Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Clonazione del controller di dominio non ricreare tutti i nomi principali di servizio

Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 2742874
Sintomi
Utilizzare il virtualizzato Domain Controller (VDC) clonazione funzionalità introdotte in Windows Server 2012. Dopo clonare un nuovo controller di dominio, è possibile trovare che non tutti i nomi principali di servizio (SPN) vengono ricreati nel nuovo controller di dominio.

Quando si esamina il problema, è possibile notare se un set di tre parti SPN include un nome NetBIOS che dispone di una porta e nome NetBIOS altrimenti identico, non dispone di una porta, la voce non porta non viene ricreata utilizzando il nuovo nome del computer.

Ad esempio, si nota negli esempi seguenti con nomi identici NetBIOS:
  • customspn / DC1:200 / app1-Questo SPN tre parti dispone di una porta (: 200) specificato. In questo scenario, il SPN verrà ricreato utilizzando il nome completo del computer. il SPN non viene ricreata utilizzando il nuovo nome NetBIOS del computer.
  • DC1/customspn/app1-Questo SPN tre parti non dispone di una porta specificata. In questo scenario, il SPN non viene ricreato utilizzando il nuovo nome computer

Entità che non dispongono di tre parti, tuttavia, sono che tutti i nomi ricreati e completi vengono ricreati, indipendentemente se sono specificate le porte. Ad esempio, si nota che negli scenari seguenti, SPN vengono ricreati:
  • customspn / DC1:202
  • customspn/DC1
  • customspn/DC1.corp.contoso.com:202
  • customspn/DC1.corp.contoso.com
Cause
Questa è una limitazione del processo di ridenominazione del controller di dominio in Windows e non è specifica per la clonazione.
Risoluzione
Creare manualmente le voci mancante utilizzando SETSPN.EXE o il cmdlet Windows PowerShell Set AdComputer .
Informazioni
Tre parti SPN non sono completamente gestiti dal controller di dominio ridenominazione logica in qualsiasi scenario. Servizi di Windows inclusi sono interessati da questo problema. Infatti, i servizi di ricreare qualsiasi SPN mancanti necessarie. Altre applicazioni potrebbero richiedere di immettere il nome SPN manualmente per risolvere il problema. Per ulteriori informazioni, consultare la documentazione del prodotto.

Per ulteriori informazioni su come configurare e risolvere VDC con dettagli e istruzioni dettagliate, vedere i seguenti siti Web Microsoft:

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 2742874 - Ultima revisione: 09/21/2012 23:07:00 - Revisione: 1.0

  • kbmt KB2742874 KbMtit
Feedback
/html>