Identificare i messaggi sospetti in Outlook.com e Outlook sul web

Identificare i messaggi sospetti in Outlook.com e Outlook sul web

Spoof Intelligence di Microsoft 365 Advanced Threat Protection e Exchange Online Protection consente di evitare che i messaggi di phishing raggiungano la posta Outlook posta in arrivo. Outlook verifica che il mittente sia il mittente e contrassegna i messaggi dannosi come posta indesiderata. Se il messaggio è sospetto ma non è considerato dannoso, il mittente verrà contrassegnato come non verificato per informare il destinatario che il mittente potrebbe non essere quello che sembra essere. 

Importante: Quando un messaggio viene contrassegnato come messaggio di phishing, Outlook viene visualizzato un avviso nella parte superiore della pagina, ma è comunque possibile aprire tutti i collegamenti nel messaggio.

Gli amministratori che vogliono gestire questa caratteristica nel tenant di Microsoft 365, vedere Impostazioni di spoofing nei criteri anti-phishing in Office 365.

Nota: Questa caratteristica è supportata per gli utenti outlook.com aziendali. Attualmente non è disponibile per gli utenti outlook.com.

Come è possibile riconoscere un messaggio sospetto nella posta in arrivo?

Outlook mostra indicatori quando il mittente di un messaggio non è verificata e non può essere identificato tramite protocolli di autenticazione della posta elettronica o la sua identità è diversa da quella visualizzata nell'indirizzo mittente.

  • Viene visualizzato un segno "?" nell'immagine mittente

    Quando Outlook non è possibile verificare l'identità del mittente usando le tecniche di autenticazione della posta elettronica, nella foto del mittente viene visualizzato un '?'. 

    Mittente non autenticato in Outlook

  • Non tutti i messaggi che non vengono autenticati sono dannosi. Tuttavia, è consigliabile prestare attenzione all'interazione con i messaggi che non eseguono l'autenticazione se non si riconosce il mittente. Oppure, se si riconosce un mittente che normalmente non ha un '?' nell'immagine del mittente, ma improvvisamente si inizia a vederlo, potrebbe essere un segno che il mittente sta effettuando lo spoofing. Per altre informazioni su Spoof Intelligence, vedere Microsoft 365 Advanced Threat Protection e Exchange Online Protection negli argomenti correlati seguenti. 

  • L'indirizzo del mittente è diverso da quello visualizzato in Indirizzo mittente

    Spesso l'indirizzo di posta elettronica visualizzato in un messaggio è diverso da quello visualizzato in Indirizzo mittente. A volte, i truffatori tentano di indurre l'utente a pensare che il mittente sia qualcun altro.

    QuandoOutlook rileva una differenza tra l'indirizzo effettivo del mittente e l'indirizzo nell'indirizzo mittente, mostra il mittente effettivo usando il tag via, che verrà sottolineato.

    Screenshot del tag tramite

    In questo esempio, il dominio mittente "sospetto.com" è autenticato, ma il mittente ha messo “sconosciuto@contoso.com” in Indirizzo mittente.

    Non tutti i messaggi con un tag tramite sono sospetti. Tuttavia, se non si riconosce un messaggio con un tag tramite, bisognerebbe prestare attenzione quando si interagisce con esso.

    In Outlook e nel nuovo Outlook sul Web, è possibile posizionare il cursore sul nome o sull'indirizzo di un mittente nell'elenco dei messaggi per visualizzarne l'indirizzo di posta elettronica, senza dover aprire il messaggio.

    Screenshot del cursore posizionato sul nome del mittente

Vedere anche

Sicurezza Outlook.com avanzata per gli abbonati a Microsoft 365

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×