Come riassociare le macchine virtuali isolate con un'istanza del servizio ruolo di macchina virtuale in System Center 2012 R2 con aggiornamento cumulativo 7

IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 3083085
Se si dispone di Microsoft System Center 2012 R2 aggiornamento cumulativo 7 o versione successiva di Virtual Machine Manager (VMM) nell'ambiente in uso, è possibile riassociare ora una macchina virtuale orfana con il proprio ruolo di servizio o VM dopo che il server host è recommissioned a VMM. Ciò è utile se il servizio o macchine virtuali ruolo VM sono orfane durante l'host di aggiunta o rimozione ciclo. Questo metodo è utile anche per implementare scenari di Backup e ripristino per i ruoli di macchine Virtuali e servizi.

Che in precedenza era il problema?

  • In alcuni casi, un host o un cluster può essere disattivato da VMM e deve essere ripristinato. Se tali host o un cluster erano ospitato macchine virtuali che fanno parte di un qualsiasi ruolo di servizio o macchine Virtuali, si è non verificato nessuna opzione prima di UR7 per gli amministratori VMM riassociare le macchine virtuali per i rispettivi ruoli di servizio o VM.
  • Se i servizi di recupero del sito vengono utilizzati quando il sito primario viene interrotto, le macchine virtuali vengono recuperate nel sito secondario. Dopo i modelli di assistenza è diventato disponibili nel sito secondario, non è stato possibile in precedenza da associare alle macchine virtuali recuperate l'istanza del servizio appena distribuito.
Come è riassociare la macchina virtuale?
Utilizzando il seguente cmdlet, è ora possibile riassociare la macchina virtuale per il suo ruolo di servizio o VM.

Insieme di parametri: servizio
Join-SCVirtualMachine [: VM] <VM></VM> -ComputerTier <ComputerTier></ComputerTier> [<CommonParameters></CommonParameters>]

Parametro impostato: VM Role

Join-SCVirtualMachine [: VM] <VM></VM> -VMRole <CloudVMRole></CloudVMRole> [<CommonParameters></CommonParameters>]
Questo cmdlet viene eseguito un'operazione di riassociazione in VMM. Questa operazione esegue una serie di convalide che consentono di verificare la compatibilità della macchina virtuale con il modello di servizio. Fare clic su qui Per visualizzare l'elenco dei controlli di convalida.

Dettagli parametro

-VM<VM></VM>
Questo parametro indica la macchina virtuale isolata che devono essere aggiunti a un ruolo di servizio o VM.

Alias Nessuno
Richiesta? True
Posizione? 1
Valore predefinito Nessuno
Accettare l'Input della Pipeline? True (ByValue)
Accetta i caratteri jolly? False
-ComputerTier<ComputerTier></ComputerTier>
Utilizzare questo parametro per specificare il livello di computer di un'istanza del servizio a cui devono essere unite in join la macchina virtuale.
Alias Nessuno
Richiesta? True
Posizione? Denominato
Valore predefinito Nessuno
Accettare l'Input della Pipeline? False
Accetta i caratteri jolly? False
-VMRole<CloudVMRole></CloudVMRole>
Utilizzare questo parametro per specificare il ruolo a cui devono essere unite in join la macchina virtuale.
Alias Nessuno
Richiesta? True
Posizione? Denominato
Valore predefinito Nessuno
Accettare l'Input della Pipeline? False
Accetta i caratteri jolly? False

Esempi

Esempio 1: Aggiunta di una macchina virtuale isolata a un livello di servizio

$vm = get-SCVirtualMachine – nome "PS-Web-001"
$ct = get-SCComputerTier – nome "MyService-WebTier"
Join-SCVirtualMachine -VM $vm-ComputerTier $ct

Esempio 2: Aggiunta di una macchina virtuale isolata a un VMRole

$vm = get-SCVirtualMachine – nome "PS-Web-001"
$vmRole = get-CloudResource – nome "PetShop"
Join-SCVirtualMachine -VM $vm – VMRole $vmRole

Schermate

Schermata riportata di seguito viene illustrato il comportamento di VMM prima dell'introduzione di questa funzionalità. Nel riquadro servizi VMM mostra che mancano le macchine virtuali per l'istanza del servizio.



Nell'immagine riportata di seguito viene illustrato il comportamento dopo che le macchine virtuali sono riassociate all'istanza del servizio.



Ipotesi prima associare la macchina virtuale

  • Si presuppone che la macchina virtuale è in esecuzione e che tutte le applicazioni di guest e tutti i servizi in esecuzione su di esso siano intatti.
  • Il livello di computer a cui appartiene la macchina virtuale è necessario eseguire inferiore il conteggio massimo di istanza. L'aggiornamento del dominio per l'operazione di join è simile alla scalabilità orizzontale.
  • La macchina virtuale che viene riassociata deve essere quella che faceva parte di una distribuzione del ruolo di servizio o VM. Inoltre, esso non deve essere modificato in modo che non è il controllo di convalida di VMM. (Vedere la sezione "Elenco dei controlli di convalida" per un elenco completo dei controlli).
Una precisazione

Il processo di unione di una macchina virtuale a un ruolo di servizio o alla macchina virtuale che utilizza il bilanciamento del carico non è supportato. Se si tenta di partecipare a una macchina virtuale a un ruolo tale macchina virtuale o di servizio, l'utente deve configurare le impostazioni di bilanciamento del carico manualmente.

Elenco dei controlli di convalida
Di seguito è l'elenco dei controlli di convalida che vengono eseguiti per verificare la compatibilità della macchina virtuale con il modello di servizio.

Stato macchina virtuale e ComputerTier

La macchina virtuale deve essere in esecuzione e il livello di computer deve essere stato distribuito. Inoltre, poiché questa operazione è simile a scalabilità orizzontale, il numero totale di macchine virtuali per il livello non deve superare il limite massimo.

  • Verificare se la macchina virtuale è in esecuzione.
  • Controllare se la macchina virtuale è già associata a un livello di computer.
  • Controllare se il livello di computer è stato distribuito.
  • Verificare se il valore VMInstanceCount del livello inferiore al massimo.
Verifica dell'ambito di macchina virtuale

Un servizio può essere distribuito su un'area o un HostGroup. La macchina virtuale deve essere nell'ambito del Cloud o HostGroup in cui viene distribuito il servizio.
  • Verificare se la macchina virtuale nell'ambito dell'istanza del servizio.
  • Verificare se il proprietario della macchina virtuale è lo stesso proprietario dell'istanza del servizio.
  • Verificare se il UserRole della macchina virtuale è uguale a quello dell'istanza del servizio.
Controlli di rete

Base minima verificata su reti di macchina virtuale e i tipi di indirizzi IP che dovrebbero essere presenti su una macchina virtuale.
  • Se è presente una scheda di rete virtuale (scheda di rete virtuale o vNIC) nella macchina virtuale corrispondente alla rete della macchina virtuale, per ogni scheda di rete è definito dal modello.
  • Controllare i tipi di indirizzo IP.
Verifica dello stato dell'agente di guest

Se il modello di macchina virtuale del livello di computer richiede l'agente di guest deve essere presente nella macchina virtuale, vengono eseguiti i seguenti controlli:
  • Verificare che vi sia un agente di guest nella macchina virtuale.
  • Verificare se l'agente di guest risponde (heartbeat).
  • Verificare la versione dell'agente di guest.
Nota Un livello di computer ha uno o più LBVips (VIP del sistema di bilanciamento del carico) è associato, se il conteggio delle istanze livello macchina è zero (0), questo cmdlet non può essere utilizzato per associare una macchina virtuale a un livello tale.

Per un livello di computer con LBVips, vale a dire la macchina virtuale a cui è in corso non può essere sulla prima macchina virtuale del livello. Deve avere almeno una macchina virtuale esistente che può essere ottenuta mediante lo scaling out tale livello. In questo caso, è consigliabile che a scalare verso il livello per almeno una macchina virtuale. Utile per evitare problemi che influiscono sul cluster di bilanciamento carico di rete in cui il livello che non si disponga di un nodo di bilanciamento carico di rete e si tenta di aggiungere un membro VIP che non viene individuata.

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 3083085 - Ultima revisione: 07/31/2015 07:28:00 - Revisione: 2.0

Microsoft System Center 2012 R2 Virtual Machine Manager

  • kbsurveynew kbinfo kbhowto kbmt KB3083085 KbMtit
Feedback