Accedi a Microsoft
Accedi o crea un account.
Salve,
Select a different account.
Hai più account
Scegli l'account con cui vuoi accedere.

Introduzione

Secondo l'ordine VA-55 "On the Approval of Rules for the Processing and Submitting of the Data Taxes Invoice Registers", approvato nel 2004 dal capo dell'amministrazione fiscale statale presso il Ministero delle Finanze della Repubblica di Lituania, il 21 aprile l'elaborazione e la presentazione dei dati relativi ai registri delle fatture iva sul valore aggiunto viene aggiornata in modo da creare condizioni per i soggetti tassabili per presentare via e-way i dati relativi a emissione e ricezione fatture per l'organismo fiscale utilizzando il formato standardizzato per l'applicazione i.SAF. Il formato i.SAF deve corrispondere alle specifiche tecniche e ai requisiti tecnici correnti dei file di dati Standard of Accounting (FileVersion iSAF1.2).

Per supportare il formato i.SAF versione 1.2 in Microsoft Dynamics 365 for Finance and Operations (versione a partire dal modulo 7.3), l'hotfix seguente è stato distribuito insieme a un set di configurazioni electronic reporting e un pacchetto di entità dati che configurano la funzionalità messaggi elettronici ai fini della creazione di report i.SAF:

Versione di Dynamics 365 for Finance and Operations

Collegamento all'articolo della Knowledge Base

7.3

https://support.microsoft.com/en-us/help/4091584

Per altre informazioni sulla caratteristica di configurazione e sul relativo utilizzo, vedere l'articolo riportato nella tabella precedente.

Questo articolo in dedicato alle modifiche nella funzione i.SAF per la Lituania per sostenere la potenziale necessità di stabilire la corrispondenza tra i codici IVA nel sistema e elenco enumerato dei codici IVA forniti da Standard of Accounting Data Files specifiche tecniche e requisiti tecnici quando una società ha bisogno di impostare codici IVA di vendita nel sistema con ulteriore livello di dettagli rispetto al Standard of Accounting Data Files fornisce.

Panoramica

In base alle specifiche tecniche e ai requisiti tecnici dei file di dati della contabilità, i codici IVA riportati nel report i.SAF in formato XML devono soddisfare l'elenco enumerato dei codici IVA prescritto dalla tabella 1 "tabella IVA" delle "tabelle delle specifiche tecniche del file di dati standard della contabilità". Tuttavia, una società in Lituania potrebbe dover impostare i codici IVA nel sistema con un livello di dettagli aggiuntivo rispetto a quello fornito dai file di dati standard della contabilità. In questo caso, la segnalazione di i.SAF con i codici IVA del sistema sarebbe conforme con i file di dati Standard of Accounting. Per avere la possibilità di stabilire la corrispondenza tra i codici IVA nel sistema e l'elenco enumerato dei codici IVA forniti da File di dati Standard di Contabilità devono essere installate le nuove versioni delle configurazioni di rendicontazione elettronica (ER):

Nome configurazione

Tipo di configurazione

Versione

Modello di comunicazione fatture

Modello

52

Mapping del modello i.SAF

Mapping del modello (esportazione)

52.17

Formato i.SAF (LT)

Formato XML (esportazione-importazione)

52.4

Nota importante! Dopo l'importazione di nuove versioni delle configurazioni ER, verificare che "mapping del modello i.SAF" sia contrassegnato come "Predefinito per il mapping del modello".

La nuova versione del formato "i.SAF (LT)" (52.4) include parametri specifici dell'applicazione, in cui l'utente deve definire quali codici IVA nel sistema (qui e ulteriori "Codici IVA di sistema") corrispondono ai valori dell'elenco enumerato dei codici IVA prescritto dalla tabella 1 "Tabella IVA" delle "Tabelle delle specifiche tecniche del file di dati contabili standard" (qui e ulteriori "Codici IVA standard").

Per configurare il parametro specifico dell'applicazione, aprire l'area di lavoro Relazioni elettroniche, selezionare il formato "formato i.SAF (LT)" e selezionare Configurazioni > Parametri specifici dell'applicazione > Setup nel riquadro Azione, selezionare ReportTaxCodesLookup nella scheda Ricerche veloci per la versione più recente del formato e nella scheda Condizioni veloce definire quali "Codici IVA standard" devono corrispondere a quali "Codici IVA di sistema".

Come ad esempio, se nel sistema sono presenti due "Codici IVA di sistema" (IVA1, IVA2) che devono essere riportati in un "Codici IVA standard" (PVM1), è necessario aggiungere le righe seguenti nella scheda Rapida Condizioni:

Risultato della ricerca

Linea

Codice fiscale

PVM1

(il valore deve essere selezionato nell'elenco enumerato predefinito)

1

IVA1

(il valore deve essere selezionato nell'elenco dei valori che sono voci della tabella Codici IVA)

PVM1

(il valore deve essere selezionato nell'elenco enumerato predefinito)

2

IVA2

(il valore deve essere selezionato nell'elenco dei valori che sono voci della tabella Codici IVA)

La colonna "Linea" è il contatore che controlla l'ordine di esecuzione delle condizioni del campo di ricerca.

Aggiungi tutte le informazioni necessarie per le condizioni della persona giuridica per quei "codici IVA standard" che devono essere riportati per la persona giuridica. In base alla documentazione, l'elenco dei "codici IVA standard" è il seguente:

Codice IVA standard

Descrizione

PVM1

Beni e/o servizi forniti nel territorio del paese (articolo 19, paragrafo 1, della legge della Repubblica di Lituania sull'imposta sul valore aggiunto (in seguito – LVAT))

PVM2

Beni e/o servizi forniti nel territorio del paese (articolo 19, paragrafo 3, della LVAT)

PVM3

Beni e/o servizi forniti nel territorio del paese (articolo 19, paragrafo 4, (5) della LVAT)

PVM4

Casi in cui l'acquirente deve trattenere e pagare l'IVA sui beni e servizi fornitigli (articolo 96 della LVAT) Exp. il 2016-03-31

PVM25

Casi in cui l'acquirente deve trattenere e pagare l'IVA sui beni e servizi forniti a lui (articolo 96 della LVAT) aliquota del 21%

PVM26

Casi in cui l'acquirente deve trattenere e pagare l'IVA sui beni e servizi forniti a lui (articolo 96 della LVAT) aliquota del 9%

PVM27

Casi in cui l'acquirente deve trattenere e pagare l'IVA sui beni e servizi forniti a lui (articolo 96 della LVAT) aliquota del 5%

PVM5

Casi di fornitura di beni e servizi esenti da IVA (articoli 20-33 e 112 della LVAT)

PVM6

Casi di fornitura di beni (servizi) per uso privato di un pagatore IVA (articoli 5 e 6 del LVAT) Aliquota del 21%

PVM7

Casi di fornitura di beni (servizi) per uso privato di un pagatore IVA (articoli 5 e 6 del LVAT) Aliquota del 9%

PVM8

Casi di fornitura di beni (servizi) per uso privato di un pagatore IVA (articoli 5 e 6 della LVAT) Aliquota del 5%

PVM28

Casi di fornitura di beni (servizi) per uso privato di un pagatore IVA (articoli 5 e 6 della LVAT) Aliquota 0%

PVM29

Casi di fornitura di beni (servizi) per uso privato di un pagatore IVA (articoli 5 e 6 dell'aliquota LVAT) -

PVM9

Fabbricazione di immobilizzazioni materiali da parte dello stesso pagatore iva e miglioramento materiale dell'edificio (struttura) di proprietà o non di proprietà di un pagatore IVA (articolo 6 del LVAT) Aliquota 21%

PVM30

Produzione di immobilizzazioni materiali da parte dello stesso pagatore iva e miglioramento materiale dell'edificio (struttura) di proprietà o non di proprietà di un pagatore IVA (articolo 6 del LVAT) Aliquota 9%

PVM31

Produzione di immobilizzazioni materiali da parte dello stesso pagatore IVA e miglioramento materiale dell'edificio (struttura) di proprietà o non di proprietà di un pagatore iva (articolo 6 del LVAT) Tasso 5%

PVM10

I casi in cui l'imposizione fiscale delle transazioni è soggetta a un regime fiscale speciale (margine) (articoli 101-105, 106-110 della LVAT) Exp.on 31-03-2016 Tasso 21, 9, 5, 0

PVM32

Casi in cui le operazioni sono soggette a un regime fiscale speciale (margine) alle operazioni (sezioni II, III del LVAT) tasso del 21%

PVM33

Casi di applicazione del regime fiscale speciale (margine) alle operazioni (sezioni II, III del LVAT) Tasso dello 0%

PVM12

Esportazione di merci (articolo 41 del tasso LVAT) 0%

PVM13

Beni forniti ai pagatori IVA dell'UE (articolo 49(1), (4) dell'aliquota LVAT) 0%

PVM14

Altre transazioni (articoli 42, 43, 44, 45, 46, 47, 48, 49(2) e (3), 51, 52, 53(1), (5), (6) e (10) del tasso lo 0%

PVM15

Beni e/o servizi forniti al di fuori della Lituania (casi in cui l'IVA non è addebitata perché la fornitura di beni e/o servizi è considerata effettuata al di fuori della Lituania e non è soggetta all'IVA in Lituania, ma l'IVA può essere dedotta in base alle disposizioni dell'articolo 58(1)(2) dell'aliquota LVAT) -

PVM34

Beni e/o servizi forniti al di fuori della Lituania (nei casi in cui l'IVA non è addebitata perché la fornitura di beni e/o servizi è considerata avvenuta al di fuori della Lituania e l'IVA non può essere dedotta in base alle disposizioni dell'articolo 58 dell'aliquota LVAT) -

PVM16

Casi in cui si ritiene che l'acquisizione di beni da altri Stati membri sia avvenuta nel territorio del paese (articoli 41 e 122 del trattato LVAT) tasso del 21%

PVM17

Casi in cui l'acquisizione di beni da altri Stati membri è considerata avvenuta nel territorio del paese (articoli 41 e 122 del trattato LVAT) tasso del 9%

PVM18

Casi in cui l'acquisizione di beni da altri Stati membri è considerata avvenuta nel territorio del paese (articoli 41 e 122 del trattato LVAT) tasso del 5%

PVM35

Casi in cui l'acquisizione di beni da altri Stati membri è considerata avvenuta nel territorio del paese (articoli 41 e 122 del trattato LVAT) Tasso dello 0%

PVM36

Casi in cui l'acquisizione di beni da altri Stati membri è considerata avvenuta nel territorio del paese (articoli 41 e 122 del tasso LVAT) -

PVM19

Casi in cui i beni acquistati da un pagatore di IVA della Repubblica di Lituania, intermediario (seconda parte) nel commercio a tre vie sono stati esportati direttamente da uno Stato membro verso un altro Stato membro e forniti a un pagatore iva di tale altro Stato membro (articolo 122, paragrafo 3) dell'aliquota IVA -

PVM20

Servizi acquistati da paesi stranieri (esclusi i pagatori IVA ue) l'IVA alla produzione su cui è calcolata dall'acquirente (articolo 95, paragrafo 2, dell'aliquota LVAT) 21%

PVM37

Servizi acquistati da paesi stranieri (esclusi i pagatori IVA ue) l'IVA alla produzione su cui è calcolata dall'acquirente (articolo 95, paragrafo 2) dell'aliquota LVAT) 5%

PVM38

Servizi acquistati da paesi stranieri (esclusi i pagatori IVA ue) l'IVA alla produzione su cui non viene calcolata dall'acquirente (articolo 95(1)(3) dell'aliquota LVAT)

PVM39

Servizi acquistati da paesi stranieri (esclusi i pagatori IVA dell'UE) l'IVA alla produzione per la quale l'acquirente non calcola l'aliquota (articolo 95(1)(2) dell'aliquota LVAT) -

PVM21

Servizi acquistati dai pagatori DELL'IVA ue l'IVA alla produzione, calcolata dall'acquirente (articolo 95,2) dell'aliquota IVA 21%

PVM40

Servizi acquistati da paesi stranieri (esclusi i pagatori IVA ue) l'IVA alla produzione su cui è calcolata dall'acquirente (articolo 95, paragrafo 2) dell'aliquota LVAT) 5%

PVM41

Servizi acquistati da paesi stranieri (esclusi i pagatori IVA ue) l'IVA alla produzione su cui è calcolata dall'acquirente (articolo 95, paragrafo 2) dell'aliquota LVAT 0%

PVM42

Servizi acquistati da paesi stranieri (esclusi i pagatori IVA ue) l'IVA alla produzione su cui è calcolata dall'acquirente (articolo 95, paragrafo 2, dell'aliquota LVAT) -

PVM22

Casi in cui l'IVA sui beni e/o servizi forniti da un soggetto tassabile straniero non stabilito nel territorio del paese (esclusi i casi di PVM18, PVM19) viene calcolata e pagata dall'acquirente (articolo 95(3), (4) e (5) dell'Exp LVAT). su 31-03-2016 Tasso 21, 9, 5

PVM43

Casi in cui l'IVA sui beni e/o servizi forniti da un soggetto tassabile straniero non stabilito nel territorio del paese (esclusi i casi di PVM18, PVM19) viene calcolata e pagata dall'acquirente (articolo 95(3), (4) e (5) dell'aliquota LVAT 21%

PVM44

Casi in cui l'IVA sui beni e/o servizi forniti da un soggetto tassabile straniero non stabilito nel territorio del paese (esclusi i casi di PVM18, PVM19) viene calcolata e pagata dall'acquirente (articolo 95(3), (4) e (5) dell'aliquota LVAT 9%

PVM45

Casi in cui l'IVA sui beni e/o servizi forniti da un soggetto tassabile straniero non stabilito nel territorio del paese (esclusi i casi di PVM18, PVM19) viene calcolata e pagata dall'acquirente (articolo 95(3), (4) e (5) dell'aliquota LVAT 5%

PVM46

Casi in cui l'IVA sui beni e/o servizi forniti da un soggetto tassabile straniero non stabilito nel territorio del paese (esclusi i casi di PVM18, PVM19) viene calcolata e pagata dall'acquirente (articolo 95(3), (4) e (5) dell'aliquota LVAT 0%

PVM47

Casi in cui l'IVA sui beni e/o servizi forniti da un soggetto tassabile straniero non stabilito nel territorio del paese (esclusi i casi di PVM18, PVM19) viene calcolata e pagata dall'acquirente (articolo 95(3), (4) e (5) dell'aliquota LVAT -

PVM23

IVA importazione calcolata. Tasso_int 21, 9, 5

PVM24

Importazione IVA la cui compensazione è controllata dall'STI. Tasso_int 21, 9, 5

PVM48

Beni e/o servizi acquistati al di fuori della Lituania (inclusi i casi di addebito dell'IVA di un paese straniero e dell'importazione di beni a consumo interno)) (nei casi in cui l'acquisizione di beni e/o servizi è considerata avvenuta al di fuori della Repubblica di Lituania e l'IVA alla produzione non è addebitata perché l'acquisizione non è soggetta all'IVA in Lituania) Tasso -

PVM49

Casi in cui i prodotti e i servizi agricoli sono acquistati da agricoltori soggetti al regime di aliquota IVA di sfasa del 6%

PVM100

Altri casi

Nota importante! È importante aggiungere "PVM100" che deve raccogliere dati da "altri casi" come ultimo nell'elenco (il suo valore "Line" deve essere l'ultimo nella tabella).  Configurarla come segue:

Risultato della ricerca

Linea

Codice fiscale

PVM100

L'ultimo elemento dell'elenco

*Non vuoto*

Questa impostazione significa che per PVM100 verranno prese in considerazione tutte le transazioni iva per il codice IVA di cui non esiste alcuna impostazione specifica (non è definito specificamente il "codice IVA standard". È obbligatorio definire tale campo dei risultati di ricerca alla fine dell'elenco delle condizioni.

Una volta definite tutte le corrispondenze necessarie, impostare "Stato" della configurazione dei parametri specifici dell'applicazione su "Completato" e salvare la configurazione.

Informazioni sull'aggiornamento rapido

Correggere le istruzioni per il download sono disponibili qui:
https://learn.microsoft.com/en-us/dynamics365/unified-operations/dev-itpro/analytics/download-electronic-reporting-configuration-lcs

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×