Nota: La procedura guidata Configurazione ibrida inclusa in Exchange Management Console in Microsoft Exchange Server 2010 non è più supportata. Pertanto, non è più necessario utilizzare la procedura guidata Configurazione ibrida precedente. Utilizzare invece la procedura guidata di configurazione ibrida di Office 365 disponibile allhttp://aka.ms/HybridWizard. Per ulteriori informazioni, vedere Procedura guidata di configurazione ibrida di Office 365 per Exchange 2010.

PROBLEMA

Si esegue la procedura guidata Configurazione ibrida in Exchange Server 2010 per impostare uno spazio dei nomi condiviso e la configurazione di controllo della posta centralizzata tra l'ambiente Exchange Server locale ed Exchange Online in Office 365. Tuttavia, alla fine, si nota che i messaggi di posta elettronica inviati da cassette postali basate su cloud vengono rifiutati e mittenti ricevono rapporti di mancato recapito (NDR). Nel corso del tempo, la frequenza dei rapporto di mancato recapito aumenta.

CAUSA

Questo problema può verificarsi se gli indirizzi IP associati a Exchange Online Protection sono stati modificati. Questi indirizzi IP non vengono aggiornati automaticamente nell'ambiente locale. Pertanto, gli indirizzi IP impostati nel connettore di ricezione di Exchange Online Protection locale potrebbero diventare non validi. In questo caso, la posta instradata dagli utenti di Office 365 tramite Exchange Online Protection all'ambiente locale potrebbe essere rifiutata.

SOLUZIONE

Per risolvere questo problema, effettuare una delle seguenti operazioni:

  • Eseguire nuovamente la procedura guidata di configurazione ibrida. La riesecuzione della procedura guidata consente di configurare il connettore di ricezione di Exchange Online Protection locale per l'utilizzo degli indirizzi IP corretti. Nota: Questo passaggio si applica solo alla procedura guidata Configurazione ibrida in Exchange Server 2010. Quando si esegue la procedura guidata Configurazione ibrida in Exchange Server 2013, non vengono creati connettori di ricezione o sono necessari.

  • Aggiornare manualmente gli indirizzi IP elencati in Ricezione posta da server remoti con questi indirizzi IP per il connettore di ricezione di Exchange Online Protection locale. Per un elenco degli indirizzi IP del data center di Exchange Online Protection, vedere Indirizzi IP di Exchange Online Protection.

ULTERIORI INFORMAZIONI

In uno spazio dei nomi condiviso e uno scenario di controllo centralizzato della posta, è necessario creare un connettore di ricezione di Exchange Online Protection sul server di trasporto hub ibrido di Exchange 2010 per assicurarsi che l'ambiente locale riceva la posta dagli utenti di Office 365. La procedura guidata di configurazione ibrida crea il connettore di ricezione sul server Exchange 2010 appropriato. Quindi, la procedura guidata configura il connettore con gli indirizzi IP per consentire il traffico di Exchange Online Protection in ingresso dagli utenti di Office 365 da instradare all'ambiente locale. Nella cattura di schermata seguente viene illustrato un esempio di connettore di ricezione di Exchange Online Protection creato dalla procedura guidata di configurazione ibrida. Per ulteriori informazioni sulla procedura guidata di configurazione ibrida in Exchange 2010, vedere Hybrid Deployments with the Hybrid Configuration Wizard.

Hai ancora bisogno di aiuto? Visitare la community Microsoft o i forum TechNet di Exchange.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze

Esplora i corsi di formazione >

Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche

Partecipa a Microsoft Insider >

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×