Aggiornamento 1602 premio sistema di piattaforma Cloud

IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 3141090
Sommario
Aggiornamento 1602 premio sistema piattaforma Cloud (CPS) 1.0 include aggiornamenti critici di Windows, un aggiornamento rapido privato aggiuntivo per Microsoft System Center 2012 R2 di Virtual Machine Manager (VMM) e funzionalità che consente di eseguire un controllo di integrità prima di eseguire un aggiornamento. Un elenco degli aggiornamenti di Windows è incluso alla fine di questo articolo.

Nota Non esistono driver o aggiornamenti del firmware inclusi in questo pacchetto di aggiornamento.
Informazioni

Come installare questo aggiornamento

Aggiornamento si presuppone che sia già installato aggiornamento 2.0. Per installare l'aggiornamento 1602 per CPS Premium 1.0, seguire questi passaggi.

Passaggio 1: Preparare il pacchetto

Seguire i passaggi 1 e 2 nella sezione "Preparare l'ambiente di gestione delle patch" del manuale dell'amministratore di CPS fornito dal team di account. Poiché non sono presenti aggiornamenti firmware o driver in questo pacchetto, non applicano passaggi 3 e 4 dalla Guida gli amministratori di CPS.

Importante Non avviare il processo di gestione delle patch.

Passaggio 2: Eseguire un controllo di integrità e risolvere eventuali problemi

La Patch Microsoft e Framework di aggiornamento (U P &) supporta le nuove funzionalità che consente di eseguire un controllo di integrità non invasivi, di sola lettura. In questo modo l'integrità timbro fondamentali prima di eseguire l'aggiornamento effettivo.

Per eseguire il controllo integrità, utilizzare il parametro - HealthCheckOnly quando si avvia il processo P & U.

Assicurarsi che si accede utilizzando l'account creato per l'applicazione di patch, ad esempio CPS-aggiornamento-Admin. Quindi, eseguire il seguente comando di Windows PowerShell:

$cred = Get- Credential (whoami)
Immettere la password dell'account quando viene chiesto di farlo.

Eseguire il comando seguente, in cui <CPSPU folder="" name="">è il nome della cartella che avete utilizzato per il pacchetto di aggiornamento specifico:

</CPSPU>
<Name of SOFS in rack 1> \SU1_InfrastructureShare1\<CPSPU Folder Name>\Framework\PatchingUpgrade\Invoke-PURun.ps1 –HealthCheckOnly -PUCredential $cred
Provare a risolvere eventuali problemi individuati. Si deve tentare di risolvere tutti gli avvisi critici di Operations Manager prima di avviare il processo P & U.

Passaggio 3: Installare l'hotfix VMM prerequisito prima di installare aggiornamento 1602

Nota Se è già stato installato aggiornamento 2.1, è possibile ignorare questo passaggio.

Un problema è stato introdotto nell'aggiornamento cumulativo 6 per SystemCenter 2012 R2 VMM: quando un host entra in modalità legacy, non viene restituito alla modalità di gestione degli eventi per 20 giorni. Di conseguenza, le proprietà di macchine Virtuali non vengono aggiornate e gli eventi non vengono ricevuti da Hyper-V per 20 giorni. Questo problema si verifica a causa di una modifica in UR6 che imposta la scadenza 20 giorni per la modalità di gestione degli eventi e la modalità precedente. L'aggiornamento precedente deve essere eseguita idealmente trascorsi due minuti. Tuttavia, l'aggiornamento a questo punto non inizia prima trascorsi 20 giorni. Durante i 20 giorni, gestione degli eventi è disattivato.

Per risolvere questo problema, è necessario installare l'hotfix VMM utilizzando il metodo seguente.

Come applicare l'hotfix privato per VMM 2012 R2


Nota Il ruolo di cluster VMM altamente disponibile, <Prefix>-HA-VMM, presenta due nodi: - VMM-01 e 02 di VMM. Questa procedura fa riferimento ai nodi come Node1 e Node2.

Per applicare l'hotfix, attenersi alla seguente procedura:

</Prefix>
  1. Dal percorso specificato, copiare il file HostMode_Hotfix.exe in una cartella su una macchina virtuale alla Console, ad esempio c: \HostModeHotfix.
  2. Fare doppio clic sul file HostMode_Hotfix.exe, rivedere il contratto di licenza e quindi fare clic su per accettare i termini.
  3. Selezionare una cartella in cui archiviare i file estratti. Ad esempio, selezionare C:\HostModeHotfix. Quindi, fare clic su OK.
  4. Determinare il nodo passivo di VMM. A tale scopo, aprire una sessione di Windows PowerShell ISE ed eseguire lo script seguente, in cui"Prefisso> "è il prefisso di timbro:

    $VmmServerName = "<Prefix>-HA-VMM"$vmmServer = Get-SCVMMServer -ComputerName $VmmServerName $activeNode = $vmmServer.ActiveVMMNode$passiveNodes = @()$vmmServer.FailoverVMMNodes | ForEach- Object { if($_.ToLower() -ne $activeNode.ToLower()){$passiveNodes += $_}}$passiveNodes
    Nota Questo script restituisce il nome del nodo passivo VMM. (Nel nostro esempio, si presuppone che il nodo 2 è inizialmente il nodo passivo.)

  5. In Esplora File, individuare la seguente cartella nel nodo passivo:

    \ \<Prefix>-0 - VMM #> \c$\Program Files\Microsoft System Center 2012 R2\Virtual Machine Manager \bin</Prefix>
  6. Copie di backup dei seguenti file nella cartella \bin

    • Engine.Common.dll
    • Utils.dll
  7. Nella console di VMM, determinare quale host (nel cluster management) è che il nodo passivo di VMM è in esecuzione su.
  8. Aprire Gestione di Hyper-V, connettersi all'host del cluster management determinato al passaggio 7 e quindi connettersi al nodo passivo VMM.
  9. Nel nodo VMM, digitare PowerShell Per aprire una sessione di Windows PowerShell elevata e quindi eseguire i seguenti comandi:

    Stop-Service SCVMMServiceStop-Service SCVMMAgent
  10. Verificare che i servizi sono interrotti. A tale scopo, eseguire i seguenti comandi:

    Get- Service SCVMMServiceGet-Service SCVMMAgent

    Verificare che lo stato di ogni operazione interrotta.

    Nota Se viene chiesto di chiudere il processo Host del servizio di gestione centrale del sistema, fare clic su Ignora.
  11. Nella macchina virtuale Console, individuare la seguente cartella nel nodo passivo:

    \ \<Prefix>-0 - VMM #> \c$\Program Files\Microsoft System Center 2012 R2\Virtual computer Manager\bin</Prefix>
  12. Nella cartella \bin, sostituire i seguenti file con le nuove versioni dei file che è stato estratto dal pacchetto hotfix:

    • Engine.Common.dl
    • Utils.dll
  13. Nel nodo passivo di VMM, eseguire il comando seguente per avviare i servizi:

    Start-Service SCVMMAgent

    Nota SCVMMService non viene avviato quando il nodo passivo del server VMM non è attivo. SCVMMService viene avviato solo quando il nodo diventa il nodo attivo. Questo è il comportamento previsto.
  14. In Gestione Cluster di Failover, avviare un failover. In questo modo il nodo 1, il nuovo nodo passivo e nodo 2 (che è già aggiornato) nel nodo attivo. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:

    1. Aprire Gestione Cluster di Failover e quindi connettere ilPrefisso> Cluster - CL - VMM.
    2. Fare clic su ruoli. Il riquadro ruoli Visualizza il nodo attivo nella colonna del Nodo proprietario . Destro del mouse sul nodo attivo e quindi spostare, quindi fare clic su Seleziona nodo. Selezionare l'altro nodo e verificare che lo stato diventa in esecuzione per il nuovo nodo attivo. Questa operazione potrebbe richiedere alcuni secondi.
  15. Seguire i passaggi da 6 a 13 per aggiornare i file VMM sul nuovo nodo passivo (in questo esempio, il nodo 1).

Come ripristinare la patch

Per ripristinare la patch (se necessario), attenersi alla seguente procedura:

  1. Arrestare il servizio SCVMMService nel nodo passivo, VMM e arrestare il servizio SCVMMAgent.
  2. Sostituire i file nella cartella di installazione di VMM con i file di backup.
  3. Avviare il servizio SCVMMAgent.
  4. Avviare il servizio SCVMMService.
  5. In Gestione Cluster di Failover, avviare un failover diPrefisso> Ruolo cluster - HA - VMM.
  6. Ripetere i passaggi 1-4 sul nuovo nodo passivo.

Passaggio 4: Esecuzione pacchetto di aggiornamento U P &

Seguire le procedure descritte nella sezione "Aggiornare il computer" del manuale dell'amministratore di CPS per applicare l'aggiornamento 2.1. Tuttavia, a partire da aggiornare 1602, P & U esegue automaticamente un controllo sanitario come parte del processo di aggiornamento. È possibile controllare cosa succede se vengono rilevati avvisi critici di Operations Manager. A tale scopo, modificare il valore del parametro – ScomAlertAction .

Il parametro – ScomAlertAction presenta i valori seguenti:

Il valore del parametro: Stop
Descrizione: Il comportamento predefinito per un processo P & U. Esegue tutti i controlli di integrità e quindi si arresta U P & aggiornare se sono presenti avvisi critici di Operations Manager.

Il valore del parametro: richiesta
Descrizione: Esegue tutti i controlli di integrità. Se vengono rilevati avvisi critici di Operations Manager, viene chiesto se si desidera continuare il processo di aggiornamento.

Il valore del parametro: continua
Descrizione: Esegue tutti i controlli di integrità. Genera informazioni di avviso se vengono rilevati avvisi critici di Operations Manager, ma continua il processo di aggiornamento.

Il manuale dell'amministratore viene illustrato il comando seguente per avviare P & U eseguire:

\\<Name of SOFS in rack 1>\SU1_InfrastructureShare1\<CPSPU Folder Name>\Framework \PatchingUpgrade\Invoke-PURun.ps1 -PUCredential $cred

Se si esegue questo comando esattamente come indicato, P & U viene eseguito un controllo di integrità come parte del processo di aggiornamento applicando il comportamento predefinito in cui – ScomAlertAction è impostata su Interrompi.

Per modificare l'opzione – ScomAlertAction su Chiedi conferma o Continua, il valore che desidera impostare il parametro – ScomAlertAction . Ad esempio, impostarlo sul valore seguente:

\\\SU1_InfrastructureShare1\Framework\PatchingUpgrade\Invoke-PURun.ps1 -ScomAlertAction "Continue" -PUCredential $cred

Nota Poiché è già installato aggiornamento 2.0, è possibile ignorare la sezione "ulteriori prerequisiti per l'aggiornamento 2" nel manuale dell'amministratore di CPS.

Aggiornamenti per Windows Server 2012 R2

Errore "STATUS_CONNECTION_RESET" quando un'applicazione legge un file in Windows Server 2012 R2 o Windows Server 2012 R2 (KB3076950)

MS15-105: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Hyper-v: 8 settembre 2015 (KB3087088)


MS15-109: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows Shell: 13 ottobre 2015 (KB3080446)


Host Hyper-V si blocca e presenta degli errori quando si esegue una migrazione di VM live 8.1 di Windows e Windows Server 2012 R2 (KB3031598)


File non sono perfettamente ottimizzati e si verifica un problema di conflitto deduplication blocco della cache in Windows Server 2012 R2 (KB3094197)


MS15-115: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows: il 10 novembre 2015 (KB3097877)


MS15-128 e MS15-135: descrizione dell'aggiornamento della protezione per i driver in modalità kernel di Windows: 8 dicembre 2015 (KB3109094)


MS15-127: Aggiornamento della protezione per Microsoft Windows DNS per l'esecuzione di codice remoto indirizzo: 8 dicembre 2015 (KB3100465)


MS15-133: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows PGM: 8 dicembre 2015 (KB3109103)


MS15-132: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows: 8 dicembre 2015 (KB3108347)


MS15-128: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per.NET Framework 3.5 8.1 di Windows e Windows Server 2012 R2: 8 dicembre 2015 (KB3099864)


MS15-132: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows: 8 dicembre 2015 (KB3108381)


MS16-008: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per il Kernel di Windows: 12 gennaio 2016 (KB3121212)


MS16-007: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows: 12 gennaio 2016 (KB3110329)


MS16-007: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows: 12 gennaio 2016 (KB3121918)


MS16-005: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per i driver in modalità kernel di Windows: 12 gennaio 2016 (KB3124001)


MS16-019: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per.NET Framework 3.5 8.1 di Windows e Windows Server 2012 R2: 9 febbraio 2016 (KB3122651)

MS16-019: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per il.NET Framework 4.5.2 Windows 8.1, 8.1 RT Windows e Windows Server 2012 R2: 9 febbraio 2016 (KB3122654)

MS16-012: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows PDF Library: 9 febbraio 2016 (KB3123294)

MS16-014: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2: 9 febbraio 2016 (KB3126434)

MS16-017: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per i driver video di Desktop remoto: 9 febbraio 2016 (KB3126446)

MS16-014: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows Vista, Windows Server 2008, Windows 7, Windows Server 2008 R2, Windows Server 2012, 8.1 di Windows e Windows Server 2012 R2: 9 febbraio 2016 (KB3126587)

MS16-014: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per Windows Vista, Windows Server 2008, Windows 7, Windows Server 2008 R2, Windows Server 2012, 8.1 di Windows e Windows Server 2012 R2: 9 febbraio 2016 (KB3126593)

MS16-021: Aggiornamento della protezione per server dei criteri di rete RADIUS per la negazione di indirizzo del servizio: 9 febbraio 2016 (KB3133043)

MS16-018: Descrizione dell'aggiornamento della protezione per i driver in modalità kernel di Windows: 9 febbraio 2016 (KB3134214)

MS16-020: Aggiornamento della protezione per Active Directory Federation Services per la negazione di indirizzo del servizio: 9 febbraio 2016 (KB3134222)

Nota La versione del modello di servizio VMM in questo articolo è 3.2.8139.0.

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 3141090 - Ultima revisione: 03/18/2016 20:01:00 - Revisione: 1.0

Cloud Platform System

  • kbexpertiseadvanced kbsurveynew kbinfo kbhowto kbmt KB3141090 KbMtit
Feedback