Dati di diagnostica in Office

Ci si aspetta che Office sia sicuro e funzioni correttamente. Per soddisfare questa aspettativa, Microsoft raccoglie dati di diagnostica durante l'uso di Office e OneDrive che consentono di individuare e risolvere i problemi, identificare e ridurre i rischi e migliorare l'esperienza dell’utente. Questi dati non includono il nome o l’indirizzo di posta elettronica, i contenuti dei file o le informazioni sulle applicazioni non correlate a Office o OneDrive.

In questo breve video Steve e Brian spiegano come funzionano i dati di diagnostica in Office e OneDrive.

Il browser in uso non supporta le funzionalità video.

Sotto il controllo dell’utente

Sono presenti due livelli di dati di diagnostica: Obbligatori e Facoltativi.

Nota: I dati di diagnostica possono contenere "dati personali", come definito dall'articolo 4 del GDPR europeo, ma non contengono il nome, l’indirizzo di posta elettronica o i contenuti dei file. Tutti i dati di diagnostica raccolti da Microsoft durante l'uso di servizi e applicazioni di Office contengono pseudonimi, come definito nella normativa ISO/IEC 19944:2017, sezione 8.3.3. 

Dati di diagnostica obbligatori

I dati di diagnostica obbligatori rappresentano la quantità minima di dati da raccogliere affinché il prodotto sia protetto, aggiornato ed eseguito come previsto. Ad esempio, se un'applicazione di Office si blocca, saranno raccolti alcuni dettagli sull'arresto anomalo, che consentono di diagnosticare e risolvere il problema.  

Nel Mac, il servizio di aggiornamento automatico Microsoft consente di raccogliere i dati necessari per mantenere aggiornati programmi software Microsoft quali Office, Edge, Defender, Intune, Skype for Business o Desktop remoto. Ad esempio, se un aggiornamento software non è stato completato correttamente, è necessario essere in grado di risolvere il problema.

Per informazioni dettagliate sui dati di diagnostica obbligatori, vedere Dati di diagnostica obbligatori in Office.

Dati di diagnostica facoltativi

I dati di diagnostica facoltativi sono dati che è possibile fornire e che contribuiscono a migliorare i prodotti e che offrono informazioni avanzate per diagnosticare e correggere i problemi. Ad esempio, capire quanto tempo è necessario a una versione in anteprima di una diapositiva di PowerPoint a eseguire il rendering, in modo da migliorare le prestazioni di questa funzionalità. Se si sceglie di inviare i dati di diagnostica facoltativi, questi vengono raccolti in aggiunta ai dati di diagnostica obbligatori.

I dati di diagnostica facoltativi richiedono il consenso che è possibile concedere durante l'installazione e la configurazione di Office, o in un secondo momento, accedendo alle impostazioni di Privacy account in una qualsiasi app di Office.

Per informazioni dettagliate sui dati di diagnostici facoltativi, vedere Dati di diagnostica facoltativi in Office.

Scegliere le impostazioni dei dati di diagnostica

Importante: Si applica a Microsoft Office versione 1904 o versioni successive.

In Word, Excel, PowerPoint, Outlook, OneNote, Project o Visio: 

  1. Andare su File > Account > e in Privacy dell’account selezionare Gestire le impostazioni.

  2. Selezionare il livello dei dati di diagnostica che si preferisce.

Riquadro Account con Privacy account e pulsante Gestisci impostazioni

Le impostazioni scelte verranno spostate anche su tutti gli altri dispositivi, incluso Office per Mac, che potrebbe essere in uso.

In Word, Excel, PowerPoint, Outlook o OneNote:

  1. Passare alle preferenze dell'applicazione, ad esempio Word > Preferenze, e selezionare Privacy.

  2. Selezionare il livello dei dati di diagnostica che si preferisce.

Le impostazioni scelte verranno spostate anche su tutti gli altri dispositivi, incluso Office per Windows, che potrebbe essere in uso.

In Word, Excel, PowerPoint, Outlook, OneNote o Visio:

  1. Passare a Impostazioni > Impostazioni di privacy.

  2. Attivare o disattivare i Dati di diagnostica facoltativi.

    Schermata dell'interruttore dati di diagnostica facoltativi

Note: 

  • Se si usa Office con un account aziendale o dell'istituto di istruzione, l'amministratore potrebbe aver configurato le impostazioni che è possibile modificare.

  • Se si è l'amministratore dell'organizzazione, vedere Panoramica dei controlli per la privacy per altre informazioni sulle impostazioni dei dati di diagnostica disponibili.

Vedere anche

Privacy in Microsoft

Uso di Visualizzatore dati di diagnostica con Office

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×