Un client potrebbe non essere in grado di connettersi ai flussi multicast o per altri flussi di User Datagram Protocol attraverso Windows Firewall utilizzando Windows Media Player

Traduzione articoli Traduzione articoli
Identificativo articolo: 883831 - Visualizza i prodotti a cui si riferisce l?articolo.
Importante In questo articolo sono contenute informazioni che mostrano come supportare le impostazioni di protezione inferiore o su come disattivare le funzionalitÓ di protezione in un computer. ╚ possibile apportare queste modifiche per risolvere un problema specifico. Prima di apportare queste modifiche, si consiglia di valutare i rischi associati all'implementazione di questa soluzione alternativa in un ambiente particolare. Se si implementa questa soluzione, adottare ogni ulteriore procedura per proteggere il sistema.
Espandi tutto | Chiudi tutto

In questa pagina

Sommario

In questo articolo viene descritta la nuova funzionalitÓ che un utente pu˛ vedere in Microsoft Windows Media Player e in applicazioni create utilizzando Microsoft Windows Media Format SDK. Il nuovo comportamento potrebbe essere visualizzato dopo l'installazione di Microsoft Windows XP Service Pack 2 (SP2). Il nuovo comportamento influisce sulla riproduzione di rete tramite Windows Firewall. Per impostazione predefinita, Windows Firewall Ŕ attivato in Windows XP SP2. In questo articolo vengono descritte anche le soluzioni per il nuovo comportamento.

Sintomi

Un client potrebbe non essere in grado di connettersi ai flussi multicast o per altri flussi di protocollo UDP (User Datagram) utilizzando Microsoft Windows Media Player se si verificano le seguenti condizioni:
  • Il client Ŕ in esecuzione Microsoft Windows XP con Service Pack 2 (SP2) o versione successiva.
  • Il client Ŕ attivato Windows Firewall.
  • L'account utente non dispone dei diritti di amministratore.

Cause

Questo comportamento si verifica perchÚ una nuova funzionalitÓ di protezione di Windows Firewall non consente il traffico UDP in ingresso a meno che un amministratore ha configurato Windows Firewall per consentire. Questo comportamento si verifica anche nelle versioni precedenti di Windows se Ŕ attivato Windows Firewall. Per impostazione predefinita, Windows Firewall Ŕ attivato in Windows XP SP2 e versioni successive. Pertanto, questo problema possono verificarsi pi¨ utenti.

Nota. Nelle versioni precedenti di Windows, Windows Firewall Ŕ noto come Firewall connessione Internet.

Workaround

Avviso. Tali soluzioni potrebbero rendere il computer o la rete pi¨ vulnerabile agli attacchi di utenti malintenzionati o programmi software dannosi, quali i virus. Si sconsiglia di utilizzare queste soluzioni alternative, ma queste informazioni vengono fornite in modo che Ŕ possibile implementare tali soluzioni a propria discrezione. Utilizzare queste soluzioni alternative a proprio rischio.

Per consentire agli utenti che non dispongono dei diritti di amministratore per ricevere flussi UDP, utilizzare uno dei metodi descritti di seguito. Nelle sezioni seguenti vengono illustrano i vantaggi e gli svantaggi di ciascun metodo.

Aggiungere l'applicazione all'elenco eccezioni di Windows Firewall

Un'applicazione nell'elenco delle eccezioni di Windows Firewall Ŕ autorizzata a ricevere tutto il traffico in ingresso. In molti modi, questo Ŕ il metodo pi¨ semplice. Tuttavia, viene creata una vulnerabilitÓ che potrebbe non essere necessaria. Pertanto, questo metodo Ŕ meno sicuro rispetto agli altri metodi.

Importante. Questo metodo non Ŕ consigliabile.

In particolare consentire il traffico in ingresso da indirizzi IP di tutti i server che eseguono Windows Media Server e trasmessi ai client nella rete intranet

Gli amministratori possono configurare Windows Firewall per consentire il traffico in ingresso da indirizzi IP specifici. Se la rete intranet non contiene molti server che eseguono Windows Media Server o facilmente, Ŕ possibile specificare un intervallo di indirizzi IP, questo Ŕ un buon metodo da utilizzare. In questo modo, Ŕ possibile aggiungere l'applicazione all'elenco delle eccezioni di Windows Firewall. Tuttavia, Ŕ possibile utilizzare per ricevere il traffico in ingresso solo dagli indirizzi IP specificati.

Aprire la porta o le porte che deve utilizzare il traffico in ingresso per l'applicazione specifica

╚ possibile configurare Windows Firewall per consentire il traffico UDP solo per porte specifiche. Il protocollo determina le porte da aprire.

Nota. Questo metodo potrebbe richiedere di modificare le impostazioni di Windows Media Player o le impostazioni di configurazione sul server.
  • Streaming protocollo RTSP (Real Time) - nell'installazione predefinita di Windows Media Player, protocollo RTSP sceglie in modo casuale le porte di dati in ingresso. Per specificare l'intervallo di porte da utilizzare, l'utente pu˛ effettuare le seguenti operazioni:
    1. Nel Strumenti menu, fare clic su Opzioni.
    2. Nella finestra di dialogo Opzioni Nella finestra di dialogo, scegliere il Rete scheda.
    3. Nel Rete scheda selezionare la Utilizzare le porte casella di controllo e quindi specificare un intervallo di porte da utilizzare.
    Se il Utilizzare le porte casella di controllo Ŕ selezionata, RTSP utilizzeranno sempre le porte in tale intervallo. Pertanto, l'amministratore pu˛ attivare RTSP (UDP) streaming aprendo le porte specificate nel firewall.
  • Microsoft Media Server (MMS) - RTSP come MMS (UDP) utilizza una porta casuale per i dati in ingresso. MMS verranno utilizzate anche le porte che specifica l'opzione Usa porte . L'amministratore pu˛ abilitare MMS (UDP) streaming aprendo le porte specificate nel firewall.
  • Multicast - per i flussi multicast, la porta che il client riceve il traffico attraverso il flusso Ŕ configurato sul server. Questo valore Ŕ specificato nel file Microsoft NetShow canale (nsc). Il client dispone di un modo diretto per conoscere il numero di porta prima che la porta Ŕ utilizzata. L'amministratore di Servizi Windows Media Ŕ possibile impostare la porta di destinazione configurando il punto di pubblicazione multicast. A tale scopo, attenersi alla seguente procedura:
    1. Nel ProprietÓ scheda del punto di pubblicazione, fare doppio clic su di Scrittura di dati Multicast WMS plug-in. Questo plug-in si trova nel Flusso multicast categoria.
    2. Configurare le proprietÓ multicast, ad esempio l'indirizzo multicast.
    L'amministratore di rete pu˛ inoltre aprire la porta specificata nel firewall.
  • Hypertext Transfer Protocol (HTTP) - poichÚ HTTP Ŕ un protocollo basato su TCP, non viene influenzata dal problema descritto nella sezione "Sintomi". Flussi HTTP Ŕ possibile accedere direttamente. Flussi HTTP Ŕ possibile accedere anche tramite la sostituzione del protocollo se RTSP nÚ MMS pu˛ aprire la porta necessaria.

Consenti rollover su un protocollo basato su TCP su tutti i punti di pubblicazione Server Windows Media flusso ai client nella rete intranet

Questo metodo Ŕ pi¨ che proteggere in altri perchÚ non Ŕ necessario modificare la configurazione di Windows Firewall. Tuttavia, le connessioni TCP utilizzano pi¨ risorse sulla rete e sul server di traffico multicast o traffico UDP. Pertanto, questo metodo potrebbe non essere la scelta migliore per la rete, a seconda del carico sul server e il numero previsto di client deve ribaltamento.

Informazioni

Le aziende utilizzano spesso i flussi multicast per trasmettere eventi live attraverso la rete intranet locale. Flussi multicast limitare la larghezza di banda che utilizza, una trasmissione in quanto tutti i client di connettono allo stesso flusso multicast.

Nota. In genere, i flussi multicast non vengono inviati su Internet poichÚ la maggior parte dei segmenti di rete su Internet non sono attivati da multicast.

Quando un client tenta di connettersi a un flusso o in un flusso multicast utilizzando il protocollo UDP, il Windows Media Format SDK e Windows Media Player tenta di aprire le porte in Windows Firewall necessarie per ricevere il traffico UDP in ingresso per quel flusso. Tuttavia, se l'utente Ŕ in esecuzione l'applicazione utilizzando un account utente che non dispone dei diritti di amministratore, le porte non vengono aperti poichÚ solo gli amministratori possono modificare le impostazioni di Windows Firewall.

Se il punto di pubblicazione multicast sul server che esegue Servizi Windows Media Ŕ configurato per consentire di rollover a streaming unicast, il client effettui il rollover sul correttamente e quindi si connette a un flusso utilizzando un protocollo basato su TCP.

Flusso unicast, tuttavia, utilizza pi¨ risorse di rete e le risorse del server di streaming multicast viene utilizzato. Pertanto, quando i client multicast passano a una connessione unicast, aumentato il carico viene aggiunto alla rete e al server. Se molti client passano a una connessione unicast, l'esperienza dell'utente potrebbe risultare ridotte se le risorse sono sufficienti per eseguire l'aumento del carico.

Analogamente, un client che tenta di connettersi a un flusso UDP unicast torna a un protocollo basato su TCP se il client non pu˛ connettersi al flusso. A seconda della versione di Windows Media Format SDK che l'utente ha installato, l'utente potrÓ ricevere un Avviso di protezione di Windows Nella finestra di dialogo di Windows Firewall. Il messaggio nella finestra di dialogo indica che Ŕ stato bloccato l'applicazione di accettare connessioni da Internet.

Se si Ŕ un amministratore di Servizi Windows Media, nota che le connessioni TCP utilizzano leggermente pi¨ risorse del server rispetto alle connessioni UDP utilizzano. Pertanto, se molti client passano dal protocollo UDP un protocollo basato su TCP, il server potrebbe verificarsi problemi di incremento del carico.

Il protocollo utilizzato per il flusso pu˛ dipendere l'URL e le impostazioni sul server e client. Anche il client memorizza nella cache di informazioni sul protocollo che Ŕ stato utilizzato l'ultima volta che la connessione Ŕ stata effettuata correttamente. Per le connessioni successive in un flusso, il client pu˛ utilizzare queste informazioni per modificare il protocollo di prova prima.

Per determinare il protocollo utilizzato per un flusso, un utente pu˛ fare clic su Statistiche nel Visualizzazione menu, quindi selezionare il protocollo specificato nella nota di Avanzate scheda.

Negli esempi riportati di seguito, l'utente sta utilizzando Windows Media Player e si verificano le seguenti condizioni:
  • Il client Ŕ in esecuzione Windows XP SP2 o versione successiva.
  • Il client Ŕ attivato Windows Firewall.
  • L'account utente non dispone dei diritti di amministratore.
Nota. Altre applicazioni basate su Windows Media Format SDK potrebbero verificarsi lo stesso comportamento.

Il client si connette a un URL multicast e rollover Ŕ abilitato

  • Windows Media Player 10 - rollover Multicast si verifica. Il client esegue una sostituzione del protocollo unicast e quindi si connette il flusso tramite TCP.
  • Windows Media Player 9 Series - l'utente riceve una notifica di avviso di protezione di Windows da Windows Firewall e quindi si verifica il rollover. Il client esegue una sostituzione del protocollo unicast e quindi si connette il flusso tramite TCP. Quando l'utente riceve la notifica di avviso di protezione di Windows, l'utente pu˛ scegliere non potrÓ visualizzare la notifica per l'applicazione corrente.

Il client si connette a un URL multicast e rollover non Ŕ abilitato

  • Windows Media Player 10 - l'utente riceve un messaggio di errore di Windows Media Player non pu˛ connettersi al server. Il messaggio di errore suggerisce che un firewall potrebbe essere la causa del problema.
  • Windows Media Player 9 Series - l'utente riceve una notifica di avviso di protezione di Windows da Windows Firewall. Quindi, l'utente riceve un messaggio di errore da Windows Media Player. Questo messaggio di errore indica che il server Ŕ occupato. Quando l'utente riceve la notifica di avviso di protezione di Windows, l'utente pu˛ scegliere non potrÓ visualizzare la notifica per l'applicazione corrente.

Il client si connette a un URL protocollo negoziato

Molti protocolli tenta di negoziare automaticamente con il server per il modo pi¨ efficiente per lo scambio di informazioni. Ad esempio, RTSP e MMS cercherÓ di flusso del contenuto utilizzando UDP. Se tale metodo non riesce, RTSP e MMS cercherÓ di flusso del contenuto tramite TCP.

Alcune impostazioni di applicazione possono influire sul comportamento di rollover di protocollo. Ad esempio, le impostazioni Cache veloce e di Servizi Windows Media 9 Series Fast Start incidendo comportamento rollover di protocollo. Vedere la documentazione del prodotto per il comportamento rollover di protocollo.
  • Windows Media Player 10 - il client si connette tramite TCP.
  • Windows Media Player 9 Series , a seconda del protocollo specificato nell'URL, l'utente pu˛ o non venga visualizzata una notifica di avviso di protezione di Windows da Windows Firewall. Il client si connette tramite TCP.

Il client si connette a un URL che specifica il protocollo UDP

Il protocollo, ad esempio, specifica che la connessione utilizzerÓ RTSPU o MMSU.
  • Windows Media Player 10 - l'utente riceve un messaggio di errore di Windows Media Player non Ŕ in grado di connettersi al server. Il messaggio di errore suggerisce che un firewall potrebbe essere la causa del problema.
  • Windows Media Player 9 Series - l'utente riceve una notifica di avviso di protezione di Windows da Windows Firewall. Quindi, l'utente riceve un messaggio di errore di Windows Media Player non Ŕ in grado di connettersi al server. Il messaggio di errore suggerisce che un firewall potrebbe essere la causa del problema.

Riferimenti

Per ulteriori informazioni, vedere la documentazione del prodotto.

Per ulteriori informazioni sulle impostazioni di configurazione specifiche, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://technet.microsoft.com/en-us/library/bb877979.aspx
Per ulteriori informazioni sui flussi multicast, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://www.microsoft.com/Windows/windowsmedia/forpros/server/server.aspx
Per ulteriori informazioni sulla sostituzione del protocollo, visitare il seguente sito Web Microsoft:
http://msdn2.microsoft.com/en-us/library/aa390673.aspx

ProprietÓ

Identificativo articolo: 883831 - Ultima modifica: sabato 20 luglio 2013 - Revisione: 4.0
Le informazioni in questo articolo si applicano a:
  • Microsoft Windows Media Player 9 Series
  • Windows Media 9 Series Software Development Kit
  • Windows Media Format 9.5 Software Development Kit
  • Microsoft Windows Media Player 10
Chiavi:á
kbprb kbinfo kbmt KB883831 KbMtit
Traduzione automatica articoli
IMPORTANTE: il presente articolo Ŕ stato tradotto tramite un software di traduzione automatica di Microsoft ed eventualmente revisionato dalla community Microsoft tramite la tecnologia CTF (Community Translation Framework) o da un traduttore professionista. Microsoft offre articoli tradotti manualmente e altri tradotti automaticamente e rivisti dalla community con l?obiettivo di consentire all'utente di accedere a tutti gli articoli della Knowledge Base nella propria lingua. Tuttavia, un articolo tradotto automaticamente, anche se rivisto dalla community, non sempre Ŕ perfetto. Potrebbe contenere errori di vocabolario, di sintassi o di grammatica. Microsoft declina ogni responsabilitÓ per imprecisioni, errori o danni causati da una traduzione sbagliata o dal relativo utilizzo da parte dei clienti. Microsoft aggiorna frequentemente il software e gli strumenti di traduzione automatica per continuare a migliorare la qualitÓ della traduzione.
Clicca qui per visualizzare la versione originale in inglese dell?articolo: 883831
LE INFORMAZIONI CONTENUTE NELLA MICROSOFT KNOWLEDGE BASE SONO FORNITE SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, IMPLICITA OD ESPLICITA, COMPRESA QUELLA RIGUARDO ALLA COMMERCIALIZZAZIONE E/O COMPATIBILITA' IN IMPIEGHI PARTICOLARI. L'UTENTE SI ASSUME L'INTERA RESPONSABILITA' PER L'UTILIZZO DI QUESTE INFORMAZIONI. IN NESSUN CASO MICROSOFT CORPORATION E I SUOI FORNITORI SI RENDONO RESPONSABILI PER DANNI DIRETTI, INDIRETTI O ACCIDENTALI CHE POSSANO PROVOCARE PERDITA DI DENARO O DI DATI, ANCHE SE MICROSOFT O I SUOI FORNITORI FOSSERO STATI AVVISATI. IL DOCUMENTO PUO' ESSERE COPIATO E DISTRIBUITO ALLE SEGUENTI CONDIZIONI: 1) IL TESTO DEVE ESSERE COPIATO INTEGRALMENTE E TUTTE LE PAGINE DEVONO ESSERE INCLUSE. 2) I PROGRAMMI SE PRESENTI, DEVONO ESSERE COPIATI SENZA MODIFICHE, 3) IL DOCUMENTO DEVE ESSERE DISTRIBUITO INTERAMENTE IN OGNI SUA PARTE. 4) IL DOCUMENTO NON PUO' ESSERE DISTRIBUITO A SCOPO DI LUCRO.

Invia suggerimenti

 

Contact us for more help

Contact us for more help
Connect with Answer Desk for expert help.
Get more support from smallbusiness.support.microsoft.com