Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Architettura di Cambio rapido utente

Il supporto per Windows XP è terminato

Il supporto Microsoft per Windows XP è terminato l Ulteriori informazioni su come continuare a essere protetti.

Questo articolo è stato precedentemente pubblicato con il codice di riferimento I294737
Il supporto formale per Microsoft Windows XP verrà reso disponibile da Microsoft a partire dal 25 ottobre 2001. Fino ad allora è possibile comunicare con controparti, partner e Microsoft Most Valuable Professional (MVP) utilizzando i newsgroup in linea. L'accesso ai newsgroup Microsoft è disponibile dal seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
Sommario
In questo articolo viene descritta la funzionalità Cambio rapido utente che consente l'esecuzione contemporanea di varie sessioni utente. L'articolo descrive inoltre come creare un ambiente con più desktop.
Informazioni
Vi sono varie parti del sistema operativo che interagiscono con la funzionalità Cambio rapido utente:
  • Winlogon: si tratta del sottosistema di accesso di Windows XP. Winlogon comprende Winlogon.exe, Msgina.dll e altri componenti che forniscono servizi di identificazione e autenticazione utente per il sistema operativo.
  • Sottosistema utenti di Windows: contiene supporto per le interfacce di programmazione desktop che supportano la creazione di più desktop e l'impostazione del desktop correntemente visibile.
  • Sottosistema della protezione: contiene le funzionalità di protezione di Windows, compreso il supporto per gli elenchi di controllo di accesso (ACL) e i token di protezione degli utenti.
  • Shell di Windows: si tratta dell'interfaccia utente di Windows. Contiene il menu di avvio, la barra delle applicazioni, l'interfaccia utente per la gestione di file e cartelle e il Pannello di controllo.
Per accedere a un computer in cui è attivata la funzionalità Cambio rapido utente:
  1. Quando il computer si riavvia viene visualizzata la schermata iniziale. In questa schermata l'utente immette le informazioni di identificazione che lo riguardano e, se necessario, la password. La schermata iniziale si trova su un desktop detto desktop di Winlogon, spesso indicato come desktop protetto perché in esso non possono essere eseguiti altri programmi.
  2. Dopo che l'utente ha immesso le informazioni di identificazione corrette, le credenziali vengono autenticate in Winlogon.
  3. Il token e il profilo utente vengono restituiti a Winlogon dal file Msgina.dll.
  4. Viene eseguito il controllo dell'elenco di utenti correntemente connessi al computer. Se l'utente è già incluso nell'elenco, viene visualizzato il desktop esistente per l'utente e la procedura di accesso termina qui.
  5. Se non è già connesso al computer, viene creato un nuovo thread per l'utente e le informazioni vengono trasferite a questo thread.
  6. Il thread dell'utente crea un nuovo desktop, imposta l'ambiente e avvia la shell sul desktop appena creato. Le informazioni relative al thread e al desktop vengono aggiunte all'elenco di utenti correntemente connessi al computer. Viene visualizzato il nuovo desktop dell'utente e la procedura di accesso si conclude.
Per disconnettersi da un computer o cambiare utente in un computer in cui è attivata la funzionalità Cambio rapido utente:
  1. i thread dell'utente rimangono in attesa dell'evento di disconnessione associato al thread che verrà segnalato, questo si verifica quando l'utente si disconnette dal computer. Una volta che l'utente si è disconnesso dal computer il suo thread termina.
  2. In qualsiasi momento precedente alla disconnessione dal computer, l'utente può avviare una operazione (ad esempio cambiare utente) che consenta al computer di tornare alla schermata iniziale senza segnalare al thread che si è verificato un evento di disconnessione. Quando ciò si verifica, il desktop dell'utente continua ad essere in esecuzione unitamente a tutti i programmi da esso avviati. L'utente non vede nessuno di questi programmi perché il desktop è nascosto. Il desktop è indicato come non più attivo a causa del cambio di utente, mentre lo è ancora.
  3. Quando è visualizzata la schermata iniziale qualunque utente può essere identificato e autenticato. Se per un utente vi è già un desktop attivo che risulta invece disattivato a causa del cambio di utente, sarà questo desktop a divenire il desktop attivo. Lo stato del programma dell'utente viene mantenuto perché non è stato necessario chiudere nessuno dei programmi quando si è verificato il cambio di utente. Se non esiste un desktop attivo per l'utente ne viene creato uno nuovo.
I seguenti servizi si servono della funzionalità Cambio rapido utente:
  • Servizi terminal: offrono un ambiente caratterizzato da più sessioni che consente a più utenti di rimanere connessi al computer contemporaneamente. Se questo servizio non viene avviato, al computer potrà connettersi un solo utente alla volta.
  • Servizi di compatibilità di Cambio rapido utente: alcuni programmi sono stati progettati per l'esecuzione in ambienti monoutente. Il servizio consente di eseguire molti di questi programmi in un ambiente multiutente.
Proprietà

ID articolo: 294737 - Ultima revisione: 08/07/2007 05:37:00 - Revisione: 1.2

  • Microsoft Windows XP Professional
  • Microsoft Windows XP Home Edition
  • kbinfo kbenv KB294737
Feedback