PROBLEMA

Quando si esegue il cmdlet Get-FederationInformation per un determinato dominio, viene visualizzato un messaggio di avviso "redirect non protetto". Ad esempio, quando si esegue il comando Get-FederationInformation-DomainName contoso.mail.onmicrosoft.com , viene visualizzato il seguente avviso:

Inviata la richiesta di autodiscovery per informazioni di federazione
'http://autodiscover.contoso.mail.onmicrosoft.com/autodiscover/autodiscover.xml' ha restituito un reindirizzamento a non protetto
'https://autodiscover-s.outlook.com/autodiscover/autodiscover.xml'. Se si considera attendibile il nome host s.outlook.com di individuazione automatica,
è possibile continuare a ottenere le informazioni di federazione. Vuoi continuare?"

[Y] Sì [A] Sì a tutti [N] [L] non a tutti [?] Guida (valore predefinito è "Y"): y

Se si seleziona o Sì a tutti, visualizzare il resto del messaggio:

RunspaceId: 26b7acc9-550d-4bc4-a7e1-df8d7716e06a
TargetApplicationUri: outlook.com
DomainNames: {contoso.mail.onmicrosoft.com}
TargetAutodiscoverEpr: https://autodiscover-s.outlook.com/autodiscover/autodiscover.svc/WSSecurity
TokenIssuerUris: {urn: federation: MicrosoftOnline}
IsValid: True

Inoltre, non correttamente eseguire e completare la procedura guidata Configurazione ibrida per impostare una distribuzione ibrida del locale di Exchange Server ed Exchange Online in Office 365. Impossibile creare la relazione dell'organizzazione.

CAUSA

Questo problema si verifica se una delle seguenti condizioni è vera:

  • L'individuazione automatica del servizio (SCP) oggetto punto di connessione CN = Microsoft Exchange Online, non è presente.

  • L'oggetto di individuazione automatica SCP, CN = Microsoft Exchange Online, esiste, ma manca la proprietà serviceBindingInformation di *. outlook.com valore.

SOLUZIONE

Per risolvere questo problema, attenersi alla seguente procedura.

Avviso Questa procedura richiede Active Directory Service Interfaces Editor (ADSI Edit). Utilizzando ADSI Edit in modo non corretto può causare seri problemi che potrebbero richiedere la reinstallazione del sistema operativo. È possibile garantire che i problemi derivanti dall'errato utilizzo di ADSI Edit possono essere risolti. Utilizzare ADSI Edit a proprio rischio.

  1. Aprire Modifica ADSI e quindi connettersi al contenitore della configurazione.

  2. Determinare se esiste l'oggetto SCP di individuazione automatica. Deve essere nel seguente percorso:

    CN = Microsoft Exchange Online, CN = l'individuazione automatica di Microsoft Exchange, CN = Services, CN = Configuration, DC = Contoso, DC = com

  3. Effettuare una delle seguenti operazioni:

    • Se l'oggetto non esiste, individuare l'attributo serviceBindingInformation , fare clic su Modificae quindi aggiungere *. outlook.com.

    • Se l'oggetto non esiste, eseguire l'installazione di Exchange con il parametro /prepareAD per crearlo e quindi modificare l'attributo serviceBindingInformation . A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:

      1. Sul server di Exchange, aprire un prompt dei comandi come amministratore, passare alla cartella in cui sono archiviati i file di installazione e quindi eseguire il comando seguente:

        setup /prepareAD 

        Questo passaggio consente di ricreare l'oggetto SCP. Per ulteriori informazioni, vedere Preparazione di Active Directory e domini.

      2. Individuare l'attributo serviceBindingInformation , fare clic su Modificae quindi aggiungere *. outlook.com.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Ulteriore assistenza? Vai alla Comunità Microsoft o i forum TechNet di Exchange.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×