Nuovo comportamento di arbitro WMI in Windows Server 2012 R2, 2016 di Windows Server e Windows Server 2019

Riepilogo

In questo articolo viene descritto il comportamento dell'arbitro di Strumentazione gestione Windows (WMI) che è stata introdotta in 20 marzo 2018 aggiornamenti cumulativi per il 2016 di Server Windows e Windows Server 2012 R2.

Ulteriori informazioni

L'arbitro è un componente importante di WMI che implementa le funzionalità seguenti:

  • Archivia i dettagli delle query inviate dai client. I dettagli includono il testo della query, ora di invio, nome utente, PID di client e l'utilizzo della memoria.

  • Pianifica le attività di eseguire le query.

  • Archivia i risultati restituiti dai provider mentre i risultati sono in attesa di essere recuperati dai client.

  • Limita l'esecuzione della query quando la quantità totale di memoria utilizzata raggiunge il limite di 256 MB.

Per ulteriori informazioni, vedere la cronologia degli aggiornamenti per l'aggiornamento cumulativo di aggiornamento per Windows Server 2012 R2 e Windows Server 2016.

Prima dell'implementazione di nuove funzionalità, si è verificato il potenziale di una query che utilizza una grande quantità di memoria per provocare una condizione di deadlock in WMI, se un client non recuperare i risultati. In questo caso, se la query che causa l'errore causa di memoria totale raggiungere il limite di 256 MB, tutte le altre richieste sono predisposti (non eseguito) fino a quando la pressione della memoria diminuisce. Tuttavia, se il client non è in grado di recuperare i dati, questa condizione non risolvere è necessario riavviare il computer o WMI.

Questa modifica implementa un meccanismo per annullare la richiesta WMI che utilizza una grande quantità di memoria se il client viene rilevato come non attivo per molto tempo, o se viene raggiunta la soglia di memoria dell'arbitro.

Scenari

Si tratta di due possibili scenari:

  • Il client viene rilevato di essere inattivo per più tempo specificato nel valore del Registro di sistema HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\Wbem\CIMOM\ArbTaskMaxIdle. Il valore predefinito è 1200000 ms (20 minuti). Quando l'attività viene annullata, viene registrato un evento ID 5858 nel registro eventi di WMI-attività/Operational con la possibile causa "le attività inattive Throttling, fare riferimento a CIMOM regkey: ArbTaskMaxIdle."

  • Utilizzo della memoria cumulativa nel buffer di arbitro raggiunge il limite di 256 MB. Servizio WMI verrà avviato il processo di pulitura che Annulla query, enumerazioni o ESS/richieste di attività che dispongono di memoria in Winmgmt. Quando si verifica questa pulizia, un evento ID 5858 viene registrato nel registro eventi di WMI-attività/Operational con possibili causa "Throttling Idle/stack attività di raggiungere una quota di Max Memory."

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×