Quando si configurano le origini dati e si modellano i dati nel modo desiderato, è un'ottima idea. Si spera che quando si aggiornano i dati da un'origine dati esterna, l'operazione viene eseguita senza problemi. Ma non è sempre così. Le modifiche al flusso dei dati lungo la strada possono causare problemi che finiscono come errori quando si prova ad aggiornare i dati. Alcuni errori possono essere facili da correggere, altri potrebbero essere temporanei e altri potrebbero essere difficili da diagnosticare. Ecco un set di strategie che è possibile adottare per gestire gli errori che si verificano. 

Panoramica di Estrazione, trasformazione, caricamento (ETL) in cui possono verificarsi errori

Esistono due tipi di errori che possono verificarsi quando si aggiornano i dati.

Locale   Se si verifica un errore nella cartella di lavoro di Excel, le attività di risoluzione dei problemi sono limitate e più gestibili. Ad esempio, i dati aggiornati hanno causato un errore con una funzione oppure i dati hanno creato una condizione non valida in un elenco a discesa. Questi errori sono fastidiosi, ma abbastanza facili da individuare, identificare e correggere. Excel ha inoltre migliorato la gestione degli errori con messaggi più chiari e collegamenti sensibili al contesto ad argomenti della Guida mirati che consentono di capire e risolvere il problema.

Remoto   Tuttavia, un errore che proviene da un'origine dati esterna remota è completamente un'altra questione. Si è verificato un problema in un sistema che potrebbe essere dall'altra parte della strada, a metà strada in tutto il mondo o nel cloud. Questi tipi di errori richiedono un approccio diverso. Gli errori remoti più comuni includono:

  • Non è stato possibile connettersi a un servizio o a una risorsa. Controllare la connessione.

  • Non è stato possibile trovare il file a cui si sta tentando di accedere.

  • Il server non risponde e potrebbe essere in fase di manutenzione. 

  • Questo contenuto non è disponibile. Potrebbe essere stato rimosso o temporaneamente non disponibile.

  • Attendere prego... è in corso il caricamento dei dati.

Di seguito sono disponibili alcuni suggerimenti che consentono di gestire gli errori che possono verificarsi.

Trovare e salvare l'errore specifico    Esaminare prima di tutto il riquadro Connessioni & query (Selezione dati> query & connessioni, selezionare la connessione e quindi visualizzare il riquadro a comparsa). Vedere quali errori di accesso ai dati si sono verificati e prendere nota di eventuali dettagli aggiuntivi forniti. Aprire quindi la query per visualizzare eventuali errori specifici a ogni passaggio della query. Tutti gli errori vengono visualizzati con uno sfondo giallo per una facile identificazione. Annota o acquisisci le informazioni del messaggio di errore, anche se non le comprendi completamente. Un collega, un amministratore o un servizio di supporto dell'organizzazione può essere in grado di aiutare a capire cosa è successo e proporre una soluzione. Per altre informazioni, vedere Gestione degli errori in Power Query.

Ottenere informazioni della Guida    Cercare nel sito Guida e formazione di Office. Non solo contiene contenuti della Guida estesi, ma anche informazioni sulla risoluzione dei problemi. Per altre informazioni, vedere Correzioni o soluzioni alternative per i problemi recenti in Excel per Windows.

Sfruttare la community tecnica    Usare i siti della community Microsoft per cercare discussioni relative specificamente al problema. È molto probabile che non si sia la prima persona a sperimentare il problema, che altri lo stanno affrontando e che sia stata trovata una soluzione. Per altre informazioni, vedere Community di Microsoft Excel eCommunity di Risposte di Office.

Eseguire ricerche nel Web    Usare il motore di ricerca preferito per cercare altri siti sul Web che potrebbero fornire discussioni o indizi pertinenti. Questa operazione può richiedere molto tempo, ma è un modo per creare una rete più ampia per cercare risposte a domande particolarmente spinose.

Contattare il supporto di Office      A questo punto, probabilmente il problema è molto più comprensibile. In questo modo è possibile concentrare la conversazione e ridurre al minimo il tempo trascorso con il supporto tecnico Microsoft. Per altre informazioni, vedere Microsoft 365 e il supporto tecnico di Office.

Anche se potrebbe non essere possibile risolvere il problema, è possibile scoprire con precisione qual è il problema per aiutare gli altri a comprendere la situazione e risolverla automaticamente.

Problemi con i servizi e i server    Gli errori intermittenti di rete e comunicazione sono probabilmente il responsabile. Il meglio che puoi fare è aspettare e riprovare. A volte il problema si allontana.

Modifiche alla posizione o alla disponibilità    Un database o un file è stato spostato, danneggiato, disconnesso per la manutenzione o il database si è in crash. I dispositivi disco possono danneggiarsi e i file vengono persi. Per altre informazioni, vedere Recuperare i file persi in Windows 10.

Modifiche all'autenticazione e alla privacy   Può capitare improvvisamente che un'autorizzazione non funzioni più o che sia stata apportata una modifica a un'impostazione di privacy. Entrambi gli eventi possono impedire l'accesso a un'origine dati esterna. Rivolgersi all'amministratore o all'amministratore dell'origine dati esterna per vedere cosa è cambiato. Per altre informazioni, vedere Gestire le impostazioni e le autorizzazionidell'origine dati e Impostare i livelli di privacy.

File aperti o bloccati   Se è aperto un testo, un file CSV o una cartella di lavoro, le modifiche apportate al file non vengono incluse nell'aggiornamento finché il file non viene salvato. Inoltre, se il file è aperto, potrebbe essere bloccato e non è possibile accedervi finché non viene chiuso. Questo problema può verificarsi quando l'altra persona usa una versione non in abbonamento di Excel. Chiedere loro di chiudere il file o archiviarlo. Per altre informazioni, vedere Sbloccare un file bloccato per la modifica.

Modifiche agli schemi nel back-end   Qualcuno cambia il nome di una tabella, un nome di colonna o un tipo di dati. Questo non è quasi mai saggio, può avere un impatto enorme ed è particolarmente pericoloso con i database. Ci si augura che il team di gestione del database abbia messo i controlli adeguati per evitare che ciò accada, ma si verificano slittamenti. 

Blocco degli errori di piegatura delle query    Power Query prova a migliorare le prestazioni ogni volta che è possibile. Spesso è meglio eseguire una query di database in un server per sfruttare prestazioni e capacità superiori. Questo processo si chiama piegatura delle query. Tuttavia, Power Query blocca una query se è possibile che i dati siano compromessi. Ad esempio, viene definita un'unione tra una tabella della cartella di lavoro e una SQL Server tabella. La privacy dei dati della cartella di lavoro è impostata su Privacy,ma SQL Server dati sono impostati su Organizzazione. Poiché la privacy è più restrittiva dell'organizzazione,Power Query blocca lo scambio di informazioni tra le origini dati. La piegatura delle query si verifica dietro le quinte, quindi potrebbe sorprendere quando si verifica un errore di blocco. Per altre informazioni, vedere Nozioni di base sulla piegaturadelle query, Piegatura delle querye Piegatura con Diagnostica query.

Spesso con Power Query è possibile scoprire con precisione qual è il problema e risolverlo manualmente.

Tabelle e colonne rinominate    Le modifiche apportate ai nomi di tabella e di colonna originali o alle intestazioni di colonna causano quasi certamente problemi quando si aggiornano i dati. Le query si basano sui nomi di tabella e colonna per modellare i dati in quasi tutti i passaggi. Evitare di modificare o rimuovere i nomi di tabella e di colonna originali, a meno che lo scopo non sia quello di renderli corrispondenti all'origine dati. 

Modifiche ai tipi di dati    A volte le modifiche al tipo di dati possono causare errori o risultati indesiderati, soprattutto nelle funzioni che potrebbero richiedere un tipo di dati specifico negli argomenti. Alcuni esempi includono la sostituzione di un tipo di dati testo in una funzione numerica o il tentativo di eseguire un calcolo su un tipo di dati non numerico. Per altre informazioni, vedere Aggiungere o modificare i tipi di dati.

Errori a livello di cella   Questi tipi di errori non impediscono il caricamento di una query, ma visualizzano Errore nella cella. Per visualizzare il messaggio, selezionare uno spazio vuoto in una cella di tabella contenente Errore. È possibile rimuovere, sostituire o semplicemente mantenere gli errori. Di seguito sono riportati alcuni esempi di errori di cella: 

  • Conversione    Si tenta di convertire una cella contenente NA in un numero intero.

  • Matematiche    Si prova a moltiplicare un valore di testo per un valore numerico.

  • Concatenazione    Si prova a combinare stringhe, ma una di esse è numerica.

Sperimentare e scorrere in modo sicuro    Se non si è certi che una trasformazione possa avere un impatto negativo, copiare una query, testare le modifiche e scorrere le varianti di un comando di Power Query. Se il comando non funziona, eliminare il passaggio creato e riprovare. Per creare rapidamente dati di esempio con lo stesso schema e la stessa struttura, creare una tabella di Excel di diverse colonne e righe e quindi importarla (Selezionare dati> Da tabella/intervallo). Per altre informazioni, vedere Creare una tabella eImportare da una tabella di Excel.

Può sembrare un bambino in un negozio di caramelle quando si comprende per la prima volta cosa si può fare con i dati nell'editor di Power Query. Ma resisti alla tentazione di mangiare tutte le caramelle. Si vuole evitare di apportare trasformazioni che potrebbero causare inavvertitamente errori di aggiornamento. Alcune operazioni sono semplici, ad esempio lo spostamento di colonne in una posizione diversa nella tabella e non devono causare errori di aggiornamento, perché Power Query tiene traccia delle colonne in base al nome della colonna.

Altre operazioni potrebbero causare errori di aggiornamento. Una regola generale può essere la tua luce guida. Evitare di apportare modifiche significative alle colonne originali. Per riprodurla in modo sicuro, copiare la colonna originale con un comando(Aggiungi colonna ,Colonna personalizzata ,Colonna duplicata e così via) e quindi apportare le modifiche alla versione copiata della colonna originale. Ecco le operazioni che a volte possono causare errori di aggiornamento e alcune procedure consigliate per migliorare il funzionamento.

Operazione

Linee guida

Filtro

Migliorare l'efficienza filtrando i dati il prima possibile nella query e rimuovendo i dati non necessari per ridurre l'elaborazione non necessaria. Usare inoltre il filtro automatico per cercare o selezionare valori specifici e sfruttare i filtri specifici del tipo disponibili nelle colonne data, ora e fuso orario della data, ad esempio Mese,Settimana,Giorno.

Tipi di dati e intestazioni di colonna

Power Query aggiunge automaticamente due passaggi alla query immediatamente dopo il primo passaggio Di origine:Intestazioni alzate di livello, che alza di livello la prima riga della tabella come intestazione di colonna, e Tipo modificato ,che converte i valori del tipo di dati Any in un tipo di dati in base all'ispezione dei valori di ogni colonna. Si tratta di una comodità utile, ma in alcuni casi può essere necessario controllare in modo esplicito questo comportamento per evitare errori di aggiornamento accidentali.

Per altre informazioni, vedere Aggiungere o modificare i tipi di dati e Alzare o abbassare di livello le righe e le intestazioni di colonna.

Rinominare una colonna

Evitare di rinominare le colonne originali. Usare il comando Rinomina per le colonne aggiunte da altri comandi o azioni.

Per altre informazioni, vedere Rinominare una colonna.

Dividi colonna

Dividere le copie della colonna originale, non quella originale.

Per altre informazioni, vedere Dividere una colonna di testo.

Unisci colonne

Unire le copie delle colonne originali, non le colonne originali.

Per altre informazioni, vedere Unire colonne.

Rimuovere una colonna

Se si ha un numero limitato di colonne da mantenere, usare Scegli colonna per mantenere quelle desiderate. 

Considerare la differenza tra la rimozione di una colonna e la rimozione di altre colonne. Quando si sceglie di rimuovere altre colonne e si aggiornano i dati, le nuove colonne aggiunte all'origine dati dopo l'ultimo aggiornamento potrebbero rimanere inosservate perché verrebbero considerate altre colonne quando il passaggio Rimuovi colonna viene eseguito di nuovo nella query. Questa situazione non si verifica se si rimuove esplicitamente una colonna.

Punta      Non è disponibile alcun comando per nascondere una colonna, come in Excel. Tuttavia, se si hanno molte colonne e si vogliono nascondere molte di esse per concentrare il lavoro, è possibile eseguire le operazioni seguenti: rimuovere le colonne, ricordare il passaggio creato e quindi rimuovere il passaggio prima di caricare di nuovo la query nel foglio di lavoro.

Per altre informazioni, vedere Rimuovere colonne.

Sostituire un valore

Quando si sostituisce un valore, non si modifica l'origine dati. Si sta invece apportando una modifica ai valori nella query. La volta successiva che si aggiornano i dati, il valore cercato potrebbe essere stato leggermente modificato o non essere più presente e quindi il comando Sostituisci potrebbe non funzionare come previsto in origine.

Per altre informazioni, vedere Sostituire i valori.

Pivot e UnPivot

Quando si usa il comando Colonna pivot, può verificarsi un errore quando si esegue il pivot di una colonna, non si aggregano i valori, ma viene restituito più di un singolo valore. Questa situazione può verificarsi dopo un'operazione di aggiornamento che modifica i dati in modo imprevisto.

Usare il comando UnPivot Altre colonne quando non tutte le colonne sono note e si vuole che anche le nuove colonne aggiunte durante un'operazione di aggiornamento siano unpivot.

Usare il comando Unpivot soloper le colonne selezionate quando non si conosce il numero di colonne nell'origine dati e si vuole assicurarsi che le colonne selezionate rimangano senza pivot dopo un'operazione di aggiornamento.

Per altre informazioni, vedere Colonne pivot e Colonne UnPivot.

Impedire che si verifichino errori    Se un'origine dati esterna è gestita da un altro gruppo dell'organizzazione, deve essere a conoscenza della propria dipendenza ed evitare modifiche ai sistemi che possono causare problemi a valle. Tenere traccia degli impatti su dati, report, grafici e altri elementi che dipendono dai dati. Configurare linee di comunicazione per assicurarsi che comprendano l'impatto e esercitino i passaggi necessari per mantenere il funzionamento senza problemi. Trovare modi per creare controlli che riducono al minimo le modifiche non necessarie e anticipano le conseguenze delle modifiche necessarie. Certo, questo è facile da dire e a volte difficile da fare.

A prova di futuro con parametri di query    Usare i parametri di query per ridurre le modifiche apportate, ad esempio, a una posizione dei dati. È possibile progettare un parametro di query in modo da sostituire un nuovo percorso, ad esempio un percorso di cartella, un nome file o un URL. Esistono altri modi per usare i parametri di query per ridurre i problemi. Per altre informazioni, vedere Creare una query con parametri.

Vedere anche

Guida di Power Query per Excel

Procedure consigliate quando si lavora con Power Query (docs.com)

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Quanto ti soddisfa la qualità della traduzione?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×