito Web Microsoft TechNet:

Pulizia dei metadati del Server
http://technet.microsoft.com/en-us/library/Cc816907.aspx

Se si tratta del dominio solo server nel dominio, non rimuovere servizi di dominio Active Directory dal server. Invece, ripristinare lo stato del sistema dal backup più recente.

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 2737463 - Ultima revisione: 09/12/2012 19:40:00 - Revisione: 2.0

  • Windows Server 2012 Datacenter
  • Windows Server 2012 Standard
  • Windows Server 2008 Datacenter
  • Windows Server 2008 Enterprise
  • Windows Server 2008 R2 Datacenter
  • Windows Server 2008 R2 Enterprise
  • Windows Server 2008 R2 Standard
  • Windows Server 2008 Standard
  • kbmt KB2737463 KbMtit
Feedback