Salvare la cartella di lavoro

Nella scheda File è possibile eseguire tutte le operazioni di salvataggio di una cartella di lavoro, ovunque si voglia salvarla, ad esempio nel computer locale o sul Web.

Usare Salva o premere MAIUSC+F12 per salvare una cartella di lavoro esistente nel percorso corrente oppure Salva con nome per salvare la cartella di lavoro per la prima volta, in un percorso diverso, o per creare una copia della cartella di lavoro nello stesso o in un altro percorso.

Nota: Se si sta tentando di salvare una cartella di lavoro con attivazione macro (con estensione xlsm) come cartella di lavoro normale (con estensione xlsx), si consiglia di non salvare le macro nel nuovo file, causando così una perdita di funzionalità, poiché le macro VBA rappresentano un modo efficace per automatizzare un numero elevato di operazioni. È consigliabile salvare le macro o mantenere il file con attivazione macro finché non si è certi che il nuovo file include la funzionalità prevista.

  1. Fare clic su File > Salva con nome.

    Opzione Salva con nome nella scheda File

  2. In Salva con nome selezionare il percorso in cui salvare la cartella di lavoro. Per salvarla ad esempio sul desktop o in una cartella del computer in uso, fare clic su Computer.

    Scegliere un'opzione di posizione.

    Suggerimento:  Per salvare nel percorso OneDrive, fare clic su OneDrive, quindi eseguire l'iscrizione o l'accesso. Per aggiungere posizioni nel cloud, ad esempio posizioni Microsoft 365SharePoint o OneDrive, fare clic su Aggiungi una posizione.

  3. Per trovare la posizione desiderata nella cartella Documenti, fare clic su Sfoglia.

    Per selezionare un'altra posizione nel computer in uso, fare clic su Desktop e quindi scegliere la posizione esatta in cui eseguire il salvataggio.

  4. Nella casella Nome file immettere un nome per la nuova cartella di lavoro. Per creare una copia di una cartella di lavoro esistente, immettere un nome diverso.

    Finestra di dialogo Salva con nome

  5. Per salvare la cartella di lavoro in un formato diverso, ad esempio con estensione xls o txt, selezionare il formato desiderato nell'elenco Tipo file sotto la casella Nome file.

  6. Fare clic su Salva.

Aggiungere una posizione di salvataggio preferita

Dopo aver salvato la cartella di lavoro, è possibile "aggiungere" la posizione in cui è stato salvato. In questo modo la posizione viene mantenuta disponibile per poterla usare di nuovo per salvare un'altra cartella di lavoro. Se si tende a salvare le cose nella stessa cartella o nella stessa posizione, questo può essere un ottimo risparmio di tempo. È possibile aggiungere il numero di posizioni desiderate.

  1. Fare clic su File > Salva con nome.

  2. In Salva con nome selezionare il percorso dell'ultimo salvataggio della cartella di lavoro. Se ad esempio la cartella è stata salvata nel percorso Documenti del computer in uso, per aggiungere questa posizione fare clic su Computer.

  3. In Cartelle recenti a destra posizionare il puntatore del mouse sulla posizione da aggiungere. Sulla destra viene visualizzata un'icona a forma di puntina da disegno Icona a forma di puntina .

    L'icona a forma di puntina consente di aggiungere una posizione di salvataggio preferita

  4. Fare clic sull'immagine per aggiungere la cartella. Ora l'immagine viene visualizzata come Icona a forma di puntina aggiunta aggiunti. Ogni volta che si salva una cartella di lavoro, questa posizione verrà visualizzata nella parte superiore dell'elenco in cartelle recenti.

    Suggerimento:  Per rimuovere una posizione, è sufficiente fare di nuovo clic sull'icona a forma di puntina aggiunta Icona a forma di puntina aggiunta .

Girare in recupero automatico

Excel salva automaticamente la cartella di lavoro mentre ci si sta lavorando, in caso si verificasse qualcosa, ad esempio il potere uscire. Questo si chiama recupero automatico. Questo non è lo stesso che si salva la cartella di lavoro, quindi non essere tentati di affidarsi al ripristino automatico. Salvare la cartella di lavoro spesso. Ma il ripristino automatico è un buon modo per avere un backup, nel caso in cui succeda qualcosa.

Verificare che l'opzione Salvataggio automatico sia attivata:

  1. Fare clic su File > Opzioni.

  2. Nella finestra di dialogo Opzioni di Excel fare clic su Salva.

    Opzioni di Excel: opzione Salva

  3. In Salva cartelle di lavoroverificare che Salvare le informazioni di salvataggio automatico ogni n minuti è selezionato.

  4. Impostare la frequenza con cui si desidera che Excel crei copie di backup per la cartella di lavoro, quindi fare clic su OK.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×