Sintomo

Flow le azioni sembrano essere in esecuzione lentamente e potrebbero sembrare bloccate in un singolo passaggio del visualizzatore di esecuzione del flusso.

Si noti che questa operazione è distinta dai trigger che non vengono attivati, nel qual caso il flusso non verrà neanche avviato o visualizzato nell'elenco della cronologia di esecuzione. Questo articolo non si applica ai trigger che non vengono attivati.

Causa

Esistono diverse possibili cause per rallentare i flussi in esecuzione:

  • Il servizio a cui ci si connette viene eseguito lentamente.

    • Ad esempio, una query di SQL a esecuzione lenta causa un rallentamento del flusso durante l'attesa del completamento dell'esecuzione della query.

  • Il connettore in uso rallenta il flusso come meccanismo di protezione del servizio.

    • Ad esempio, il connettore SharePoint le azioni vengono capolettera a 600 al minuto. Una singola SharePoint tra più flussi può comunque eseguire solo 600 operazioni al minuto.

    • Potrebbe essere visualizzato un errore 429 (troppe richieste) nel flusso con testo di errore simile a "Limite di frequenza superato. Riprova tra 27 secondi".

  • Il flusso sta eseguendo un numero eccessivo di azioni al giorno, superando di gran lunga i limiti giornalieri di azione per il piano

    • È possibile visualizzare il numero minimo di azioni consentite dal servizio di Power Automate per ogni piano nella pagina Limiti di richiesta e allocazione.

    • Ogni scheda in un flusso che viene eseguita viene conteggiata come chiamata API (azione). Sono incluse sia le azioni che comportano chiamate in uscita (ad esempio chiamate SharePoint) che azioni che non lo sono (ad esempio impostazione variabile, ritardi e così via). Solo le azioni completate e non riuscite (ma non ignorate) vengono conteggiate verso il limite.

    • Il Power Automate in genere consente conteggi più alti di quelli documentati in questa sede e non rallenta i flussi in base a interruzioni occasionali e ragionevoli. Tuttavia, se i flussi hanno un numero di azioni superiore a questi limiti, sono soggetti a potenziali limitazioni o, in caso di violazione estesa, alla disabilitazione.

    • È possibile usare la scheda analisi della pagina dei dettagli del flusso per diagnosticare l'utilizzo delle azioni.

  • Il flusso supera il limite di consumo di dati al giorno.  Si tratta della quantità di dati che il flusso usa come risultato delle operazioni di input/output.

  • Il flusso sta superando un limite documentato nella pagina Power Automate e configurazione.

    • Per queste specifiche velocità, le azioni eseguite e ignorate (come potrebbe accadere in un ramo if/else) vengono conteggiate verso il limite.

    • La violazione dei limiti del piano documentata nella tabella seguente è molto più comune.

Riepilogo del piano

Pianificare

Limiti di azione al giorno

Consumo di dati al giorno

Office 365 Flow licenze e versioni di valutazione

2.000 azioni in tutti i flussi creati da un singolo utente.

1 GB in tutti i flussi creati da un singolo utente.

A pagamento per utente, licenze dei membri del team Dynamics

5.000 azioni in tutti i flussi creati da un singolo utente.

10 GB in tutti i flussi creati da un singolo utente.

Licenze Professional Dynamics a pagamento

10.000 azioni in tutti i flussi creati da un singolo utente.

10 GB in tutti i flussi creati da un singolo utente.

Licenze di Dynamics Enterprise Application a pagamento

20.000 azioni in tutti i flussi creati da un singolo utente.

10 GB in tutti i flussi creati da un singolo utente.

Licenza a pagamento per flusso

15.000 azioni per flusso.

50 GB di spazio di archiviazione per flusso.

Risoluzione

È possibile alleviare il problema:

  • Riprogettazione del flusso in modo da usare meno azioni e meno dati.

    • Se nel flusso è presente un ciclo "Do until" o "For each item", verificare se è possibile ridurre il numero di iterazioni del ciclo, eventualmente recuperando un numero inferiore di elementi da scorrere.

    • Molti connettori hanno parametri "Query di filtro" e "Conteggio superiore" che possono essere usati per ridurre il numero di elementi e la quantità di dati recuperati. Filtro con Odata

    • Se si ha un flusso pianificato che viene eseguito di frequente, è consigliabile ridurre la frequenza. Molti flussi che vengono eseguiti una volta al minuto o all'ora potrebbero essere rivisti in modo che si verifichino meno spesso.

    • Se il flusso interagisce con i file, è necessario essere consapevoli delle dimensioni del file e provare a ridurlo, se possibile.

    • Se è necessario riutilizzare più volte una singola proprietà restituita da un'azione con dimensioni di output di grandi dimensioni, è consigliabile usare 'Inizializza variabile' per archiviare la proprietà e usare la variabile nelle azioni successive. Anche se viene usata una sola proprietà da un output di un'azione precedente, tutti gli output dell'azione che verranno passati all'azione successiva come input.

  • Acquisto di una licenza per utente o per Flow dalla pagina dei prezzi

    • Se il flusso esegue migliaia di azioni ogni giorno, è consigliabile acquistare una licenza Per Flow per ottenere una maggiore velocità effettiva e quote più elevate. Per Flow piani offrono le migliori quote di prestazioni disponibili.

    • Power Automate alla fine aggiungerà la possibilità di acquistare altri pacchetti di componenti aggiuntivi se il piano Per Flow non è ancora sufficiente, ma fino a quel momento, se è necessario eseguire più azioni di quelle fornite quotidianamente, è possibile esportare il flusso in App per la logica. Tieni presente che Le app per la logica addebitano l'azione, quindi noterai più acutamente il costo associato al flusso.

Nella pagina dei prezzi è possibile scegliere il piano da acquistare.

Un amministratore tenant dovrà visitare questa pagina e acquistare il piano perché gli utenti normali riceveranno un messaggio che indica che gli acquisti di singoli piani non sono disponibili al momento. Gli amministratori tenant verranno reindirizzati al portale Office per acquistare un piano. L'amministratore tenant deve quindi applicare il piano all'utente che ha creato il flusso. Per Flow piani possono essere assegnati nella pagina dei dettagli del flusso.

Dopo l'acquisto e l'assegnazione della licenza, l'autore del flusso dovrebbe salvare di nuovo la licenza. In alternativa, i flussi verranno aggiornati in background una volta alla settimana per riflettere i piani correnti.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della traduzione?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×