Comportamento e miglioramenti di Qualità del servizio (QoS)

Il supporto per Windows XP è terminato

Il supporto Microsoft per Windows XP è terminato l'8 aprile 2014. Questa modifica ha interessato gli aggiornamenti software e le opzioni di sicurezza. Ulteriori informazioni su come continuare a essere protetti.

Questo articolo è stato archiviato. L’articolo, quindi, viene offerto “così come è” e non verrà più aggiornato.
Sommario
La Qualità del servizio (QoS, Quality of Service) di rete si riferisce a una serie di tecniche che consente di assegnare una priorità a un tipo di traffico o di programma quando questo opera tramite una connessione di rete anziché essere supportato semplicemente al meglio delle possibilità della connettività. I meccanismi QoS sono disponibili sia in Microsoft Windows 2000 che in Windows XP. In questo articolo sono descritti i miglioramenti apportati a QoS di Windows XP, sebbene venga fatto riferimento anche alle funzionalità QoS di Windows 2000.

QoS per Condivisione connessione Internet

Quando una rete è connessa a un'altra mediante un collegamento o una connessione lenta, ad esempio una linea di Accesso remoto, è possibile che si verifichi un aumento nel ritardo del traffico che viaggia sul collegamento lento. Questo ritardo può verificarsi a causa della mancata corrispondenza tra la velocità impostata per le stazioni finali della comunicazione e la velocità del collegamento lento, il che causa un collo di bottiglia nel percorso di rete. Questa situazione si verifica solo nelle comunicazioni orientate alle connessioni quando si utilizza il protocollo TCP.

Questa discordanza di velocità si verifica se il client ricevente viene eseguito su una rete relativamente veloce, ad esempio una rete Ethernet da 100 Mb/s, in corrispondenza di un computer in cui è installato Windows XP con Condivisione connessione Internet, mentre il server con cui il client sta comunicando si trova in corrispondenza di un accesso remoto su una rete veloce. In questo scenario la finestra di ricezione del client ricevente è impostata su un valore elevato basato sulla velocità del collegamento a cui è connesso. Il mittente inizia a inviare i dati a una velocità ridotta, ma se i pacchetti non vanno persi, aumenta tale velocità fino a inviare pacchetti quasi della dimensione della finestra completa.

Questo scenario può influire sulle prestazioni di altre connessioni TCP che attraversano la stessa rete. I pacchetti si trovano in una coda potenzialmente lunga in attesa di essere trasmessi mediante la rete lenta. Se si verifica la perdita dei pacchetti, i dati devono essere ritrasmessi, congestionando ulteriormente il collegamento.

La soluzione a questo problema consiste nel fare in modo che il computer che esegue la Condivisione connessione Internet ai limiti della rete venga impostata automaticamente la finestra di ricezione a una dimensione inferiore appropriata per il collegamento lento, ignorando le specifiche del ricevente. Questa impostazione non influirà negativamente sul traffico, poiché la dimensione della finestra viene impostata come se il ricevente fosse connesso direttamente al collegamento lento. L'Utilità di pianificazione pacchetti QoS che viene eseguita sul computer in cui è presente la Condivisione connessione Internet si occupa di apportare questa modifica.

QoS per modem e accesso remoto

Attualmente sono ancora molti gli utenti che si connettono a Internet tramite collegamenti lenti, ad esempio connessioni con una velocità di 56 kilobit al secondo. Nonostante queste limitazioni alla velocità del collegamento, molti utenti eseguono contemporaneamente numerosi programmi che prevedono un accesso alla rete, tra cui download, programmi di posta elettronica, chat e flusso audio e video. La maggior parte di questi programmi utilizza il protocollo TCP per il trasferimento, ciascuno utilizzando la propria o le proprie connessioni.

Il primo programma a utilizzare il collegamento avrà l'esclusiva finché la connessione non raggiungerà uno stato costante, il che può determinare una finestra TCP completa di dati in transito. Quando il programma successivo avvia il trasferimento di dati, la connessione utilizzata verrà sottoposta a un algoritmo di avvio lento che limiterà la quantità di dati non riconosciuti che possono viaggiare sulla rete. A causa della quantità di dati che viene trasmessa dal programma già attivo, il secondo programma impiegherà molto più tempo per raggiungere uno stato costante e il trasferimento risulterà molto più lento a parità di dimensioni di dati.

In Windows XP viene implementato uno schema di equità DRR (Deficit Round Robin) quando viene utilizzato un collegamento lento. Questo schema era disponibile in Windows 2000, ma in Windows XP viene abilitato in base all'impostazione predefinita solo quando viene rilevato un collegamento lento. Lo schema alloca numerosi flussi di dati assegnandovi i dati delle nuove applicazioni che stabiliscono una connessione. Questi flussi vengono automaticamente serviti secondo una modalità ciclica, determinando in questo modo tempi di risposta e prestazioni migliori per le comunicazioni di rete senza che sia necessaria alcuna configurazione manuale.

Chiarimenti in merito all'utilizzo di QoS nei computer finali in cui è installato Windows XP

Come in Windows 2000 i programmi possono trarre vantaggio da QoS mediante le API QoS in Windows XP. Tutta la larghezza di banda è disponibile per essere condivisa da tutti i programmi, a meno che un programma non richieda specificatamente una priorità per la larghezza di banda Questa larghezza di banda "riservata" sarà ancora disponibile per altri programmi a meno che il programma che l'ha richiesta non stia inviando dati. In base all'impostazione predefinita, i programmi possono riservare una larghezza di banda pari al 20% della velocità del collegamento sottostante su ciascuna interfaccia di un computer finale. Se il programma che ha riservato la larghezza di banda non invia dati sufficienti per utilizzarla, la porzione inutilizzata della larghezza di banda riservata sarà disponibile per altri flussi di dati sullo stesso host.

Per ulteriori informazioni sull'Utilità di pianificazione pacchetti QoS, vedere la Guida in linea di Windows XP. Ulteriori informazioni sulle funzionalità QoS di Windows 2000 sono disponibili nella libreria tecnica di Windows 2000.

Correzione di alcune affermazioni in merito al supporto QoS di Windows XP

In vari articoli tecnici pubblicati e newsgroup è stato affermato che Windows XP riserva sempre il 20% della larghezza di banda disponibile per QoS. Queste affermazioni non sono corrette. Le informazioni riportate nella sezione "Chiarimenti in merito a QoS in computer finali in cui è installato Windows XP" descrivono correttamente il comportamento dei sistemi Windows XP.
Proprietà

ID articolo: 316666 - Ultima revisione: 12/07/2015 08:44:57 - Revisione: 4.0

Microsoft Windows XP Home Edition, Microsoft Windows XP Professional Edition

  • kbnosurvey kbarchive kbenv kbinfo kbnetwork KB316666
Feedback