Sintomi

Si consideri lo scenario seguente:

  • Si utilizza un'applicazione che crea controlli WebBrowser.

  • L'applicazione utilizza un oggetto SessionStorage per memorizzare le sessioni Internet Explorer 11 su un computer che esegue Windows 7 o Windows 8.1.

In questo scenario, si verificano i seguenti problemi:

  • Quando l'applicazione crea un controllo sullo stesso thread, i dati dell'oggetto SessionStorage sono condiviso in modo non corretto.

    Nota: Questo problema si verifica anche quando l'applicazione crea un controllo su thread diversi. Vedere l'articolo KB2980020 per ulteriori informazioni.

  • Quando l'applicazione crea controlli ripetutamente, Internet Explorer diventa lento.

Risoluzione

Informazioni sull'aggiornamento

Per risolvere questo problema, installare l'aggiornamento della protezione cumulativo più recente per Internet Explorer. A tale scopo, passare a Microsoft Update. Vedere inoltre le informazioni tecniche sull'aggiornamento cumulativo della sicurezza più recente per Internet Explorer.

Nota: Questo aggiornamento era prima incluso nell' aggiornamento cumulativo della protezione di novembre per Internet Explorer (MS14-065).

Ulteriori informazioni

Quando il codice di script nella pagina esegue il metodo Window. Open , l'applicazione gestisce l'evento NewWindow e crea una nuova istanza del controllo WebBrowser. Dopo avere applicato l'aggiornamento della protezione MS14-037: aggiornamento cumulativo della protezione per Internet Explorer: 8 luglio 2014 ovvero descritto nell'articolo KB2980020, scheda virtuale da TLS è recuperare l'ID di ogni istanza del controllo WebBrowser. Se due controlli WebBrowser sono sullo stesso thread, condividono lo stesso ID di scheda virtuale. Durante l'inizializzazione di un controllo WebBrowser per la nuova finestra, l'archivio di sessione per tutti i controlli che utilizzano la scheda virtuale ID viene caricato il nuovo controllo WebBrowser WebBrowser. La dimensione della matrice di valori Double CStorageHelpers con ogni nuovo controllo WebBrowser.

Stato

Microsoft ha confermato che questo è un problema dei prodotti Microsoft elencati nella sezione "Si applica a".

Riferimenti

Vedere la terminologia utilizzata da Microsoft per descrivere gli aggiornamenti software.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della traduzione?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×