Sintomi

Le connessioni del connettore personalizzate non riescono a causa di errori di autenticazione.

Messaggio di errore di esempio:

Avviso: la connessione con il nome della connessione non funziona

Causa

Uno o più URL non corretti impostati durante la creazione di una connessione personalizzata.

Risoluzione

Prima di provare a configurare un connettore personalizzato, tutte le azioni devono essere verificate all'esterno di Power Automate usando uno strumento come Postman.

Ognuno dei passaggi seguenti deve essere eseguito e avere esito positivo in uno strumento come Postman prima di configurare il connettore personalizzato:

  1. Chiamare l'endpoint di recupero token OAUTH.

  2. Chiamare l'azione API usando il token restituito.

  3. Chiamare l'endpoint di aggiornamento del token OAUTH alla scadenza del token.

  4. Chiamare l'azione API usando il nuovo token aggiornato.

Si noti che solo i flussi di concessione del codice di autorizzazione e i flussi per conto di altri supportano token di aggiornamento (peraltre informazioni, vedere questo collegamento). Le concedizioni implicitee le concedizioni client non supportano i token di aggiornamento, quindi potrebbero non essere usate per autenticare connettori personalizzati.

Test Generating OAUTH tokens using Postman

Postman consente di eseguire facilmente i test di un endpoint autenticato da OAUTH2. Per eseguire questi test, sono necessarie le informazioni o le configurazioni seguenti per essere stati eseguiti sull'endpoint:

  • Ottenere l'ID tenant di Microsoft Azure. Questa operazione viene eseguita dal blade di Azure Active Directory e si trova nella scheda Proprietà:
    Ottenere TenantId dalla scheda Proprietà del blade di Azure Active Directory

  • Ottenere l'ID applicazione (client). Questa operazione viene eseguita anche dal blade di Azure Active Directory e si trova nella scheda Registrazione app:
    Azure Active Directory - Registrazioni delle app
    seguito da:
    ID applicazione Azure Active Directory App Registrations

  • Verificare che https://oauth.pstmn.io/v1/callback URI uri valido per
    l'Uri di reindirizzamento registrazione app Azure Active Directory

  • Registrare gli ambiti per cui l'applicazione dovrà eseguire
    l'autenticazione Ambiti delle autorizzazioni per l'app Azure Active Directory

Crea raccolta e ottieni nuovo token di accesso in Postman

A questo punto, apri Postman e crea una nuova raccolta. Nella scheda Autorizzazione scegliere Tipo = OAuth 2.0, quindi immettere i valori seguenti come illustrato di seguito:

  • Prefisso di intestazione: Orso

  • Nome token: <scelta dell'utente>

  • Tipo di concessione: Codice di autorizzazione

  • URL Dell'url url: selezionare "Autorizza l'uso del browser" nelle vicinanze; L'URL stesso potrebbe non essere modificato

  • URL di autenticazione: https://login.microsoftonline.com/<'ID tenant>/oauth2/v2.0/authorize

  • URL token Acces: https://login.microsoftonline.com/<'ID tenant>/oauth2/v2.0/authorize

  • ID client: <id applicazione>

  • Segreto client: <facoltativo, lasciare vuoto>

  • Ambito: <immettere gli ambiti, separati da spazi e>

  • Stato: <facoltativo, lasciare>

  • Autenticazione client: invio delle credenziali del client nel corpo

Postman Create Collection

Quando si fa clic su Ottieni nuovo token di accesso nella parte inferiore della finestra di dialogo, viene prima visualizzato un browser per l'autenticazione in Azure Active Directory, quindi si viene reindirizzati automaticamente a Postman. Se nella finestra di dialogo risultante sono presenti token di accesso e token di aggiornamento, gli URL sono stati configurati correttamente e ora è possibile procedere alla creazione del connettore personalizzato.

Definire OAUTH per un connettore personalizzato

Dopo aver verificato tutte le informazioni, queste possono essere popolate nella sezione Custom Connector Authorization come indicato di seguito:

Popolamento delle voci nel connettore personalizzato OAUTH usando valori definiti in precedenza:
ID cliente
AuthCode URL
Token URL
Aggiorna URL
Ambito

Risorse esterne

Auth Code Grant

Learning Postman

onelogin Developers

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze

Esplora i corsi di formazione >

Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche

Partecipa a Microsoft Insider >

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×