Aggiornamento RDP (Remote Desktop Protocol) 8.0 per Windows 7 e Windows Server 2008 R2

Traduzione articoli Traduzione articoli
L'aggiornamento RDP (Remote Desktop Protocol) 8.0 consente di utilizzare le nuove funzionalitÓ Remote Desktop Services introdotte in Windows 8 e Windows Server 2012. Tali funzionalitÓ sono ora disponibili per computer che eseguono Windows 7 Service Pack 1 (SP1) o Windows Server 2008 R2 Service Pack 1 (SP1).

Scopri le nuove funzionalitÓ e i problemi noti in RDP 8.0.

Per utilizzare questo aggiornamento, Ŕ necessario scaricarlo, installare un prerequisito e quindi installare l'aggiornamento. Se si installa RDP 8.0 sul client, Ŕ necessario abilitarlo manualmente al termine dell'installazione.

Contenuto dell'articolo

Show all imageMostra tuttoHide all imageNascondi tutto

Scaricare l'aggiornamento RDP 8.0

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Download
Download del pacchetto di aggiornamenti per Windows 7 SP1 per sistemi basati su x86.

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Download
Download del pacchetto di aggiornamenti per Windows 7 SP1 per sistemi basati su x64.

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
Download
Download del pacchetto di aggiornamenti per Windows 2008 R2 SP1 per sistemi basati su x64.

Installare il prerequisito

Prima di installare l'aggiornamento RDP 8.0, Ŕ necessario disporre dell'hotfix 2574819áinstallato come prerequisito.

Abilitare l'aggiornamento sul client

Per abilitare RDP 8.0 su un computer remoto che esegue Windows 7 SP1, attenersi alla seguente procedura:

Nota Le seguenti istruzioni si applicano solo ai computer remoti che eseguono Windows 7 SP1.
  1. Installare la versione appropriata del pacchetto di aggiornamento tramite l'esecuzione del file di aggiornamento Windows6.1-KB2592687.
  2. Riavviare il computer.
  3. Aprire l'Editor Criteri di gruppo locali.
  4. Attivare il criterio Remote Desktop Protocol. L'impostazione per questo criterio si trova nel seguente nodo:
    Configurazione computer\Modelli amministrativi\Componenti di Windows\Servizi Desktop remoto\Host sessione Desktop remoto\Ambiente sessione remota
  5. Se Ŕ richiesta la funzionalitÓ UDP, attivare i criteri di trasporto RDP e impostare il valore su Utilizza TCP e UDP. L'impostazione per
    il criterio di trasporto RDP si trova nel seguente nodo:
    Configurazione computer\Modelli amministrativi\Componenti di Windows\Servizi Desktop remoto\Host sessione Desktop remoto\Connessioni
    Nota La configurazione del criterio di trasporto RDP attiva anche le regole dei firewall per consentire la porta UDP 3389.
  6. Riavviare il computer.

Per ulteriori informazioni

CompatibilitÓ UAG

RDP 8.0 non Ŕ compatibile con le versioni UAG (Forefront Unified Access Gateway) 2010 precedenti a Service Pack 3. Per ulteriori informazioni, vedere: http://technet.microsoft.com/it-it/library/jj906310.aspx

Verificare che RDP 8.0 sia abilitato sul client

Per verificare che RDP 8.0 sia abilitato su un computer remoto che esegue Windows 7 SP1, utilizzare RDC (Remote Desktop Connection) 8.0 per effettuare la connessione a un computer da un altro computer che esegue Windows 8 o Windows 7 SP1. Quindi, attenersi alla procedura seguente per verificare che RDP 8.0 sia abilitato:
  1. Se RDP 8.0 Ŕ attivato, il pulsante di qualitÓ della connessione verrÓ visualizzato nella barra delle connessioni.
  2. Fare clic sul pulsante di qualitÓ della connessione per aprire una finestra di dialogo di informazioni analoga alla seguente. (Fare riferimento alla seguente schermata per questo passaggio).
    Riduci l'immagineEspandi l'immagine
La presenza dell'icona di qualitÓ della connessione e della finestra di dialogo di qualitÓ della connessione, conferma la disponibilitÓ di Remote Desktop Protocol (RDP) 8.0 per la connessione remota.

Nuove funzionalitÓ nell'aggiornamento RDP 8.0

Nuove funzionalitÓ in RDP 8.0 per Windows 7 SP1

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
L'aggiornamento introduce le seguenti funzionalitÓ per computer remoti che eseguono Windows 7 SP1:Queste funzionalitÓ sono disponibili solo quando si utilizza un client compatibile con Remote Desktop Protocol 8.0. Ad esempio, un computer che esegue Windows 8 o Windows 7 SP1 e che dispone dell'aggiornamento di Remote Desktop Protocol 8.0, pu˛ connettersi a un altro computer che esegue Windows 7 SP1 con l'aggiornamento Remote Desktop Protocol 8.0 installato.
Riduci l'immagineEspandi l'immagine

Nuove funzionalitÓ nel client Remote Desktop Connection 8.0 per Windows 7 SP1 e Windows Server 2008 R2 SP1

Riduci l'immagineEspandi l'immagine
L'aggiornamento Connessione desktop remoto 8.0 supporta le seguenti nuove funzionalitÓ quando si effettua la connessione a server supportati e adeguatamente configurati:
  • Remote Desktop Protocol 8.0

    Il supporto RDP 8.0 include quanto segue:
    • Remoto per WAN
    • RemoteFX Adaptive Graphics
    • Remote Network Auto Detect
    • RemoteFX Media Streaming

    Questa funzionalitÓ Ŕ disponibile quando ci si connette a computer che eseguono uno dei seguenti sistemi operativi:
    • Windows 8
    • Windows Server 2012
    • Windows 7 con Remote Desktop Protocol 8.0 installato e attivato
  • Dynamic In-Session USB Redirection

    La funzionalitÓ consente agli utenti di selezionare dispositivi USB per il reindirizzamento nel mezzo di una sessione remota. I dispositivi USB possono essere scambiati tra le sessioni remote o con il computer locale. Quando la funzionalitÓ di reindirizzamento RemoteFX USB Ŕ attivata, gli utenti possono toccare l'icona Dispositivi nella barra delle connessioni per selezionare i dispositivi da reindirizzare.

    La funzionalitÓ Dynamic In-Session USB Redirection Ŕ disponibile quando ci si connette a computer che eseguono uno dei seguenti sistemi operativi:
    • Windows 8
    • Windows Server 2012
    • Windows 7 con la funzionalitÓ RDP 7.1 RemoteFX vGPU attivata
    • Windows 7 con Remote Desktop Protocol 8.0 installato e attivato
  • Esperienza Single Sign-In migliorata per Remote Desktop Web Access

    La funzionalitÓ semplifica e migliora l'esperienza degli utenti. Consente agli utenti di fornire il proprio nome e password sono una volta al momento di effettuare la connessione alle applicazioni IT pubblicate e desktop. Agli utenti non viene richiesto di fornire le credenziali per successive connessioni.

    Per ulteriori informazioni sulla configurazione Web Single Sign-On (web SSO), vedere Ora Ŕ pi¨ facile attivare Single Sign-On per Remote Desktop Web Access in Windows Server 2012.

    La funzionalitÓ Ŕ disponibile solo quando viene effettuata la connessione a distribuzioni basate su computer virtuale Windows Server 2012 e distribuzioni desktop basate sulla sessione.
  • Reconnect for RemoteApp and Desktop Connections

    La funzionalitÓ consente agli utenti di disconnettersi e riconnettersi alle applicazioni IT pubblicate e desktop. ╚ disponibile per gli utenti che utilizzano la funzionalitÓ RemoteApp and Desktop Connections per connettersi alla distribuzione di desktop basati su macchine virtuali Windows Server 2012 e alla distribuzione di desktop basati su sessione.
  • Supporto per RemoteFX Media Redirection API per applicazioni VoIP

    La funzionalitÓ, consente ad applicazioni come Lync 2013 di fornire una ricca esperienza di audio e videoconferenza. Per ulteriori informazioni, vedere Informazioni generali su Microsoft Lync 2013 VDI Plugin. Questa funzionalitÓ Ŕ disponibile quando ci si connette a computer che eseguono uno dei seguenti sistemi operativi:
    • Windows 8
    • Windows Server 2012
    • Windows 7
    • Windows Server 2008 R2
  • Supporto per Nested Sessions

    In alcune specifiche situazioni, RDP 8.0 supporta l'esecuzione di una sessione Remote Desktop Connection all'interno di un'altra sessione Remote Desktop Connection.

    Per ulteriori informazioni, vedere esecuzione di una sessione Remote Desktop Connection all'interno di un'altra sessione Remote Desktop Connection in RDP 8.0.
Riduci l'immagineEspandi l'immagine

Problemi noti con l'aggiornamento di RDP 8.0

  • I desktop virtuali sui quali Ŕ installato RemoteFX vGPU non possono utilizzare RDP 8.0.

    Problema
    Dopo aver utilizzato i Criteri di gruppo per installare e abilitare RDP 8.0 su un computer che dispone di RemoteFX vGPU installato, RDP 8.0 non Ŕ disponibile.

    Risoluzione
    Questo aggiornamento non attiva RDP 8.0 per le connessioni ai computer con RemoteFX vGPU installato. Se Ŕ necessario avere RDP 8.0 attivato, rimuovere RemoteFX vGPU dal desktop virtuale.
  • Il comando Shadow non pu˛ essere utilizzato per monitorare in modalitÓ remota la connessione remota di un altro utente.

    Problema
    Windows 7 SP1 supporta il comando Shadow (Controllo remoto). Questo comando pu˛ essere utilizzato da un amministratore per visualizzare o controllare una sessione attiva di un altro utente. Dopo aver abilitato RDP 8.0 su un computer che esegue Windows 7 SP1, un utente amministratore non pu˛ utilizzare il comando Shadow per visualizzare o controllare un'altra sessione utente.

    Soluzione
    Gli amministratori non possono utilizzare l'assistenza remota o un altro prodotto che fornisce capacitÓ simili per visualizzare un'altra sessione utente.
  • Il supporto Aero Glass non Ŕ disponibile.

    Problema
    La funzionalitÓ Aero Glass remoto in Windows 7 consente agli utenti che eseguono client Remote Desktop Connection compatibili di utilizzare funzionalitÓ come Flip-3D, l'anteprima in diretta della barra attivitÓ e il bordo della finestra traslucente in una connessione desktop remoto quando viene utilizzato un client RDC 7.0. Dopo aver abilitato RDP 8.0, gli utenti non possono utilizzare la funzionalitÓ Aero Glass remoto.

    Soluzione
    L'amministratore non deve attivare RDP 8.0 su computer remoti che eseguono Windows 7 SP1 per utenti che utilizzano la funzionalitÓ Aero Glass remoto.
  • RDP 8.0 non utilizza il protocollo UDP su computer remoti che eseguono Windows 7 SP1.

    Problema
    La funzionalitÓ RemoteFX per rete la WAN in RDP 8.0 utilizza i protocolli TCP e UDP per ottimizzare l'esperienza utente. Dopo aver installato e attivato RDP 8.0 su computer che eseguono Windows 7 SP1, RDP 8.0 viene configurato per utilizzare solo il protocollo TCP.

    Soluzione
    Configurare RDP 8.0 per utilizzare entrambi i protocolli TCP e UDP. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione "Come attivare RDP 8.0".
  • Gli amministratori locali che non sono membri del gruppo Utenti desktop remoto non possono accedere utilizzando un client Remote Desktop Connection.

    Problema
    Dopo aver attivato RDP 8.0, gli amministratori locali che non sono membri del gruppo Utenti desktop remoto non possono accedere.

    Soluzione
    Aggiungere gli amministratori locali al gruppo Utenti desktop remoto.
  • Quando si utilizza il GPO (oggetto Criteri di gruppo) per attivare Remote Desktop Protocol 8.0, il firewall che consente il traffico UDP non viene attivato.

    Problema
    Se si utilizza un GPO per attivare Remote Desktop Protocol 8.0, il firewall UDP che permette il traffico a volte non viene attivato.

    Soluzione
    Creare un GPO per attivare il firewall Desktop remoto-ModalitÓ utente.
  • Il firewall che consente il traffico TCP pu˛ non essere attivato se si applica questo aggiornamento manualmente.

    Problema
    Se si utilizzano i Criteri di sicurezza locali per attivare Remote Desktop Protocol 8.0, il firewall TCP che consente il traffico TCP, potrebbe non essere attivato.

    Soluzione
    Attivare il firewall Remote Desktop - RemoteFX (TCP-In) in Windows Firewall con sicurezza avanzata.
  • Si verifica un rallentamento delle prestazioni quando viene visualizzato il protocollo IPsec nella rete.

    Problema
    Se si effettua la connessione a un computer utilizzando il protocollo RDP 8.0 quando viene distribuito il protocollo IPsec su una rete, potrebbe riscontrarsi un rallentamento delle prestazioni.

    Soluzione
    Installare hotfix 2570170 sul server.
  • ╚ impossibile utilizzare le funzionalitÓ multitouch e gesti rapidi quando ci si connette in modalitÓ remota.

    Problema
    Questo problema si verifica quando si utilizza Remote Desktop Connection Client 8.0 su un computer che esegue Windows 7 SP1.

    Soluzione
    La funzionalitÓ multitouch RemoteFX Ŕ supportata solo quando i computer client e server eseguono Windows 8 o Windows Server 2012.
  • ╚ possibile ricevere richieste di pi¨ autenticazioni quando ci si connette a computer utilizzando l'Accesso Web remoto nei domini Small Business Server 2011 e Windows Server 2012 Essentials.

    Problema
    Quando si tenta di connettersi a un computer in un dominio Windows Server 2012 Essentials, Windows Small Business Server 2011 Standard o Windows Small Business Server 2011 Essentials utilizzando l'Accesso Web remoto o il Gateway Desktop remoto, viene chiesta ripetutamente l'autenticazione.

    Soluzione
    Per risolvere questo problema, vedere Informazioni su come aggirare le richieste di pi¨ autenticazioni dopo aver applicato gli articoli 2574819 e 2592687 della Knowledge Base.
Per ulteriori informazioni su l'aggiornamento RDP 8.0 per Windows 7 SP1 e Windows Server 2008 R2 SP1, vedere Aggiornamento Remote Desktop Protocol 8.0 per Windows 7 SP1: Abilitando una grande esperienza utente WAN per desktop virtuali Windows 7 SP1.

Informazioni sull?articolo

Identificativo articolo: 2592687
Ultima revisione: martedý 25 marzo 2014
Le informazioni in questo articolo si applicano a:: Windows 7 Enterprise (Windows 7 Service Pack 1), Windows 7 Home Basic (Windows 7 Service Pack 1), Windows 7 Home Premium (Windows 7 Service Pack 1), Windows 7 Professional (Windows 7 Service Pack 1), Windows 7 Starter (Windows 7 Service Pack 1), Windows 7 Ultimate (Windows 7 Service Pack 1), Windows Server 2008 R2 Datacenter (Windows Server 2008 R2 Service Pack 1), Windows Server 2008 R2 Enterprise (Windows Server 2008 R2 Service Pack 1), Windows Server 2008 R2 for Itanium-Based Systems (Windows Server 2008 R2 Service Pack 1), Windows Server 2008 R2 Foundation (Windows Server 2008 R2 Service Pack 1), Windows Server 2008 R2 Standard (Windows Server 2008 R2 Service Pack 1), Windows Web Server 2008 R2 (Windows Server 2008 R2 Service Pack 1)
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.
Si desidera valutare questo articolo?
 

Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.