Problemi di installazione delle schede PCMCIA multifunzione

Il supporto per Windows XP è terminato

Il supporto Microsoft per Windows XP è terminato l'8 aprile 2014. Questa modifica ha interessato gli aggiornamenti software e le opzioni di sicurezza. Ulteriori informazioni su come continuare a essere protetti.

Questo articolo è stato precedentemente pubblicato con il codice di riferimento I318213
Questo articolo è stato archiviato. L’articolo, quindi, viene offerto “così come è” e non verrà più aggiornato.
Sintomi
Quando si installa una scheda PCMCIA multifunzione che implementa completamente gli standard multifunzione PCMCIA utilizzando il file INF padre (mf.inf) fornito dal sistema o qualsiasi altro file INF compatibile privo di configurazioni imposte per le funzionifiglio, è possibile che si verifichi uno dei seguenti problemi di installazione:
  • L'ultima funzione figlio sulla scheda non viene installata. Se si installa ad esempio una scheda con doppio I/O, in Gestione periferiche si noterà che è stata installata una sola porta COM anziché due.
  • A tutte le funzioni figlio è associata la stessa descrizione della periferica.
  • Alcune funzioni figlio non vengono avviate (codice di errore 10).
Cause
Questo problema è causato dalla presenza di bug nel modulo Pcmcia.sys.
Risoluzione
Per risolvere il problema, procurarsi l'ultimo Service Pack per Windows XP. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
322389 How to Obtain the Latest Windows XP Service Pack
La versione in lingua inglese di questa correzione deve avere i seguenti attributi di file (o successivi):
   Data         Ora    Versione     Dimensione  Nome file   -------------------------------------------------------   11-Mar-2002  15.27  5.1.2600.34  113 KB      PCMCIA.SYS

Workaround
Per risolvere il problema, installare la scheda multifunzione utilizzando un file INF padre con configurazioni di override dotate di voci di registro che definiscano le informazioni sulle funzioni figlio, come ad esempio gli ID hardware e le mappature delle risorse di I/O.

Per ulteriori informazioni, visitare il seguente sito Web MSDN (informazioni in lingua inglese):In questo caso le funzioni figlio saranno enumerate dal driver multifunzione (mf.sys) utilizzando le informazioni già scritte nel Registro di sistema dal file IFN padre, anziché utilizzare PCMCIA per ottenere queste informazioni dalle tuple della periferica.
Status
Microsoft ha confermato che questo problema si verifica con i prodotti elencati nella sezione "Si applica a..." di questo articolo. Questo problema è stato corretto per la prima volta nel Service Pack 1 per Windows XP.
Informazioni
I problemi riportati di seguito si riferiscono a quelli menzionati nella sezione "Sintomi" di questo articolo, nell'ordine presentato.

Problema 1: quando il gestore PnP invia una richiestaIRP_MN_QUERY_DEVICE_RELATIONSal driver multifunzione per ottenere l'elenco degli oggetti PDO (Physical Device Object) delle funzioni figlio di una scheda PCMCIA multifunzione, non viene creato alcun PDO per l'ultima funzione figlio che pertanto non verrà aggiunta all'elenco di funzioni figlio create dal file INF padre.

Problema 2: il formato dell'ID periferica generato da PCMCIA per una funzione figlio è il seguente:
PCMCIA\<nome produttore>-<nome prodotto>-DEV<numero funzione>-<crc>
Il primo ID hardware elencato da PCMCIA è l'ID periferica. Il problema è causato dal fatto che PCMCIA crea sempre l'ID precedente dalle informazioni delle tuple della prima funzione, indipendentemente dalla funzione per la quale viene creato l'ID. In altre parole, viene riportato lo stesso ID periferica per tutte le funzioni figlio.

Problema 3: quando si installa una scheda PCMCIA multifunzione, è possibile che alcune funzioni figlio non vengano avviate dai driver di funzioni come previsto (codice di errore 10). Questo comportamento è causato da un problema nel file Pcmcia.sys al momento di inserire i requisiti di risorse per la scheda PCMCIA ottenuti dalle informazioni delle tuple. Il problema è dovuto al fatto che i descrittori di risorseDevicePrivatenon vengono creati nel modo corretto per le funzioni figlio delle schede PCMCIA multifunzione. Il descrittore di risorsaDevicePrivatedi ciascuna funzione fornisce le informazioni, quali l'indirizzo base dei registri di configurazione e i dati di configurazione da inserire nel registro delle opzioni di configurazione di tale funzione. Di conseguenza, alcune delle funzioni figlio non vengono configurate nel modo corretto e quindi non possono essere avviate.
kbBaseOS
Proprietà

ID articolo: 318213 - Ultima revisione: 01/12/2015 19:49:28 - Revisione: 3.1

  • Microsoft Windows XP Home Edition
  • Microsoft Windows XP Professional Edition
  • kbnosurvey kbarchive kbqfe kbhotfixserver kbbug kbddk kbfile kbfix kbgrpdsntddk kbkmode kboswin2000fix kbplugplay kbwdm kbwinxppresp1fix kbwinxpsp1fix KB318213
Feedback