Come dedurre gli importi degli sconti di cassa e gli importi di svalutazione dalla responsabilità fiscale statale in contabilità espressa, in contabilità professionale o in contabilità per piccole imprese

INTRODUZIONE

Molti stati consentono alle aziende di dedurre gli importi degli sconti in contanti e gli importi di svalutazione dalle vendite lorde totali prima che l'azienda calcoli il debito IVA. Dato che gli importi degli sconti di cassa e gli importi di svalutazione non vengono dedotti nel report IVA in Microsoft Office Accounting Express, in Microsoft Office Accounting Professional o in contabilità di Microsoft Office Small Business, è necessario apportare una modifica nella finestra regola IVA quando lo stato consente le detrazioni. Contattare il consulente contabile per verificare se questa deduzione si applica alla propria attività. Questi passaggi presuppongono l'uso di un singolo gruppo di imposte.

Ulteriori informazioni

L'importo netto di vendita imponibile è l'importo del dollaro finale a cui si applica l'aliquota d'imposta. Per determinare l'importo netto di vendita imponibile, usare la formula seguente:

Vendite imponibili nette = A - B - C - DLa tabella seguente descrive le variabili nella formula.

Variabile

Informazioni sul reso delle imposte

Dove trovare queste informazioni in Accounting Express, in Accounting Professional o in contabilità per piccole imprese

Un

Vendite lorde totali

Tutte le vendite elencate nel report "profitti e perdite" per il periodo della dichiarazione dei redditi

B

Vendite lorde non tassabili

Vendite di profitti e perdite meno le vendite imponibili elencate nel report passività IVA

C

Meno: sconti

Nei dettagli del report Cronologia transazioni cliente

3D

Meno: svalutazioni

Nei dettagli del report Cronologia transazioni cliente

Nota Per impostazione predefinita, la passività IVA viene calcolata a partire dal totale nella colonna imponibile nel report IVA. Il totale nella colonna imponibile non viene usato nei passaggi seguenti perché il totale include gli importi delle imposte da altre transazioni. Seguire questa procedura per calcolare l'importo netto di vendita imponibile:

  1. Calcolare gli importi di sconto totale e gli importi di svalutazione per le vendite imponibili. A tal fine, attenersi alla seguente procedura:

    1. Nel menu report scegliere clienti e creditie quindi fare clic su Cronologia transazioni cliente.

    2. Sulla barra degli strumenti impostare le date nella casella intervallo di date in concomitanza con il periodo di pagamento delle imposte e quindi fare clic sul pulsante Aggiorna rapporto .

    3. Sulla barra degli strumenti fare clic su Esporta in Excel.

    4. In Microsoft Excel, Total la colonna discount e quindi Total la colonna Write-Off .Nota Per altre informazioni su come sommare le colonne in Excel, vedere l'argomento "aggiungere numeri" nella Guida di Microsoft Excel.

    5. Aggiungere i due totali dal passaggio 1D e quindi prendere nota del numero. Nota Si utilizzerà questo numero per ridurre il totale delle vendite lorde e l'IVA correlata dopo aver rimosso gli importi di sconto di cassa e gli importi di svalutazione correlati alle fatture di vendita non tassabili nel passaggio successivo.

    6. Sottrarre gli importi di sconto di cassa e gli importi di svalutazione associati alle fatture non tassabili dal totale al passaggio 1e. A tal fine, attenersi alla seguente procedura:

      1. Nel report Cronologia transazioni cliente fare doppio clic su una riga di pagamento che contiene un importo di sconto di cassa o un importo per la svalutazione.

      2. Registrare tutti i numeri di fattura a cui si fa riferimento nella colonna fattura e che contengono valori nella casella sconto cassa o nella casella Scrivi fuori . Per ogni fattura, tenere traccia del numero di pagamento, del numero di fattura, dell'importo per la svalutazione e dell'importo dello sconto in contanti.

      3. Fare clic su Salva e Chiudi.

      4. Ripetere i passaggi da 2 a 3.

      5. Nel report Cronologia transazioni cliente individuare un numero di fattura da passaggio F2 e quindi fare doppio clic sulla riga che contiene la fattura.

      6. Se l'importo nella casella IVA è $0,00, la fattura è una fattura non tassabile che deve rimanere nell'elenco registrato nel passaggio F2. Se la casella IVA contiene un importo, eseguire il cross-off della fattura registrata nel passaggio F2.

      7. Ripetere i passaggi da F5 a F6 per tutte le fatture registrate nel passaggio F2. Questo processo identifica gli importi di sconto di cassa e gli importi di svalutazione correlati alle vendite non tassabili.

      8. Sommare gli importi di sconto cassa e quindi sommare gli importi di svalutazione.

      9. Aggiungere i due totali dal passaggio F8 e quindi prendere nota del numero.

      10. Sottrarre l'importo del passaggio F9 dal totale al passaggio 1e. Si utilizzerà il risultato per ridurre la responsabilità fiscale delle vendite.

  2. Generare il report "profitti e perdite". A questo scopo, scegliere società e finanziario nel menu report e quindi fare clic su profitti e perdite.

  3. Sulla barra degli strumenti impostare le date nella casella intervallo di date in concomitanza con il periodo di pagamento delle imposte. Quindi, fai clic sul pulsante Aggiorna rapporto .

  4. Individuare l'account di vendita usato per tenere traccia del reddito e quindi prendere nota del saldo dell'account. Nota Se usi più di un account per tenere traccia del reddito, totalizza tutti i saldi degli account.

  5. Generare il report sulla passività IVA. A questo scopo, scegliere imposta vendita nel menu società e quindi fare clic su Visualizza passività IVA.

  6. Sulla barra degli strumenti impostare le date nella casella intervallo di date in concomitanza con il periodo di pagamento delle imposte. Quindi, fai clic sul pulsante Aggiorna rapporto .

  7. Nota il totale nella colonna imponibile dell'agenzia fiscale statale.

  8. Sottrarre le vendite imponibili annotate nel passaggio 7 dalle vendite totali nel report "profitti e perdite" del passaggio 4. Il risultato è l'importo lordo non tassabile (B) usato nella formula NET imponibile.

  9. Calcolare l'importo delle vendite imponibili nette usando la formula. A questo scopo, prendi le vendite totali dal report "profitti e perdite" nel passaggio 4 e quindi Sottrai le vendite lorde non tassabili dal passaggio 8. Sottrai quindi l'importo totale dello sconto in contanti e l'importo della svalutazione che sono correlati solo alle vendite imponibili. (È stato calcolato questo importo nel passaggio F11).

  10. Moltiplicare l'importo delle vendite imponibili nette nel passaggio 9 dall'aliquota IVA per ottenere il nuovo importo per la passività IVA. Per trovare l'aliquota d'imposta corretta, eseguire le operazioni seguenti:

    1. Nel menu società selezionare imposta venditae quindi fare clic su Gestisci codici IVA.

    2. Nel riquadro codice fiscale fare clic per selezionare il codice fiscale statale e quindi fare clic su modifica. L'aliquota d'imposta viene visualizzata nella colonna tasso . Nota Se si è verificata una modifica del tasso durante il periodo di pagamento delle imposte, è possibile che siano presenti più tariffe. Se si è verificata una modifica della tariffa, contattare l'Accounting Professional per assistenza.

  11. Sottrarre il nuovo importo della passività per l'IVA dall'imposta originale sulle vendite. Nota Per individuare l'imposta di stato originale, scegliere imposta vendita dal menu società e quindi fare clic su pagaIVA. La passività IVA originale viene visualizzata nella colonna scadenza imposta .

  12. Immettere la differenza calcolata nel passaggio 11 come modifica nella finestra regola IVA. A tal fine, attenersi alla seguente procedura:

    1. Nel menu società selezionare imposta venditae quindi fare clic su regola IVA dovuta.

    2. Nella casella data effettiva immettere una data inclusa nel periodo di pagamento delle imposte.

    3. Nella casella numero di voce diario accettare il numero di voce del diario predefinito oppure immettere un numero di voce del diario diverso.

    4. Selezionare un conto economico generale nella casella entrate fiscali o spese . In genere, l'account da selezionare è l'account di sconto di cassa o l'account di svalutazione.

    5. Nella casella codice fiscale da regolare selezionare il codice fiscale che si sta riducendo.

    6. Fare clic per selezionare la casella di controllo Riduci e quindi digitare la quantità di rettifica nella casella importo .

    7. Fare clic su OK per chiudere la finestra regola IVA.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×