Aggiornamento Convenience Rollup per Windows 7 SP1 e Windows Server 2008 R2 SP1

Si applica a: Windows Server 2008 R2 Service Pack 1Windows Server 2008 R2 DatacenterWindows Server 2008 R2 Enterprise

Introduzione


In questo articolo viene descritto un Convenience Rollup per computer basati su Windows 7 Service Pack 1 (SP1) e Windows Server 2008 R2 SP1. Questo pacchetto cumulativo include la maggior parte degli aggiornamenti rilasciati dopo il rilascio di SP1 per Windows 7 e Windows Server 2008 R2 in aprile 2016. Questo Convenience Rollup è disponibile per facilitare l'integrazione di aggiornamenti rilasciati dopo SP1 per Windows 7 e Windows Server 2008 R2. È consigliabile che comprendono questo pacchetto cumulativo nel processo di creazione immagine per rendere più semplice impostare rapidamente un computer.

Problemi noti in questo Convenience Rollup


  • Problema noto 1

    Sintomi

    Un nuovo server Ethernet Network Interface Card (NIC) che ha impostazioni predefinite possono sostituire la scheda precedente e causare problemi di rete. Le impostazioni personalizzate nella scheda di rete precedente persistono nel Registro di sistema, ma non sono utilizzate.

    Risoluzione

    Per risolvere questo problema, eseguire il seguente script VBS. Copiare e incollare lo script seguente nel blocco note e quindi salvare il file con estensione vbs.

    Istruzioni

    Prima di eseguire lo script, assicurarsi di eseguire il backup della chiave del Registro di sistema e le sottochiavi seguenti:
    HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Enum\PCI

    Questo script può essere eseguito su computer fisici o virtuali in uno qualsiasi dei seguenti momenti:
     
    • Immediatamente prima di installare il Rollup di comodità.
    • Immediatamente dopo l'installazione il Rollup di convenienza, ma prima del riavvio il seguente aggiornamento installazione.
    • Dopo l'installazione di 3125574 di Rollup di comodità e dopo il riavvio anche se il computer è un problema. In questo caso, un altro riavvio sarà necessario dopo l'esecuzione di script.

    Nota: Lo script include inoltre controlli versione binaria intorno PCI. File config. SYS.
     
  • Problema noto 2

    Sintomi

    Dopo aver installato questo rollup, le applicazioni virtualizzate di Microsoft Application Virtualization (App-V) versioni 4.5, 4.6 e 5.0 potrebbero presentare problemi di caricamento. Quando si verificano questi problemi, si potrebbe ricevere un messaggio di errore analogo al seguente:
    Avvio App 100%
    Nota: In questo messaggio di errore, MyApp rappresenta il nome dell'applicazione App-V.


    A seconda dello scenario, l'applicazione virtualizzata si può bloccare dopo l'avvio o l'applicazione potrebbe non essere avviata affatto.

    Importante Questa sezione, metodo o attività contiene passaggi su come modificare il Registro di sistema. Tuttavia, una modifica errata del registro di sistema potrebbe causare gravi problemi. Pertanto, assicurarsi di seguire attentamente i passaggi. Per maggiore protezione, eseguire il backup del Registro di sistema prima di modificarlo. Cosicché sia possibile ripristinare il Registro di sistema se si verifica un problema. Per ulteriori informazioni su come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema, fare clic sul numero dell'articolo riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:
    322756 come eseguire il backup e ripristinare il Registro di sistema Windows

    Risoluzione

    Per risolvere questo problema noto, configurare la voce del Registro di sistema TermSrvReadyEvent sul computer in cui è installato il Client di Microsoft Application Virtualization.

    Per Microsoft Application Virtualization 5.0
    • Chiave del Registro di sistema: HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\AppV\Subsystem\ObjExclusions
      Nome valore: 93 (o qualsiasi valore univoco)
      Tipo: REG_SZ
      Dati: TermSrvReadyEvent


      Esempio
      Ad esempio, digitare il seguente comando da un prompt dei comandi con privilegi elevato per aggiungere la voce a un sistema che esegue Application Virtualization 5.0:
      REG aggiungere HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\AppV\Subsystem\ObjExclusions /v 93 /t REG_SZ /d TermSrvReadyEvent
    Per Microsoft Application Virtualization 4.6
    • Per tutti i sistemi basati su x86 supportate

      Registry Key: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\SoftGrid\4.5\SystemGuard\ObjExclusions
      Nome valore: 95 (o qualsiasi valore univoco)
      Tipo: REG_SZ
      Dati: TermSrvReadyEvent

      Esempio
      Ad esempio, digitare il seguente comando da un prompt dei comandi con privilegi elevato per aggiungere la voce a un sistema basato su x86 che esegue Application Virtualization 4.6:
      REG aggiungere HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Microsoft\SoftGrid\4.5\SystemGuard\ObjExclusions /v 95 /t REG_SZ /d TermSrvReadyEvent
    • Per tutti i sistemi basati su x64 supportate

      Registry Key: HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\Microsoft\SoftGrid\4.5\SystemGuard\ObjExclusions
      Nome valore: 95 (o qualsiasi valore univoco)
      Tipo: REG_SZ
      Dati: TermSrvReadyEvent

      Esempio
      Ad esempio, digitare il seguente comando da un prompt dei comandi con privilegi elevato per aggiungere la voce a un sistema basato su x64 che esegue Application Virtualization 4.6:
      REG aggiungere HKEY_LOCAL_MACHINE\SOFTWARE\Wow6432Node\Microsoft\SoftGrid\4.5\SystemGuard\ObjExclusions /v 95 /t REG_SZ /d TermSrvReadyEvent
  • Problema noto 3

    Sintomi

    Dopo avere installato questo rollup, se il traffico NTLM in uscita viene bloccato utilizzando la seguente impostazione di criteri di gruppo:
    Policies\Windows Windows\Impostazioni protezione\Criteri Policies\SecurityOptions\Network protezione: Limitare NTLM: il traffico in uscita NTLM per server remoti
    Le operazioni di backup per l'oggetto Criteri di gruppo (GPO) avranno esito negativo con la Console Gestione Criteri di gruppo (GPMC) nonché PowerShell con il seguente messaggio di errore:
    Si è verificato un errore del servizio directory
    Inoltre, gpmgmt.log registrerà i seguenti errori:
    [XXX.XXX] Data Ora [AVVISO] LdapConnectServer: ldap_bind_s non riuscita con 0x80072095

    Resolution

    1. è possibile utilizzare un sistema operativo più recente di Windows 8.1 per eseguire i backup oggetto Criteri di gruppo.

    -OR-

    2. per correggere questo problema noto, configurare un'eccezione per Windows 7 e Windows Server 2008 R2 Systems eseguendo operazioni Backup oggetto Criteri di gruppo, per abilitare l'autenticazione NTLM in uscita:
    • Configurare un'eccezione mediante l'oggetto Criteri di gruppo (ad esempio: ldap/contoso.com)
      Policies\Windows Windows\Impostazioni protezione\Criteri Policies\SecurityOptions\la protezione di rete: limita NTLM: aggiungere eccezioni del server remoto
    • Configurare un'eccezione nel Registro di sistema (ad esempio: ldap/contoso.com)
      HKLM\System\CurrentControlSet\Control\LSA\MSV1_0\<ClientAllowedNTLMServers>
  • Problema noto 4

    Sintomi

    Dopo aver installato questo cumulativo, in alcuni casi, è possibile che il mirroring di robocopy (/ TIFM) comando non funziona come previsto. Va osservato che invece di copiare solo i file modificati dall'origine alla destinazione, robocopy è copiare anche i file che non sono stati modificati.

    Comando in cui si osserva il problema:
    Robocopy < origine >< destinazione > /MIR [< Opzioni >]

    Risoluzione

    Per risolvere questo problema, consiglia di utilizzare il mirroring basata sull'attributo di archivio. In questa modalità, il mirroring di robocopy garantisce copiare solo i file che sono stati modificati nell'origine e ignorare il resto.

    Comando per il mirroring basata sull'attributo archive:
    Robocopy < origine >< destinazione > /A /MIR /M [< Opzioni >]
    Nota Nel primo passaggio, verranno comunque copiati tutti i file. Tuttavia, nelle successive esecuzioni, solo copierà i file che sono stati modificati.
     
  • Problema noto 5

    Sintomi

    applicazioni a 32 bit non possono modificare i criteri di gruppo locali nella versione a 64 bit di Windows 7 SP1 e Windows Server 2008 R2 SP1.

    Risoluzione

    Per risolvere questo problema, disinstallare l'aggiornamento KB3125574.

Come ottenere questo convenience rollup


Catalogo di Microsoft Update

Per ottenere il pacchetto per questo aggiornamento, visitare il sito Web Microsoft Update Catalog .

Dettagli sull'aggiornamento

Prerequisiti

Per applicare questo aggiornamento, è necessario installare Service Pack 1 per Windows 7 o Windows Server 2008 R2 (KB976932) e l'aggiornamento dello stack di manutenzione di aprile 2015 per Windows 7 e Windows Server 2008 R2 (KB3020369).

Sono inoltre necessari almeno 4 GB di spazio libero su disco per installare questo aggiornamento. Dopo una nuova installazione, l'utilizzo del disco aumenterà tra 1 e 2 GB, a seconda del tipo di processore (x86 e x64) ed edizione (Enterprise o ThinPC).

Informazioni sulla sostituzione dell'aggiornamento


Questo aggiornamento sostituisce l'aggiornamento rilasciato in precedenza, 2614451 e 2800422.

Ulteriori informazioni


Abbiamo intenzionalmente non incluso aggiornamenti specifici successivi al Service Pack 1 nell`aggiornamento cumulativo 3125574 per il quale le seguenti condizioni sono vere:
  • Non dispongono di ampia applicabilità.
  • Introducono modifiche al comportamento.
  • Richiedono azioni aggiuntive da parte dell'utente, quali le impostazioni del Registro di sistema.
Si possono scaricare e installare manualmente tali correzioni dopo aver stabilito se applicabili a scenari di distribuzione. In particolare, in questo pacchetto comodità non sono incluse le seguenti correzioni:

2620264 non è possibile avviare le applicazioni RemoteApp tramite un oggetto basato su Windows Server 2008 o versione successiva Terminal Server o Gateway Desktop remoto
2646060 è disponibile un aggiornamento che consente di disabilitare in modo selettivo la funzionalità di disattivazione core in Windows 7 o Windows Server 2008 R2
2647954 non viene visualizzata la finestra di dialogo PIN o vengono visualizzati tutti i certificati nell'archivio quando si tenta di accedere a un server WebDAV in Windows 7 o Windows Server 2008 R2
2663685 Le modifiche che non vengono replicate in un server downstream vengono perse nel server upstream dopo un processo di ripristino automatico in un ambiente di replica DFS in Windows Server 2008 R2
2695321 IPsec impiega da 5 a 6 minuti per connettersi a un controller di archiviazione in un computer che esegue Windows Vista, Windows Server 2008, Windows 7 o Windows Server 2008 R2
2727994 Impossibile aprire o salvare i documenti di Office 2010 in un server di file WebDAV in un computer che esegue Windows 7 o Windows Server 2008 R2
2728738 Si verifica un tempo di accesso lungo quando si tenta di accedere a un oggetto basato su Windows 7 o un computer client basato su Windows Server 2008 R2 che utilizza i profili comuni
2750841 l'aggiornamento di preparazione IPv6 è disponibile per Windows 7 e Windows Server 2008 R2
2752259 è disponibile un aggiornamento che migliora le prestazioni dello strumento della riga di comando Printbrm.exe in Windows 7 o Windows Server 2008 R2
2891144 L'applicazione non consente di disegnare polilinee correttamente quando viene eseguita tramite una sessione di desktop remoto in Windows Server 2008 R2 SP1
2898851 descrizione dell'aggiornamento della protezione per il.NET Framework 3.5.1 in Windows 7 Service Pack 1 e Windows Server 2008 R2 Service Pack 1: il 13 maggio 2014.
2907020 Errore "Percorso non disponibile" quando si accede a un'unità di rete mappata dopo la sospensione o la ripresa di Windows
2918833 IME di terze parti forniscono agli utenti l'accesso non protetto al sistema basato su Windows Server 2008 R2 o Windows 7
2923766 schermata nera quando si collega un monitor in un computer o aprire un coperchio di un computer portatile che esegue Windows
2925489 non è possibile stabilire una connessione IPsec con determinati dispositivi di terze parti in Windows
2990184 una password di ripristino compatibile con FIPS non può essere salvata di dominio Active Directory per BitLocker in Windows 7 o Windows Server 2008 R2
2781512 - operazioni di gestione remota Windows per Hyper-V non riuscite in un computer basato su Windows Server 2008 R2 SP1 o Windows 7 SP1 che ha installato Windows Management Framework 3.0
2823180 - l'aggiornamento è disponibile per Windows Management Framework 3.0 in Windows 7 SP1, Windows Server 2008 R2 SP1 o Windows Server 2008 SP2
2802886 - non è possibile registrare un nome SPN da Windows 7, Windows 8, Windows Server 2008 R2 o computer client basato su Windows Server 2012 in uno spazio dei nomi disgiunto
2842230 - errore "memoria insufficiente" in un computer che ha impostato una quota MaxMemoryPerShellMB personalizzata e WMF 3.0 installato
2887064 - Il cmdlet Start-Process ignora il parametro "-Wait" quando il cmdlet viene avviato in modalità remota in un computer Windows 7 SP1, Windows Server 2008 R2 SP1, Windows Vista SP2 o Windows Server 2008 SP2 che abbia installato Windows Management Framework 3.0
2889748 - utilizzo elevato della memoria dal processo di Svchost.exe dopo l'installazione di Windows Management Framework 3.0 in un computer basato su Windows
2830615 - $MyInvocation.MyCommand viene impostata su null quando si esegue lo script utilizzando PowerShell 3.0 in Windows 8 o in Windows Server 2012

Questo aggiornamento cumulativo di comodità, inoltre, non include gli aggiornamenti per la manutenzione di Internet Explorer. Se si richiedono gli aggiornamenti per la manutenzione di Internet Explorer, scaricare e installare l'ultimo aggiornamento della protezione per Internet Explorer.

Informazioni sui file


Per un elenco dei file che vengono forniti in convenience rollup, scaricare le informazioni sul file per l'aggiornamento 3125574.

Riferimenti


Per ulteriori informazioni su Windows Update e la risoluzione dei problemi relativi all'installazione degli aggiornamenti visitare i seguenti siti Web Microsoft:

2509997 non è possibile installare gli aggiornamenti in Windows Vista, Windows 7, Windows Server 2008 o Windows Server 2008 R2

Problemi relativi all'installazione degli aggiornamenti

Informazioni sulla terminologia utilizzata da Microsoft per descrivere gli aggiornamenti software.