Condivisione di file e cartelle in rete per gruppi di lavoro in Windows 2000

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 301281 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Questo articolo Ŕ stato precedentemente pubblicato con il codice di riferimento I301281
Avviso
Questo articolo si riferisce a Windows 2000. Il supporto per Windows 2000 termina il 13 luglio 2010. Il Centro di supporto relativo al termine del supporto di Windows 2000 Ŕ un punto di inizio per pianificare la strategia di migrazione da Windows 2000. Per ulteriori informazioni vedere la politica Microsoft Support Lifecycle.
Avviso
Questo articolo si riferisce a Windows 2000. Il supporto per Windows 2000 termina il 13 luglio 2010. Il Centro di supporto relativo al termine del supporto di Windows 2000 Ŕ un punto di inizio per pianificare la strategia di migrazione da Windows 2000. Per ulteriori informazioni vedere la politica Microsoft Support Lifecycle.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questa guida dettagliata viene descritto il processo di condivisione di cartelle in un computer appartenente a un gruppo di lavoro, la configurazione della sicurezza per cartelle e sottocartelle condivise e file in esse contenuti e connessione in rete alle cartelle condivise di altri computer membri del gruppo di lavoro.

Si presuma, ad esempio, di dover impostare la condivisione di file in un computer basato su Windows appartenente a un gruppo di lavoro. ╚ necessario creare una condivisione contenente i file ContabilitÓ clienti utilizzati dal personale dei settori Vendite e ContabilitÓ dell'azienda e configurare le opzioni di sicurezza per garantire che solo gli utenti autorizzati siano in grado di accedere ai dati archiviati nella condivisione. Il personale del settore ContabilitÓ dovrÓ essere in grado di leggere, modificare, eliminare e creare file nella condivisione mentre il personale del settore Vendite deve essere autorizzato solo alla lettura dei file. Il responsabile del settore ContabilitÓ (Elena Rancati) Ŕ l'unico utente in grado di modificare le autorizzazioni relative al contenuto della condivisione.

Il computer utilizzato dispone delle unitÓ C e D ed Ŕ stato deciso di creare la cartella che conterrÓ i dati nell'unitÓ D.

Impostazione della sicurezza in una cartella prima di condividerla

  1. Effettuare l'accesso al computer come utente membro del gruppo Power Users o del gruppo Administrators. Fare clic su Start, scegliere Programmi, Accessori e infine Esplora risorse.
  2. Selezionare l'unitÓ o la cartella in cui si desidera creare una nuova cartella.
  3. Scegliere Nuovo dal menu File, quindi Cartella. Digitare un nome per la nuova cartella, ad esempio ContabilitÓ clienti, quindi premere INVIO.
  4. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla nuova cartella, quindi scegliere ProprietÓ. Fare clic sulla scheda Protezione.
  5. Deselezionare la casella di controllo Consenti di propagare a questo oggetto le autorizzazioni ereditabili dal padre. Nella finestra di dialogo Protezione scegliere Copia.

    NOTA: le autorizzazioni ereditate vengono copiate direttamente in questa cartella.
  6. Per aggiungere un insieme di autorizzazioni, nella finestra di dialogo ProprietÓ, nella scheda Protezione, scegliere Aggiungi. Nella finestra di dialogo Seleziona utenti, computer o gruppi fare doppio clic sugli account utente o i gruppi appropriati, ad esempio ContabilitÓ, Vendite ed Elena Rancati. Una volta selezionati tutti gli utenti e i gruppi ai quali assegnare autorizzazioni, scegliere OK.
I gruppi e gli utenti aggiunti, insieme al gruppo Everyone, sono visualizzati nella parte superiore della scheda Protezione. Per completare il processo, attenersi alla seguente procedura:
  1. Nell'elenco Nome selezionare un utente o un gruppo alla volta, quindi applicare le autorizzazioni appropriate nell'elenco Autorizzazioni. Nel caso del gruppo ContabilitÓ, per l'autorizzazione Modifica, fare clic su Consenti. Per il gruppo Vendite, per l'autorizzazione Lettura & Esecuzione, fare clic su Consenti. Riguardo l'utente Elena Rancati, per l'autorizzazione Controllo completo, fare clic su Consenti.
  2. Dopo aver impostato le autorizzazioni corrette, fare clic sul gruppo Everyone e scegliere Rimuovi.

Condivisione di una cartella

  1. Fare clic sul menu Start, scegliere Programmi, Accessori e infine Esplora risorse.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla cartella appropriata, ad esempio ContabilitÓ fornitori, quindi scegliere Condivisione.
  3. Nelle proprietÓ della cartella, fare clic su Condividi cartella. Utilizzare il nome predefinito per la condivisione. Fare clic su Autorizzazioni.
  4. Nella finestra di dialogo Autorizzazione per scegliere Aggiungi.
  5. Nella finestra di dialogo Seleziona utenti, computer o gruppi, fare doppio clic sul gruppo Authenticated Users e scegliere OK.
  6. Nella finestra di dialogo Autorizzazioni per, fare clic sul gruppo Authenticated Users.
  7. Nell'elenco Autorizzazioni, per l'autorizzazione Controllo completo, scegliere Consenti. Dopo aver impostato le autorizzazioni corrette, fare clic sul gruppo Everyone e scegliere Rimuovi.

Connessione a una cartella condivisa

Quando si condivide una cartella, gli utenti di altri computer sono in grado di connettersi a tale cartella in rete e di aprire, salvare ed eliminare file, creare, modificare ed eliminare cartelle ed eseguire altre attivitÓ in base al livello di autorizzazione concesso. Vi sono diversi modi per aprire le cartelle condivise in un altro computer:
  • Risorse di rete
  • UNC (Universal Naming Convention)
  • UnitÓ di rete connessa

Per connettersi a una cartella condivisa mediante Risorse di rete

  1. Sul desktop, fare doppio clic su Risorse di rete.
  2. Fare doppio clic su Computer locali.
  3. Fare doppio clic sul computer appropriato all'interno del gruppo di lavoro. Quando richiesto, digitare il nome utente e la password necessari per accedere al computer al quale si effettua la connessione. Una volta digitate le credenziali appropriate, verrÓ aperta una finestra in cui sono visualizzate tutte le cartelle e le stampanti condivise del computer al quale si effettua la connessione.
  4. Fare doppio clic sulla cartella condivisa alla quale si desidera accedere. Verranno quindi visualizzate tutte le sottocartelle e i file contenuti nella cartella condivisa. Le operazioni consentite all'interno di tali sottocartelle e file dipendono dal livello di autorizzazione concesso.

Per connettersi a una cartella condivisa mediante il formato UNC (Universal Naming Convention)

  1. Fare clic su Start, scegliere Esegui, digitare il nome mediante il formato UNC, dove nomecomputer Ŕ il nome del computer al quale si tenta di collegarsi e nomecondivisione Ŕ il nome della cartella condivisa del computer:
    \\nomecomputer\nomecondivisione
    Se ad esempio si desidera effettuare la connessione a una condivisione denominata Dati in un computer denominato Fileserver, digitare \\Fileserver\Dati.
  2. In questo caso, digitare il nome utente e la password necessari per accedere al computer. Una volta digitate le credenziali appropriate, verrÓ aperta una finestra in cui Ŕ visualizzato il contenuto della condivisione.

Per connettersi a una cartella condivisa mediante un'unitÓ mappata

  1. Fare clic sul menu Start, scegliere Programmi, Accessori e infine Esplora risorse.
  2. Scegliere Mappa unitÓ di rete dal menu Strumenti.
  3. Nella casella UnitÓ, selezionare la lettera di unitÓ che si intende utilizzare per l'unitÓ mappata. Non Ŕ possibile selezionare le lettere delle unitÓ attualmente utilizzate dal computer.
  4. Nella casella Cartella, digitare il nome della condivisione alla quale si desidera connettersi utilizzando il formato UNC (Universal Naming Convention):
    \\nomecomputer\nomecondivisione
    ╚ inoltre possibile connettere unitÓ alle sottocartelle contenute nella cartella condivisa. ╚ quindi possibile mappare l'unitÓ a una sottocartella includendo questa informazione. Ad esempio:
    \\nomecomputer\nomecondivisione\sottocartella
    In alternativa Ŕ possibile scegliere Sfoglia e individuare il computer al quale connettersi, la condivisione in tale computer e, facoltativamente, la sottocartella in tale condivisione.

Note

  • Per impostazione predefinita, Windows tenta di riconnettersi a tutte le unitÓ mappate a ogni nuovo accesso. Se si desidera evitare tale operazione, deselezionare la casella di controllo Riconnetti all'avvio.
  • Per impostazione predefinita, la connessione all'altro computer viene effettuata con le credenziali di accesso correntemente utilizzate. Se si desidera utilizzare altre credenziali, fare clic su Connettersi con un nome utente diverso, quindi digitare il nome utente e la password desiderati per connettersi alla risorsa di rete.
  • L'unitÓ creata viene visualizzata nel riquadro Cartelle di Esplora risorse, insieme alle altre unitÓ del computer. ╚ possibile accedere ai file contenuti all'interno della cartella condivisa mediante qualsiasi programma installato nel proprio computer utilizzando la lettera dell'unitÓ mappata.

Risoluzione dei problemi

Impossibile accedere a file e cartelle quando si effettua l'accesso a livello locale

Le autorizzazioni di accesso sono costituite dalle autorizzazioni concesse direttamente all'utente e da quelle concesse ai gruppi a cui appartiene l'utente.

L'eccezione a tale regola Ŕ rappresentata dalla presenza di un'esplicita autorizzazione negata per il file o la cartella. Ci˛ si verifica perchÚ le autorizzazioni negate vengono inizialmente enumerate quando viene determinato se un utente specifico Ŕ in grado di effettuare o meno una determinata attivitÓ. Si dovrebbe perci˛ evitare di negare autorizzazioni esplicite, ossia evitare di selezionare una casella di controllo nella colonna Nega, a meno che non esistano altri modi per ottenere la combinazione di autorizzazioni desiderata.

╚ possibile accedere a file e cartelle con autorizzazioni non corrette quando si effettua l'accesso a livello locale

Gli utenti connessi localmente possono, ad esempio, eseguire operazioni di scrittura anzichÚ limitarsi a eseguire operazioni di lettura. Per impostazione predefinita, le autorizzazioni vengono ereditate dalla cartella che contiene l'oggetto. Se vengono assegnati livelli di autorizzazione non corretti, controllare le autorizzazioni ereditate relative all'oggetto in questione (che potrebbero non essere corrette) e le appartenenze ai gruppi (che potrebbero concedere livelli di autorizzazione diversi da quelli desiderati).

Impossibile accedere a file e cartelle che dovrebbero essere disponibili quando si effettua l'accesso in rete

Quando si effettua l'accesso ai dati in rete, vengono applicate sia le autorizzazioni relative alla condivisione sia quelle relative a file e cartelle. Le autorizzazioni di accesso alla condivisione sono costituite dalle autorizzazioni assegnate direttamente all'utente e da quelle assegnate ai gruppi a cui appartiene l'utente. L'eccezione a tale regola Ŕ rappresentata dalla presenza di un'esplicita autorizzazione negata per il file o la cartella. Ci˛ si verifica perchÚ le autorizzazioni negate vengono inizialmente enumerate quando viene determinato se un utente specifico Ŕ in grado di effettuare o meno una determinata attivitÓ. Di conseguenza, se ad esempio l'utente Zaffaroni Ŕ membro di un gruppo per il quale Ŕ stata selezionata la casella di controllo Nega in relazione all'autorizzazione Lettura nella colonna Nega, non sarÓ in grado di leggere il file o la cartella, indipendentemente dal fatto che esistano altre autorizzazioni che normalmente consentirebbero di effettuare tale operazione.

Si dovrebbe perci˛ evitare di negare autorizzazioni esplicite, ossia evitare di selezionare una casella di controllo nella colonna Nega, a meno che non esistano altri modi per ottenere la combinazione di autorizzazioni desiderata. Verificare le autorizzazioni relative alla condivisione e quelle relative a file e cartelle dell'utente e dei gruppi a cui l'utente appartiene.

Impossibile individuare la scheda Protezione nella finestra di dialogo ProprietÓ di una cartella

Se nella cartella delle proprietÓ non viene visualizzata la scheda Protezione, Ŕ probabile che si stia utilizzando il file system FAT o FAT32. Windows include un'utilitÓ in grado di convertire senza alcun rischio l'unitÓ dal file system FAT o FAT32 al file system NTFS.

AVVISO: non convertire l'unitÓ se nel computer sono in esecuzione Windows e un altro sistema operativo (ossia, se si tratta di un computer con avvio multiplo) e l'altro sistema operativo in uso non Ŕ in grado di leggere le unitÓ NTFS.

Per convertire una partizione in NTFS:
  1. Fare clic sul pulsante Start, scegliere Programmi, Accessori e infine Prompt dei comandi.
  2. Digitare converti unitÓ: /FS:NTFS, dove unitÓ rappresenta l'unitÓ che si desidera convertire.

    Per convertire ad esempio l'unitÓ D in NTFS, digitare la riga seguente:
    converti D: /FS:NTFS
  3. Se si tenta di convertire un'unitÓ mentre Ŕ in corso l'accesso da parte di Windows, viene visualizzato un messaggio che richiede all'utente di convertire l'unitÓ al riavvio del computer. Scegliere Si, chiudere tutti i programmi in esecuzione, quindi riavviare il computer.
Nota: questo Ŕ un articolo a "PUBBLICAZIONE RAPIDA", creato direttamente all'interno dell'organizzazione di supporto Microsoft. Le informazioni contenute nel presente documento vengono fornite "cosý come sono" in risposta alle problematiche riscontrate. A causa della rapiditÓ con cui vengono resi disponibili, i materiali possono contenere errori di battitura e sono soggetti a modifica senza preavviso, in qualsiasi momento. Per altre considerazioni, vedere le Condizioni per l'utilizzo.

ProprietÓ

Identificativo articolo: 301281 - Ultima modifica: venerdý 29 marzo 2013 - Revisione: 1.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows 2000 Server
  • Microsoft Windows 2000 Advanced Server
  • Microsoft Windows 2000 Professional Edition
Chiavi:á
kbhowto kbhowtomaster KB301281
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com