Aggiornamento cumulativo 8 per Windows Azure Pack

IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 3096392
Introduzione
In questo articolo vengono descritti i problemi risolti nell'aggiornamento cumulativo 8 per Service Pack di Windows Azure. Inoltre, in questo articolo contiene le istruzioni di installazione per l'aggiornamento cumulativo 8 per Service Pack di Windows Azure.

Problemi risolti in questo aggiornamento cumulativo

Service Pack di Windows Azure

  • Problema 1:Gli amministratori non possono offrire e titolari non possono utilizzare più indirizzi IP esterni per ogni connessione NAT
    Anche di Virtual Machine Manager (VMM) dispone di funzionalità per allocare gli indirizzi IP per questo scopo, le esperienze di amministratore WAP e Tenant non forniscono tali funzionalità. Gli amministratori ora possono assegnare un set di indirizzi IP esterni per i locatari da utilizzare quando si creano regole NAT. La quota di indirizzo IP da impostare dall'amministratore tramite l'estensione di amministratore portale VM.

    NotaPer i piani esistenti, il portale di amministrazione Mostra la quota "Indirizzo IP esterno" come "0" quando in realtà, come avviene per un piano esistente dovrebbe visualizzare "Unlimited". Verrà risolto il problema dell'interfaccia utente nelle versioni future.
  • Problema 2:Inquilini è possono creare solo un singolo punto di arresto per ogni macchina virtuale
    Gli amministratori possono creare piani con quote che consentono di inquilini per creare più punti di arresto VM.
  • Problema 3:Un'eccezione imprevista generata dal comando PowerShell "Get-MgmtSvcSqlDatabase"
    Il comando Get-MgmtSvcSqlDatabase recuperare le informazioni di database SQL. Nell'esempio seguente restituiscono l'eccezione "Riferimento di oggetto non impostato su un'istanza di un oggetto":
    • Get-MgmtSvcSqlDatabase - AdminUri $AdminUri-"someid" Token $Token - HostingServerId - DisableCertificateValidation
    • Get-MgmtSvcSqlDatabase - AdminUri $AdminUri-HostingServerId - $Token Token $hostserver. ServerId-nome "nome" - DisableCertificateValidation
    • Get-MgmtSvcSqlDatabase - AdminUri $AdminUri-HostingServerId - $Token Token "someserverid"-datatest"nome" - DisableCertificateValidation


    Dopo avere applicato questo aggiornamento, ilGet-MgmtSvcSqlDatabasecomando ora restituisce le informazioni del database in tutti i casi previsti.
  • Problema 4:Eccezione imprevista generata dal comando PowerShell "Rimuovi-MgmtSvcMySqlHostingServer
    Il comando ha esito negativo con l'eccezione "Indice (in base zero) deve essere maggiore o uguale a zero e minore della dimensione dell'elenco di argomenti" durante l'esecuzione di istruzioni analogo al seguente:
    • Rimuovi-MgmtSvcMySqlHostingServer - AdminUri $AdminUri-$Token - HostingServerId $HostServer [0] di Token. ServerId - DisableCertificateValidation
    • Rimuovi-MgmtSvcMySqlHostingServer - AdminUri $AdminUri-"someserverid" Token $Token - HostingServerId - DisableCertificateValidation


    Dopo avere applicato questo aggiornamento, il Rimuovi-MgmtSvcMySqlHostingServer comando verrà eseguito come previsto la rimozione dei server in tutti i casi previsti.
  • Problema 5: Quando si crea una macchina virtuale tramite il portale Tenant, le caselle a discesa del menu non sono ordinate.
    Quando un affittuario tenta di creare una macchina virtuale e l'elenco degli elementi è maggiore di alcuni elementi, diventa molto più difficile trovare il modello o l'immagine di computer necessari.

    Dopo avere applicato questo aggiornamento, entrambi gli elementi si trovano nell'elenco a discesa di "Creazione rapida" di raccolta.
  • Associare l'ISO in una macchina virtuale alla generazione 2 (Gen2) non funziona dopo 3-4 collegare o scollegare le operazioni
    Connetti e scollegare le operazioni sui dischi ISO o Gen2 VM allocare schede mai rilasci di riutilizzo.

    Dopo avere applicato questo aggiornamento, disco adattatore consente di scollegare il adapterto essere riutilizzati nuovamente.
  • Problema 7:Supporto per la gestione schermato VM quando si esegue in anteprima di Windows Server 2016
    In anteprima di Windows Server 2016, inquilini Impossibile creare e gestire macchine virtuali schermate.
  • Problema 8: Altre correzioni per migliorare la qualità generale del prodotto

Come ottenere e installare l'aggiornamento cumulativo 8 per Service Pack di Windows Azure

Informazioni sul download

Pacchetti di aggiornamento per Windows Azure Pack sono disponibili da Windows Update o tramite download manuale.

Windows Update

Come ottenere e installare un pacchetto di aggiornamento da Windows Update, attenersi alla seguente procedura su un computer che dispone di un componente di Windows Azure Pack installato:
  1. Fare clic su Inizio, quindi fare clic su Pannello di controllo.
  2. Nel Pannello di controllo fare doppio clic su Windows Update.
  3. Nella finestra Windows Update, fare clic su Verificare in linea per gli aggiornamenti da Microsoft Update.
  4. Fare clic su Sono disponibili aggiornamenti importanti.
  5. Selezionare il pacchetto di rollup di aggiornamento e quindi fare clic su OK.
  6. Fare clic su Installare gli aggiornamenti Per installare il pacchetto di aggiornamento.

Catalogo di Microsoft Update

Visitare il seguente sito Web per scaricare manualmente i pacchetti di aggiornamento dal catalogo di Microsoft Update:


Istruzioni di installazione

Le istruzioni di installazione disponibili per i seguenti componenti di Windows Azure Pack:
  • Sito tenant
  • API tenant
  • API pubblica tenant
  • Sito di amministrazione
  • API di amministrazione
  • Autenticazione
  • Autenticazione di Windows
  • Utilizzo
  • Monitoraggio
  • Microsoft SQL
  • MySQL
  • Raccolta di applicazioni Web
  • Sito di configurazione
  • Best Practices Analyzer
  • PowerShell API
Per installare i file MSI di aggiornamento per ogni componente del Service Pack di Windows Azure (WAP), attenersi alla seguente procedura:
  1. Se il sistema operativo (ovvero, se gestisce il traffico di clienti), pianificare i tempi di inattività dei server Azure. Il Service Pack di Windows Azure attualmente non supporta gli aggiornamenti in sequenza.
  2. Interrompere o reindirizzare il traffico di clienti ai siti che si considera soddisfacente.
  3. Creare backup dei computer.

    Note
    • Questo aggiornamento non include modifiche apportate al database. In genere, si consiglia di conservare copie di backup del database corrente.
    • Se si utilizzano le macchine virtuali, eseguire snapshot dello stato corrente.
    • Se non si siano utilizzando macchine virtuali, eseguire il backup di ogni MgmtSvc-* cartella all'interno della directory inetpub su ogni computer in cui è installato un componente WAP.
    • Raccogliere informazioni e file correlati per i certificati, le intestazioni host e le modifiche di porta.


  4. Se si utilizza un tema per il sito tenant di Service Pack di Windows Azure, è necessario seguire queste istruzioni per conservare le modifiche del tema prima di eseguire l'aggiornamento.
  5. Eseguire l'aggiornamento tramite Microsoft Update direttamente su ciascun nodo o tramite il server di Windows Server Update Services (WSUS).
  6. Per ogni nodo sotto Il bilanciamento del carico, eseguire gli aggiornamenti per i componenti nell'ordine seguente:
    1. Se si utilizza i certificati autofirmati originali installato da WAP, l'operazione di aggiornamento verrà sostituirli. È necessario il nuovo certificato di esportazione e importazione per gli altri nodi con Bilanciamento del carico. Questi certificati sono CN = MgmtSvc-* modello di denominazione (firmato).
    2. Aggiorna i servizi di Provider di risorse (RP) (SQL Server, My SQL, SPF/VMM, siti Web) in base alle esigenze. E assicurarsi che i siti RP siano in esecuzione.
    3. Aggiornare il sito API tenant, tenant public API, nodi API amministratore e amministratore e tenant siti di autenticazione.
    4. Aggiornare i siti di amministratore e tenant.


  7. Attivare il nuovo supporto per SQL Server Resource Governor. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
    1. Scaricare e aprire il Script di PowerShell utilizzando un editor di testo (o Windows PowerShell ISE). Questo script verrà modificato i database di Azure Pack.
    2. Modificare la stringa di connessione seguente:

      $wapConnectionString = "server =NomeServer; uid = sa; pwd =passworddatabase = master. "

    3. Eseguire lo script con privilegi di amministratore sul computer che contiene il modulo di gestione-PowerShellAPI-Svc. Si tratta di computer che eseguono le operazioni seguenti:
      • Estensione di utilizzo
      • Estensione di raccolta di Web App
      • Estensione di SQL Server
      • Estensione di MySQL

  8. Se tutti i componenti vengono aggiornati e funzionano come previsto, è possibile avviare aprire il traffico ai nodi aggiornati. In caso contrario, vedere la sezione "Istruzioni di Rollback".

Istruzioni di rollback

Nel caso in cui si verifica un problema e verificare che è necessario eseguire un rollback, procedere come segue:
  1. Se gli snapshot sono disponibili dal passaggio 3B nella sezione "Istruzioni di installazione", si applicano le istantanee. Se sono presenti Nessuno snapshot, andare al passaggio successivo.
  2. Utilizzare il backup richiesto nei passaggi da 3A e 3c nella sezione "Istruzioni di installazione" per ripristinare i database e i computer.

    Non lasciare il sistema in uno stato parzialmente aggiornato. Eseguire le operazioni di rollback in tutti i computer su cui dove è stato installato Service Pack di Windows Azure, anche se l'aggiornamento non riuscito su un nodo.

    Consigliato Eseguire Windows Azure Pack Best Practice Analyzer su ciascun nodo del Service Pack di Windows Azure per assicurarsi che gli elementi di configurazione siano corretti.
  3. Aprire il traffico ai nodi ripristinati.


File che vengono aggiornati in questo aggiornamento cumulativo


Nome del fileDimensione in byteVersione
MgmtSvc-AdminAPI.msi4,304,896 3.28.8196.48
MgmtSvc-AdminSite.msi17,616,896 3.28.8196.48
MgmtSvc-AuthSite.msi12,083,200 3.28.8196.48
MgmtSvc-Bpa.msi917,504 3.28.8196.48
MgmtSvc-ConfigSite.msi7,950,336 3.28.8196.48
MgmtSvc-Monitoring.msi4,472,832 3.28.8196.48
MgmtSvc-MP. msi1,519,616 3.28.8196.48
MgmtSvc-MySQL.msi3,952,640 3.28.8196.48
MgmtSvc-PowerShellAPI.msi3,850,240 3.28.8196.48
MgmtSvc-SQLServer.msi4,276,224 3.28.8196.48
MgmtSvc-TenantAPI.msi4,288,512 3.28.8196.48
MgmtSvc-TenantPublicAPI.msi4,358,144 3.28.8196.48
MgmtSvc-TenantSite.msi19,103,744 3.28.8196.48
MgmtSvc-Usage.msi4,407,296 3.28.8196.48
MgmtSvc-WebAppGallery.msi4,083,712 3.28.8196.48
MgmtSvc-WindowsAuthSite.msi4,304,896 3.28.8196.48

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 3096392 - Ultima revisione: 10/28/2015 04:06:00 - Revisione: 1.0

Microsoft System Center 2012 R2, Windows Azure Pack

  • kbqfe kbsurveynew kbfix kbexpertiseinter atdownload kbmt KB3096392 KbMtit
Feedback