27 giugno 2017 - KB4022720 (anteprima dell'aggiornamento cumulativo mensile)

Data rilascio:

Versione:

27/06/2017

anteprima dell'aggiornamento cumulativo mensile

Miglioramenti e correzioni

Questo aggiornamento non relativo alla sicurezza include miglioramenti e correzioni che erano parte dell'aggiornamento cumulativo mensile KB4022726(rilasciato il 13 giugno 2017) e include anche questi nuovi miglioramenti relativi alla qualità come anteprima del prossimo aggiornamento cumulativo mensile:

  • Risoluzione del problema a causa del quale le applicazioni non ricevono più trap SNMP dopo un periodo di tempo casuale. In questo caso, nessuna applicazione può ricevere trap SNMP. Il riavvio del computer consente di risolvere temporaneamente il problema.

  • Risoluzione del problema di fornire il controllo di Server Message Block versione 1 a Windows Server 2012 R2.

  • Risoluzione del problema a causa del quale macchine virtuali di più tenant vengono riavviate quando una o più unità SSD vengono rimosse dal pool 1 del rack Cloud Platform System (CPS).

  • Risoluzione del problema a causa del quale la stampa da un frame in Internet Explorer e Microsoft Edge può provocare un errore 404 o una pagina vuota.

  • Risoluzione del problema a causa del quale certutil.exe non può più generare un file EPF durante il tentativo di recuperare una chiave per il certificato versione 1.

  • Risoluzione di un problema a causa del quale il failover MPIO si interrompe dopo che un disco risulta rimosso, identificato dall'ID evento 157: "Rimozione imprevista disco X" quando sono presenti ancora percorsi validi da utilizzare. Questo scenario può verificarsi quando il nuovo percorso selezionato appartiene al disco che è stato rimosso in modo imprevisto.

  • Risoluzione del problema a causa del quale un arresto anomalo del server causa la perdita di accesso ai file e richiede un ripristino completo per i dati con mirroring.

  • Risoluzione del problema relativo all'evento di errore NTFS, ID: 55, che si verifica quando si usa il filtro scrittura unificato in modalità disco.

  • Risoluzione del problema a causa del quale, quando si esegue ChkDsk in un volume con diversi milioni di file, ChkDsk potrebbe richiedere alcune settimane per il completamento e sembra bloccato nella fase 3.

  • Aggiornato il database del nome del punto di accesso.

  • Risoluzione del problema a causa del quale, quando un sistema si riattiva dalla modalità di sospensione, le stampanti vengono visualizzate offline sulle reti Wi-Fi anche se sono online. Ciò si verifica su reti Wi-Fi che sono soggette a pacchetti eliminati.

  • Risoluzione del problema a causa del quale una race condition causa un errore del server NFS (0x0000000A) quando un client NFS monta e smonta una condivisione NFS.

  • Risoluzione del problema a causa del quale può verificarsi un errore di interruzione 0x50 quando si eseguono query su client connessi a NFS (Network File System) in Windows Server 2012 R2.

  • Risoluzione del problema a causa del quale si verifica un arresto anomalo del processo svchost.exe, che ospita il servizio gateway Desktop remoto. Nel registro applicazioni si verifica l'errore di applicazione 1000 e il modulo con l'errore punta a c:\windows\system32\aaedge.dll. Viene riavviato il servizio gateway Desktop remoto, che determina la caduta delle connessioni Desktop remoto.

  • Risoluzione del problema a causa del quale, in modo intermittente, le sessioni di Desktop remoto possono bloccarsi al momento della disconnessione quando winlogon.exe è bloccato in attesa di DWM.exe. Il blocco è dovuto a un problema di temporizzazione che arresta DWM.exe. Le sessioni utente non possono essere riutilizzate e il server Desktop remoto deve essere riavviato per cancellare la sessione o le sessioni bloccate.

  • Risoluzione del problema relativo al servizio di integrazione Hyper-V a causa del quale gli utenti perdono l'accesso alla rete quando la funzione Single Root I/O Virtualization (SR-IOV) per rete accelerata è abilitata nelle macchine virtuali (VM) guest. Il protocollo netvsc_vfpp fornisce funzionalità di virtualizzazione I/O per schede di interfaccia rete che supportano SR-IOV. Se il protocollo viene rimosso e più schede di interfaccia di rete sono collegate a una VM guest, l'accesso alla rete verrà perso.

  • Risoluzione del problema relativo all'aggiornamento delle informazioni sul fuso orario.

  • Aggiornamento della tabella IDNA per supportare la risoluzione dei caratteri emoji Unicode più recenti di Punycode.

  • Risoluzione del problema di calo delle prestazioni quando più client si connettono a LDAP tramite un'autenticazione SSL o basata su certificazione.

  • Risoluzione di un problema di affidabilità in Windows Search.

  • Risoluzione del problema a causa del quale l'interfaccia utente di CRM potrebbe bloccarsi quando si preme il pulsante di risposta nel flusso di lavoro di posta elettronica.

  • Risoluzione del problema a causa del quale il Driver Standard Microsoft NVM Express (stornvme) espone in modo errato gli spazi dei nomi inattivi come dischi al sistema operativo. Il sistema operativo non può utilizzare gli spazi dei nomi inattivi che non devono essere esposti al sistema operativo.

  • Aggiunta del controllo dell'accesso SMB1 in Windows Server 2012 R2. Il controllo verrà disabilitato per impostazione predefinita. Quando è abilitato, un evento di controllo verrà registrato con l'indirizzo del client quando un client SMB1 tenta di connettersi al server. Questo per consentire ai clienti di prendere una decisione consapevole sull'utilizzo di SMB1 prima della disabilitazione o della rimozione di SMB1 in Windows Server 2012 R2.  
     
     
    Per abilitare il controllo dell'accesso SMB1, esegui il seguente cmdlet di PowerShell con l'opzione indicata con privilegi elevati:
    Set-SmbServerConfiguration -AuditSmb1Access $true

    Per disabilitare il controllo dell'accesso SMB1, esegui il seguente cmdlet di PowerShell con l'opzione indicata con privilegi elevati:
    Set-SmbServerConfiguration -AuditSmb1Access $false

Problemi noti in questo aggiornamento

Sintomo

Soluzione alternativa

Dopo aver installato questo aggiornamento, Internet Explorer 11 potrebbe chiudersi in modo imprevisto quando visiti alcuni siti Web. Quando si verifica il problema, potresti ricevere un messaggio di errore simile al seguente:

Impossibile tornare a [URL precedente]
Internet Explorer ha smesso di tentare di ripristinare il sito Web. Apparentemente, il sito Web continua ad avere un problema.

Il problema può verificarsi se il sito Web è complesso e utilizza determinate API Web.

Questo problema è stato risolto in 11 luglio 2017 - KB4025336 (aggiornamento cumulativo mensile).

Se una destinazione iSCSI non è più disponibile, i tentativi di riconnessione causeranno una perdita. L'avvio di una nuova connessione a una destinazione disponibile funziona come previsto.

Microsoft sta analizzando questo problema e aggiornerà questo articolo non appena saranno disponibili ulteriori informazioni.
Per altre informazioni su questo problema, vedi la sezione seguente.

I computer con Windows Server 2012 R2 e Server 2016 che rilevano disconnessioni alle destinazioni collegate iSCSI possono mostrare molti sintomi differenti che includono, tra gli altri:

  • Il sistema operativo si blocca.

  • Ricevi errori di arresto (errori bugcheck) 0x80, 0x111, 0x1C8, 0xE2, 0x161, 0x00, 0xF4, 0xEF, 0xEA, 0x101, 0x133 o 0xDEADDEAD.

  • Si verificano errori di accesso utente con il messaggio "Nessun server di accesso è disponibile".

  • Si verificano errori di applicazioni e servizi a causa dell'esaurimento delle porte temporanee.

  • Un numero insolitamente elevato di porte temporanee sono utilizzate dal processo di sistema.

  • Un numero insolitamente elevato di thread sono utilizzati dal processo di sistema.

Causa

Questo problema è dovuto a un blocco nei computer Windows Server 2012 R2 e Windows Server 2016 RS1 che causa problemi di connettività con le destinazioni iSCSI. Il problema può verificarsi dopo aver installato gli aggiornamenti seguenti:

Windows Server 2012 R2

Data di rilascio

KB

Titolo dell'articolo

16 maggio 2017

KB 4015553

18 aprile 2017 - KB4015553 (anteprima dell'aggiornamento cumulativo mensile)

9 maggio 2017

KB 4019215

9 maggio 2017: KB4019215 (aggiornamento cumulativo mensile)

9 maggio 2017

KB 4019213

9 maggio 2017: KB4019213 (aggiornamento solo della sicurezza)

18 aprile 2017

KB 4015553

18 aprile 2017 - KB4015553 (anteprima dell'aggiornamento cumulativo mensile)

11 aprile 2017

KB 4015550

11 aprile 2017: KB4015550 (aggiornamento cumulativo mensile)

11 aprile 2017

KB 4015547

11 aprile 2017 - KB4015547 (aggiornamento della sicurezza)

21 marzo 2017

KB 4012219

Anteprima di marzo 2017 dell'Aggiornamento cumulativo qualitativo mensile per Windows 8.1 e Windows Server 2012 R2

Windows Server 2016 RTM (RS1)

Data di rilascio

KB

Titolo dell'articolo

16 maggio 2017

KB 4023680

26 maggio 2017: KB4023680 (build del sistema operativo 14393.1230)

9 maggio 2017

KB 4019472

9 maggio 2017: KB4019472 (build del sistema operativo 14393.1198)

11 aprile 2017

KB 4015217

11 aprile 2017: KB4015217 (build del sistema operativo 14393.1066 e 14393.1083)


Verifica

  • Verifica nel sistema la versione del driver MSISCSI:

    c:\windows\system32\drivers\msiscsi.sys

    La versione che presenta questo comportamento è 6.3.9600.18624 per Windows Server 2012 R2 e 10.0.14393.1066 per Windows Server 2016.

  • Gli eventi seguenti vengono registrati nel Registro di sistema:

    Origine evento

    ID

    Testo

    iScsiPrt

    34

    Una connessione alla destinazione è stata interrotta, ma l'iniziatore è stato riconnesso correttamente alla destinazione. I dati dump contengono il nome della destinazione.

    iScsiPrt

    39

    L'iniziatore ha inviato un comando di gestione attività per la reimpostazione della destinazione. Il nome della destinazione è specificato nei dati dump.

    iScsiPrt

    9

    La destinazione non ha risposto in tempo a una richiesta SCSI. Il CDB è specificato nei dati dump.

  • Esamina il numero di thread in esecuzione nel processo di sistema e confrontalo con una linea di base di lavoro nota.

  • Esamina il numero di handle attualmente aperti dal processo di sistema e confrontalo con una linea di base di lavoro nota.

  • Esamina il numero di porte temporanee utilizzate dal processo di sistema.

  • Da una Powershell di amministrazione, esegui il comando seguente:

    Get-NetTCPConnection | Group-Object -Property State, OwningProcess | Sort Count

    In alternativa, da un prompt dei comandi amministrativo, esegui il seguente comando NETSTAT con l'opzione "Q". Vengono visualizzate le porte "associate" non più connesse:

    NETSTAT –ANOQ

    Esamina le porte di proprietà del processo SYSTEM.

    Per i tre punti precedenti, un valore maggiore di 12.000 deve essere considerato sospetto. Se nel computer sono presenti destinazioni iSCSI, è molto probabile che il problema si verifichi.

Risoluzione

Se i registri eventi indicano che si sono verificate molte riconnessioni, contatta il fornitore dell'infrastruttura di rete e iSCSI per diagnosticare e correggere la causa dell'errore e mantenere le connessioni alle destinazioni iSCSI. Assicurati che le destinazioni iSCSI siano accessibili tramite l'infrastruttura di rete corrente. Installa le correzioni aggiornate non appena diventano disponibili. Questo articolo verrà aggiornato con il numero di articolo KB specifico della correzione per installarla appena diventa disponibile.

Nota: non è consigliabile disinstallare gli aggiornamenti cumulativi di sicurezza di marzo, aprile, maggio o giugno. In caso contrario, i computer vengono esposti ad attacchi alla sicurezza noti e altri bug che vengono contenuti grazie agli aggiornamenti mensili. Ti consigliamo innanzitutto di contattare i fornitori di rete e destinazioni iSCSI per risolvere i problemi di connettività che attivano le riconnessioni alle destinazioni.

Corpo elemento comprimibile

 

Come ottenere questo aggiornamento

Viene fornito come aggiornamento facoltativo in Windows Update. Per altre informazioni su come eseguire Windows Update, vedi Come ottenere un aggiornamento tramite Windows Update. Per scaricare il pacchetto autonomo per questo aggiornamento, accedi al sito Web Microsoft Update Catalog.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×