KB2491439-FIX: errore quando si tenta di creare un assembly AMO, ADOMD.NET o XMLA in SQL Server 2008 R2

Microsoft distribuisce le correzioni di Microsoft SQL Server 2008 R2 in un unico file scaricabile. Poiché le correzioni sono cumulative, ogni nuova versione contiene tutti gli hotfix e tutti gli aggiornamenti della sicurezza inclusi nella versione precedente di SQL Server 2008 R2 Fix.

Sintomi

Considerare lo scenario descritto di seguito:

  • Si installa un'istanza di Microsoft SQL Server 2008 R2 in un computer.

  • Microsoft SharePoint non è installato nel computer.

  • Si prova a creare uno degli assembly seguenti nell'istanza di SQL Server 2008 R2:

    • Assembly AMO (Analysis Management Objects)

    • Un assembly ADOMD.NET

    • Assembly XML for Analysis (XMLA)

    Ad esempio, prova a eseguire l'istruzione seguente per creare un assembly nell'istanza di SQL Server 2008 R2:

    CREATE ASSEMBLY AnalysisServicesDll AUTHORIZATION Owner FROM 'C:\Program Files\Microsoft SQL Server\100\Setup Bootstrap\SQLServer2008R2\x86\Microsoft.AnalysisServices.DLL' WITH PERMISSION_SET = UNSAFE

In questo scenario l'operazione di creazione non riesce. Inoltre, viene visualizzato il messaggio di errore seguente:

L'assembly "nome assembly" fa riferimento all'assembly "Microsoft. SharePoint, Version = 14.0.0.0, Culture = neutral, PublicKeyToken =public key token.", che non è presente nel database corrente. In SQL Server è stato tentato di individuare e caricare automaticamente l'assembly a cui si fa riferimento dalla stessa posizione in cui è stato eseguito il riferimento all'assembly, ma l'operazione non è riuscita (motivo: 2 (il sistema non riesce a trovare il file specificato.)). Caricare l'assembly a cui si fa riferimento nel database corrente e riprovare la richiesta.

Note

  • Nome assembly è un segnaposto per il nome dell'assembly.

  • Token di chiave pubblica è un segnaposto per il token di chiave pubblica.

Causa

Questo problema si verifica perché gli assembly AMO, ADOMD.NET e XMLA dipendono in modo errato dai due assembly seguenti:

  • Microsoft.SharePoint.dll

  • Microsoft.AnalysisServices.SharePoint.Integration.dll

Questi due assembly vengono usati per supportare Microsoft PowerPivot per SharePoint. Si verifica tuttavia un errore quando non è installato SharePoint.

Risoluzione

Informazioni sull'aggiornamento cumulativo

SQL Server 2008 R2

La correzione di questo problema è stata rilasciata per la prima volta nell'aggiornamento cumulativo 6. Per altre informazioni su come ottenere questo pacchetto di aggiornamento cumulativo per SQL Server 2008 R2, fare clic sul numero dell'articolo seguente per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base:

2489376 Pacchetto di aggiornamento cumulativo 6 per SQL Server 2008 R2 Nota Poiché le build sono cumulative, ogni nuova versione di correzione contiene tutti gli hotfix e tutti gli aggiornamenti della sicurezza inclusi nella versione precedente di SQL Server 2008 R2 Fix. Ti consigliamo di considerare l'applicazione della versione di correzione più recente che contiene questo hotfix. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo seguente per visualizzare l'articolo nella Microsoft Knowledge Base:

981356 Build di SQL Server 2008 R2 rilasciate dopo il rilascio di SQL Server 2008 R2

Stato

Microsoft ha confermato che questo problema si verifica nei prodotti elencati nella sezione "Si applica a".

Ulteriori informazioni

La tabella seguente contiene informazioni sui provider di dati e gli assembly usati per supportare Microsoft PowerPivot per SharePoint.

Provider di dati

Assembly

AMO (Analysis Management Objects)

Microsoft.AnalysisServices.dll

Client Adomd.net

Microsoft.AnalysisServices.AdomdClient.dll

XMLA (XML for Analysis)

Microsoft.AnalysisServices.XMLA.dll

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×