Modello di manutenzione incrementale è disponibile dal team di SQL Server per offrire gli hotfix per i problemi segnalati

IMPORTANTE: il presente articolo è stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l’obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre è perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilità per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualità della traduzione.

Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell’articolo: 935897
INTRODUZIONE
Un modello di manutenzione incrementale (ISM) è disponibile dal team di Microsoft SQL Server per offrire gli hotfix per i problemi segnalati. L'obiettivo di ISM è fornire correzioni di alta qualità in un tempo accettabile ed a intervalli prevedibili.
Informazioni
Il team di SQL Server si sta muovendo dal modello corrente di rilascio degli hotfix basato sulla priorità a un modello di consegna pianificata. Nel modello di consegna pianificata, un cliente può ricevere un hotfix per risolvere le situazioni più critiche con un tempo breve. Inoltre, un cliente può ricevere una correzione che ha subito ulteriori test e che viene rilasciato in base a una pianificazione. Di conseguenza, il team di SQL Server ha creato i seguenti meccanismi di consegna.

Critico su richiesta (COD)

  • Il problema deve soddisfare alcuni criteri per questa richiesta. Questi includono la mancanza di una soluzione alternativa efficace, un effetto critico sul business e così via.
  • L'hotfix può essere richiesto da qualsiasi cliente, indipendentemente dal loro offerta di supporto, purché siano soddisfatti i criteri per la richiesta.
  • Il rilascio dell'hotfix avviene durante o prima della data di mutuo accordo in base alle esigenze del cliente.
  • L'hotfix può contenere uno o più correzioni.

Su richiesta (Do)

  • Il problema deve soddisfare alcuni criteri per questa richiesta. Questi includono la mancanza di una soluzione alternativa efficace, un effetto critico sul business e così via.
  • L'hotfix può essere richiesto da qualsiasi cliente, indipendentemente dal loro offerta di supporto, purché siano soddisfatti i criteri per la richiesta.
  • Il rilascio dell'hotfix avviene durante o prima della data di mutuo accordo in base alle esigenze del cliente.
  • L'hotfix può contenere uno o più correzioni.

Aggiornamento cumulativo (CU)

  • L'aggiornamento può essere richiesto da ogni cliente, indipendentemente dalla loro offerta di assistenza.
  • L'aggiornamento viene rilasciato ogni 2 mesi.
  • L'aggiornamento contiene quanto segue:
    • Tutti gli hotfix critici su richiesta precedenti alla data di rilascio.
    • Le correzioni per problemi che soddisfano i criteri di accettazione di hotfix. Questi criteri comprendono la disponibilità di soluzioni alternative, effetto cliente, riproducibilità, la complessità del codice che deve essere modificato e così via.

Rilascio di distribuzione generale (GDR)

  • Un GDR consente di risolvere un problema che ha un impatto ampio sul cliente, che presenta implicazioni di sicurezza o entrambi. Un GDR viene individuato e rilasciato da Microsoft come appropriato e quando appropriato. GDR sono ridotti al minimo.
  • Un GDR non può essere richiesto da un cliente. Microsoft determina internamente se un hotfix è classificato come e distribuito come un GDR.
  • Un GDR viene rilasciato mediante download center. Un GDR verrà rilasciato tramite Microsoft Update, tramite Windows Update o entrambi.
Per impostazione predefinita, tutti gli aggiornamenti rapidi vengono serviti tramite versioni GDR, CU versioni e versioni COD. Quando il volume di richiesta di aggiornamento rapido di un prodotto scende di sotto una determinata soglia, ad esempio dieci richieste al mese, il team SQL blocca il rilascio di CU e offre aggiornamenti rapidi tramite versioni GDR, versioni OD e versioni COD. Il team di SQL Server determina questo aspetto basandosi sui costi di assistenza e sulla richiesta del cliente.

La figura seguente mostra una panoramica del ciclo di supporto di ISM per un prodotto tipico. Vengono visualizzati il ciclo di supporto di rilascio della versione originale e il ciclo di supporto del primo service pack. Questo tipo di sequenza temporale si applica anche a tutte le future versioni di un prodotto. Ad esempio, la sequenza temporale si applica tra Service Pack 1 e Service Pack 2. La sequenza temporale viene applicata per tutti i prodotti della matrice di supporto.
Figura 1 - supporto ISM cicli Panoramica
Tenete presente che prodotti differenti possono avere periodi diversi di rilascio tra la versione originale e la prima versione del service pack. GDR e CODs possono verificarsi durante il ciclo di vita del supporto di un prodotto.

Con un modello di manutenzione non ISM, rilasci cumulativi dopo una release principale coprono il divario di manutenzione che si verifica tra una versione precedente e la versione corrente. Ad esempio, versioni cumulativo coprono la distanza che si verifica tra la versione originale e Service Pack 1 Release. Poiché ISM elimina spazi vuoti di manutenzione, ISM elimina la necessità di rilasciare versioni cumulative di hotfix. Il primo CU dopo una nuova versione contiene l'aggiornamento cumulativo, oltre a qualsiasi ulteriori QFE.

Un pacchetto di hotfix non sostituisce un service pack. Un pacchetto di hotfix è facoltativo. Un pacchetto di hotfix può essere installato o disinstallato in qualsiasi momento. Inoltre, i pacchetti di hotfix sono cumulativi. Pertanto, il pacchetto di aggiornamento rapido più recente OD o pacchetto di hotfix CU include tutti gli aggiornamenti rapidi rilasciati in precedenza.

Il team di SQL Server sta introducendo questo modello modificato mentre si focalizza sui modi per migliorare le qualità di SQL Server per ridurre la necessità di aggiornamenti rapidi.

Avviso: questo articolo è stato tradotto automaticamente

Proprietà

ID articolo: 935897 - Ultima revisione: 04/19/2016 07:09:00 - Revisione: 1.0

Microsoft SQL Server 2005 Enterprise Edition, Microsoft SQL Server 2005 Enterprise Edition for Itanium Based Systems, Microsoft SQL Server 2005 Enterprise X64 Edition, Microsoft SQL Server 2005 Developer Edition, Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition, Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition for Itanium Based Systems, Microsoft SQL Server 2005 Standard X64 Edition, Microsoft SQL Server 2005 Workgroup Edition, Microsoft SQL Server 2005 Express Edition, Microsoft SQL Server 2005 Express Edition with Advanced Services, Microsoft SQL Server 2005 Notification Services, Microsoft SQL Server 2005 Reporting Services, Microsoft SQL Server 2005 Analysis Services, Microsoft SQL Server 2008 Analysis Services, Microsoft SQL Server 2008 Community Technology Preview, Microsoft SQL Server 2008 Developer, Microsoft SQL Server 2008 Enterprise, Microsoft SQL Server 2008 Enterprise Evaluation, Microsoft SQL Server 2008 Express, Microsoft SQL Server 2008 Express with Advanced Services, Microsoft SQL Server 2008 Reporting Services, Microsoft SQL Server 2008 Service Pack 1, Microsoft SQL Server 2008 Standard, Microsoft SQL Server 2008 Standard Edition for Small Business, Microsoft SQL Server 2008 Web, Microsoft SQL Server 2008 Workgroup, Microsoft SQL Server 2012 Analysis Services, Microsoft SQL Server 2012 Business Intelligence, Microsoft SQL Server 2012 Developer, Microsoft SQL Server 2012 Enterprise, Microsoft SQL Server 2012 Express, Microsoft SQL Server 2012 Standard, Microsoft SQL Server 2012 Web, Microsoft SQL Server 2012 Enterprise Core, Microsoft SQL Server 2014 Business Intelligence, Microsoft SQL Server 2014 Developer, Microsoft SQL Server 2014 Enterprise, Microsoft SQL Server 2014 Enterprise Core, Microsoft SQL Server 2014 Express, Microsoft SQL Server 2014 Standard, Microsoft SQL Server 2014 Web, Microsoft SQL Server 2016 Business Intelligence, Microsoft SQL Server 2016 Developer, Microsoft SQL Server 2016 Enterprise, Microsoft SQL Server 2016 Enterprise Core, Microsoft SQL Server 2016 Standard

  • kbtshoot kbinfo kbmt KB935897 KbMtit
Feedback