Un hotfix per.NET Framework 3.5 Service Pack 1 è disponibile per Windows 7 e Windows Server 2008 R2 come prerequisito per Microsoft Office SharePoint Server 2010

INTRODUZIONE

Questo hotfix offre le seguenti funzionalità per Windows Communication Foundation (WCF) in Microsoft.NET Framework 3.5 Service Pack 1 (SP1) in un computer che esegue Windows 7 o Windows Server 2008 R2. Questo hotfix è inoltre un prerequisito per Microsoft Office SharePoint Server 2010.

Caratteristica 1

L'hotfix aggiunge la proprietà AllowInsecureTransport nella classe SecurityBindingElement per.NET Framework 3.5 Service Pack 1. Il valore predefinito di questa proprietà è impostato su False. Quando la proprietà è impostata su True, il messaggio protetto in modalità mista può essere inviato mediante un trasporto non protetto come HTTP nei servizi Windows Communication Foundation (WCF). Impostare la proprietà su True solo se il client e il servizio sono in un ambiente attendibile.

Caratteristica 2

Servizi WCF in.NET Framework 3.5 Service Pack 1 utilizzano un solo thread per ricevere messaggi protetti, anche se SharePoint dispone di più servizi Web contemporaneamente la ricezione delle richieste dai client di servizio diverso.

Questo hotfix aggiunge funzionalità endpoint DispatcherSynchronization per migliorare le prestazioni di SharePoint services che utilizza WCF. Questa funzionalità endpoint consente di utilizzare più thread in un'istanza del servizio per ricevere contemporaneamente messaggi protetti.

Caratteristica 3

Questo hotfix consente di accedere alla proprietà OutgoingSupportingTokens nella classe SecurityMessageProperty . I client del servizio Web di SharePoint è possono utilizzare la nuova proprietà per ridurre la latenza media delle richieste del client dal riutilizzo del token quando sono necessari. In precedenza, i token rigenerati per ogni richiesta.

Ulteriori informazioni

Informazioni sull'hotfix

Un hotfix supportato è ora disponibile da Microsoft. Tuttavia, destinato esclusivamente alla risoluzione del problema descritto in questo articolo. Applicarlo solo ai sistemi in cui si verificano questo problema specifico.

Per risolvere questo problema, contattare il supporto tecnico clienti Microsoft per ottenere l'hotfix. Per un elenco completo dei numeri di telefono supporto tecnico clienti Microsoft e informazioni sui costi dell'assistenza, visitare il seguente sito Web Microsoft:

http://support.microsoft.com/contactus/?ws=supportNota: In casi particolari, le spese normalmente addebitate per le chiamate di supporto potrebbero essere annullate qualora un addetto al supporto Microsoft determina che uno specifico aggiornamento risolverà il problema. I costi di supporto normale verranno applicati per eventuali ulteriori domande e problemi che non dovessero rientrare nello specifico aggiornamento in questione.

Per scaricare questo aggiornamento rapido dalla Microsoft Developer Network (MSDN) Code Gallery, visitare il seguente sito Web Microsoft:

http://code.msdn.microsoft.com/KB976462Nota: MSDN Code Gallery vengono visualizzate le lingue per cui è disponibile l'hotfix. Se non viene visualizzata la lingua elencata, è perché la pagina delle risorse di Code Gallery non è disponibile per tale lingua.



In alternativa, è possibile scaricare questo hotfix cumulativo dal seguente sito Web Microsoft Connect:


https://connect.microsoft.com/VisualStudio/Downloads/DownloadDetails.aspx?DownloadID=23806La versione inglese di questo hotfix presenta gli attributi di file (o attributi successivi) elencati nella tabella riportata di seguito. Le date e ore dei file sono elencate in base al formato UTC (Coordinated Universal Time Coordinated). Quando si visualizzano le informazioni sul file, viene convertito in ora locale. Per calcolare la differenza tra ora UTC e ora locale, utilizzare la scheda fuso orario nell'elemento di Data e ora nel Pannello di controllo.

Informazioni sui file

Per tutte le versioni x86 di Windows 7

Nome del file

Versione del file

Dimensione del file

Data

Ora

Piattaforma

Smdiagnostics.dll

3.0.4506.5000

110,592

23-Nov-2009

23:22

x86

System.identitymodel.dll

3.0.4506.5000

438,272

23-Nov-2009

23:22

x86

System.runtime.serialization.dll

3.0.4506.5000

970,752

23-Nov-2009

23:22

x86

System.servicemodel.dll

3.0.4506.5000

5,967,872

23-Nov-2009

23:22

x86

Servicemonikersupport.dll

3.0.4506.5000

17,256

23-Nov-2009

23:22

x86

Per tutte le versioni x64 di Windows 7 e Windows Server 2008 R2

Nome del file

Versione del file

Dimensione del file

Data

Ora

Piattaforma

Servicemonikersupport.dll

3.0.4506.5000

19,304

23-Nov-2009

23:23

x64

Smdiagnostics.dll

3.0.4506.5000

94,208

23-Nov-2009

23:23

x64

System.identitymodel.dll

3.0.4506.5000

397,312

23-Nov-2009

23:23

x64

System.runtime.serialization.dll

3.0.4506.5000

847,872

23-Nov-2009

23:23

x64

System.servicemodel.dll

3.0.4506.5000

5,304,320

23-Nov-2009

23:23

x64

Per tutte le versioni basate su Itanium di Windows Server 2008 R2

Nome del file

Versione del file

Dimensione del file

Data

Ora

Piattaforma

Servicemonikersupport.dll

3.0.4506.5000

33,640

23-Nov-2009

23:21

IA-64

Smdiagnostics.dll

3.0.4506.5000

94,208

23-Nov-2009

23:21

IA-64

System.identitymodel.dll

3.0.4506.5000

397,312

23-Nov-2009

23:21

IA-64

System.runtime.serialization.dll

3.0.4506.5000

847,872

23-Nov-2009

23:21

IA-64

System.servicemodel.dll

3.0.4506.5000

5,304,320

23-Nov-2009

23:21

IA-64

Prerequisiti

È necessario disporre di.NET Framework 3.5 SP1 installata per applicare questo hotfix.

Necessità di riavvio

Non è necessario riavviare il computer dopo avere installato questo hotfix se nessuna istanza di.NET Framework è in uso.

Esempi di nuove funzionalità

Esempio di codice riportato di seguito viene illustrato come utilizzare la proprietà AllowInsecureTransport nella configurazione di sicurezza di un'associazione personalizzata.

<customBinding>
<binding name="SampleHttpBinding">
<security
authenticationMode="IssuedTokenOverTransport"
allowInsecureTransport="true"/>
<binaryMessageEncoding/>
<httpTransport/>
</binding>
</customBinding>

Esempio di codice riportato di seguito viene illustrato come utilizzare il comportamento di endpoint DispatcherSynchronization per specificare il numero massimo di thread per la ricezione dei messaggi.

<services>
<service name="MicrosoftMyTestService">
<endpoint address="http://loocalhost/IService" binding="customBinding"
contract="IService"
behaviorConfiguration="ServiceEPBehavior" bindingConfiguration="MyCustomBinding">
</endpoint>
</service>
</services>
<behaviors>
<endpointBehaviors>
<behavior name="ServiceEPBehavior">
<dispatcherSynchronization maxPendingReceives="10"/>
</behavior>
</endpointBehaviors>
</behaviors>

Stato

Microsoft ha confermato che questo è un problema dei prodotti Microsoft elencati nella sezione "Si applica a".

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sulle funzionalità che è descritta nella sezione "Feature 1", fare clic sul numero riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:

971831 FIX: è disponibile un hotfix che aggiunge una proprietà SecurityBindingElement.AllowInsecureTransport che consente l'invio mediante un trasporto in WCF non protetto del messaggio protetto in modalità mista per.NET Framework 3.5 Service Pack 1

Per ulteriori informazioni sulle funzionalità che è descritta nella sezione "Funzionalità 2", fare clic sul numero riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:

975955 è disponibile un hotfix che consente di aggiungere un comportamento dell'endpoint che consente ai servizi di utilizzare più thread per ricevere messaggi protetti in.NET Framework 3.5 Service Pack 1

Per ulteriori informazioni sulle funzionalità che è descritta nella sezione "Funzionalità 3", fare clic sul numero riportato di seguito per visualizzare l'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:

976394 FIX: è disponibile un hotfix che rende la proprietà SecurityMessageProperty.OutgoingSupportingToken pubblica in Microsoft .NET 3.5 Service Pack 1

Per ulteriori informazioni sulla proprietà SecurityMessageProperty.OutgoingSupportingTokens di 4.0 di.NET Framework, visitare il seguente sito Web Microsoft:

http://msdn.microsoft.com/en-us/library/system.servicemodel.security.securitymessageproperty.outgoingsupportingtokens(VS.100).aspxPer ulteriori informazioni sulla proprietà SecurityBindingElement.AllowInsecureTransport di 4.0 di.NET Framework, visitare il seguente sito Web Microsoft:

http://msdn.microsoft.com/en-us/library/system.servicemodel.channels.securitybindingelement.allowinsecuretransport(VS.100).aspxPer ulteriori informazioni sulla classe DispatcherSynchronizationBehaviorla 4.0 di.NET Framework, visitare il seguente sito Web Microsoft:

http://msdn.microsoft.com/en-us/library/system.servicemodel.description.dispatchersynchronizationbehavior(VS.100).aspx

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×