Al momento sei offline in attesa che la connessione Internet venga ristabilita

Informazioni generali sui modelli personalizzati in SharePoint Portal Server 2003 e Windows SharePoint Services

Il supporto per Office 2003 è terminato

Il supporto Microsoft per Office 2003 è terminato l Ulteriori informazioni su come continuare a essere protetti.

Sommario
In questo articolo vengono fornite informazioni sulle definizioni del sito e sui modelli personalizzati utilizzati in Windows SharePoint Services. Vengono inoltre presentate alcune considerazioni e limitazioni applicabili quando si personalizzano modelli da utilizzare in SharePoint Portal Server.
Informazioni
In Windows SharePoint Services vengono utilizzati due tipi di modello:
  • Definizioni sito

    Nelle definizioni del sito è incluso un insieme di pagine e schemi di base da cui derivano tutti i siti e gli elenchi di SharePoint. Le definizioni del sito, che comprendono tutti i dati di configurazione del sito, sono memorizzate nel file system di ogni server Web front-end come pagine Web e file XML (incluso il file Onet.xml). In una definizione del sito possono essere presenti più configurazioni, ma per tutti i dati di configurazione contenuti in una definizione del sito viene utilizzato lo stesso insieme di elenchi creati da un utente. Ad esempio, i modelli Riunioni eventi sociali, Riunioni a più pagine e Riunioni decisioni elencati nella pagina Selezione modello si basano sulla definizione del sito Riunioni.
  • Modelli personalizzati

    È possibile salvare un sito esistente come modello personalizzato (file stp). In un file stp sono incluse solo le informazioni sugli elementi personalizzati del sito e non la definizione dell'intero sito. I modelli personalizzati costituiscono un metodo per creare un pacchetto contenente un insieme di modifiche alla definizione di un sito esistente, in modo da rendere tali modifiche disponibili per nuovi siti ed elenchi. Ogni modello personalizzato si basa su una definizione del sito. I modelli personalizzati sono memorizzati nel database e resi disponibili tramite la raccolta di modelli centrale o tramite le raccolte di modelli dell'insieme di siti. Quando si salva un sito esistente come modello personalizzato, il file stp viene aggiunto alla raccolta di documenti dei modelli del sito nella directory principale dell'insieme di siti e può essere utilizzato per tutti i siti secondari.

    Per creare un file stp, attenersi alla seguente procedura:
    1. Nel sito fare clic su Impostazioni sito.
    2. In Amministrazione fare clic su Vai all'amministrazione del sito.
    3. In Gestione e statistiche fare clic su Salva sito come modello.
    4. Nella casella Nome file digitare il nome da assegnare al file modello del sito.
    5. Nella casella Titolo modello digitare il titolo da assegnare al modello nella raccolta di modelli del sito.
    6. Nella casella Descrizione modello digitare una descrizione del modello del sito.
    7. Per includere il contenuto del sito esistente, selezionare la casella di controllo Includi contenuto.
    8. Scegliere OK.
    Per aggiungere il modello alla raccolta di modelli centrale in modo che sia disponibile per tutti i siti, utilizzare lo strumento della riga di comando Stsadm.exe e digitare quanto segue al prompt dei comandi:
    stsadm.exe -o addtemplate -filename NomeFile -title TemplateTitle -description TemplateDescription
In SharePoint Portal Server i modelli dei siti a disposizione dell'utente sono inclusi nell'elenco delle definizioni dei siti memorizzato nel file system. Attualmente in SharePoint Portal Server non è disponibile un'interfaccia utente per l'esportazione di un'area o di un sito personalizzato in una definizione del sito, né è disponibile un metodo per esportare un modello di sito personalizzato in una definizione del sito.

Il solo modo per aggiungere un nuovo elemento all'elenco di modelli disponibili nella pagina Selezione modello consiste nel copiare un modello esistente, rinominarlo utilizzando un nome che inizi con "SPS" (senza virgolette), modificare il file XML per tutti i modelli aggiungendo il nuovo modello e infine riavviare Microsoft Internet Information Services (IIS). Prima che il nuovo modello venga visualizzato nell'elenco delle definizioni dei siti disponibili, è necessario ripetere questa procedura su ogni server Web front-end. Per includere il nuovo modello è necessario modificare manualmente i file XML di tutti i modelli esistenti.

Per ulteriori informazioni sull'utilizzo dei modelli, vedere la sezione relativa alla gestione dei siti inclusa nel capitolo sull'amministrazione del manuale di amministrazione di Microsoft Office SharePoint Portal Server 2003(Administrator's Help.chm), che si trova nella sottocartella Docs della cartella principale contenente il CD estratto di SharePoint Portal Server 2003.

Per ulteriori informazioni su SharePoint Portal Server e Windows SharePoint Services, visitare il seguente sito Web Microsoft (informazioni in lingua inglese):
Proprietà

ID articolo: 825217 - Ultima revisione: 01/23/2007 19:26:00 - Revisione: 3.3

  • Microsoft Office SharePoint Portal Server 2003
  • Microsoft Windows SharePoint Services
  • kbbug kbpending KB825217
Feedback