Descrizione della modalità di creazione dei file temporanei da parte di Word

Si applica a: Microsoft Word 2010

Per la versione di questo articolo relativa a Microsoft Word 97, vedere l'articolo 89247.

Riepilogo


In questo articolo viene descritto quando, dove e come avviene la creazione dei file temporanei di Microsoft Word per Windows.

Ulteriori informazioni


Definizione di file temporaneo

Un file temporaneo è un file creato temporaneamente per memorizzare le informazioni e liberare memoria per altri scopi o per impedire la perdita dei dati quando un programma esegue determinate operazioni. Ad esempio, in Word si determina automaticamente dove e quando è necessario creare file temporanei, che esistono solo durante la sessione corrente di Word. All'arresto di Word in modo normale, tutti i file temporanei vengono chiusi e poi eliminati.

Perché vengono creati file temporanei in Word

Velocità

Se non è disponibile una quantità di memoria sufficiente per tenere in memoria il documento con tutte le modifiche e si continua a eseguire rapidamente manipolazioni quali ordinamento, trascinamento, scorrimento e così via, con qualsiasi altra applicazione in esecuzione, in Word si verifica lo spostamento di parte del codice che non viene utilizzato o di parte del documento che non viene modificato dalla memoria al disco. Questo spostamento nei file temporanei su disco consente di liberare più memoria per la manipolazione del testo o per la memorizzazione di parti del documento in corso di modifica.

Integrità dei dati

In Word i file temporanei vengono utilizzati come "ancora di salvezza" per la protezione da errori di sistema relativi allo schema di salvataggio dei file. Il salvataggio in un file temporaneo prima e la ridenominazione del file con il nome appropriato poi, garantiscono, in Word, l'integrità dei dati del file originale in relazione a problemi, quali un'interruzione dell'alimentazione o la perdita di connessioni di rete, che si possono verificare durante la scrittura del file.

Tipi di file temporanei

File basato su MS-DOS

File MS-DOS standard.

File basato su un file di documento

La differenza tra questo file e un file MS-DOS tradizionale consiste nel fatto che più programmi possono leggere e scrivere in questi file senza che il proprietario originale lo sappia. Inoltre i file di documento hanno proprietà intrinseche che consentono la creazione di file e directory all'interno di file in Word. All'avvio, Word crea un singolo file di documento temporaneo (diretto) denominato ~wrfxxxx.tmp. È possibile determinare che si tratta di un file di documento perché la dimensione iniziale è di 1.536 byte. Questo file di documento temporaneo viene utilizzato per memorizzare tutti gli oggetti OLE che appartengono a documenti senza nome, operazioni di annullamento, Appunti e documenti con formati nativi diversi da quelli di documento (ad esempio txt, rtf e documenti di Word 2.0). In Word è possibile aprire i file di documento con due modalità diverse, ovvero con transazione o diretta. Queste modalità verranno esaminate più avanti in questo articolo.

File di documento con transazione

I file con transazione consentono l'apertura e la scrittura di un file in Word e il fatto che altri programmi, ad esempio Microsoft Excel, possano scrivere il file, pur conservando il diritto di ripristinare il file allo stato in cui si trovava alla prima apertura di Word.

Per effettuare questa operazione, il file di documento crea immagini fantasma (in genere ~dftxxxx.tmp) di tutte le modifiche apportate al file dopo l'apertura. Se in Word vengono conservate tutte le modifiche, il contenuto di ~dftxxxx.tmp si unisce al file originale e ne viene quindi salvata una versione completa. Al contrario, se in Word vengono rifiutate tutte le modifiche, il file ~dftxxxx.tmp viene eliminato e il file originale non cambia. In Word si aprono tutti i file nativi di Word mediante file con transazioni, che consentono di creare immagini fantasma nella directory Temp. Quando si avvia Word, il file Normal.dot viene in genere aperto nella modalità con transazione e viene creato un file fantasma corrispondente, denominato dftxxxx.tmp. Il salvataggio rapido, ad esempio, unisce questi due file al momento del salvataggio.

Modalità diretta

In Word viene utilizzata l'archiviazione diretta all'apertura di un file di documento temporaneo e quando si esegue un'operazione di salvataggio con nome o di salvataggio completo, ma non di salvataggio rapido. Questo tipo di file occupa poca memoria e non crea un'immagine fantasma al momento della creazione o dell'apertura.

File specifici creati in Word

La tabella riportata di seguito elenca alcuni dei file temporanei specifici creati in Word.

Files typically created when Word is started File name
------------------------------------------------------------------------
MS-DOS-based file (to reserve 4 file handles) 0 bytes ~wrf0000.tmp
MS-DOS-based scratch file 0 bytes ~mfxxxx.tmp
Compound file - transacted 0 bytes ~dftxxxx.tmp
Compound file - direct 1536 bytes ~wrf0001.tmp
(unnamed non-Word/OLE files)


Word recovery files File name
-----------------------------------------------------------------------
Temporary file for AutoRecovery ~wraxxxx.tmp
AutoRecovery AutoRecovery save of <docname>.asd

Other Word temporary files File name
-----------------------------------------------------------------------
Copy of another document ~wrcxxxx.tmp
Word document ~wrdxxxx.tmp
Temp document file ~wrfxxxx.tmp
Dictionary ~wrixxxx.tmp
Clipboard ~wrlxxxx.tmp
Macro ~wrmxxxx.tmp
Word OLE document ~wroxxxx.tmp
Scratch file ~wrsxxxx.tmp
Converted (foreign) document ~wrvxxxx.tmp

Visualizzazione semplificata dello schema utilizzato per salvare un file modificato


Create temp file Create ~wrdxxxx.tmp
Write temp file Save example data to ~wrdxxxx.tmp
Delete original file Delete EXAMPLE.DOC
Move temp to target name Move ~wrdxxxx.tmp to Example.doc
Collocando il file temporaneo nella stessa directory del file salvato, è possibile aumentare notevolmente le prestazioni di Word. Se il file venisse collocato in un'altro percorso, sarebbe necessario utilizzare il comando MS-DOS COPY per spostare il file temporaneo dall'altra directory al percorso in cui è stato salvato. Lasciando il file temporaneo nella stessa directory del file di documento salvato, è possibile utilizzare il comando MS-DOS MOVE per designare rapidamente il file temporaneo come documento salvato.

Quando e dove vengono creati i file temporanei in Word

Il percorso in cui vengono creati i file temporanei in Word sono informazioni hardcoded e non possono essere modificate. Pertanto è importante che le autorizzazioni NTFS per l'utente siano impostate conseguentemente. Per ulteriori informazioni, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:

277867 Se si esegue Word in qualsiasi partizione NTFS in cui è installato Windows 2000, Windows XP Professional, Windows Server 2003 o Windows Vista, sono necessarie le autorizzazioni per il file system NTFS di Windows

In generale i file temporanei di Word vengono creati per i tipi di dati seguenti.

Oggetti di Word incorporati (directory Temp)

Quando la funzione di Word è quella di un programma server OLE, gli oggetti di Word incorporati sono archiviati come file temporanei nella directory Temp.

Per OLE 2.0 è necessario ulteriore spazio di archiviazione dell'unità. Quando si avviano i programmi OLE, in Word è necessario fornire copie dei dati al server. Non è insolito che un utilizzo massiccio di OLE 2.0 in una singola sessione di un programma accumuli una grande quantità di spazio di archiviazione temporaneo sul disco rigido.

File nuovo (directory Temp)

Quando in Word si esaurisce la memoria RAM (random access memory) interna, viene sempre creato un nuovo file temporaneo nella directory Temp per contenere le informazioni. Questo file nuovo contiene informazioni sostituite dalla cache del file interna di Word, che viene allocata dalla memoria di sistema globale. Il nuovo file varia in dimensione da 64 KB (kilobyte) a 3,5 MB (megabyte).

La dimensione predefinita della cache in Word è di 64 KB.

Per ulteriori informazioni sull'aumento della dimensione della cache in Word, fare clic sul numero dell'articolo della Microsoft Knowledge Base riportato di seguito:

212242 Percorso del Registro di sistema in cui vengono salvate le impostazioni di Word 2000

Macro registrata (directory Temp)

Quando si registra una macro, in Word viene creato un file temporaneo nella directory Temp di Windows.

File convertiti (directory Temp)

I convertitori degli elaboratori testuali forniti con Word creano file temporanei in formato RTF (Rich Text Format) che vengono utilizzati da Word per accedere a convertitori specifici.

File bloccati (directory Temp)

Quando si apre un file bloccato, perché è aperto in un'altra finestra di Word o perché è utilizzato da un altro utente della rete, è possibile lavorare su una copia del file, che viene archiviata nella directory Temp di Windows. In modo simile, se un modello collegato a un documento è bloccato, in Word viene automaticamente creata una copia di tale modello nella directory Temp. La copia di un file bloccato non aggiorna automaticamente il file del proprietario originale.

File salvati (stessa directory del file salvato)

Quando si sceglie Salva dal menu File, si verifica quanto segue:
  1. In Word viene creato un nuovo file temporaneo mediante la versione modificata del documento.
  2. Dopo la creazione del file temporaneo in Word viene eliminata la versione precedente del documento.
  3. Il file temporaneo viene rinominato con lo stesso nome della versione precedente del documento.
Testo incollato tra file (stessa directory del file di origine):


Quando si copia e incolla testo da un documento di Word all'altro, è possibile che venga creato un file temporaneo nella stessa directory del file di origine, soprattutto se tale file è stato salvato o chiuso. Il file temporaneo rappresenta le informazioni a cui veniva fatto riferimento dagli Appunti prima del salvataggio del file. Questo file temporaneo viene creato rinominando la vecchia copia del file con un nome temporaneo.

File proprietario (stessa directory del file di origine)

Quando un file salvato in precedenza viene aperto per la modifica, la stampa o la revisione, Word crea un file temporaneo con estensione doc. L'estensione del nome di tale file inizia con una tilde (~), seguita da un simbolo di dollaro ($) e dal resto del nome di file originale. Questo file temporaneo, che contiene il nome di accesso dell'utente che ha aperto il file, viene denominato "file proprietario".

Quando si tenta di aprire un file disponibile in rete e già aperto da un altro utente, tale file fornisce il nome utente per un messaggio di errore simile al seguente:
Il file è già aperto da nome utente. Creare una copia del file?
Word potrebbe non riuscire a creare un file proprietario. Ad esempio, Word non è in grado di creare un file proprietario se il documento si trova in una condivisione di sola lettura. In questo caso, al posto del messaggio precedente viene visualizzato il messaggio di errore seguente:
File già utilizzato da un altro utente. Creare una copia di questo file?
Nota Word elimina automaticamente il file temporaneo dalla memoria alla chiusura del file originale.

Quando si apre un file utilizzando il protocollo HTTP o FTP, tale file viene prima copiato nella directory temporanea, quindi viene aperto in tale directory.

Quando si apre un file in una condivisione UNC con Word 2007, tale file viene prima copiato nella directory temporanea, quindi viene aperto in tale directory.

Salvataggio automatico

Directory del salvataggio automatico di Word

Il file temporaneo creato quando Word esegue un salvataggio automatico viene archiviato nella cartella Temp, a meno che non sia impossibile trovare una cartella Temp valida. In tale caso, Word salva il file temporaneo nella stessa cartella del documento.

Percorso dei file temporanei quando si chiude un file

In Word potrebbe talvolta essere necessario conservare un collegamento a un file dopo la relativa chiusura. Ciò si verifica quando il testo è stato copiato dal file negli Appunti. Quando si chiude un file, si possono verificare le seguenti operazioni:
  • Se la selezione copiata negli Appunti non contiene più sezioni, non include un'immagine o è di dimensioni ridotte, la parte del documento viene copiata nel file nuovo.
  • Se la selezione copiata non contiene immagini o più sezioni o se il file si trova su un disco floppy, l'intero file viene copiato nella directory Temp e il puntatore viene spostato in tale percorso.