Errore "Troppi indirizzi proxy" quando si tenta di aggiungere o rimuovere indirizzi di posta elettronica da un destinatario di Exchange Online

PROBLEMA

Quando si tenta di aggiungere o rimuovere indirizzi di posta elettronica da un destinatario di Exchange Online nell'interfaccia di amministrazione di Exchange, viene visualizzato il messaggio di errore seguente, dove <X> rappresenta un numero maggiore di 200:

Sono presenti troppi indirizzi proxy: <X> e il numero massimo supportato di indirizzi proxy del destinatario è 200

Inoltre, quando si visualizzano le proprietà del destinatario nell'interfaccia di amministrazione di Exchange, è possibile che venga visualizzato il messaggio seguente, dove <X> rappresenta un numero maggiore di 200:

L'oggetto WarningThe <nome del destinatario> è stato danneggiato o non è compatibile con i requisiti del supporto tecnico Microsoft ed è in uno stato incoerente. Si sono verificati gli errori di convalida seguenti: sono presenti troppi indirizzi proxy: <X> e il numero massimo supportato di indirizzi proxy del destinatario è 200.

Nota Dopo il 2016 novembre, i messaggi di errore verranno modificati in seguito, dove <X> rappresenta un numero maggiore di 400:

Sono presenti troppi indirizzi proxy: <X> e il numero massimo supportato di indirizzi proxy del destinatario è 400.

CAUSA

Il numero di indirizzi proxy nel destinatario è maggiore del limite corrente. Per aumentare l'affidabilità e le prestazioni del servizio, Microsoft ha modificato il limite per il numero di indirizzi di posta elettronica che un destinatario può avere.

  • Il nuovo limite corrente è impostato su un massimo di 200 indirizzi di posta elettronica per ogni oggetto. Questo limite è documentato nei limiti di Exchange Online.

  • Il limite verrà aumentato a 400 entro la fine di novembre 2016. La documentazione verrà aggiornata di conseguenza.

SOLUZIONE

I messaggi di errore descritti nella sezione problema sono solo cosmetici. In altre parole, i messaggi di posta elettronica inviati e ricevuti da destinatari interessati continueranno a funzionare come prima che fosse impostato il nuovo limite. Gli amministratori non devono pertanto eseguire alcuna azione, poiché i destinatari non devono essere in stato interrotto. Per ridurre il numero di indirizzi di posta elettronica per i destinatari che superano il limite, eseguire una delle operazioni seguenti:

  • Nell'interfaccia di amministrazione di Exchange selezionare più indirizzi di posta elettronica e quindi rimuoverli dal destinatario in una singola operazione (prima di fare clic su Salva). Il salvataggio delle modifiche funziona se il numero risultante di indirizzi di posta elettronica per il destinatario è minore del limite corrente.

  • Se si vuole conservare l'elenco degli indirizzi di posta elettronica da rimuovere dal destinatario, eseguire le operazioni seguenti:

    1. Esporta l'elenco di indirizzi attualmente assegnati al destinatario usando un metodo preferito.

    2. Usare uno strumento come Microsoft Excel per determinare l'elenco di indirizzi da rimuovere dal destinatario.

    3. Passare l'elenco al cmdlet Set-Mailbox come singola operazione. Se la rimozione viene eseguita come singola operazione e il numero risultante di indirizzi di posta elettronica è al di sotto del limite, l'aggiornamento deve avere esito positivo.

Se gli amministratori hanno oggetti destinatario che richiedono altri indirizzi di posta elettronica, è consigliabile creare altre cassette postali condivise e quindi aggiungere indirizzi di posta elettronica alle cassette postali condivise. Configurare quindi la cassetta postale condivisa per inoltrare tutti i messaggi di posta elettronica inviati alla cassetta postale dell'utente in modo che gli utenti possano monitorarli.

ULTERIORI INFORMAZIONI

Ulteriore assistenza Visitare la community Microsoft.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×