Aggiornamento cumulativo 45 per il ripristino del sito Azure

Introduzione

In questo articolo vengono illustrati i problemi risolti in aggiornamento cumulativo 45 nelle versioni seguenti di Microsoft Azure sito Recovery:

Informazioni sui dettagli dei problemi risolti e sul Prerequisiti che deve essere verificato prima di installare questo aggiornamento.

Requisiti

Per installare l'aggiornamento cumulativo 45 per il provider di ripristino del sito di Microsoft Azure, è necessario avere una delle seguenti installazioni:

  • Provider di ripristino del sito di Microsoft Azure (versione 5.1.5000 o versione successiva)

  • Configurazione unificata di ripristino del sito di Microsoft Azure (VMware in Azure) (versione 9.28. xxxx. x o versione successiva)

  • Agente di Microsoft Azure Recovery Services (versione 2.0.8700.0 o versione successiva)

NotaÈ possibile controllare la versione del provider installata nell'elemento programmi e funzionalità nel pannello di controllo.

Miglioramenti apportati e problemi risolti in questo aggiornamento

Dopo aver installato questo aggiornamento, sono corretti i problemi seguenti e sono inclusi i miglioramenti seguenti.

Servizio mobilità

Supporto per Linux OS

  • Azure in Azure

    • SLES 15

  • VMware/fisico in Azure

    • RHEL 8,1

    • Ubuntu 18.04.3 (kernel v 5.3)

    • SLES 15

Problemi risolti

  • Errori corretti visualizzati in alcuni casi durante l'installazione del provider di ASR VSS causato dal percorso WMI

  • Controlli prerequisito avanzati per evitare errori durante l'aggiornamento e l'installazione dell'agente

  • È stato risolto il timeout e i problemi di utilizzo della CPU elevati visualizzati in alcuni casi durante l'abilitazione della replica

Ripristino del sito di Microsoft Azure (servizio)

Nessun nuovo aggiornamento viene implementato in questa versione. Vedere https://support.Microsoft.com/en-US/Help/4538187 per informazioni dettagliate sull'ultima versione che contiene gli aggiornamenti del servizio.

Aggiornamento dei componenti locali di ripristino di Azure sito

Tra due siti VMM locali

  1. Scaricare l'ultimo aggiornamento cumulativo per ilprovider di ripristino del sito di Microsoft Azure

  2. Installare il rollup di aggiornamento per primo nel server VMM locale che gestisce il sito di ripristino.

  3. Dopo l'aggiornamento del sito di ripristino, installare l'aggiornamento cumulativo nel server VMM che gestisce il sito principale.

Nota Se VMM è un VMM altamente disponibile (Clustered VMM), assicurarsi di installare l'aggiornamento in tutti i nodi del cluster in cui è installato il servizio VMM.

Tra un sito VMM locale e un Azure

  1. Scaricare il rollup di aggiornamento per Provider di ripristino del sito di Microsoft Azure.

  2. Installare il rollup di aggiornamento nel server VMM locale.

  3. Installare la versione più recente Agente di Microsoft Azure Recovery Services in tutti gli host Hyper-V.

Nota Se VMM è un VMM altamente disponibile (Clustered VMM), assicurarsi di installare l'aggiornamento in tutti i nodi del cluster in cui è installato il servizio VMM.

Tra un sito Hyper-V locale e un Azure

  1. Scaricare il rollup di aggiornamento per Provider di ripristino del sito di Microsoft Azure.

  2. Installare il provider in ogni nodo dei server Hyper-V registrati nel ripristino del sito di Azure.

Nota Se Hyper-V è un host cluster Hyper-V Server, verificare di aver installato l'aggiornamento in tutti i nodi del cluster.

Tra un sito VMware o fisico locale in Azure

  1. Aggiornare il server di gestione locale scaricando Configurazione unificata di ripristino del sito di Microsoft Azure. Questo è il server con il server di configurazione e i ruoli del server di processo.

  2. Se sono presenti server dei processi con scalabilità orizzontale, aggiornarli in seguito eseguendo Configurazione unificata di ripristino del sito di Microsoft Azure.

  3. Passa a Azure Portal e quindi Vai alla pagina elementi protetti > elementi replicati . Selezionare una VM in questa pagina. Selezionare il pulsante Aggiorna agente visualizzato nella parte inferiore della pagina per ogni VM. Questo Aggiorna l'agente del servizio di mobilità in tutte le VM protette.

Nota Dopo ogni aggiornamento dell'agente per la mobilità è consigliabile un riavvio, per assicurarsi che nel computer di origine siano caricate tutte le modifiche più recenti. Questo non è necessariamente obbligatorio. Tuttavia, un riavvio è obbligatorio se la differenza tra le versioni dell'agente dall'ultimo riavvio e la versione di destinazione è maggiore di quattro (4) nell'ultima posizione decimale. Per una spiegazione dettagliata, vedere la tabella seguente.

Versione agente durante l'ultimo riavvio

Aggiornamento a

Il riavvio è obbligatorio?

9.25

9.27

Non obbligatorio

9.25

9.28

Non obbligatorio

9.25

9.29

Non obbligatorio

9.25

9.30

MandatoryFirst eseguire l'aggiornamento alla versione 9,29 e quindi riavviare prima di eseguire l'aggiornamento alla versione 9,30 (perché la differenza tra l'ultima versione di riavvio e la versione di destinazione è maggiore di 4)

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×