Programmi che utilizzano la funzione QueryPerformanceCounter potrebbero scadenti in Windows Server 2000, Windows Server 2003 e Windows XP

Il supporto per Windows XP è terminato

Il supporto Microsoft per Windows XP è terminato l'8 aprile 2014. Questa modifica ha interessato gli aggiornamenti software e le opzioni di sicurezza. Ulteriori informazioni su come continuare a essere protetti.

Il supporto per Windows Server 2003 è terminato il 14 luglio 2015.

Microsoft ha sospeso il supporto per Windows Server 2003 in data 14 luglio 2015. Questa modifica ha interessato gli aggiornamenti software e le opzioni di sicurezza. Ulteriori informazioni su come continuare a essere protetti.

Il presente articolo è stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell’utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non è sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, più o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non è la sua. Microsoft non è responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell’utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 895980
Sintomi
In Windows Server 2000, Windows Server 2003 e Windows XP, un programma che utilizza la funzione QueryPerformanceCounter query all'ora di sistema potrebbe essere scadenti. Ad esempio, se si esegue il comando ping al prompt dei comandi, è possibile che venga visualizzato valori errati o bassa latenza.

Nota Questo problema si verifica in un computer che esegue una versione x 86 - versione di Windows o un x 64 - base di Windows.
Cause
Questo problema si verifica quando il computer dispone di Cool'n AMD ' tecnologia attivata nel BIOS non interattiva.
Risoluzione
Per risolvere il problema, installare il nuovo driver AMD CPU. A tale scopo, visitare il seguente sito AMD Web: Dopo aver installato il nuovo driver, è necessario riavviare il computer.

Nota L'installazione del driver aggiunge i / usepmtimer nel file Boot.ini. Questa opzione viene descritta nella sezione "Workaround".
Workaround
Per aggirare questo problema, aggiornare il BIOS del computer. In alternativa, modificare il file Boot.ini per utilizzare il / usepmtimer passare. Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:
  1. Accedere al computer utilizzando un account con credenziali amministrative.
  2. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Esegui, digitare notepad c:\boot.ini e quindi fare clic su OK.
  3. Nel file Boot.ini una riga che inizia con "default" si trova nella sezione "[caricatore di avvio]". Questa riga consente di specificare il percorso del sistema operativo predefinito. La riga è possibile che venga visualizzato come segue:
    predefinito = multi (0) disk (0) rdisk (0) partition (2) \Windows
    Nella sezione "[operating systems]", individuare la riga per il sistema operativo corrispondente alla riga "default". Ad esempio, se il computer è in esecuzione Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x 64 Edition, la riga deve essere simile al seguente:
    multi (0) disk (0) rdisk (0) partition (2) \WINDOWS="Windows Server 2003 Enterprise x 64 Edition" /fastdetect /NoExecute = OptIn
  4. Alla fine della riga, aggiungere uno spazio e quindi digitare / usepmtimer. La riga dovrebbe ora essere analogo al seguente.
    multi (0) disk (0) rdisk (0) partition (2) \WINDOWS="Windows Server 2003 Enterprise x 64 Edition" /fastdetect /NoExecute = OptIn /usepmtimer
  5. Salvare il file e chiudere il blocco note.
  6. Riavviare il computer.
Il seguente è un file Boot.ini di esempio per un sistema che contiene il / usepmtimer passare.
[boot loader]
timeout = 0
predefinito = multi (0) disk (0) rdisk (0) partition (2) \Windows
[operating systems]
multi (0) disk (0) rdisk (0) partition (2) \WINDOWS="Windows Server 2003 Enterprise x 64 Edition" /fastdetect /NoExecute = OptIn /usepmtimer
Nota Il file Boot.ini si trova nella cartella principale dell'unità di sistema.
Informazioni
Per impostazione predefinita, Windows Server 2003 Service Pack 2 (SP2) utilizza il timer PM per tutti i multiprocessore APIC o HAL ACPI a meno che il processo di controllo per determinare se il BIOS supporta l'APIC o HAL ACPI non riesce. Se non è in esecuzione Windows Server 2003 SP2, è necessario imporre computer AMD per l'utilizzo di timer PM mediante il / usepmtimer passare.

Per ulteriori informazioni su ACPI e APCI supporto hardware, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
309283Opzioni HAL dopo l'installazione di Windows Server 2003 o Windows XP

Supporto tecnico per x 64 basati su versioni di Microsoft Windows

Se l'hardware è stato fornito con una versione x 64 di Microsoft Windows già installata, il produttore dell'hardware offre supporto tecnico e assistenza per l'edizione x 64 di Windows. In questo caso, il produttore dell'hardware offre supporto poiché una versione x 64 di Windows è stato inclusa con l'hardware. Il produttore hardware potrebbe infatti avere personalizzato l'installazione della versione x 64 di Windows utilizzando componenti univoci. Componenti univoci possono includere specifici driver di periferica o impostazioni facoltative per ottimizzare le prestazioni dell'hardware. Se occorre assistenza tecnica su una versione x 64 di Windows, Microsoft fornirà assistenza solo in termini di "ragionevole sforzo". Tuttavia, potrebbe essere necessario contattare direttamente il produttore dell'hardware. In quanto soggetto più qualificato per fornire supporto per il software preinstallato sull'hardware. Se è stata acquistata separatamente una versione x 64 di Windows, ad esempio Microsoft Windows Server 2003 x 64 edition, contattare Microsoft per il supporto tecnico.

Per informazioni su Microsoft Windows XP Professional x 64 Edition, visitare il seguente sito Web Microsoft: Per informazioni su x 64 basati su versioni di Microsoft Windows Server 2003, visitare il seguente sito Web Microsoft: I prodotti di terze parti in questo articolo sono forniti da società indipendenti. Microsoft non rilascia alcuna garanzia, implicita o esplicita relativa alle prestazioni o all'affidabilità di tali prodotti.
n interessante ' quiet Winx64 Windowsx64 a 64 bit a 64 bit Winx86 Windowsx86 a 32 bit a 32 bit

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 895980 - Ultima revisione: 03/11/2010 03:25:13 - Revisione: 6.0

Microsoft Windows Server 2003, Datacenter x64 Edition, Microsoft Windows Server 2003, Enterprise x64 Edition, Microsoft Windows Server 2003, Standard x64 Edition, Microsoft Windows Server 2003, Datacenter Edition (32-bit x86), Microsoft Windows Server 2003, Enterprise Edition (32-bit x86), Microsoft Windows Server 2003, Standard Edition (32-bit x86), Microsoft Windows Server 2003, Web Edition, Microsoft Windows XP Professional x64 Edition, Microsoft Windows XP Professional, Microsoft Windows 2000 Enterprise Edition, Microsoft Windows 2000 Standard Edition, MS Windows 2000 Server

  • kbmt kbtshoot kbprb KB895980 KbMtit
Feedback