Salvataggio e ripristino delle condivisioni di Windows esistente

Riepilogo

Se è necessario completare una delle procedure riportate di seguito, è possibile salvare i nomi di condivisione che esistono su installazione originale di Microsoft Windows, incluse le autorizzazioni assegnate a tali condivisioni:

  • Reinstallare Windows su un'installazione esistente (una nuova installazione, non un aggiornamento).

  • Spostare tutte le unità di dati da un server a altro.

  • Installare Windows in un'altra cartella o unità di un computer in cui è già installato Windows.

Ulteriori informazioni

Per informazioni su come gli amministratori possono eseguire la migrazione dei dati in modo sicuro e affidabile da un server di file a un altro file server, visitare il seguente sito Web Microsoft:


Importante Questa sezione, metodo o attività contiene passaggi su come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, una modifica errata del registro di sistema potrebbe causare gravi problemi. Pertanto, assicurarsi di seguire attentamente i passaggi. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Cosicché sia possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:

come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema Windows
Per salvare solo la condivisione di nomi e le relative autorizzazioni in Windows questa procedura.

Nota: Questa procedura si applica solo alle condivisioni di NetBIOS e non ai volumi Macintosh.

  1. Per l'installazione di Windows esistente che contiene i nomi di condivisione e autorizzazioni che si desidera salvare, avviare l'Editor del Registro di sistema (Regedt32.exe).

  2. Dalla sottostruttura HKEY_LOCAL_MACHINE passare alla seguente chiave:

    SYSTEM\CurrentControlSet\Services\LanmanServer\Shares

  3. Salvare o esportare la chiave del Registro di sistema.

    • Per Windows NT e Windows 2000, fare clic su Salva chiave dal menu Registro di sistema .

    • Per Windows Server 2003, scegliere Esporta dal menu File .

  4. Digitare un nuovo nome di file (non è necessaria un'estensione di file) e quindi salvare il file su un disco floppy.

  5. Reinstallare Windows.

  6. Eseguire l'Editor del Registro di sistema (Regedt32.exe).

  7. Dalla sottostruttura HKEY_LOCAL_MACHINE passare alla seguente chiave:

    SYSTEM\CurrentControlSet\Services\LanmanServer\Shares

  8. Ripristinare o importare la chiave del Registro di sistema.

    • Per Windows NT e Windows 2000, fare clic su Ripristina dal menu Registro di sistema .

    • Per Windows Server 2003, scegliere Importa dal menu File .

  9. Digitare il percorso e il nome del file salvato nei passaggi 3 e 4.

    Attenzione Questo passaggio sostituisce le quote già esistenti nel computer Windows con i nomi di condivisione e autorizzazioni presenti nel file di ripristino. Prima di ripristinare la chiave, si viene avvisati su questo.

  10. Riavviare il server.

Nota: Dopo avere completato questa procedura, se si decide che deve essere non avere ripristinato la chiave di condivisioni, riavviare il computer e premere BARRA SPAZIATRICE per utilizzare l'ultima configurazione sicuramente funzionante. Dopo aver ripristinato la chiave di condivisioni, le condivisioni possono essere utilizzate dai client di rete. Se si esegue il comando nette condivisioni sul server, il server Visualizza le quote; le condivisioni non visualizzata in File Manager. Per rendere File Manager consapevoli delle azioni appena ripristinate, creare una nuova condivisione sul server. Gestione file consente di visualizzare tutte le altre quote dopo aver riavviare il server o interrompere e riavviare il servizio Server.

Se si sceglie di Interrompere la condivisione di File Manager, Windows NT 3.5, le condivisioni ripristinate vengono ancora visualizzate, ma risultano disattivate.

Vengono ripristinate solo le autorizzazioni per gli utenti del dominio. Se nell'installazione di Windows NT precedente è stato creato un utente locale, identificatore di protezione un utente locale univoco (SID) viene perso. Quando si salva e ripristinare la chiave di condivisioni, le autorizzazioni NTFS per file e cartelle non sono interessate.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×