Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3573.2) Ŕ disponibile per la gestione di identitÓ Forefront 2010

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2417774 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Introduzione

Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3573.2) Ŕ disponibile per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010.

Questo pacchetto cumulativo di hotfix include tutti i precedenti aggiornamenti rapidi descritti nei seguenti articoli della Microsoft Knowledge Base (KB):
2272389 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3558.2) Ŕ disponibile per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010
2028634 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3547.2) Ŕ disponibile per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010

978864 Pacchetto 1 di aggiornamento per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010
Questo pacchetto cumulativo di hotfix, inoltre, consente di risolvere alcuni problemi e fornisce alcune funzionalitÓ che non sono stati documentati in alcun articolo KB rilasciato in precedenza. Per ulteriori informazioni su questi problemi e le funzionalitÓ, vedere la sezione "Ulteriori informazioni".

Risoluzione

Informazioni di aggiornamento cumulativo

╚ disponibile un hotfix supportato. Tuttavia, questo hotfix Ŕ destinato esclusivamente alla risoluzione del problema descritto in questo articolo. Applicare questo hotfix solo ai sistemi in cui si verificano il problema descritto in questo articolo. Questo hotfix vengano eseguiti ulteriori test. Se il problema non causa gravi difficoltÓ, si consiglia di attendere il prossimo aggiornamento software contenente tale hotfix.

Se l'aggiornamento rapido Ŕ disponibile per il download, Ŕ presente una sezione "Hotfix disponibile per il download" all'inizio di questo articolo della Knowledge Base. Se questa sezione non viene visualizzato, contattare il servizio clienti Microsoft e supporto tecnico per ottenere l'hotfix.

Nota Se si verificano ulteriori problemi o se Ŕ richiesta la risoluzione dei problemi, potrebbe essere necessario creare una richiesta di assistenza separata. I costi di supporto standard verranno applicati per eventuali ulteriori domande e problemi che non dovessero rientrare nello specifico hotfix. Per un elenco completo dei numeri di telefono del servizio clienti Microsoft e supporto tecnico o per creare una richiesta di assistenza separata, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://support.microsoft.com/contactus/?ws=support
Nota Il modulo "Hotfix disponibile per il download" Visualizza le lingue per cui Ŕ disponibile l'aggiornamento rapido. Se non Ŕ disponibile la lingua, Ŕ perchÚ un aggiornamento rapido non Ŕ disponibile per tale lingua.

Importante ╚ necessario installare FIM 2010 aggiornamento 1 (build 4.0.3531.2) prima di applicare questo hotfix (build 4.0.3573.2). In caso contrario verrÓ FIM MA operazioni di esportazione.

Se si esegue FIM 2010 RTM (build 4.0.2592.0), installare innanzitutto l'aggiornamento 1 e quindi installare questo aggiornamento rapido.

Se Ŕ giÓ stato installato l'hotfix in RTM 2010 FIM (vale a dire, non Ŕ installato Aggiornamento 1), attenersi alla seguente procedura:
  1. Contatto CSS per uno script SQL Ŕ necessario risolvere il problema.
  2. Installare questo aggiornamento rapido.
  3. Eseguire lo script SQL ottenuto dal CSS.

Prerequisiti

Per applicare questo pacchetto cumulativo di hotfix, Ŕ necessario disporre di Forefront Identity Manager (FIM) 2010 installato.

Richiesta di riavvio

╚ necessario riavviare il computer dopo aver applicato le aggiunte e il pacchetto cumulativo di hotfix delle estensioni. Potrebbe essere necessario riavviare il componente server.

Informazioni sulla sostituzione dell'hotfix

Questo pacchetto cumulativo di hotfix sostituisce i seguenti pacchetti di rollup di aggiornamento rapido:
2272389 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3558.2) Ŕ disponibile per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010
2028634 Un pacchetto cumulativo di hotfix (build 4.0.3547.2) Ŕ disponibile per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010

978864 Pacchetto 1 di aggiornamento per Microsoft Forefront Identity Manager (FIM) 2010

Informazioni sui file

La versione globale di questo hotfix consente di installare i file con gli attributi elencati nelle tabelle seguenti. Le date e le ore dei file elencate UTC (Coordinated Universal Time). Le date e le ore dei file sul computer locale vengono visualizzate nell'ora locale con la differenza dell'ora legale. Inoltre, le date e gli orari cambiano quando si eseguono determinate operazioni sui file.
Per tutte le versioni supportate di FIM 2010
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Nome del fileVersione del fileDimensione del fileDataOra
Fimaddinsextensionslp_x64_kb2417774.mspNon applicabile4,390,40021-Gen-201109: 28
Fimaddinsextensionslp_x86_kb2417774.mspNon applicabile3,537,92021-Gen-201108: 52
Fimaddinsextensions_x64_kb2417774.mspNon applicabile3,166,20821-Gen-201109: 28
Fimaddinsextensions_x86_kb2417774.mspNon applicabile2,675,20021-Gen-201108: 52
Fimservicelp_x64_kb2417774.mspNon applicabile4,614,14421-Gen-201109: 28
Fimservice_x64_kb2417774.mspNon applicabile16,916,99221-Gen-201109: 28
Fimsyncservice_x64_kb2417774.mspNon applicabile117,799,42421-Gen-201109: 28

Informazioni

Consente di risolvere il problema correlato alla gestione delle credenziali FIM

Problema 1


Si consideri il seguente scenario:
  • ╚ possibile installare una versione localizzata europea di FIM su un computer che esegue Windows XP Service Pack 3 (SP3).
  • Si tenta di utilizzare la funzionalitÓ di Self-Service Client per reimpostare Password di gestione di identitÓ di Forefront.
In questo scenario, l'etichetta del Reimpostare la Password pulsante viene troncato.

Risolvere i problemi e le funzionalitÓ correlate al servizio di sincronizzazione FIM

Problema 1


Quando si esporta un gruppo che dispone di pi¨ di un membro a un server SQL, verrÓ generato un errore di attributo DN.

Problema 2



Alcuni errori di gestione temporanea viene visualizzato in un'importazione delta nel Cestino in un computer che esegue Windows Server 2008 R2.

Problema 3

Si supponga che il Cestino Ŕ attivato in Active Directory e che FIM Ŕ autorevole per utenti e gruppi. In questo caso, eliminare i risultati di utenti in un messaggio di errore "esportazione-modifica-non-reimportati" per i gruppi in cui l'utente Ŕ un membro.

N. 4

Una modifica a una regola di sincronizzazione in ingresso che include un flusso costante o un'espressione non viene ricalcolata correttamente durante una sincronizzazione completa.

Problema 5

Si supponga che si sta eseguendo un'importazione delta da Active Directory MA. Due oggetti hanno lo stesso nome distinto (DN) ma GUID differenti vengono eliminati. In questo caso, Ŕ raramente possibile che venga visualizzato il seguente messaggio di errore:

La dimage presenta un ancoraggio che differisce dall'immagine.

Problema di 6

Se lo stesso oggetto viene modificato due volte durante l'importazione delta stesso, un'importazione delta su Sun uno Management Agent (MA) provoca il seguente messaggio di errore:

Changelog nell'ordine corretto

Numero 7

Se una regola di sincronizzazione non valido Ŕ presente nel motore di sincronizzazione, viene visualizzato un messaggio di avviso in caso di log e l'elaborazione continua.

Problema 8

Una DLL di estensione ulteriori assembly non viene caricato dalla cartella extensions, ma di caricare assembly aggiuntivi dalla cartella bin.

Problema 9

Si verifica una perdita di memoria nel motore di sincronizzazione quando si utilizzano le regole del flusso con script classico. Quando il servizio Ŕ lento, Ŕ necessario riavviare il server.

Problema 10

Se si sviluppa un'AG personalizzata utilizzando XMA, i membri possono essere rappresentati come GUID, ma non DNs durante l'esportazione. Quando si conferma l'importazione, Ŕ possibile che venga visualizzato uno dei seguenti messaggi di errore:

esportazione-modifica-non-reimportati

riferimento valore-non-ldap-conforme

Problema 11


PCNS non sincronizzare le password per Active Directory quando Active Directory di destinazione Ŕ non attendibile l'insieme di strutture e FIM si trova in.

Questo problema si verifica a causa di una regressione introdotta in build 4.0.3561.2.

Caratteristica 1



Questo pacchetto cumulativo di hotfix viene applicato il criterio della cronologia delle password da servizi di dominio Active Directory (AD DS) per le operazioni di reimpostazione password nella gestione di identitÓ di Forefront.

Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
2443871 La reimpostazione della Password FIM 2010 Self Service supporta ora l'applicazione di tutti i criteri di password di dominio
Caratteristica 2

Il eDirectory MA espone una nuova casella di controllo che pu˛ essere controllata per sbloccare l'account durante l'impostazione password.

Per assicurarsi che gli attributi eDirectory possono essere sbloccati, la lockedByIntruder attributo Ŕ impostato su FALSE, il loginIntruderAttempts attributo Ŕ impostato su 0 e il loginIntruderResetTime attributo Ŕ impostato su ora corrente.

Risolto il problema Ŕ correlato al portale FIM

Problema 1
La funzionalitÓ di rilevamento della lingua del browser non Ŕ sempre corretta nel portale FIM.

Problema 2
Solo per i casi le modifiche apportate agli attributi esistenti non vengono applicate al database del servizio FIM anche se le richieste sono contrassegnate come completate.

Problema 3



Il Informazioni su finestra non viene visualizzata nei portali del portale FIM 2010 se la versione build correntemente installata Ŕ 4.0.3558.2.

Problema risolto relativo al programma di installazione

Problema 1


Se la versione build correntemente installata Ŕ 4.0.3547.2, Ŕ possibile applicare gli aggiornamenti rapidi del motore di sincronizzazione.

Nota Questo hotfix include una modifica alle impostazioni del modulo di sincronizzazione per risolvere il problema. Dopo aver applicato il motore di sincronizzazione hotfix build 4.0.3561.2 o versione successiva, sarÓ possibile installare gli aggiornamenti rapidi pi¨ recenti.

Risolvere i problemi e le funzionalitÓ correlate al servizio FIM

Problema 1

Il servizio di stampa codice FIM Ignora le richieste che contengono solo le modifiche ai valori degli attributi.

Problema 2

Nella valutazione della richiesta Ŕ presente un collo di bottiglia delle prestazioni.

Problema 3

Impossibile aggiungere tipi di oggetto diversi da quelli di utenti e gruppi a gruppi locali di dominio tra insiemi di strutture.

Per risolvere il problema, l'attributo DomainConfiguration Ŕ ora aggiunto e aggiornato automaticamente quando viene creato o aggiornato su qualsiasi oggetto che viene associato un attributo di dominio. Questa funzionalitÓ era precedentemente limitata all'utente e gruppo di tipi di oggetto solo.

N. 4

Per i gruppi ciclici che fanno riferimento a se stessi, l'attivitÓ di workflow GroupValidation pu˛ causare l'arresto anomalo del servizio FIM.

Problema 5

Alcune appartenenze di gruppo non corrispondono il filtro desiderato e devono essere corretto per il processo di gestione SQL set.

Caratteristica 1



Questo pacchetto cumulativo di hotfix consente operazioni di approvazione viene elaborata da qualsiasi istanza del servizio FIM. Questo aggiornamento rapido consente di migliorare il processo di installazione in un ambiente che dispone di pi¨ istanze del servizio FIM distribuito.

Caratteristica 2

Questo hotfix include il filtro in un commento all'interno dell'istruzione SQL che esegue la query. Questa funzionalitÓ consente di migliorare la risoluzione dei problemi di query.

Risolto problemi correlati a FIM AG

Problema 1

Durante le fasi finali di esportazione FIM MA si verifica un errore di "accesso negato".

Questo problema si verifica perchÚ FIM MA utilizza l'accesso al servizio FIMSynchronization anzichÚ l'accesso MA FIM per connettersi al FIMService Database.

Problema 2

VelocitÓ di trasmissione dei FIM MA Ŕ lento quando il database FIM verrÓ caricato inizialmente.

Per risolvere il problema, l'aggiornamento rapido fornisce una nuova modalitÓ di esportazione asincrona per FIM AG. In questo modo, l'esportazione di oggetti parallelo. L'esecuzione parallela consente un aumento della frequenza di esportazione al costo di aumentare il carico sul database SQL service FIM. Questa modalitÓ Ŕ stata progettata principalmente per l'utilizzo quando i dati verrÓ caricati inizialmente, quando sacrificare la facilitÓ di utilizzo portale per migliorare le prestazioni non costituiscono un problema.

Per questa nuova modalitÓ di esportazione sono disponibili le impostazioni di configurazione. Le prestazioni Abilita le impostazioni di configurazione e facilitÓ di utilizzo portale FIM equilibrarlo durante FIM MA esportare nel proprio ambiente. Si consiglia di provare con le seguenti impostazioni in un ambiente di gestione temporanea e test prima di apportare qualsiasi modifica a un server di produzione.

L'hotfix aggiunge il supporto per una modalitÓ di valutazione richiesta asincrona per le richieste che vengono creati tramite l'account del motore di sincronizzazione. Quando la nuova modalitÓ Ŕ attivata, l'agente di gestione FIM fornisce una risposta preliminare al motore di sincronizzazione per l'operazione di esportazione. In questo caso, non appena la richiesta viene creata, ma prima di essere valutato dal servizio FIM. La richiesta viene accodata nel servizio FIM per una valutazione completa attraverso una serie di thread di lavoro in modo asincrono. Allo stesso tempo, il motore di sincronizzazione feed ulteriori richieste per l'esportazione nell'agente di gestione FIM. Quando le richieste vengono elaborate dal servizio FIM, vengono lasciati in stato di deposito a garanzia fino a quando il servizio di stampa codice FIM per verificare lo stato di elaborazione. L'elaborazione della richiesta asincrona Ŕ disponibile solo per le richieste che vengono generate mediante l'agente di gestione FIM. Tutte le altre richieste continuano a essere eseguite tramite il normale processo.

Errori relativi alla sincronizzazione elaborazione delle richieste in servizio FIM sono ora disponibili nell'interfaccia di richiesta del portale FIM. Questi sono accessibili dall'elemento di spostamento delle richieste di ricerca. Una ricerca per le richieste che vengono creati dal servizio di sincronizzazione viene restituito lo stato di tali richieste. Informazioni sull'errore per le richieste non riuscite Ŕ ora disponibile nell'attributo dettagli sullo stato della richiesta per ogni richiesta.

Nota Si consiglia sempre di verificare gli aggiornamenti rapidi in un ambiente di prova prima della distribuzione nell'ambiente di produzione. A causa del livello di modifica funzionale contenuta in questa correzione, Ŕ fortemente ripetere questa raccomandazione. Si consiglia inoltre ai clienti installano questo hotfix solo se si verifica un problema che riguarda l'aggiornamento rapido.

Note operative

Si consiglia di continuare a utilizzare la modalitÓ sincrona durante il normale funzionamento di FIM AG. Quando Ŕ necessaria una velocitÓ di elaborazione di esportazione FIM superiore, Ŕ necessario utilizzare la modalitÓ di funzionamento asincrona. Aumentando la velocitÓ di esportazione per l'agente di gestione FIM pu˛ influenzare la velocitÓ di elaborazione e la latenza delle richieste inviate dagli utenti. Le impostazioni di configurazione sono disponibili che consentono di ottimizzare il carico che l'agente di gestione FIM aggiungerÓ sul servizio FIM. Si consiglia di configurare queste impostazioni in base alle esigenze individuali della distribuzione e le risorse di sistema disponibili.

Impostazioni di configurazione:File di configurazione del servizio di stampa codice FIM

La nuova modalitÓ asincrona di operazione di esportazione MA FIM Ŕ controllata da un'opzione nel file di configurazione del servizio FIM. Questo switch Ŕ dotato di tre modalitÓ di funzionamento:
<resourceManagementService synchronizationExportThrottle="Single" /> 

<resourceManagementService synchronizationExportThrottle="Unlimited"/> 

<resourceManagementService synchronizationExportThrottle="Limited"  requestRecoveryMaxPerMinute="60" />

Singolo

Questa Ŕ la modalitÓ predefinita quando non viene specificato il nuovo switch. ╚ identica alla modalitÓ che Ŕ incluso nel 2010 FIM.

Un numero illimitato

In questa modalitÓ, valutazione richiesta si verifica immediatamente nel thread di lavoro e il servizio di stampa codice FIM utilizzerÓ la massima velocitÓ effettiva del sistema. Questa impostazione Ŕ consigliata solo quando si esegue il caricamento iniziale dei dati nel sistema e quando non Ŕ previsto alcun altro carico sul sistema.

Limited

In questa modalitÓ, le richieste sono inserite in una coda SQL, immagazzinate nel servizio FIM e controllate dall'impostazione della velocitÓ di requestRecoveryMaxPerMinute. Se sono previsti altri carichi sul sistema (ad esempio, le operazioni di portale), Ŕ necessario utilizzare questa impostazione per le prestazioni di increas. Prevediamo che i clienti avranno per ottimizzare questa impostazione per il proprio ambiente e per soddisfare le loro capacitÓ hardware e carico del portale. Per regolare questa impostazione, il monitoraggio dell'utilizzo della CPU di SQL del database FIM e Windows Workflow Foundation Flussi di lavoro In memoria contatori delle prestazioni. Regolare l'accelerazione verso l'alto o verso il basso finchÚ non si dispone di uno stato di massima velocitÓ di trasmissione. Metriche di destinazione di esempio includono l'utilizzo della CPU di SQL di circa il 70% e non la creazione di una coda di grandi dimensioni in Windows Workflow Foundation il Flussi di lavoro in memoria contatore delle prestazioni.

Questa impostazione pu˛ essere modificata in modo dinamico non Ŕ necessario riavviare il servizio FIM.

Impostazioni di configurazione: file di configurazione del motore di sincronizzazione

Impostazioni di configurazione aggiuntive per FIM MA sono controllate dal file di configurazione del modulo di Gestione sincronizzazione (Miiserver.exe.config). ╚ possibile configurare le nuove impostazioni mediante l'aggiunta di una nuova sezione "resourceSynchronizationClient" che specifica una proprietÓ e un valore da configurare. Nell'esempio riportato di seguito viene illustrato il formato generale della sezione "resourceSynchronizationClient":
<resourceSynchronizationClient propertyName="value" /> 

Nell'esempio seguente viene determinato configura il exportFetchResultsPollingTimerInSeconds proprietÓ:
<resourceSynchronizationClient exportFetchResultsPollingTimerInSeconds ="5" />

Nell'esempio riportato di seguito viene illustrata la nuova sezione nel contesto del file di configurazione del motore di sincronizzazione:
<configSections>

                                <section name="resourceManagementClient" type="Microsoft.ResourceManagement.WebServices.Client.ResourceManagementClientSection, Microsoft.ResourceManagement"/>

                                <section name="resourceSynchronizationClient" type="MIIS.ManagementAgent.ResourceSynchronizationClientSection, mmsmafim"/>

        </configSections>

                <startup>

                                <requiredRuntime version="v2.0.50727"></requiredRuntime>

                                <supportedRuntime version="v2.0.50727"></supportedRuntime>

                </startup>

                <resourceSynchronizationClient propertyName="value" />  

Nella tabella seguente sono descritte le nuove proprietÓ di configurazione:
Riduci questa tabellaEspandi questa tabella
Nome della proprietÓValore predefinitoDescrizione
exportFetchResultsPollingTimerInSeconds5Quando il servizio di sincronizzazione di esportazione degli oggetti in modalitÓ asincrona, questa proprietÓ controlla la frequenza di polling risultati restituiti dal servizio FIM tramite l'agente di gestione FIM. Se si modifica questo valore pu˛ offrire una maggiore velocitÓ di elaborazione, in base alla configurazione del sistema.
exportRequestsInProcessMaximum50Quando il servizio di sincronizzazione di esportazione degli oggetti in modalitÓ asincrona, questa proprietÓ controlla il numero di richieste Ŕ possibile accodare nel servizio FIM per l'elaborazione. Se questo limite viene soddisfatta, MA FIM attenderÓ fino a quando non vengono inviati i risultati asincroni nuovamente prima di riprendere esportazioni aggiuntive. L'impostazione del valore pi¨ elevato pu˛ fornire un throughput di ulteriore elaborazione durante l'esportazione. Tuttavia, errori di sistema, questi oggetti debba essere nuovamente esportato dal motore di sincronizzazione quando si riavvia il processo di esportazione FIM.
exportWaitingForRequestsToProcessTimeoutInSeconds600Questo Ŕ il valore di timeout FIM MA verrÓ utilizzato per attendere che il servizio di stampa codice FIM elaborare una richiesta. Se viene ricevuta alcuna risposta dal servizio FIM entro questo periodo di tempo, MA FIM terminerÓ l'esportazione con un "cd-errore".
Durante l'ottimizzazione del sistema, Ŕ possibile modificare sia il exportFetchResultsPollingTimerInSeconds proprietÓ e la exportRequestsInProcessMaximum proprietÓ per ottenere i migliori risultati per l'ambiente e la configurazione. ╚ necessario riavviare il servizio di sincronizzazione FIM dopo la modifica di queste impostazioni.

Problemi noti
  1. Quando si opera in modalitÓ asincrona, alcune operazioni potrebbero non riuscire con un errore "Accesso negato". Questo problema Ŕ pi¨ comune in piccoli insiemi di dati che hanno riferimenti interdipendenti. In questi casi, una successiva esportazione MA FIM risolverÓ il problema.
  2. Durante l'esportazione di FIM MA in modalitÓ asincrona, il servizio di stampa codice FIM potrebbe essere necessario molto tempo per l'elaborazione di tutte le richieste presentate dal motore di sincronizzazione. Durante questo periodo, verranno interrotte tutte le operazioni aggiuntive per nuove esportazioni o delle importazioni (delta o completi) con un errore di "Stopped-server". In condizioni normali, il motore di sincronizzazione attenderÓ per tutte le richieste essere completamente elaborato dal servizio FIM e non consentire all'operatore di eseguire ulteriori operazioni.
  3. Il servizio motore di sincronizzazione potrebbe richiedere 10 minuti per l'arresto. Questa Ŕ la lunghezza predefinita del tempo di attesa del motore di sincronizzazione FIM AG restituire i risultati di stato per un FIM operazione di esportazione. Se il motore di sincronizzazione Ŕ arresto durante questo periodo, potrebbe essere necessario attendere il timeout scada.
  4. Il motore di sincronizzazione non pu˛ ricevere una risposta per un oggetto che viene elaborata dal servizio FIM in alcune condizioni di errore. In questo caso, il motore di sincronizzazione verrÓ rispedire l'oggetto per l'esportazione. Il servizio di stampa codice FIM rileverÓ la riproduzione e segnalarlo con un errore "Risorse giÓ esistente". Per cancellare gli oggetti che vengono segnalati con questo errore, Ŕ necessario eseguire un Delta importazione e sincronizzazione Delta, seguito da una sequenza di esportazione FIM AG.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 2417774 - Ultima modifica: mercoledý 27 aprile 2011 - Revisione: 5.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Forefront Identity Manager 2010
Chiavi:á
kbautohotfix kbqfe kbhotfixserver kbfix kbexpertiseinter kbsurveynew kbmt KB2417774 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2417774
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com