Riepilogo

La versione 1606 di System Center Configuration Manager Current Branch contiene molte modifiche che hanno lo scopo di prevenire problemi e migliorare le funzionalità. L'elenco "Problemi che sono stati risolti" non include tutte le modifiche, ma registra invece ciò che il nostro team di sviluppo dei prodotti ritiene più rilevante per la nostra ampia base di clienti. Molte di queste modifiche sono il risultato del feedback dei clienti sui problemi relativi ai prodotti e delle idee per il miglioramento del prodotto. La versione 1606 è disponibile come aggiornamento nella console da installare nel sito più in alto in una gerarchia. Per altre informazioni, vedi Elenco di controllo per l'installazione dell'aggiornamento 1606 per System Center Configuration Manager.

Problemi risolti

Console dell'amministratore



  • La console di amministrazione potrebbe uscire in modo imprevisto quando si usa l'opzione Raggruppa per per riordinare le colonne e quindi aggiornare la visualizzazione corrente.

  • Gli utenti a cui è assegnato il ruolo ConfigMgr Report Users riceveranno il seguente messaggio di errore quando fanno clic sul collegamento Sottoscrivi in una pagina di report di report SQL Services:

    Non hai l'autorizzazione per accedere a questa pagina

  • Windows 10 è deselezionata come piattaforma client nei requisiti di sequenza di pacchetti e attività dopo l'aggiornamento a Configuration Manager ramo corrente. Questo aggiornamento impedisce questo problema quando si esegue l'aggiornamento alla versione 1606, ma non seleziona nuovamente Windows 10 come piattaforma per i pacchetti o le sequenze di attività precedentemente interessati.

  • Le informazioni riportate nei valori Stato conformità, Versione client e Ultimo messaggio di dettaglio della visualizzazione conformità dispositivo nella console dell'amministratore sono incoerenti. Ad esempio, un client potrebbe essere ancora contrassegnato come conforme quando segnala versioni diverse, un valore in Versione client e un valore diverso in Ultimo messaggio di dettaglio.

  • Un valore non corretto per il processo di installazione client viene registrato nella colonna Ultimo errore di conformità della segnalazione dei dispositivi per le risorse e la conformità. Ad esempio, un messaggio di stato che indica un errore di download di un file mostra il valore "Success" dell'ultimo errore di conformità. Ciò comporta una segnalazione dello stato di conformità non accurata.

  • I nodi di distribuzione client di produzione e di pre-produzione della console di amministrazione generano un errore simile al seguente se visualizzato da un utente amministrativo che ha l'ambito delle autorizzazioni per un ruolo di sicurezza incorporato.

    Il provider SMS ha segnalato un errore.
    Microsoft.ConfigurationManagement.ManagementProvider.SmsException
    Si è verificato un errore nella query WQL

    Ciò non si verifica quando un utente amministrativo senza restrizioni visualizza le stesse informazioni.

  • La colonna Limite tariffe mostra erroneamente Sì per i punti di distribuzione quando vengono visualizzati nella Console di amministrazione, anche se non è configurato alcun limite di tariffa.

  • Se si seleziona l'opzione per cancellare i dati e ritirare un dispositivo mobile Windows o Android da Configuration Manager viene visualizzata una finestra di dialogo non corretta per Il blocco attivazione Apple visualizzato nella console di amministrazione.

  • La Console amministratore potrebbe uscire in modo imprevisto quando si passa da una regola all'altra quando si creano o modificano criteri di conformità. Nella console viene visualizzato il seguente messaggio di errore:

    Questo controllo è già stato aggiunto alla convalida


Distribuzione del software e gestione dei contenuti



  • Dopo l'aggiornamento a Configuration Manager ramo corrente, il messaggio di stato di controllo 30152 non viene generato come previsto quando si crea, elimina o modifica un'applicazione.

  • Il riquadro Dettagli applicazione nel Centro software mostra erroneamente lo stato "Installazione" anziché una condizione di errore. Questo problema si verifica quando un utente avvia manualmente l'installazione dell'applicazione mentre è in corso un'altra installazione.

  • I dati drill-down del conteggio di tutte le istanze di software registrati con l'opzione Installazione applicazioni elencano erroneamente i prodotti insieme indipendentemente dalla versione.

  • Tutta la distribuzione del contenuto può bloccarsi se un punto di distribuzione si trova in uno stato di problema. Ad esempio, se il servizio Amministrazione IIS (inetinfo.exe) si blocca su un punto di distribuzione, tutti gli altri punti di distribuzione aspetteranno che il punto di distribuzione problematico torni online. Un modello di messaggio simile al seguente viene registrato nel file distmgr.log nel server del sito, ripetendo circa ogni due minuti:

    Ci sono ancora 1 thread DP attivi per il pacchetto ABC00139, in attesa che vengano completati. SMS_DISTRIBUTION_MANAGER 12608 (0x3140)
    Sono ancora attivi 1 thread DP per il pacchetto PRI00290, in attesa che vengano completati. SMS_DISTRIBUTION_MANAGER 14128 (0x3730)
    Sono ancora attivi 1 thread DP per il pacchetto ABC0013B, in attesa che vengano completati. SMS_DISTRIBUTION_MANAGER 8348 (0x209C)
    Sono ancora attivi 2 thread DP per il pacchetto ABC000C4, in attesa che vengano completati.


  • Se il Configuration Manager Content Library (SCCMContentLib) si estende su più unità e una di queste unità è piena, la distribuzione del contenuto potrebbe non riuscire. In questo caso, nel file distmgr.log vengono registrati errori simili ai seguenti:

    ~Usa l'unità D per archiviare il pacchetto compresso.
    CContentBundle::AddContentDefinitionItems failed;
    0x80070003 CDistributionManager::AddContentToBundle non riuscito. 0x80070003
    CDistributionManager::CreatePackageBundle non riuscito. 0x80070003
    ~Errore durante la creazione del bundle del pacchetto per inviare la copia del pacchetto ABC000A2 al sito PRI.
    STATMSG: ID=2333 SEV=I LEV=M SOURCE="SMS Server" COMP="SMS_DISTRIBUTION_MANAGER"

    Per risolvere l'errore del pacchetto per il contenuto creato prima di questo aggiornamento, cercare gli errori simili ai seguenti nel file distmgr.log:

    MoveFileW non riuscito per Z:\SCCMContentLib\FileLib\5CE9\{GUID}.INI a Y:\SCCMContentLib\FileLib\5CE9\{GUID}. INICFileLibrary::AddFile non riuscito; 0x80070002CFileLibrary::AddFile non riuscito; 0x80070002CContentDefinition::AddFile failed; 0x80070002

    Eliminare e ricreare il pacchetto in questione.

    Prendere nota del primo percorso della voce di log MoveFileW ed eliminare il file di metadati segnalato come mancante. Nell'esempio precedente è "Z:\SCCMContentLib\FileLib\5CE9\{GUID}.INI". Se necessario, usare lo strumento di trasferimento della raccolta contenuto per consolidare la raccolta contenuto in un'unità.

    Questi passaggi non sono necessari per il contenuto creato dopo l'installazione dell'aggiornamento.

  • La ridistribuzione di un pacchetto di aggiornamento software con un numero elevato di aggiornamenti (oltre 600) causerà il blocco del servizio SMS Agent Host (ccmexec.exe) in un punto di distribuzione pull.

  • Il contenuto della distribuzione software non viene estratto in un'unità secondaria quando l'unità primaria di un punto di distribuzione non ha spazio libero sufficiente. Gli errori simili ai seguenti vengono registrati nel file despooler.log nel server del sito:

    Estrazione del contenuto ABC00001.1
    ::D eleteFileW non riuscita per H:\SCCMContentLib\FileLib\...
    RemoveFile non riuscito;
    0x80070002 CFileLibrary::AddFile non riuscito. 0x80070002
    CContentBundle::ExtractContentBundle non riuscito. 0x80070002
    ~Non è possibile estrarre il contenuto nella raccolta contenuto.
    0x80070002 ~Impossibile estrarre il contenuto del pacchetto da E:\SCCM\INBOXES\DESPOOLR. BOX\RECEIVE\{PKG_File}. Errore = 2


Gestione asset



  • Un computer o un utente membro di un gruppo Active Directory padre e figlio verrà elencato come membro del gruppo figlio solo dopo un ciclo di individuazione del gruppo delta di Active Directory.

  • I criteri "Device Online Status" non restituiscono alcun risultato quando vengono usati per filtrare i membri di una raccolta.

Site Systems



  • Non viene eseguito il backup della cartella client di pre-produzione (\Microsoft Configuration Manager\StagingClient) se la versione client per un sito non è stata spostata nell'uso in produzione. Di conseguenza, in seguito al ripristino del sito il componente Gestione gerarchia non aggiornerà la cartella. L'installazione client avrà quindi esito negativo finché le cartelle \Client e \StagingClient non contengono le versioni client corrette. Questo aggiornamento corregge il processo di backup per includere i file appropriati, ma non modifica i backup del sito precedenti.

  • Le autorizzazioni personalizzate applicate alla visualizzazione v_R_System vengono rimosse dopo il riavvio del servizio SMS Executive.

  • Il componente Site System Status Summarizer non controlla più la chiave del Registro di sistema Stato disponibilità nei punti di distribuzione. In questo modo si impedisce il timeout del ciclo di polling del riepilogatore in ambienti con molte (migliaia) di punti di distribuzione.

  • I report sul traffico di replica possono contenere dati incompleti dopo l'esecuzione dell'attività Elimina riepilogo replica invecchiata nel sito di amministrazione centrale in una gerarchia di Configuration Manager. Ad esempio, un collegamento mostrerà 7 giorni di dati, uno o due altri collegamenti mostreranno 1 giorno di dati e il resto non mostrerà dati.

  • Messaggio di stato 3353 che indica che le porte SQL Server non sono attive in un'eccezione del firewall viene generata in modo errato quando il firewall è disabilitato nel server SQL.

Client



  • Gli utenti con diritti bassi possono avviare manualmente l'installazione del software richiesto nei dispositivi Windows 10 con filtro scrittura unificato abilitato. Le installazioni hanno esito negativo quando sono avviate dall'utente, ma hanno comunque esito positivo durante l'installazione automatizzata quando viene raggiunta la scadenza.

  • Il processo SMS Agent Host (ccmexec.exe) richiede inutilmente l'autorizzazione process_terminate in alcuni casi. Questo può causare falsi positivi messaggi provenienti da applicazioni antivirus/antimalware.

  • Le informazioni relative a un punto di servizio di fallback (FALLBACK Service Point) per Internet vengono sovrascritte in modo non corretto con quello di una rete Intranet quando un client si connette a una rete aziendale. In questo modo si interrompe la comunicazione futura con l'internet WG quando il client non è più sulla rete aziendale.

  • Le dimensioni della cache su disco (CCMCache) per un client di gestione configurazione possono superare quanto definito nella console di amministrazione se vengono distribuiti pacchetti da 4 GB o più grandi. Ad esempio, se la cache del client viene lasciata al valore predefinito di 5 GB, un client potrebbe avere 6 GB di dati archiviati sul disco.

Endpoint Protection



  • Windows Defender esclusioni di file vengono scritte nel Registro di sistema da Configuration Manager Endpoint Protection come valori DWord invece di String (REG_SZ). Il tentativo di generare il set di criteri risultante (RSOP) per Criteri di gruppo dati avrà esito negativo, in quanto Criteri di gruppo scrive questi dati in formato stringa.

gestione di Microsoft Intune e dispositivi mobili



  • Exchange Server la sincronizzazione del connettore non riesce in un ambiente in cui lo stesso nome utente esiste in due domini nella stessa foresta, ad esempio user1@contoso.com e user1@domain2.contoso.com. Gli errori simili ai seguenti vengono registrati nel file EasDisc.log:

    ERRORE: [MANAGED] Eccezione: un elemento con la stessa chiave è già stato aggiunto.
    ERRORE: Impossibile controllare lo stato del thread di individuazione di MANAGED COM. error = Il parametro non è corretto.
    INFO: Numero totale di dispositivi individuati 0


  • Dopo aver modificato un abbonamento Microsoft Intune, il certificato SC_Online_Issuing non viene aggiornato per riflettere la nuova sottoscrizione. Ciò interferisce con le attività di registrazione future. Gli errori simili ai seguenti sono registrati nei file Dmpdownloader.log e Dmpuploader.log:

    ERRORE Dmpdownloader.log
    : FastDownload Exception:
    [Microsoft.Management.Services.Common.SecurityTokenValidationException: si è verificato un errore - ID operazione (per il supporto tecnico):
    Certmgr non ha ancora installato il certificato, sospensione per 1 minuto. Verificare se il sito ha Intune abbonamento.

    AVVISO Dmpuploader.log
    : impossibile trovare un certificato adatto.
    ERRORE: Si è verificata un'eccezione durante la chiamata al servizio di posizione UserAuth REST Il connettore Dmp non è riuscito a leggere il certificato del connettore.
    ERRORE: Eccezione StartUpload: [Impossibile leggere qualsiasi certificato del connettore]


Distribuzione del sistema operativo



  • Il tentativo di spostare più di 100 driver da una cartella a un'altra nella console di amministrazione genera un errore del provider di SMS.

  • I dettagli dell'ultimo annuncio PXE vengono eliminati per un dispositivo se è stato importato in una cas invece che in un sito primario figlio. Ciò può comportare una nuova esecuzione delle sequenze di attività di distribuzione del sistema operativo.

  • Windows dispositivi, ad esempio il Surface Pro 3, potrebbero immettere erroneamente uno stato di alimentazione Standby connesso durante una distribuzione del sistema operativo. Di conseguenza, la distribuzione non è completa.

  • Il passaggio della sequenza di attività Installa applicazione avrà esito negativo se nel client viene apportata una modifica dell'ora durante l'esecuzione della sequenza di attività.

  • La riga di comando utilizzata per aggiornare i driver in un Windows 10 sequenza di attività pacchetto di aggiornamento contiene una barra rovesciata finale non corretta nel parametro /installdrivers.

gestione Impostazioni



  • Manca la sezione dati codificati degli script di correzione creati nella console di amministrazione. Di conseguenza, l'esecuzione dello script firmato non è riuscita.

Aggiornamenti software



  • I report di conformità degli aggiornamenti software includono informazioni sugli aggiornamenti per i dispositivi che non hanno fornito dati come "Non richiesto" anziché "Sconosciuto". In questo modo si verificano risultati non corretti per la conformità.

  • Gli aggiornamenti software sono scaduti in modo non corretto in base alla data di creazione anziché alla data di sovrassedenza.

  • Viene creata una distribuzione duplicata per qualsiasi piano di manutenzione Windows 10 ogni volta che viene valutata la regola di distribuzione associata.

Modifiche aggiuntive incluse nella versione 1606

Sistemi operativi supportati

I sistemi operativi seguenti possono ora essere assegnati per la gestione di applicazioni e impostazioni:



  • Solaris 10

  • CentOS 7

  • Ubuntu 14.04


Valutazione della vulnerabilità



Gestione applicazioni



  • L'installazione delle applicazioni pubblicate in Software Center può ora essere ritentata per un precedente errore. Ad esempio, se l'installazione non riesce a causa di spazio su disco insufficiente, il pulsante Installa sarà disponibile non appena vengono soddisfatti i requisiti.

Impostazioni client



  • L'opzione Minuti di ritardo casuale max inventario hardware è ora disponibile nelle impostazioni dell'agente client.

Distribuzione del sistema operativo



  • Quando si esegue un'acquisizione dello stato offline di USMT con il collegamento fisso utilizzando l'acquisizione in modalità offline (solo Windows PE) e l'acquisizione in locale tramite collegamenti invece di copiare le opzioni dei file nell'attività Stato utente acquisizione, l'unità in cui si trova l'Windows offline non è archiviata in una variabile sequenza attività. In questo modo risulta difficile determinare su quale unità inserire la nuova Windows installare in un secondo momento nella fase Di applicazione dell'immagine del sistema operativo.

  • La variabile di sequenza di attività SMSTSSoftwareUpdateScanTimeout è ora disponibile. In questo modo è possibile controllare il valore di timeout per il passaggio di sequenza di attività Installa aggiornamento software. Il valore deve essere immesso in pochi secondi. Il valore di timeout predefinito, se non viene specificato nulla, è 1800 secondi (30 minuti).

  • Le dimensioni della finestra TFTP usate durante la distribuzione del sistema operativo possono ora essere personalizzate per gestire i diversi requisiti di rete. La configurazione di RamDiskTFTPWindowSize sui punti di distribuzione abilitati per PXE può aumentare la velocità di download dei file di immagine del sistema operativo. Il valore predefinito è 4. Tuttavia, può essere modificata utilizzando la seguente sottochiave del Registro di sistema RamDiskTFTPBlockSize sul punto di distribuzione abilitato per PXE:

    Posizione:HKEY_LOCAL_MACHINE\Software\Microsoft\SMS\DP
    nome DWORD: RamDiskTFTPWindowSize
    Valore:<la dimensione della finestra desiderata> (il valore predefinito è 4.)

  • Quando un computer nelle raccolte Computer sconosciuti contiene immagini del sistema operativo a 32 bit e a 64 bit distribuite tramite PXE, viene selezionata l'immagine che corrisponde all'architettura della CPU del client.

Gestione del contenuto



  • In ambienti di grandi dimensioni, i punti di distribuzione e i punti di distribuzione pull non inizieranno più a essere aggiornati contemporaneamente quando viene installato un aggiornamento del sito. Al contrario, solo alcuni punti di distribuzione applicano un aggiornamento. In questo modo si evitano interruzioni su larga scala nella distribuzione del contenuto. Per altre informazioni, vedere DPUpgradeThreadLimit nell'articolo seguente nella Microsoft Knowledge Base:

    3025353 Le installazioni o gli aggiornamenti dei punti di distribuzione potrebbero richiedere più tempo del previsto in System Center 2012 Configuration Manager

Aggiornamenti e manutenzione



  • Lo Strumento connessione servizio consente ora di caricare i dati di utilizzo da più siti contemporaneamente.

Aggiornamenti rapidi inclusi in questo aggiornamento

Gli aggiornamenti rapidi seguenti rilasciati per la versione 1602 sono inclusi in System Center Configuration Manager versione 1606:

  • 3155482 Aggiornamento cumulativo per System Center Configuration Manager ramo corrente, versione 1602

  • 3174008 L'installazione degli aggiornamenti software si blocca nei client System Center Configuration Manager

  • 3180992 Aggiornamento per System Center Configuration Manager versione 1606, early wave

  • 3145401 Il punto di connessione del servizio non si connette in System Center Configuration Manager


Serve aiuto?

Amplia le tue competenze

Esplora i corsi di formazione >

Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche

Partecipa a Microsoft Insider >

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×