Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Informazioni su come rinominare il sito di SharePoint Online da *. microsoftonline.com per *. sharepoint.com utilizzando lo strumento self-service

IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 3053838
INTRODUZIONE
In questo articolo contiene informazioni sulla ridenominazione di siti SharePoint Online da *. microsoftonline.com per *. sharepoint.com utilizzando lo strumento self-service. Vengono inoltre illustrati scenari di risoluzione dei problemi che è necessario essere consapevoli di come parte del sito la ridenominazione di processo e offre soluzioni per scenari comuni.

Nota In questo articolo si applica solo a quei siti di SharePoint Online che dispongono di un URL che contiene. microsoftonline.com. Si tratta di siti che sono stati creati prima di Office 365 e che sono state migrate a Office 365.
ULTERIORI INFORMAZIONI
A partire dal 1 ° gennaio 2017, SharePoint Online i siti che utilizzano il *. formato URL microsoftonline.com verrà rinominato per utilizzare il *. formato URL sharepoint.com. Il *. microsoftonline.com formato utilizzato per i siti che sono stati creati prima di Office 365 in BPOS (Business Productivity Online Services). Lo spostamento del *. sharepoint.com il formato di denominazione consente ai siti utilizzare funzionalità aggiuntive di Office 365, ad esempio il modello di applicazione.

Supportiamo Rinomina automatica e si consiglia di utilizzare l'opzione Rinomina automatica in modo che è possibile controllare esattamente quando si verifica questa modifica. Se si decide di non self rinominare ogni sito, abbiamo le rinominerà automaticamente, inizio gennaio 1,2017.

Come si verificherà la ridenominazione?

È supportata self-Rinomina. Si consiglia di utilizzare l'opzione Rinomina automatica in modo che è possibile controllare esattamente quando si verifica questa modifica. Per ulteriori informazioni su come eseguire una ridenominazione automatica, vedere le informazioni nella sezione seguente. A partire dal 1 ° gennaio 2017, vogliamo essere rinominare qualsiasi URL di raccolta del sito SharePoint Online di *. microsoftonline.com, a *. SharePoint.com che non è stata utilizzata l'opzione Rinomina automatica.

Ridenominazione automatica

Per rinominare il sito BPOS, attenersi alla seguente procedura:
  1. Downloadand installare la versione più recente di SharePoint Online Management Shell. Per ulteriori informazioni, vedere il seguente sito Web Microsoft:
  2. In SharePoint Online Management Shell, utilizzare i seguenti comandi per rinominare il sito. Quando si eseguono questi comandi, tenere presente quanto segue:
    • SostituireNomeDominio> con il dominio utilizzato per l'organizzazione.
    • Il primo URL deve essere l'URL del centro di amministrazione di SharePoint.
    • Il secondo URL deve essere l'URL del sito BPOS esistente che si desidera rinominare.
    • L'URL di terzo è l'URL di destinazione. Deve iniziare con il nome di dominio utilizzato per l'organizzazione in Office 365, seguito da un trattino (-). È possibile personalizzare la stringa "portal1", ma dovrebbe essere meno di 10 caratteri. Si consiglia di "portaleN", dove N corrisponde al numero dell'URL BPOS originale.
    $adminURL = 'https://<yourdomain>-admin.sharepoint.com'$bposURL = 'https://<yourdomain>-1.sharepoint.microsoftonline.com'$targetURL = 'https://<yourdomain>-portal1.sharepoint.com' Connect-SPOService $adminURL # enter credentials when you're prompted$site = Get-SPOSite $bposURLSet-SPOSite $site -newUrl $targetURL
    Il comando deve essere eseguita rapidamente, ma può richiedere più tempo per siti di grandi dimensioni. In tal caso, lo stato del sito deve essere "Ridenominazione" durante la migrazione.

    Per ulteriori informazioni sul cmdlet Set-SPOSite, vedere il seguente sito Web Microsoft:

Vantaggi della ridenominazione

Ridenominazione di un sito risolverà i problemi sono vedere il seguente sito Web Microsoft:
2909925È possibile utilizzare il modello di applicazione di SharePoint 2013 o la piattaforma del flusso di lavoro di SharePoint 2013 su un sito di SharePoint Online che è stata eseguita la migrazione da BPOS-S

Problemi comuni

ScenarioSoluzione
Segnalibri esistenti agli URL in formato meno recente non funzionino più correttamente.Ricreare i segnalibri per utilizzare il formato del nuovo URL. Vecchio sito formato URL non effettuerà il reindirizzamento al nuovo sito URL.

Per utenti esperti o organizzazioni, è possibile utilizzare criteri di gruppo per creare automaticamente collegamenti per il nuovo URL. Per ulteriori informazioni, visitare il seguente sito Web Microsoft:
Collegamenti ipertestuali a URL in formato meno recente che si trovano nei documenti di Office e nei siti di SharePoint esistenti non funzionano correttamente.

Si riceve i messaggi di errore seguente:

Impossibile trovare la pagina Web
o
HTTP/1.1 200 OK Server: Microsoft-IIS/8.5
Ricreare i collegamenti ipertestuali nei documenti di Office e nei siti di SharePoint.
OneDrive per la sincronizzazione di Business per i siti che utilizzano l'URL in formato meno recente con l'applicazione di sincronizzazione non funziona.Interrompere la sincronizzazione e quindi sincronizzare nuovamente il contenuto dei siti che utilizzano l'URL del nuovo formato. Per ulteriori informazioni su come effettuare questa operazione, visitare i seguenti siti Web Microsoft:NotaIn questo scenario si applica anche per la sincronizzazione quando si utilizza SharePoint Workspace 2010. È necessario risincronizzare i siti utilizzando il nuovo formato URL.
Ricerca restituisce risultati da siti che utilizzano il vecchio URL.Consentire a diversi giorni per l'indicizzazione per aggiornarsi.
Nodi di spostamento nell'archivio termini potrebbero essere necessario regolare.Se impostati spostamento gestita utilizzando i set di termini nell'archivio termini, gli URL che vengono utilizzati per lo spostamento potrebbero essere necessario modificare se loro specificato come URL assoluti.
Gli URL nei risultati promossi vengono interrotti.Se è stato impostato le regole di query con risultati promossi rivolta agli URL che vengono modificati, è necessario modificarle dopo l'operazione di ridenominazione.

Per ulteriori informazioni su questa funzionalità, visitare il seguente sito Web Microsoft:
Sul sito, sarà necessario reinstallare le applicazioni ospitate esternamente.Perché hanno riferimenti all'URL precedente, l'unica opzione è necessario reinstallare l'applicazione.
Per i siti di progetto in linea o di Business Intelligence, nel caso di rapporti di Excel personalizzati eseguiti su elenchi di SharePoint o progetto dati in linea, la stringa di connessione non funziona più.Aprire il report interessati e quindi correggere l'URL per ogni connessione dati che fa riferimento il vecchio URL. Connessioni dati out-of-box verranno risolto dall'operazione di ridenominazione.
Il *. microsoftonline.com URL potrebbe non essere più necessario per tutte le configurazioni firewall locale.Per ulteriori informazioni, visitare il seguente sito Web Microsoft:
Qualsiasi locale Active Directory oggetti Criteri di gruppo applicati a computer locali che fanno riferimento al vecchio formato che URL potrebbero non essere in Data. Ad esempio, la home page del browser, le configurazioni di zona di protezione del browser e così via.Aggiornamento di Active Directory dei criteri di gruppo in cui viene fatto riferimento il vecchio URL.
Le unità connesse che fanno riferimento il vecchio formato che URL diventerà non è aggiornato.Aggiornare gli URL obsoleti utilizzando la procedura descritta nel seguente articolo della Microsoft Knowledge Base:
2616712 Come configurare e risolvere i problemi di unità di rete che si connettono ai siti di SharePoint Online in Office 365
Connessioni di INVIO per la gestione dei record che fanno riferimento al vecchio formato URL diventeranno obsoleti.Aggiornare le connessioni di INVIOutilizzando le informazioni sul seguente sito Web Microsoft:

Cosa aspettarsi prima, durante e dopo la migrazione

Durante il processo di migrazione, si verificherà una finestra di sola lettura dei siti interessati che dura pochi minuti.

Ulteriore assistenza? Vai al Community di Office 365 sito Web.

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 3053838 - Ultima revisione: 08/27/2016 19:36:00 - Revisione: 10.0

Microsoft Office SharePoint Online

  • o365 o365e o365p o365a o365m o365022013 kbmt KB3053838 KbMtit
Feedback
/html>