Video:

Il browser in uso non supporta le funzionalità video.

All'interno del video

Il messaggio "outer join ambiguo" viene visualizzato quando Access determina che la query potrebbe fornire risultati diversi in base al join eseguito per primo. Per eseguire la query, è necessario apportare alcune modifiche. La soluzione migliore consiste in genere nel suddividere la query in parti. In altre parole, configurarlo in modo che almeno uno dei join sia eseguito in una query "figlio" più piccola, che viene quindi con join ad altre tabelle o query in una query "padre". Access quindi esegue prima i join nella query o nelle query figlio, quindi esegue i join nella query padre per ultimo, eliminando l'ambiguità.

A seconda del numero di tabelle presenti nella query, potrebbe essere necessario creare diverse query figlio per evitare outer join ambigui. Questo video mostra un semplice esempio a tre tabelle, in cui due tabelle con join equi sono separate in una query figlio e quindi l'outer join a una terza tabella viene eseguito nella query padre. Ecco i passaggi di base, che presuppongono che si abbia già familiarità con la creazione di una query di selezione semplice:

  1. Creare una nuova query figlio contenente le tabelle a cui si vuole eseguire il join per prime (nel video queste sono le tabelle Società e Persone).

  2. Nella query figlio fare doppio clic sui campi di output necessari in modo che vengano visualizzati nella griglia della query.

Importante:  Assicurarsi di includere il campo di join della query originale. Nel video di esempio, companies was joined to Regions using the RegionID field, so we include RegionID in the query grid of the child query.

  1. Salvare e chiudere la query figlio e aprire la query originale in visualizzazione Struttura. Questo diventerà la query padre.

  2. Eliminare le tabelle aggiunte alla query figlio e quindi aggiungere la query figlio(Progettazione > Aggiungi tabelle( Mostra tabella in Access 2013 ) > Queryoppure trascinare semplicemente la query figlio dal riquadro di spostamento alla query padre.

  3. Nella query padre, stabilire il join come era prima, solo questa volta per la query figlio.

  4. Aggiungere i campi di output della query figlio alla griglia della query.

  5. Salvare ed eseguire la query padre.

Regola generale per outer join ambigui

Gli outer join ambigui si verificano quando sono presenti due o più join in una query e uno di essi è un outer join che punta a un equi-join oppure se sono presenti due outer join che puntano l'uno verso l'altro, ad esempio queste due configurazioni di join sono ambigue e devono essere suddivise in query separate:

Table1 --> Table2 --- Table3

Table1 --> Table2 <-- Table3

Gli outer join che puntano nella stessa direzione o lontano da altri outer join o equi-join sono ok:

Tabella1 --> Table2 --> Tabella3

Tabella1 <-- Tabella2 --> Tabella3

Tabella1 <-- Tabella2 --- Tabella3

Per altre informazioni sulla creazione di query, vedere Introduzione alle query o Creare una query di selezione semplice.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze

Esplora i corsi di formazione >

Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche

Partecipa a Microsoft Insider >

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×