Update 2 per Windows Server soluzioni Best Practices Analyzer 1.0 Ŕ disponibile

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 2652984 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Introduzione

In questo articolo viene descritto Update 2 per Windows Server soluzioni Best Practices Analyzer 1.0. Aggiornamento 2 aggiunge nuove procedure consigliate per Windows Server soluzioni Best Practices Analyzer 1.0.

Windows Server soluzioni Best Practices Analyzer 1.0 (Windows Server soluzioni BPA) Ŕ uno strumento di diagnostica si basa sulla tecnologia Microsoft Baseline Configuration Analyzer (MBCA). BPA soluzioni Server di Windows esegue la scansione di un computer che esegue uno dei seguenti sistemi operativi e confronta le impostazioni del server esistente a un insieme predefinito di procedure consigliate:
  • Standard di Windows Small Business Server 2011
  • Windows Small Business Server 2011 Essentials
  • Windows Storage Server 2008 R2 Essentials
  • Windows Server multipunto 2011
BPA soluzioni Server di Windows esegue le seguenti operazioni:
  • Raccoglie le informazioni su un server
  • Determina se le impostazioni del server soddisfano una serie di procedure consigliate consigliato da Microsoft
  • Fornisce un report dei risultati della scansione (report identifica le differenze tra le impostazioni del server e le procedure consigliate)
  • Identifica le condizioni che possono causare problemi con il server
  • Si consiglia di soluzioni ai potenziali problemi

Informazioni

Informazioni sull'aggiornamento

Come ottenere questo aggiornamento

Per ottenere questo aggiornamento, eseguire Windows Server soluzioni Best Practice Analyzer 1.0.

Prerequisiti

Per applicare questo aggiornamento, Ŕ necessario eseguire uno dei seguenti sistemi operativi:
  • Standard di Windows Small Business Server 2011
  • Windows Small Business Server 2011 Essentials
  • Windows Storage Server 2008 R2 Essentials
  • "Multipoint" Windows Server 2011 Standard
  • "Multipoint" Windows Server 2011 Premium
Inoltre, Ŕ necessario disporre di Windows Server soluzioni Best Practices Analyzer 1.0 installato.

Informazioni del Registro di sistema

Per applicare l'aggiornamento in questo pacchetto, non Ŕ necessario apportare modifiche al Registro di sistema.

Richiesta di riavvio

Non Ŕ necessario riavviare il computer dopo aver applicato questo aggiornamento.

Informazioni sulla sostituzione dell'aggiornamento

Questo aggiornamento sostituisce quello riportato di seguito:
2600333 ╚ disponibile un aggiornamento per Windows Server soluzioni Best Practices Analyzer 1.0

Procedure consigliate per Windows Server soluzioni BPA

Dopo aver installato questo aggiornamento, Windows Server soluzioni BPA esegue i seguenti controlli:
  1. Controlla se il servizio Client DNS Ŕ configurato per l'avvio automatico
  2. Controlla se il servizio Client DHCP Ŕ configurato per l'avvio automatico
  3. Controlla se il servizio Amministrazione di IIS Ŕ configurato per l'avvio automatico
  4. Controlla se il servizio pubblicazione sul World Wide Web Ŕ configurato per l'avvio automatico
  5. Controlla se il servizio Registro di sistema remoto Ŕ configurato per l'avvio automatico
  6. Controlla se il servizio di Gateway Desktop remoto Ŕ configurato per l'avvio automatico
  7. Controlla se il servizio ora di Windows Ŕ configurato per l'avvio automatico
  8. Controlla se il servizio Windows Update Ŕ configurato per l'avvio automatico
  9. Controlla se il servizio MSDTC Ŕ configurato per l'avvio automatico
  10. Controlla se il servizio Accesso rete Ŕ configurato per l'avvio automatico
  11. Controlla se il servizio Server DNS Ŕ configurato per l'avvio automatico
  12. Controlla se il servizio di gestione di Windows Small Business Server Ŕ configurato per l'avvio automatico
  13. Controlla se il servizio Client DNS Ŕ stato avviato.
  14. Controlla se il servizio Windows Update Ŕ stato avviato.
  15. Controlla se il servizio Client DHCP Ŕ stato avviato.
  16. Controlla se il servizio Amministrazione di IIS Ŕ stato avviato.
  17. Controlla se il servizio pubblicazione sul World Wide Web Ŕ stato avviato.
  18. Controlla se il servizio Registro di sistema remoto Ŕ stato avviato.
  19. Controlla se il servizio di Gateway Desktop remoto Ŕ stato avviato.
  20. Controlla se il servizio ora di Windows Ŕ stato avviato.
  21. Controlla se il servizio MSDTC Ŕ stato avviato.
  22. Controlla se il servizio Accesso rete Ŕ stato avviato.
  23. Controlla se il servizio Server DNS Ŕ stato avviato.
  24. Controlla se il servizio di gestione di Windows Small Business Server Ŕ stato avviato.
  25. Verifica se l'account di accesso per il servizio Client DNS Ŕ NT AUTHORITY\\Network Service
  26. Verifica se l'account di accesso per il servizio Windows Update Ŕ un sistema locale
  27. Verifica se l'account di accesso per il servizio Client DHCP Ŕ NT AUTHORITY\\LocalService
  28. Verifica se l'account di accesso per il servizio Amministrazione di IIS Ŕ un sistema locale
  29. Verifica se l'account di accesso per il servizio pubblicazione sul World Wide Web Ŕ un sistema locale
  30. Verifica se l'account di accesso per il servizio di Gateway Desktop remoto Ŕ NT AUTHORITY\\Network Service
  31. Controlla se l'account di accesso per il servizio ora di Windows NT AUTHORITY\\Network Service
  32. Verifica se l'account di accesso per il servizio MSDTC Ŕ NT AUTHORITY\\Network Service
  33. Verifica se l'account di accesso per il servizio Accesso rete Ŕ un sistema locale
  34. Verifica se l'account di accesso per il servizio Server DNS Ŕ un sistema locale
  35. Verifica se l'account di accesso per il servizio di gestione di Windows Small Business Server Ŕ un sistema locale
  36. Controlla il sistema operativo Ŕ in esecuzione sul computer
  37. Controlla se il server pu˛ eseguire il ping dell'indirizzo IP del gateway predefinito
  38. Controlla se la scheda di rete interno viene assegnata un solo indirizzo IP
  39. Controlla se il filtro IP Ŕ disattivato.
  40. Controlla se il ruolo Hyper-V non viene aggiunto al server di Windows Small Business Server 2011
  41. Controlla se Ŕ attivato il protocollo IPv6
  42. Controlla se l'autenticazione in modalitÓ kernel Ŕ disattivato
  43. Controlla se il servizio di Windows "multipoint" Server Host Ŕ configurato per l'avvio automatico
  44. Verifica se l'account di accesso per il servizio di Windows "multipoint" Server Host Ŕ un sistema locale
  45. Controlla se il servizio Servizi Desktop remoto Ŕ stato avviato.
  46. Controlla se il servizio di Windows "multipoint" Server Host Ŕ stato avviato.
  47. Verifica l'esistenza dell'account utente di SRCShell
  48. Controlla se il pool di applicazioni per l'accesso Web remoto utilizza l'account predefinito
  49. Controlla se il pool di applicazioni per l'accesso Web remoto utilizza la versione predefinita di al.NET Framework
  50. Controlla se il pool di applicazioni per l'accesso Web remoto utilizza l'impostazione predefinita di modalitÓ di Pipeline gestito
  51. Controlla se il pool di applicazioni per l'accesso Web remoto utilizza il livello di bit predefinito
  52. Controlla se il gruppo Administrators dispone dell'autorizzazione per l'accesso come processo batch
  53. Verifica se Windows Firewall Ŕ attivato
  54. Controlla se il record di risorse DNS host (A) fa riferimento a un indirizzo IP corretto
  55. Controlla se la scheda di rete interno Ŕ configurata per registrare l'indirizzo IP in DNS
  56. Verifica se il valore della chiave del Registro di sistema ForwardingTimeout e il valore della chiave del Registro di sistema RecursionTimeout sono identici
  57. Controlla se i meccanismi di estensione per DNS (EDNS) Ŕ disattivato
  58. Controlla se la zona DNS di inoltra per il dominio di Active Directory consente soltanto aggiornamenti dinamici protetti
  59. Controlla se la zona DNS di inoltra per la zona di _msdcs.* consente soltanto aggiornamenti dinamici protetti
  60. Controlla se la protezione avanzata di Internet Explorer Ŕ attivata per il gruppo Administrators
  61. Controlla se la protezione avanzata di Internet Explorer Ŕ attivata per il gruppo di utenti
  62. Verifica se Windows Small Business Server Ŕ il Master dei nomi di dominio
  63. Verifica se Windows Small Business Server Ŕ il Master infrastrutture
  64. Verifica se Windows Small Business Server Ŕ il Master del Controller di dominio primario
  65. Verifica se Windows Small Business Server Ŕ il Master ID relativo (RID)
  66. Verifica se Windows Small Business Server Ŕ il Master Schema
  67. Verifica se il server di origine presente in Default-First-Site-Name
  68. Verifica se il server di origine presente nell'unitÓ organizzativa SBSComputers
  69. Controlla se il parametro DNS MaxCacheTTL Ŕ configurato
  70. Verifica esistenza del criterio dominio predefinito dei criteri di gruppo
  71. Controlla se vi sono record di risorse DNS nome server (NS) nella zona di ricerca diretta
  72. Controlla se vi sono record di risorse DNS nome server (NS) nella zona msdcs
  73. Verifica se vi sono record di risorse DNS nome server (NS) per la zona di ricerca diretta delegate msdcs
  74. Verifica se il gruppo Authenticated Users Ŕ un membro del gruppo precedente a Windows 2000 Compatible Access
  75. Controlla se il client DNS Ŕ configurato per puntare solo l'indirizzo IP interno del server
  76. Controlla se il valore della chiave del Registro di sistema RootVer per il.NET Framework Ŕ corretto
  77. Controlla se il server pu˛ eseguire il ping di uno o pi¨ controller di dominio
  78. Controlla se la porta RDP ha il valore predefinito
  79. Verifica se il valore della chiave del Registro di sistema SysvolReady Ŕ corretto
  80. Controlla se la cartella Sysvol non Ŕ condivisa
  81. Verifica se uno o pi¨ volumi dispone di spazio insufficiente
  82. Controlla se il valore predefinito Ŕ configurato il numero di processi di lavoro massimo per il pool di applicazioni DefaultAppPool
  83. Verifica se il nome dell'autoritÓ di certificazione contiene stringhe non valide
  84. Verifica se il valore della chiave del Registro di sistema HKEY_LOCAL_MACHINE\\SOFTWARE\\Microsoft\\Microsoft SQL Server\\90\\Machines\\OriginalMachineName Ŕ corretto
  85. Verifica se il valore della chiave del Registro di sistema HKEY_LOCAL_MACHINE\\SOFTWARE\\Microsoft\\Microsoft SQL Server\\100\\Machines\\OriginalMachineName Ŕ corretto
  86. Verifica se Ŕ installato il Service Pack 1 (SP1) per Exchange Server 2010
  87. Verifica se Windows Small Business Server Ŕ in una condizione di a capo del giornale di registrazione
  88. Controlla se Exchange Server 2010 Ŕ configurato per utilizzare il metodo predefinito per l'autenticazione esterno
  89. Controlla se Exchange Server 2010 Ŕ configurato per utilizzare il metodo predefinito per l'autenticazione interna
  90. Verifica se Ŕ installato il Service Pack 1 (SP1) per Windows Server 2008 R2
  91. Verifica se Ŕ installato il servizio Simple Mail Transfer Protocol (SMTP)
  92. Verifica se sono contenitori vuoti di server nell'organizzazione di Exchange
  93. Controlla se il nome del valore predefinito accettato il dominio Ŕ corretto
  94. Controlla se il pool di applicazioni per SharePoint utilizza l'account predefinito
  95. Controlla se il pool di applicazioni per SharePoint utilizza la versione predefinita di al.NET Framework
  96. Controlla se il pool di applicazioni per SharePoint utilizza il valore predefinito di modalitÓ di Pipeline gestito
  97. Controlla se il pool di applicazioni per SharePoint utilizza il livello di bit predefinito
  98. Controlla se il pool di applicazioni per PowerShell utilizza l'account predefinito
  99. Controlla se il pool di applicazioni per PowerShell utilizza la versione predefinita di al.NET Framework
  100. Controlla se il pool di applicazioni per PowerShell utilizza l'impostazione predefinita di modalitÓ di Pipeline gestito
  101. Controlla se il pool di applicazioni per PowerShell utilizza il livello di bit predefinito
  102. Controlla se i servizi Web Active Directory Ŕ configurato per la modalitÓ di avvio predefinita
  103. Controlla se i servizi Web Active Directory Ŕ stato avviato.
  104. Verifica se l'account di accesso predefinito per i servizi Web Active Directory Ŕ un sistema locale
  105. Controlla se il file Console.Log Ŕ maggiore di 1 gigabyte (GB)
  106. Controlla Controlla quante che BPA soluzioni Server di Windows Ŕ stata completata
  107. Controlla la versione di Windows Server soluzioni BPA Ŕ in esecuzione
  108. Verifica se l'account di SPSearch Ŕ l'account predefinito per la ricerca per indicizzazione di SharePoint
  109. Controlla se il pool di applicazioni di amministrazione centrale SharePoint utilizza l'account spfarm
  110. Verifica se il nome utente e password per SharePoint gestito account Ŕ valido
  111. Controlla se Ŕ necessario utilizzare psconfig. exe per aggiornare i database di SharePoint
  112. Controlla se Ŕ necessario utilizzare psconfig. exe per eseguire l'aggiornamento di SharePoint
  113. Controlla se il file RemoteAccess.log Ŕ superiore a 1 GB
  114. Controlla se il file POP3service.log Ŕ superiore a 1 GB
  115. Verifica se la directory di registro SmtpReceive Ŕ superiore a 1 GB
  116. Verifica se la directory di registro SmtpSend Ŕ superiore a 1 GB
  117. Verifica se la directory di log del sito Web "sito Web predefinito" Ŕ superiore a 1 GB
  118. Verifica se la directory di registro del sito Companyweb Ŕ superiore a 1 GB
  119. Verifica se la directory di registro del sito di SharePoint SBS Ŕ superiore a 1 GB
  120. Controlla se l'attributo HomeMDB Ŕ configurato per il valore predefinito
  121. Verifica se Ŕ installato l'aggiornamento pi¨ recente
  122. Controlla se la porta del server Accesso Client Ŕ configurata su 443
  123. Controlla se lo schema del server Accesso Client Ŕ configurato per HTTPS
  124. Verifica se il valore AbsolutePath del server Accesso Client Ŕ corretto
  125. Verifica se il nome host del server di accesso Client Ŕ corretto
  126. Verifica se il nome host del server della Rubrica Offiline Ŕ corretto
  127. Verifica se il nome host del server del servizio Web di Exchange Ŕ corretto
  128. Verifica se il nome host del server di individuazione automatica Ŕ corretto
  129. Verifica se il nome host per Outlook via Internet Ŕ corretto
  130. Verifica se le impostazioni di autenticazione per Outlook via Internet sono le impostazioni predefinite
  131. Controlla se vi sono vincolanti per SSL per tutti gli indirizzi IP
  132. Controlla se vi Ŕ l'associazione per SSL nel sito Web "sito Web predefinito"
  133. Controlla se il certificato del server scadrÓ entro 30 giorni
  134. Verifica se il soggetto del certificato Ŕ corretto
  135. Verifica se le impostazioni di autenticazione per la directory virtuale /autodiscover sono le impostazioni predefinite
  136. Verifica se le impostazioni di autenticazione per la directory virtuale /ews sono le impostazioni predefinite
  137. Verifica se le impostazioni di autenticazione per la directory virtuale /OAB sono le impostazioni predefinite
  138. Verifica se le impostazioni di autenticazione per la directory virtuale /rpc sono le impostazioni predefinite
  139. Verifica se le impostazioni SSL per la directory virtuale /RPCWithCert sono le impostazioni predefinite
  140. Verifica se la lunghezza massima consentita contenuta per la directory virtuale /Rpc Ŕ il valore predefinito
  141. Verifica se la lunghezza massima consentita contenuta per la directory virtuale /RpcWithCert Ŕ il valore predefinito
  142. Verifica se la variabile di ambiente Path presente nella directory bin nel server di Exchange
  143. Controlla se esiste la variabile di ambiente ExchangeInstallPath
  144. Controlla se gli account utente hanno nomi CN duplicati
  145. Controlla se in un sito Web diverso conflitto con il sito Web "sito Web predefinito"
  146. Verifica se Ŕ installato un aggiornamento di MMS
  147. Verifica se Ŕ installato un aggiornamento consigliato Ŕ descritto nell'articolo della Knowledge Base 2524478
Per ulteriori informazioni sulla terminologia degli aggiornamenti software, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:
824684Descrizione della terminologia standard utilizzata per descrivere gli aggiornamenti software Microsoft

ProprietÓ

Identificativo articolo: 2652984 - Ultima modifica: martedý 21 febbraio 2012 - Revisione: 1.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Windows Small Business Server 2011 Standard
  • Windows Small Business Server 2011 Essentials
  • Windows Multipoint Server 2011 Standard
  • Windows Multipoint Server 2011 Premium
  • Windows Storage Server 2008 R2 Essentials
Chiavi:á
kbfix atdownload kbsurveynew kbinfo kbexpertiseadvanced kbmt KB2652984 KbMtit
Traduzione automatica articoli
Il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite il software di traduzione automatica di Microsoft e non da una persona. Microsoft offre sia articoli tradotti da persone fisiche sia articoli tradotti automaticamente da un software, in modo da rendere disponibili tutti gli articoli presenti nella nostra Knowledge Base nella lingua madre dell?utente. Tuttavia, un articolo tradotto in modo automatico non Ŕ sempre perfetto. Potrebbe contenere errori di sintassi, di grammatica o di utilizzo dei vocaboli, pi¨ o meno allo stesso modo di come una persona straniera potrebbe commettere degli errori parlando una lingua che non Ŕ la sua. Microsoft non Ŕ responsabile di alcuna imprecisione, errore o danno cagionato da qualsiasi traduzione non corretta dei contenuti o dell?utilizzo degli stessi fatto dai propri clienti. Microsoft, inoltre, aggiorna frequentemente il software di traduzione automatica.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 2652984
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com