Accedi a Microsoft
Accedi o crea un account.
Salve,
Select a different account.
Hai più account
Scegli l'account con cui vuoi accedere.

Per mantenere aggiornati i dati esterni importati, è possibile aggiornarli per visualizzare gli aggiornamenti ed eliminazioni recenti. Excel offre molte opzioni per l'aggiornamento dei dati, tra cui quando si apre la cartella di lavoro e a intervalli di tempo.

Nota: Per interrompere un aggiornamento, premere ESC. Per aggiornare un foglio di lavoro, premere CTRL+F5. Per aggiornare una cartella di lavoro, premere CTRL+ALT+F5.

 Informazioni sull'aggiornamento dei dati nell'app Excel

La tabella seguente riepiloga le azioni di aggiornamento, i tasti di scelta rapida e i comandi.

Per

Premere

Oppure

Aggiornare i dati selezionati nel foglio di lavoro

ALT+F5

Selezionare Dati > Freccia a discesa accanto a Aggiorna tutto > Aggiorna

Mouse che punta al comando Aggiorna sulla barra multifunzione

Aggiornare tutti i dati nella cartella di lavoro

CTRL+ALT+F5

Selezionare Dati > Aggiorna tutto

Puntatore del mouse sul pulsante Aggiorna tutto

Controllare lo stato dell'aggiornamento

Fare doppio clic sul messaggio "Recupero dati" sulla barra di stato.

Finestra di messaggio: Recupero dei dati

Interrompere un aggiornamento

ESC

Messaggio visualizzato durante l'aggiornamento e il comando da usare per interrompere l'aggiornamento (ESC)

Interrompere un aggiornamento in background

Fare doppio clic sul messaggio sulla barra di stato.

Finestra di messaggio: Aggiornamento in background

Quindi selezionare Interrompi aggiornamento nella finestra di dialogo Stato aggiornamento dati esterni.

Finestra di dialogo Stato aggiornamento dati esterni

I dati di una cartella di lavoro possono essere archiviati direttamente nella cartella di lavoro oppure in un'origine dati esterna, ad esempio un file di testo, un database o il cloud. La prima volta che si importano dati esterni, Excel crea informazioni di connessione, a volte salvate in un file ODC (Office Data Connection), che descrive come individuare, accedere, eseguire query e accedere all'origine dati esterna.

Quando si è connessi a un'origine dati esterna, è possibile eseguire un'operazione di aggiornamento per recuperare i dati aggiornati. Ogni volta che si aggiornano i dati, viene visualizzata la versione più recente dei dati, incluse le eventuali modifiche apportate ai dati dopo l'ultimo aggiornamento.

Altre informazioni sull'aggiornamento dei dati

Questo spiega il processo di base di ciò che accade quando si aggiornano i dati connessi a un'origine dati esterna:

  1. Qualcuno inizia ad aggiornare le connessioni della cartella di lavoro per ottenere dati aggiornati.

  2. Le connessioni vengono eseguite a origini dati esterne usate nella cartella di lavoro.

    Nota: È possibile accedere a diverse origini dati, ad esempio OLAP, SQL Server, provider OLEDB e driver ODBC.

  3. I dati nella cartella di lavoro verranno aggiornati.

Processo di base per l'aggiornamento di dati esterni

Informazioni sui problemi di sicurezza

Quando si è connessi a un'origine dati esterna e si tenta di aggiornare i dati, è importante tenere presente i potenziali problemi di sicurezza e sapere cosa si può fare in caso di problemi di sicurezza.

Connessioni attendibili    - I dati esterni potrebbero essere attualmente disabilitati nel computer. Per aggiornare i dati all'apertura di una cartella di lavoro, è necessario abilitare le connessioni dati usando la barra Centro protezione oppure inserire la cartella di lavoro in un percorso attendibile. Per altre informazioni, vedere questi articoli:

File ODC    : un file di connessione dati (con estensione odc) contiene spesso una o più query usate per aggiornare i dati esterni. Sostituendo questo file, un utente malintenzionato può progettare una query per accedere alle informazioni riservate e distribuirle ad altri utenti o eseguire altre azioni dannose. Pertanto, è importante assicurarsi che il file di connessione sia stato creato da un utente affidabile e che il file di connessione sia sicuro e provenga da una raccolta connessioni dati (DCL) attendibile.

Barra degli strumenti della pagina Web in Office SharePoint Server 2007    - L'accesso a un'origine dati esterna richiede in genere credenziali (ad esempio un nome utente e una password) usate per autenticare l'utente. Assicurarsi che queste credenziali vengano fornite all'utente in modo sicuro e sicuro e che non vengano inavvertitamente rivelate ad altri utenti. Se l'origine dati esterna richiede una password per accedere ai dati, è possibile richiedere l'immissione della password ogni volta che si aggiorna l'intervallo di dati esterno.

Condivisione -   Si sta condividendo la cartella di lavoro con altre persone che potrebbero voler aggiornare i dati? Aiutare i colleghi a evitare errori di aggiornamento dei dati ricordando loro di richiedere le autorizzazioni per le origini dati che forniscono i dati.

Per altre informazioni, vedere Gestire le impostazioni e le autorizzazioni delle origini dati.

È possibile aggiornare automaticamente un intervallo di dati esterno all'apertura della cartella di lavoro. È anche possibile salvare la cartella di lavoro senza salvare i dati esterni per ridurre le dimensioni del file.

  1. Selezionare una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Selezionare Query> dati & connessioni > connessioni , fare clic con il pulsante destro del mouse su una query nell'elenco e quindi scegliere Proprietà.

  3. Nella scheda Utilizzo della finestra di dialogo Proprietà connessione, in Controllo aggiornamento, selezionare la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file.

  4. Per salvare insieme alla cartella di lavoro la definizione della query ma non i dati esterni, selezionare la casella di controllo Rimuovi dati dall'intervallo di dati esterno prima di salvare la cartella di lavoro.

  1. Selezionare una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Selezionare Query> dati & connessioni > connessioni , fare clic con il pulsante destro del mouse su una query nell'elenco e quindi scegliere Proprietà.

  3. Fare clic sulla scheda Utilizzo.

  4. Selezionare la casella di controllo Aggiorna ogni e immettere il numero di minuti che devono trascorrere tra un'operazione di aggiornamento e l'altra.

Se la cartella di lavoro è connessa a un'origine dati di grandi dimensioni, l'aggiornamento potrebbe richiedere più tempo del previsto. È consigliabile eseguire un aggiornamento in background. In questo modo, il controllo verrà restituito da Excel all'utente, che eviterà di attendere diversi minuti o più che l'aggiornamento sia completato.

Nota: Non è possibile eseguire una query OLAP in background e non è possibile eseguire una query per qualsiasi tipo di connessione che recupera i dati per il modello di dati.

  1. Selezionare una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Selezionare Query> dati & connessioni > connessioni , fare clic con il pulsante destro del mouse su una query nell'elenco e quindi scegliere Proprietà.

  3. Selezionare la scheda Utilizzo .

  4. Selezionare la casella di controllo Abilita aggiornamento in background per eseguire la query in background. Deselezionare questa casella di controllo per eseguire la query durante l'attesa.

    Mancia    Durante la registrazione di una macro che include una query, la query non viene eseguita in background. Per modificare la macro registrata in modo che la query venga eseguita in background, modificare la macro in Visual Basic Editor. Modificare il metodo di aggiornamento per l'oggetto QueryTable da BackgroundQuery := False a BackgroundQuery := True.

Le password archiviate non sono crittografate e non è consigliabile usarle. Se l'origine dati richiede una password per la connessione, è possibile imporre l'immissione della password da parte degli utenti per l'aggiornamento dell'intervallo di dati esterno. La procedura seguente non si applica ai dati recuperati da un file di testo (.txt) o da una query Web (iqy).

Suggerimento: Usare password complesse composte da lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli. Le password che non soddisfano questi requisiti sono considerate deboli. Ad esempio, password complessa: Y6dh!et5. Un esempio di password debole è Casa27. La lunghezza minima delle password dovrebbe essere di 8 caratteri. È preferibile però usare una passphrase contenente almeno 14 caratteri.

È fondamentale ricordare la password. Se la si dimentica, Microsoft non potrà recuperarla. Prendere nota delle password, quindi conservarle in un luogo sicuro, lontano dalle informazioni che si intende proteggere.

  1. Selezionare una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Selezionare Query> dati & connessioni > connessioni , fare clic con il pulsante destro del mouse su una query nell'elenco e quindi scegliere Proprietà.

  3. Selezionare la scheda Definizione e quindi deselezionare la casella di controllo Salva password .

Nota: La password viene richiesta solo al primo aggiornamento dell'intervallo di dati esterno in ogni sessione di Excel. All'avvio successivo dell'applicazione, la password viene richiesta nuovamente se si apre la cartella di lavoro contenente la query e quindi si tenta un'operazione di aggiornamento.

Guida dettagliata per l'aggiornamento dei dati

Quando si modellano i dati in Power Query, in genere si caricano le modifiche in un foglio di lavoro o in un modello di dati. È importante comprendere la differenza quando si aggiornano i dati e come vengono aggiornati.

Nota: Quando si aggiorna, le nuove colonne aggiunte dopo l'ultima operazione di aggiornamento vengono aggiunte a Power Query. Per visualizzare queste nuove colonne, esaminare di nuovo il passaggio Origine nella query. Per altre informazioni, vedere Creare formule Power Query.

La maggior parte delle query si basa su risorse di dati esterne di un tipo o di un altro. Tuttavia, esiste una differenza fondamentale tra Excel e Power Query. Power Query memorizza i dati esterni nella cache locale per migliorare le prestazioni.  Inoltre, Power Query non aggiorna automaticamente la cache locale per evitare costi per le origini dati in Azure.

Importante: Se si riceve un messaggio nella barra dei messaggi gialla nella parte superiore della finestra, che indica che l'anteprima potrebbe essere obsoleta fino a n giorni, in genere significa che la cache locale non è aggiornata. È consigliabile selezionare Aggiorna per renderlo aggiornato.

Aggiornare una query nel editor di Power Query

Quando si aggiorna una query dal editor di Power Query, oltre a inserire i dati aggiornati dall'origine dati esterna, si aggiorna anche la cache locale. Questa operazione di aggiornamento, tuttavia, non aggiorna la query nel foglio di lavoro o nel modello di dati.

  1. In editor di Power Query seleziona Home

  2. Selezionare Aggiorna anteprima > Anteprima aggiornamento (la query corrente nell'anteprima dei dati)  o Aggiorna tutto (tutte le query aperte dal riquadro Query).

  3. Nella parte inferiore del editor di Power Query a destra viene visualizzato il messaggio "Anteprima scaricata in <hh:mm> AM/PM". Questo messaggio viene visualizzato al momento della prima importazione e dopo ogni operazione di aggiornamento successiva nella editor di Power Query.

Aggiornare una query in un foglio di lavoro

  1. In Excel selezionare una cella di una query in un foglio di lavoro.

  2. Selezionare la scheda Query sulla barra multifunzione e quindi aggiorna > Aggiorna.

  3. Il foglio di lavoro e la query vengono aggiornati dall'origine dati esterna e dalla cache Power Query.

Note: 

  • Quando si aggiorna una query importata da una tabella o da un intervallo denominato di Excel, prestare attenzione al foglio di lavoro corrente. Se si vogliono modificare i dati del foglio di lavoro che contiene la tabella di Excel, verificare di aver selezionato il foglio di lavoro corretto e non quello contenente la query caricata.

  • Ciò è particolarmente importante se si modificano le intestazioni di colonna nella tabella di Excel. Spesso hanno un aspetto simile ed è facile confondere i due. È consigliabile rinominare i fogli di lavoro in modo che riflettano la differenza. Ad esempio, è possibile rinominarli in "TableData" e "QueryTable" per enfatizzare la distinzione.

In qualsiasi momento è possibile selezionare Aggiorna per aggiornare i dati delle tabelle pivot nella cartella di lavoro. È possibile aggiornare i dati delle tabelle pivot connesse a dati esterni, ad esempio un database (SQL Server, Oracle, Access o altro), un cubo di Analysis Services, un feed di dati e i dati di una tabella di origine nella stessa cartella di lavoro o in un'altra. Le tabelle pivot possono essere aggiornate manualmente o automaticamente quando si apre la cartella di lavoro.

Aggiornare manualmente

  1. Selezionare un punto qualsiasi della tabella pivot per visualizzare la scheda Analizza tabella pivot sulla barra multifunzione.

    Nota: Per aggiornare una tabella pivot in Excel per il web, fare clic con il pulsante destro del mouse in un punto qualsiasi della tabella pivot e quindi scegliere Aggiorna.

  2. Selezionare Aggiorna o Aggiorna tutto.
    Pulsante Aggiorna nella scheda Analizza

  3. Per controllare lo stato dell'aggiornamento se l'aggiornamento richiede più tempo del previsto, selezionare la freccia sotto Aggiorna > Stato aggiornamento.

  4. Per interrompere l'aggiornamento, selezionare Annulla aggiornamento o premere ESC.

Impedire la modifica della larghezza delle colonne e della formattazione delle celle

Se la larghezza delle colonne e la formattazione delle celle cambia con l'aggiornamento dei dati della tabella pivot e non si vuole che questo accada, accertarsi che siano selezionate le opzioni seguenti:

  1. Selezionare un punto qualsiasi della tabella pivot per visualizzare la scheda Analizza tabella pivot sulla barra multifunzione.

  2. Selezionare la scheda Analizza tabella pivot > nel gruppo Tabella pivot e selezionare Opzioni.

    Pulsante Opzioni nella scheda Analizza

  3. Nella scheda Layout & Formato > selezionare le caselle di controllo Adatta larghezza colonne all'aggiornamento e Mantieni formattazione cella all'aggiornamento.

Aggiornare automaticamente i dati all'apertura della cartella di lavoro

  1. Selezionare un punto qualsiasi della tabella pivot per visualizzare la scheda Analizza tabella pivot sulla barra multifunzione.

  2. Selezionare la scheda Analizza tabella pivot > nel gruppo Tabella pivot e selezionare Opzioni.

    Pulsante Opzioni nella scheda Analizza

  3. Nella scheda Dati selezionare Aggiorna dati all'apertura del file.

L'aggiornamento di un file cubo offline, che ricrea il file usando i dati più recenti del cubo sul server, può richiedere molto tempo e richiedere molto spazio temporaneo su disco. Avviare il processo in un momento in cui non è necessario accedere immediatamente ad altri file in Excel e verificare che lo spazio su disco sia sufficiente per salvare di nuovo il file.

  1. Selezionare la tabella pivot connessa al file cubo offline.

  2. Nel gruppo Connessioni & query della scheda Dati fare clic sulla freccia sotto Aggiorna tutto e quindi su Aggiorna.

Per altre informazioni, vedere Usare i file cubo offline.

  1. Nel foglio di lavoro fare clic su una cella mappata per selezionare il mapping XML che si desidera aggiornare.

  2. Se la scheda Sviluppo non è disponibile, eseguire le operazioni seguenti per visualizzarla:

    1. Fare clic su File, su Opzioni e quindi su Personalizzazione barra multifunzione.

    2. In Schede principali selezionare la casella di controllo Sviluppo e quindi fare clic su OK.

  3. Nel gruppo XML della scheda Sviluppo fare clic su Aggiorna dati.

Per altre informazioni, vedere Panoramica di XML in Excel.

Quando si aggiorna un modello di dati in Power Pivot, è anche possibile verificare se l'aggiornamento ha esito positivo, non riesce o è annullato. Per altre informazioni, vedere Power Pivot: potente strumento di analisi e modellazione dei dati in Excel.

Nota: L'aggiunta di dati, la modifica dei dati o la modifica dei filtri attivano sempre il ricalcolo delle formule DAX che dipendono da tale origine dati.

Aggiornare e visualizzare lo stato dell'aggiornamento   

  1. In Power Pivot selezionare Home > Carica dati esterni > Aggiorna o Aggiorna tutto per aggiornare la tabella corrente o tutte le tabelle nel modello di dati.

  2. Lo stato dell'aggiornamento è indicato per ogni connessione utilizzata nel modello di dati. Esistono tre possibili risultati:

  • Operazione riuscita : report sul numero di righe importate in ogni tabella.

  • Errore : si verifica se il database è offline, non si hanno più le autorizzazioni o una tabella o una colonna viene eliminata o rinominata nell'origine. Verificare che il database sia disponibile, ad esempio creando una nuova connessione in una cartella di lavoro diversa.

  • Annullato : Excel non ha generato la richiesta di aggiornamento, probabilmente perché l'aggiornamento è disabilitato nella connessione.

Usare le proprietà della tabella per mostrare le query usate nell'aggiornamento dati

L'aggiornamento dei dati consiste semplicemente nel rieseguire la stessa query usata per recuperare i dati in primo luogo. È possibile visualizzare e a volte modificare la query visualizzando le proprietà della tabella nella finestra di Power Pivot.

  1. Per visualizzare la query usata durante l'aggiornamento dei dati, selezionare Power Pivot > Gestisci per aprire la finestra di Power Pivot.

  2. Selezionare Progettazione > Proprietà tabella.

  3. Passare a Editor di query per visualizzare la query sottostante.

Le query non sono visibili per ogni tipo di origine dati. Ad esempio, le query non vengono visualizzate per le importazioni di feed di dati.

Impostare le proprietà di connessione per annullare l'aggiornamento dati

In Excel è possibile impostare proprietà di connessione che determinano la frequenza di aggiornamento dei dati. Se l'aggiornamento non è consentito in una determinata connessione, si riceverà un avviso di annullamento quando si esegue Aggiorna tutto o si tenta di aggiornare una tabella specifica che usa la connessione.

  1. Per visualizzare le proprietà di connessione, in Excel selezionare Query > dati& Connessioni per visualizzare un elenco di tutte le connessioni usate nella cartella di lavoro.

  2. Selezionare la scheda Connessioni , fare clic con il pulsante destro del mouse su una connessione e quindi scegliere Proprietà.

  3. Nella scheda Utilizzo , in Controllo aggiornamento, se la casella di controllo aggiorna questa connessione su Aggiorna tutto è deselezionata, si otterrà un annullamento quando si prova ad aggiornare tutto nella finestra di Power Pivot.

Aggiornare i dati in SharePoint Server 2013

In SharePoint Server è possibile pianificare l'aggiornamento automatico dei dati nel server, ma per farlo è necessario che Power Pivot per SharePoint 2013 sia installato e configurato nell'ambiente di SharePoint. Contattare l'amministratore di SharePoint per sapere se è disponibile un aggiornamento pianificato dei dati. Per altre informazioni, vedere Configurare l'aggiornamento pianificato dei dati per Power Pivot.

Quando i dati usati per la mappa cambiano, è possibile aggiornarli manualmente in Mappe 3D. Le modifiche vengono quindi applicate alla mappa. Ecco come:

  • In Mappe 3D seleziona Home > Aggiorna dati.

    Aggiorna dati nella scheda Home

Aggiungere dati a Power Map

Per aggiungere nuovi dati a Mappe 3DPower Map:

  1. In Mappe 3D passare alla mappa in cui aggiungere i dati.

  2. Lascia aperta la finestra Di mappe 3D.

  3. In Excel selezionare i dati del foglio di lavoro da aggiungere.

  4. Nella barra multifunzione di Excel fare clic su Inserisci > Mappa > Aggiungi dati selezionati a Power Map. Mappe 3D viene automaticamente aggiornato per mostrare gli altri dati. Per altre informazioni, vedere Ottenere e preparare i dati per Power Map.

    Comando Aggiungi dati selezionati in Power Map

L'aggiornamento dei dati esterni in Excel Services prevede requisiti univoci.

Controllare la modalità di aggiornamento dei dati

È possibile controllare come aggiornare i dati da un'origine dati esterna eseguendo una o più delle operazioni seguenti.

Aggiorna all'apertura con     Excel Services

In Excel è possibile creare una cartella di lavoro che aggiorna automaticamente i dati esterni all'apertura del file. In questo caso, Excel Services aggiorna sempre i dati prima di visualizzare una cartella di lavoro e crea una nuova sessione. Usare questa opzione se si vuole che i dati aggiornati vengano sempre visualizzati quando si apre la cartella di lavoro in Excel Services.

  1. In una cartella di lavoro con connessioni dati esterne selezionare la scheda Dati .

  2. Nel gruppo Connessioni selezionare Connessioni > selezionare la connessione > Proprietà.

  3. Selezionare la scheda Utilizzo e quindi Aggiorna dati all'apertura del file.

    Avviso: Se si deseleziona la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file , vengono visualizzati i dati memorizzati nella cache con la cartella di lavoro, ovvero quando un utente aggiorna manualmente i dati, l'utente vede i dati aggiornati durante la sessione corrente, ma i dati non vengono salvati nella cartella di lavoro.

Aggiornare con un file ODC

Se si usa un file di connessione dati di Office (con estensione odc), assicurarsi di impostare anche la casella di controllo Usa sempre file di connessione :

  1. In una cartella di lavoro con connessioni dati esterne selezionare la scheda Dati .

  2. Nel gruppo Connessioni selezionare Connessioni > selezionare la connessione > Proprietà.

  3. Seleziona la scheda Definizione e quindi seleziona Usa sempre il file di connessione.

Anche le impostazioni del sito percorso file attendibile, timeout sessione breve e durata cache dei dati esterni, possono influire sulle operazioni di aggiornamento. Per altre informazioni, rivolgersi all'amministratore o al sistema della Guida.

Aggiornamento manuale   

  1. Selezionare una cella nel rapporto di tabella pivot.

  2. Sulla barra degli strumenti di Excel Web Access, nel menu Aggiorna , selezionare Aggiorna connessione selezionata.

    Note: 

    • Se il comando Aggiorna non è visibile, l'autore della web part ha deselezionato la proprietà Aggiorna connessione selezionata, Aggiorna tutte le connessioni . Per altre informazioni, vedere Proprietà personalizzate della web part Excel Web Access.

    • Qualsiasi operazione interattiva che provoca una nuova query di un'origine dati OLAP avvia un'operazione di aggiornamento manuale.

  • Aggiornare tutte le connessioni : nella barra degli strumenti di Excel Web Access, nel menu Aggiorna, fare clic su Aggiorna tutte le connessioni.

  • Aggiornamento periodico : è possibile specificare che i dati vengono aggiornati automaticamente a un intervallo specificato dopo l'apertura della cartella di lavoro per ogni connessione nella cartella di lavoro. Ad esempio, un database di inventario può essere aggiornato ogni ora e quindi l'autore della cartella di lavoro ha definito che la cartella di lavoro viene aggiornata automaticamente ogni 60 minuti.

    Un autore di web part può selezionare o deselezionare la proprietà Aggiornamento periodico dati di Excel Web Access per consentire o impedire l'aggiornamento periodico. Quando l'intervallo di tempo scade, per impostazione predefinita viene visualizzato un avviso di aggiornamento nella parte inferiore della web part Excel Web Access. 

    Un autore della web part Excel Web Access può anche impostare la proprietà Visualizza richiesta di aggiornamento periodico dei dati per controllare il comportamento del messaggio visualizzato quando Excel Services esegue un aggiornamento periodico dei dati durante una sessione:

    Per altre informazioni, vedere Proprietà personalizzate della web part Excel Web Access.

  • Sempre : indica che il messaggio viene visualizzato con un prompt a ogni intervallo.

  • Facoltativamente , significa che un utente può scegliere di continuare l'aggiornamento periodico senza visualizzare un messaggio.

  • Mai : significa che Excel Web Access esegue un aggiornamento periodico senza visualizzare un messaggio o una richiesta.

  • Annullare un aggiornamento : durante l'aggiornamento della cartella di lavoro,Excel Services visualizza un messaggio con un prompt perché potrebbe essere necessario più tempo del previsto. Puoi selezionare Annulla per interrompere l'aggiornamento in modo da poterlo completare in seguito in un momento più appropriato. Verranno visualizzati i dati restituiti dalle query prima dell'annullamento dell'aggiornamento.

Quando si usa una cartella di lavoro nel browser, si visualizzano i dati archiviati direttamente nella cartella di lavoro o i dati esterni in cui i dati sono archiviati in un'altra posizione e richiede una connessione a un'origine o a un database.

Questo spiega il processo di base di ciò che accade quando si aggiornano i dati connessi a un'origine dati esterna:

  1. Qualcuno inizia ad aggiornare le connessioni della cartella di lavoro per ottenere dati aggiornati.

  2. Le connessioni vengono eseguite a origini dati esterne usate nella cartella di lavoro.

    Nota: È possibile accedere a diverse origini dati, ad esempio OLAP, SQL Server, provider OLEDB e driver ODBC.

  3. I dati nella cartella di lavoro verranno aggiornati.

Processo di base per l'aggiornamento di dati esterni

Se si sta visualizzando una cartella di lavoro in una finestra del browser e si vogliono aggiornare i dati, in genere è possibile farlo in una delle due modalità seguenti: modalità di visualizzazione o modifica.

Modalità di visualizzazione

Quando si aggiorna una cartella di lavoro in modalità di visualizzazione, è sufficiente aggiornare i dati visualizzati nella cartella di lavoro. È possibile farlo in una finestra del browser o in Excel, in modalità di sola lettura (non di modifica).

In questo caso, la cartella di lavoro non viene monitorata come file modificato. Questo significa che nella posizione in cui è archiviata la cartella di lavoro, le credenziali utente non vengono visualizzate come utente che ha modificato di recente la cartella di lavoro.

Modalità di modifica

Quando si aggiorna una cartella di lavoro in modalità di modifica, si apre la cartella di lavoro per la modifica (in una finestra del browser o in Excel). La cartella di lavoro viene monitorata come file modificato. Questo significa che le credenziali utente vengono visualizzate come utente che ha modificato di recente la cartella di lavoro.

Se si sta modificando una cartella di lavoro e si aggiornano i dati, le modifiche vengono salvate automaticamente dopo l'aggiornamento dei dati. Chiunque disponga delle autorizzazioni per visualizzare la cartella di lavoro vedrà le modifiche non appena la cartella di lavoro viene salvata.

È necessario usare Excel per definire connessioni dati esterne per una cartella di lavoro. Non è possibile definire tali impostazioni durante la visualizzazione di una cartella di lavoro in una finestra del browser. Le impostazioni specificate con Excel vengono mantenute quando si pubblica una cartella di lavoro in una raccolta di SharePoint.

Per specificare le opzioni di aggiornamento dati, scegliere il pulsante Proprietà per una determinata connessione dati in Excel. La tabella seguente contiene una breve descrizione delle varie opzioni di aggiornamento dati selezionabili.

  • Aggiorna ogni __ minuti : questa opzione fa sì che la cartella di lavoro tenti di aggiornare i dati a intervalli di tempo specificati (in minuti).

  • Aggiorna dati all'apertura del file : questa opzione fa sì che la cartella di lavoro tenti di aggiornare automaticamente i dati all'apertura della cartella di lavoro.

  • Aggiorna questa connessione in Aggiorna tutto - Se l'opzione è selezionata, i dati vengono aggiornati quando si fa clic sul pulsante Aggiorna tutto .

    Se non è selezionata, questa opzione impedisce a questa connessione di aggiornare i dati quando si fa clic sul pulsante Aggiorna tutto . Questa opzione è utile quando si vogliono evitare errori di aggiornamento dei dati, ad esempio errori di timeout per una determinata connessione in Excel Services.

A seconda della configurazione dell'ambiente, l'aggiornamento dei dati potrebbe non verificarsi. Ad esempio, se qualcuno ha creato una cartella di lavoro che usa connessioni dati esterne sicure ai server locali, tali connessioni dati probabilmente non funzioneranno in Microsoft 365. Se si verifica una situazione in cui non è possibile aggiornare i dati in una finestra del browser, provare ad aprire la cartella di lavoro in Excel.

È anche possibile contattare un amministratore di SharePoint.

Per la maggior parte delle connessioni, fare clic su una cella dell'intervallo o della tabella che usa la connessione e quindi eseguire una delle operazioni seguenti:

  • Aggiornare solo i dati selezionati   Premere ALT+F5 oppure nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic sulla freccia sotto Aggiorna tutto e quindi fare clic su Aggiorna.

    Mouse che punta al comando Aggiorna sulla barra multifunzione

  • Aggiornare tutti i dati nella cartella di lavoro   Premere CTRL+ALT+F5 oppure nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto.

    Puntatore del mouse sul pulsante Aggiorna tutto

  • Controllare come o quando aggiornare la connessione   Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic sulla freccia sotto Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Mouse posizionato sul comando Proprietà connessione sulla barra multifunzione

    Nella finestra di dialogo visualizzata scegliere le opzioni desiderate nella scheda Utilizzo in Controllo aggiornamento.

Alcune operazioni di aggiornamento richiedono ulteriori passaggi, come descritto nelle sezioni seguenti. Se l'origine dati è elencata, esaminare la sezione corrispondente.

È possibile aggiornare automaticamente un intervallo di dati esterno all'apertura della cartella di lavoro. È anche possibile salvare la cartella di lavoro senza i dati esterni, in modo da ridurre la dimensione del file.

  1. Fare clic su una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Proprietà connessione

  1. Fare clic sulla scheda Utilizzo.

  2. In Controllo aggiornamento selezionare la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file.

  3. Per salvare insieme alla cartella di lavoro la definizione della query ma non i dati esterni, selezionare la casella di controllo Rimuovi dati dall'intervallo di dati esterno prima di salvare la cartella di lavoro.

  1. Fare clic su una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Proprietà connessione

  3. Fare clic sulla scheda Utilizzo.

  4. Selezionare la casella di controllo Aggiorna ogni e immettere il numero di minuti che devono trascorrere tra un'operazione di aggiornamento e l'altra.

Le password archiviate non sono crittografate e non è consigliabile usarle. Se l'origine dati richiede una password per la connessione, è possibile imporre l'immissione della password da parte degli utenti per l'aggiornamento dell'intervallo di dati esterno. La procedura seguente non si applica ai dati recuperati da un file di testo (.txt) o da una query Web (iqy).

Usare password complesse composte da lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli. Le password che non soddisfano questi requisiti sono considerate deboli. Ad esempio, password complessa: Y6dh!et5. Un esempio di password debole è Casa27. La lunghezza minima delle password dovrebbe essere di 8 caratteri. È preferibile però usare una passphrase contenente almeno 14 caratteri.

È fondamentale ricordare la password. Se la si dimentica, Microsoft non potrà recuperarla. Prendere nota delle password, quindi conservarle in un luogo sicuro, lontano dalle informazioni che si intende proteggere.

  1. Fare clic su una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Proprietà connessione

  3. Fare clic sulla scheda Definizione e quindi deselezionare la casella di controllo Salva password.

Nota: La password viene richiesta solo al primo aggiornamento dell'intervallo di dati esterno in ogni sessione di Excel. All'avvio successivo dell'applicazione, la password viene richiesta nuovamente se si apre la cartella di lavoro contenente la query e quindi si tenta un'operazione di aggiornamento.

Per i set di dati di dimensioni molto grandi, considerare l'esecuzione di un aggiornamento in background. In questo modo, il controllo verrà restituito da Excel all'utente, che eviterà di attendere diversi minuti o più che l'aggiornamento sia completato.

  1. Fare clic su una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Proprietà connessione

    Nota: Non è possibile eseguire in background una query OLAP.

    Nota: Non è possibile eseguire una query per qualsiasi tipo di connessione che recupera dati per il modello di dati.

  3. Fare clic sulla scheda Utilizzo.

  4. Selezionare la casella di controllo Abilita aggiornamento in background per eseguire la query in background. Deselezionare questa casella di controllo per eseguire la query durante l'attesa.

    Durante la registrazione di una macro che include una query, la query non viene eseguita in background. Per modificare la macro registrata in modo che la query venga eseguita in background, modificare la macro in Visual Basic Editor. Modificare il metodo di aggiornamento per l'oggetto QueryTable da BackgroundQuery := False a BackgroundQuery := True.

Se la cartella di lavoro è connessa a un'origine dati di grandi dimensioni, l'aggiornamento potrebbe richiedere più tempo del previsto. Per controllare l'aggiornamento o per annullarlo, eseguire una delle seguenti operazioni:

  • Controllare lo stato di una query    Sulla barra di stato di Excel viene visualizzato un messaggio per indicare che la query è in esecuzione. Fare doppio clic sul messaggio per controllare lo stato della query.

  • Interrompere un aggiornamento in background    Per interrompere l'esecuzione di una query in background, fare doppio clic sul messaggio di stato della query sulla barra di stato per visualizzare la finestra di dialogo Stato aggiornamento dati esterni, quindi fare clic su Interrompi aggiornamento.

  • Interrompere una query    Per interrompere l'esecuzione di una query quando è disabilitato l'aggiornamento in background è deselezionata, premere ESC.

Se è stato usato Get & Transform per eseguire query su un file di testo, non sono necessari altri passaggi. Se il file di testo è stato importato, la procedura per l'aggiornamento è la seguente:

  1. Fare clic in qualsiasi cella nell'intervallo o nella tabella che contiene il collegamento al file di testo importato.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto.

    Mouse che punta al comando Aggiorna sulla barra multifunzione

    Per aggiornare solo i dati selezionati, fare clic su Aggiorna.

    In alternativa, è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse su una cella nell'intervallo o nella tabella e quindi scegliere Aggiorna.

  3. Nella finestra di dialogo Importa file di testo selezionare il file di testo e quindi fare clic su Importa.

L'aggiornamento di un file cubo offline, che ricrea il file usando i dati più recenti del cubo sul server, può richiedere molto tempo e richiedere molto spazio temporaneo su disco. Avviare il processo in un momento in cui non è necessario accedere immediatamente ad altri file in Excel e verificare che lo spazio su disco sia sufficiente per salvare di nuovo il file.

  1. Fare clic sulla tabella pivot connessa al file cubo offline.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto e quindi su Aggiorna.

    Mouse che punta al comando Aggiorna sulla barra multifunzione

  1. Nel foglio di lavoro fare clic su una cella mappata per selezionare il mapping XML che si desidera aggiornare.

  2. Se la scheda Sviluppo non è disponibile, eseguire le operazioni seguenti per visualizzarla:

    1. Fare clic su File, su Opzioni e quindi su Personalizzazione barra multifunzione.

    2. In Schede principali selezionare la casella di controllo Sviluppo e quindi fare clic su OK.

  3. Nel gruppo XML della scheda Sviluppo fare clic su Aggiorna dati.

    Aggiornare dati in file XML

  • Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto.

Se si hanno più connessioni e se ne vuole aggiornare solo una determinata, selezionare una cella qualsiasi all'interno dell'intervallo di dati, fare clic sulla freccia accanto a Aggiorna tutto e fare clic su Aggiorna.

Mouse che punta al comando Aggiorna sulla barra multifunzione

Controllare come o quando aggiornare la connessione

  1. Fare clic su una cella contenente i dati connessi.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic sulla freccia accanto ad Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Proprietà connessione

  3. Nella scheda Utilizzo impostare le opzioni da modificare.

    Per set di dati molto grandi, è consigliabile controllare l'opzione Abilita aggiornamento in background . Il controllo di Excel viene restituito all'utente non appena inizia l'aggiornamento, invece di aspettare il completamento dell'aggiornamento.

Annullare o controllare lo stato di un aggiornamento

Se la cartella di lavoro è connessa a un'origine dati di grandi dimensioni, l'aggiornamento potrebbe richiedere più tempo del previsto. Per controllare l'aggiornamento o per annullarlo, eseguire una delle seguenti operazioni:

  • Controllare lo stato di una query    Sulla barra di stato di Excel viene visualizzato un messaggio per indicare che la query è in esecuzione. Fare doppio clic sul messaggio per controllare lo stato della query.

  • Interrompere un aggiornamento in background    Per interrompere l'esecuzione di una query in background, fare doppio clic sul messaggio di stato della query sulla barra di stato per visualizzare la finestra di dialogo Stato aggiornamento dati esterni, quindi fare clic su Interrompi aggiornamento.

  • Interrompere una query    Per interrompere l'esecuzione di una query quando è disabilitato l'aggiornamento in background è deselezionata, premere ESC.

Quando si usa il componente aggiuntivo Power Pivot per aggiornare i dati importati in precedenza, è possibile verificare se l'aggiornamento ha esito positivo, non riesce o è stato annullato.

In Power Pivot fare clic su Home > Carica dati esterni > Aggiorna o Aggiorna tutto per reimportare la tabella corrente o tutte le tabelle nel modello di dati.

Lo stato dell'aggiornamento è indicato per ogni connessione utilizzata nel modello di dati. Ci sono tre possibili risultati.

Messaggi di stato relativi all'aggiornamento dei dati in PowerPivot

"Operazione riuscita" indica il numero di righe importate in ogni tabella.

L'errore può verificarsi se il database è offline, non si hanno più le autorizzazioni o una tabella o una colonna viene eliminata o rinominata nell'origine. Verificare che il database sia disponibile, ad esempio creando una nuova connessione in una cartella di lavoro diversa.

"Annullato" indica che Excel non ha eseguito la richiesta di aggiornamento, probabilmente perché l'aggiornamento è disabilitato nella connessione.

Suggerimento: Si sta condividendo la cartella di lavoro con altre persone che potrebbero voler aggiornare i dati? Aiutare i colleghi a evitare errori di aggiornamento dei dati ricordando loro di richiedere le autorizzazioni per le origini dati che forniscono i dati.

Le proprietà della tabella mostrano le query usate nell'aggiornamento dati

L'aggiornamento dei dati consiste semplicemente nel rieseguire la stessa query usata per recuperare i dati in primo luogo. È possibile visualizzare e a volte modificare la query visualizzando le proprietà della tabella nella finestra Power Pivot.

  1. Per visualizzare la query usata durante l'aggiornamento dei dati, fare clic su Power Pivot > Gestisci per aprire la finestra Power Pivot.

  2. Fare clic su Progettazione > proprietà tabella.

  3. Passare a Editor di query per visualizzare la query sottostante.

Le query non sono visibili per ogni tipo di origine dati. Ad esempio, le query non vengono visualizzate per le importazioni di feed di dati.

Proprietà di connessione che annullano l'aggiornamento dati

In Excel è possibile impostare proprietà di connessione che determinano la frequenza di aggiornamento dei dati. Se l'aggiornamento non è consentito in una determinata connessione, si riceverà un avviso di annullamento quando si esegue Aggiorna tutto o si tenta di aggiornare una tabella specifica che usa la connessione.

  1. Per visualizzare le proprietà di connessione, in Excel fare clic su Connessioni > dati per visualizzare un elenco di tutte le connessioni usate nella cartella di lavoro.

  2. Selezionare una connessione e fare clic su Proprietà.

  3. In Uso, in Controllo aggiornamento, se la casella di controllo è deselezionata per Aggiorna questa connessione in Aggiorna tutto, si otterrà un annullamento quando si prova ad aggiornare tutto nella finestra Power Pivot.

Aggiornare i dati in SharePoint Server 2013 o versione successiva

In SharePoint Server è possibile pianificare l'aggiornamento automatico dei dati nel server, ma per farlo è necessario che Power Pivot per SharePoint 2013 sia installato e configurato nell'ambiente di SharePoint. Contattare l'amministratore di SharePoint per sapere se è disponibile un aggiornamento pianificato dei dati.

Nota: Il editor di Power Query fa parte di Get & Transform. Per altre informazioni,v edere Recupera e trasforma in Excel 2016.

Con la editor di Power Query, è possibile aggiornare una query per importare i dati più recenti in una tabella senza dover ricreare la query.

Per aggiornare una query:

  1. Fare clic su Ottieni & trasforma > Mostra query.

  2. Nel riquadro Query della cartella di lavoro selezionare la query da aggiornare.

  3. Nella barra multifunzione editor di Power Query fare clic su Home > Query > Aggiorna anteprima.

Fare clic su Attività

Quando i dati usati per la mappa cambiano, è possibile aggiornarli manualmente in Mappe 3D. Le modifiche vengono quindi applicate alla mappa. Ecco come:

  • In Mappe 3D fare clic su Home > Aggiorna dati.

Aggiorna dati nella scheda Home

Aggiungere dati a Power Map

Per aggiungere nuovi dati a Mappe 3DPower Map:

  1. In Mappe 3D passare alla mappa in cui aggiungere i dati.

  2. Lasciando aperta la finestra di Mappe 3D, fare clic in Excel e selezionare i dati del foglio di lavoro da aggiungere.

  3. Nella barra multifunzione di Excel fare clic su Inserisci > Mappa > Aggiungi dati selezionati a Power Map.

Comando Aggiungi dati selezionati in Power Map

Mappe 3D viene automaticamente aggiornato per mostrare gli altri dati.

I dati di una cartella di lavoro di Microsoft Office Excel visualizzati in Excel Services possono provenire da due posizioni diverse. I dati possono essere archiviati direttamente nella cartella di lavoro oppure in un'origine dati esterna, ad esempio in un database o in un cubo OLAP (Online Analytical Processing).

Se i dati provengono da un'origine dati esterna, l'autore o l'amministratore della cartella di lavoro ha definito le informazioni di connessione, spesso in un file di connessione dati di Office (con estensione odc), che descrive come individuare, accedere, eseguire query e accedere all'origine dati esterna.

Quando si è connessi a un'origine dati esterna, è possibile eseguire un'operazione di aggiornamento per recuperare i dati aggiornati. Ogni volta che si aggiornano i dati, viene visualizzata la versione più recente dei dati, incluse le eventuali modifiche apportate ai dati dopo l'ultimo aggiornamento.

Informazioni sull'aggiornamento dei dati

Nell'illustrazione seguente viene descritto il processo di base per l'aggiornamento di dati connessi a un'origine dati esterna.

Processo di base per l'aggiornamento di dati esterni

  1. Un'operazione di aggiornamento recupera dati aggiornati.

  2. Una connessione, spesso salvata in un file di connessione, definisce tutte le informazioni necessarie per accedere e recuperare dati da un'origine dati esterna.

  3. È possibile accedere a diverse origini dati, ad esempio OLAP, SQL Server, provider OLEDB e driver ODBC.

  4. Alla cartella di lavoro corrente verranno aggiunti dati aggiornati.

Informazioni sui problemi di sicurezza

Quando si è connessi a un'origine dati esterna e si tenta di aggiornare i dati, è importante tenere presente i potenziali problemi di sicurezza e sapere cosa si può fare in caso di problemi di sicurezza.

Un file di connessione dati spesso contiene una o più query usate per aggiornare i dati esterni. Sostituendo questo file, un utente malintenzionato può progettare una query per accedere alle informazioni riservate e distribuirle ad altri utenti o eseguire altre azioni dannose. Pertanto, è importante assicurarsi che il file di connessione sia stato creato da un utente affidabile e che il file di connessione sia sicuro e provenga da una raccolta connessioni dati (DCL) attendibile.

Per altre informazioni su come un amministratore può creare file di connessione, creare percorsi attendibili e file di connessione sicuri, vedere La Guida di Microsoft Office Excel e la Guida di Amministrazione centrale Office SharePoint Server.

Nota: L'accesso a un'origine dati esterna richiede in genere credenziali, ad esempio un nome utente e una password, usate per autenticare l'utente. Assicurarsi che queste credenziali vengano fornite all'utente in modo sicuro e sicuro e che non vengano inavvertitamente rivelate ad altri utenti.

Controllare la modalità di aggiornamento dei dati

È possibile controllare come aggiornare i dati da un'origine dati esterna eseguendo una o più delle operazioni seguenti:

  • Aggiorna all'apertura   In Excel l'autore di una cartella di lavoro può creare una cartella di lavoro che aggiorna automaticamente i dati esterni all'apertura della cartella di lavoro selezionando la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file nella finestra di dialogo Proprietà connessione . Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Connessioni, selezionare la connessione, fare clic su Proprietà, fare clic sulla scheda Utilizzo e quindi su Aggiorna dati all'apertura del file. In questo caso, Excel Services aggiorna sempre i dati prima di visualizzare una cartella di lavoro e crea una nuova sessione. Se l'autore della cartella di lavoro deseleziona la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file , vengono visualizzati i dati memorizzati nella cache con la cartella di lavoro, il che significa che quando un utente aggiorna manualmente i dati, l'utente vede i dati aggiornati e aggiornati durante la sessione corrente, ma i dati non vengono salvati nella cartella di lavoro. Per assicurarsi che i dati aggiornati vengano sempre visualizzati quando si visualizza la cartella di lavoro in Excel Services, selezionare la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file usando Office Excel.

    Se si usa un file di connessione dati di Office (con estensione odc), assicurarsi di impostare anche la casella di controllo Usa sempre file di connessione nella finestra di dialogo Proprietà connessione. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Connessioni, selezionare la connessione, fare clic su Proprietà, fare clic sulla scheda Definizione e quindi su Usa sempre file di connessione.

    Anche le impostazioni del sito percorso file attendibile, timeout sessione breve e durata cache dei dati esterni, possono influire sulle operazioni di aggiornamento. Per altre informazioni, vedere l'amministratore o la Guida di Amministrazione centrale Microsoft Office SharePoint Server.

  • Aggiornamento manuale   

    Nota: È possibile aggiornare manualmente solo un rapporto di tabella pivot.

    1. Selezionare una cella in un rapporto di tabella pivot.

    2. Sulla barra degli strumenti di Excel Web Access, nel menu Aggiorna , fare clic su Aggiorna connessione selezionata.

      Note: 

      • Qualsiasi operazione interattiva che causa la riquery di un'origine dati OLAP avvia un'operazione di aggiornamento manuale.

      • Se il comando Aggiorna non è visibile, l'autore della web part ha deselezionato la proprietà Aggiorna connessione selezionata, Aggiorna tutte le connessioni . Per altre informazioni, vedere Proprietà personalizzate della web part Excel Web Access.

  • Aggiorna tutte le connessioni   Sulla barra degli strumenti di Excel Web Access, nel menu Aggiorna , fare clic su Aggiorna tutte le connessioni.

  • Aggiornamento periodico   Usando Excel, l'autore della cartella di lavoro può specificare che i dati vengono aggiornati automaticamente a un intervallo specificato dopo l'apertura della cartella di lavoro per ogni connessione nella cartella di lavoro. Ad esempio, un database di inventario può essere aggiornato ogni ora e quindi l'autore della cartella di lavoro ha definito che la cartella di lavoro viene aggiornata automaticamente ogni 60 minuti.

    Un autore di web part può selezionare o deselezionare la proprietà Consenti aggiornamento periodico dati di Excel Web Access per abilitare o disabilitare questa operazione di aggiornamento periodico, se la proprietà è stata definita dall'autore della cartella di lavoro. Quando l'intervallo di tempo scade, per impostazione predefinita, nella parte inferiore della web part Excel Web Access viene visualizzata la seguente richiesta di avviso di aggiornamento:

    Aggiornare i dati per <elenco delle connessioni>? (Ora) (Sempre) (Non chiedermelo di nuovo)

    Un autore della web part Excel Web Access può anche impostare la proprietà Visualizza richiesta di aggiornamento periodico dei dati per controllare il comportamento del messaggio visualizzato quando Excel Services esegue un aggiornamento periodico dei dati durante una sessione:

    • Sempre      significa che il messaggio viene visualizzato con un prompt a ogni intervallo.

    • Facoltativamente      significa che un utente può scegliere di continuare l'aggiornamento periodico senza visualizzare un messaggio.

    • Mai      Significa che Excel Web Access esegue un aggiornamento periodico senza visualizzare un messaggio o una richiesta.

    Per altre informazioni, vedere Proprietà personalizzate della web part Excel Web Access.

  • Annullare un aggiornamento   Poiché un'operazione di aggiornamento potrebbe richiedere più tempo del previsto, è possibile annullarla. Durante l'operazione di aggiornamento, Excel Services visualizza un messaggio con un prompt. Fare clic su Annulla per interrompere l'operazione, in modo da poter completare l'operazione in un momento più appropriato. Verranno visualizzati i dati restituiti dalle query prima dell'annullamento dell'operazione di aggiornamento.

  1. Fare clic in qualsiasi cella nell'intervallo o nella tabella che contiene il collegamento ai dati esterni.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto.

    Aggiornare la connessione dati

    Per aggiornare solo i dati selezionati, fare clic su Aggiorna.

    In alternativa, è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse su una cella nell'intervallo o nella tabella e quindi scegliere Aggiorna.

    Nota: Se sono aperte più cartelle di lavoro, è necessario ripetere l'operazione in ognuna di esse.

  1. Fare clic in qualsiasi cella nell'intervallo o nella tabella che contiene il collegamento al file di testo importato.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto.

    Aggiornare la connessione dati

    Per aggiornare solo i dati selezionati, fare clic su Aggiorna.

    In alternativa, è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse su una cella nell'intervallo o nella tabella e quindi scegliere Aggiorna.

  3. Nella finestra di dialogo Importa file di testo selezionare il file di testo e quindi fare clic su Importa.

L'aggiornamento di un file cubo offline, che ricrea il file usando i dati più recenti del cubo sul server, può richiedere molto tempo e richiedere molto spazio temporaneo su disco. Avviare il processo in un momento in cui non è necessario accedere immediatamente ad altri file in Excel e verificare che lo spazio su disco sia sufficiente per salvare di nuovo il file.

  1. Fare clic sulla tabella pivot connessa al file cubo offline.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto e quindi su Aggiorna.

    Aggiornare la connessione dati

  1. Nel foglio di lavoro fare clic su una cella mappata per selezionare il mapping XML che si desidera aggiornare.

  2. Se la scheda Sviluppo non è disponibile, eseguire le operazioni seguenti per visualizzarla:

    1. Fare clic su File, su Opzioni e quindi su Personalizzazione barra multifunzione.

    2. In Schede principali selezionare la casella di controllo Sviluppo e quindi fare clic su OK.

  3. Nel gruppo XML della scheda Sviluppo fare clic su Aggiorna dati.

    Aggiornare dati in file XML

  • Nella scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto.

Se si hanno più connessioni e se ne vuole aggiornare solo una determinata, selezionare una cella qualsiasi all'interno dell'intervallo di dati, fare clic sulla freccia accanto a Aggiorna tutto e fare clic su Aggiorna.

Aggiornare la connessione dati

Controllare come o quando aggiornare la connessione

  1. Fare clic su una cella contenente i dati connessi.

  2. Nella scheda Dati fare clic sulla freccia accanto a Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Proprietà connessione

  3. Nella scheda Utilizzo impostare le opzioni da modificare.

    Per set di dati molto grandi, è consigliabile controllare l'opzione Abilita aggiornamento in background . In questo modo viene restituito il controllo di Excel, invece di aspettare il completamento dell'aggiornamento.

Annullare o controllare lo stato di un aggiornamento

Se la cartella di lavoro è connessa a un'origine dati di grandi dimensioni, l'aggiornamento potrebbe richiedere più tempo del previsto. Per controllare l'aggiornamento o per annullarlo, eseguire una delle seguenti operazioni:

  • Controllare lo stato di una query    Sulla barra di stato di Excel viene visualizzato un messaggio per indicare che la query è in esecuzione. Fare doppio clic sul messaggio per controllare lo stato della query.

  • Interrompere un aggiornamento in background    Per interrompere l'esecuzione di una query in background, fare doppio clic sul messaggio di stato della query sulla barra di stato per visualizzare la finestra di dialogo Stato aggiornamento dati esterni, quindi fare clic su Interrompi aggiornamento.

  • Interrompere una query    Per interrompere l'esecuzione di una query quando è disabilitato l'aggiornamento in background è deselezionata, premere ESC.

Quando si usa il componente aggiuntivo Power Pivot per aggiornare i dati importati in precedenza, è possibile verificare se l'aggiornamento ha esito positivo, non riesce o è stato annullato.

  • In Power Pivot fare clic su Home > Carica dati esterni > Aggiorna o Aggiorna tutto per reimportare la tabella corrente o tutte le tabelle nel modello di dati.

    Lo stato dell'aggiornamento è indicato per ogni connessione utilizzata nel modello di dati. Ci sono tre possibili risultati.

    Messaggi di stato relativi all'aggiornamento dei dati in PowerPivot

"Operazione riuscita" indica il numero di righe importate in ogni tabella.

L'errore può verificarsi se il database è offline, non si hanno più le autorizzazioni o una tabella o una colonna viene eliminata o rinominata nell'origine. Verificare che il database sia disponibile, ad esempio creando una nuova connessione in una cartella di lavoro diversa.

"Annullato" indica che Excel non ha eseguito la richiesta di aggiornamento, probabilmente perché l'aggiornamento è disabilitato nella connessione.

Suggerimento: Si sta condividendo la cartella di lavoro con altre persone che potrebbero voler aggiornare i dati? Aiutare i colleghi a evitare errori di aggiornamento dei dati ricordando loro di richiedere le autorizzazioni per le origini dati che forniscono i dati.

Le proprietà della tabella mostrano le query usate nell'aggiornamento dati

L'aggiornamento dei dati consiste semplicemente nel rieseguire la stessa query usata per recuperare i dati in primo luogo. È possibile visualizzare e a volte modificare la query visualizzando le proprietà della tabella nella finestra Power Pivot.

  1. Per visualizzare la query usata durante l'aggiornamento dei dati, fare clic su Power Pivot > Gestisci per aprire la finestra Power Pivot.

  2. Fare clic su Progettazione > proprietà tabella.

  3. Passare a Editor di query per visualizzare la query sottostante.

Le query non sono visibili per ogni tipo di origine dati. Ad esempio, le query non vengono visualizzate per le importazioni di feed di dati.

Proprietà di connessione che annullano l'aggiornamento dati

In Excel è possibile impostare proprietà di connessione che determinano la frequenza di aggiornamento dei dati. Se l'aggiornamento non è consentito in una determinata connessione, si riceverà un avviso di annullamento quando si esegue Aggiorna tutto o si tenta di aggiornare una tabella specifica che usa la connessione.

  1. Per visualizzare le proprietà di connessione, in Excel fare clic su Connessioni > dati per visualizzare un elenco di tutte le connessioni usate nella cartella di lavoro.

  2. Selezionare una connessione e fare clic su Proprietà.

  3. In Uso, in Controllo aggiornamento, se la casella di controllo è deselezionata per Aggiorna questa connessione in Aggiorna tutto, si otterrà un annullamento quando si prova ad aggiornare tutto nella finestra Power Pivot.

Aggiornare i dati in SharePoint Server 2013

In SharePoint Server 2013 è possibile pianificare l'aggiornamento automatico dei dati nel server, ma per farlo è necessario che Power Pivot per SharePoint 2013 sia installato e configurato nell'ambiente di SharePoint. Contattare l'amministratore di SharePoint per sapere se è disponibile un aggiornamento pianificato dei dati.

Con Power Query, è possibile aggiornare una query per importare i dati più recenti in una tabella senza dover ricreare la query.

Importante: 

  • Excel 2010   Power Query non è incluso in Excel 2010, ma è possibile scaricare, installare e attivare il componente aggiuntivo Power Query.

  • Per attivare il componente aggiuntivo Power Query, fare clic su Opzioni > file > componenti aggiuntivi. Nella sezione Gestisci nella parte inferiore scegliere l'opzione Componenti aggiuntivi COM nell'elenco a discesa, quindi fare clic su Vai. Fare clic sulla casella di controllo Power Query e quindi su OK. La barra multifunzione Power Query dovrebbe essere visualizzata automaticamente, ma in caso contrario, chiudere e riavviare Excel.

Per aggiornare una query:

  1. Nella barra multifunzione Editor di query fare clic su Aggiorna anteprima.

Fare clic su Attività

Nota: L'editor di query viene visualizzato solo quando si carica, modifica o crea una nuova query con Power Query. Il video seguente illustra la finestra Editor di query che viene visualizzata dopo la modifica di una query in una cartella di lavoro di Excel. Per visualizzare il Editor di query senza caricare o modificare una query della cartella di lavoro esistente, nella sezione Carica dati esterni della scheda della barra multifunzione Power Query selezionare Da altre origini > Query vuota. Il video seguente illustra uno dei modi disponibili per visualizzare la finestra Editor di query.

Come visualizzare l'Editor di query in Excel

Se la cartella di lavoro di Excel ha una connessione a una tabella o a una query in un database di Access, è possibile verificare che mostri le informazioni più aggiornate. A questo scopo, usare il comando Aggiorna nella scheda Dati .

  1. Nel foglio di lavoro fare clic su una cella contenente i dati di Access.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic sulla freccia accanto a Aggiorna tutto e quindi su Aggiorna.

Aggiornare la connessione dati

Per controllare la frequenza e la frequenza di aggiornamento della connessione:

  1. Fare clic su una cella contenente i dati di Access.

  2. Nel gruppo Connessioni fare clic sulla freccia accanto a Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

Per i set di dati di dimensioni molto grandi, considerare l'esecuzione di un aggiornamento in background. In questo modo, il controllo verrà restituito da Excel all'utente, che eviterà di attendere diversi minuti o più che l'aggiornamento sia completato.

Proprietà connessione

  1. Nella scheda Utilizzo impostare le opzioni da modificare.

Controllare lo stato o annullare un aggiornamento

Se la cartella di lavoro è connessa a un'origine dati di grandi dimensioni, l'aggiornamento potrebbe richiedere più tempo del previsto. Per controllare l'aggiornamento o annullarlo, eseguire una o più delle operazioni seguenti:

  • Controllare lo stato di una query    Sulla barra di stato di Excel viene visualizzato un messaggio per indicare che la query è in esecuzione. Fare doppio clic sul messaggio per controllare lo stato della query.

  • Interrompere un aggiornamento in background    Per interrompere l'esecuzione di una query in background, fare doppio clic sul messaggio di stato della query sulla barra di stato per visualizzare la finestra di dialogo Stato aggiornamento dati esterni, quindi fare clic su Interrompi aggiornamento.

  • Interrompere una query    Per interrompere l'esecuzione di una query quando è disabilitato l'aggiornamento in background è deselezionata, premere ESC.

Se la cartella di lavoro di Excel dispone di una connessione a una tabella o a una query in un database di SQL Server, è possibile verificare che vengano visualizzate le informazioni più aggiornate. A questo scopo, usare il comando Aggiorna nella scheda Dati .

  1. Nel foglio di lavoro fare clic su una cella contenente i dati SQL Server.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic sulla freccia accanto a Aggiorna tutto e quindi su Aggiorna.

Aggiornare la connessione dati

Per controllare la frequenza e la frequenza di aggiornamento della connessione:

  1. Fare clic su una cella contenente i dati di SQL Server.

  2. Nel gruppo Connessioni fare clic sulla freccia accanto a Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

Per i set di dati di dimensioni molto grandi, considerare l'esecuzione di un aggiornamento in background. In questo modo, il controllo verrà restituito da Excel all'utente, che eviterà di attendere diversi minuti o più che l'aggiornamento sia completato.

Proprietà connessione

  1. Nella scheda Utilizzo impostare le opzioni da modificare, ad esempio l'abilitazione di un aggiornamento in background.

Annullare o controllare lo stato di un aggiornamento

Se la cartella di lavoro è connessa a un'origine dati di grandi dimensioni, l'aggiornamento potrebbe richiedere più tempo del previsto. Per controllare l'aggiornamento o per annullarlo, eseguire una delle seguenti operazioni:

  • Controllare lo stato di una query    Sulla barra di stato di Excel viene visualizzato un messaggio per indicare che la query è in esecuzione. Fare doppio clic sul messaggio per controllare lo stato della query.

  • Interrompere un aggiornamento in background    Per interrompere l'esecuzione di una query in background, fare doppio clic sul messaggio di stato della query sulla barra di stato per visualizzare la finestra di dialogo Stato aggiornamento dati esterni, quindi fare clic su Interrompi aggiornamento.

  • Interrompere una query    Per interrompere l'esecuzione di una query quando è disabilitato l'aggiornamento in background è deselezionata, premere ESC.

Se la cartella di lavoro di Excel dispone di una connessione a una tabella o a una query in un'origine dati OLE DB, è possibile verificare che vengano visualizzate le informazioni più aggiornate. A questo scopo, usare il comando Aggiorna nella scheda Dati .

  1. Nel foglio di lavoro fare clic su una cella contenente i dati OLE DB.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic sulla freccia accanto a Aggiorna tutto e quindi su Aggiorna.

Aggiornare la connessione dati

Per controllare la frequenza e la frequenza di aggiornamento della connessione:

  1. Fare clic su una cella contenente i dati OLE DB.

  2. Nel gruppo Connessioni fare clic sulla freccia accanto a Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

Per i set di dati di dimensioni molto grandi, considerare l'esecuzione di un aggiornamento in background. In questo modo, il controllo verrà restituito da Excel all'utente, che eviterà di attendere diversi minuti o più che l'aggiornamento sia completato.

Proprietà connessione

  1. Nella scheda Utilizzo impostare le opzioni da modificare.

Controllare o annullare un aggiornamento

Se la cartella di lavoro è connessa a un'origine dati di grandi dimensioni, l'aggiornamento potrebbe richiedere più tempo del previsto. Per controllare o annullare un aggiornamento, eseguire una delle operazioni seguenti:

  • Controllare lo stato di una query    Sulla barra di stato di Excel viene visualizzato un messaggio per indicare che la query è in esecuzione. Fare doppio clic sul messaggio per controllare lo stato della query.

  • Interrompere un aggiornamento in background    Per interrompere l'esecuzione di una query in background, fare doppio clic sul messaggio di stato della query sulla barra di stato per visualizzare la finestra di dialogo Stato aggiornamento dati esterni, quindi fare clic su Interrompi aggiornamento.

  • Interrompere una query    Per interrompere l'esecuzione di una query quando è disabilitato l'aggiornamento in background è deselezionata, premere ESC.

Quando i dati usati per la mappa cambiano, è possibile aggiornarli manualmente in Mappe 3D. Le modifiche vengono quindi applicate alla mappa. Ecco come:

  • In Mappe 3D fare clic su Home > Aggiorna dati.

Aggiorna dati nella scheda Home

Aggiungere dati a Power Map

Per aggiungere nuovi dati a Mappe 3DPower Map:

  1. In Mappe 3D passare alla mappa in cui aggiungere i dati.

  2. Lasciando aperta la finestra di Mappe 3D, fare clic in Excel e selezionare i dati del foglio di lavoro da aggiungere.

  3. Nella barra multifunzione di Excel fare clic su Inserisci > Mappa > Aggiungi dati selezionati a Power Map.

Comando Aggiungi dati selezionati in Power Map

Mappe 3D viene automaticamente aggiornato per mostrare gli altri dati.

Aggiornare manualmente

  1. Fare clic in un punto qualsiasi della tabella pivot.

    Viene visualizzata la scheda Strumenti tabella pivot, con l'aggiunta di opzioni e di una scheda Progettazione .

  2. Nel gruppo Dati della scheda Opzioni eseguire una delle operazioni seguenti:

  3. Per aggiornare le informazioni in modo che corrispondano all'origine dati, fare clic sul pulsante Aggiorna o premere ALT+F5.

    È anche possibile fare clic con il pulsante destro del mouse sulla tabella pivot e quindi scegliere Aggiorna.

  4. Per aggiornare tutte le tabelle pivot nella cartella di lavoro, fare clic sulla freccia del pulsante Aggiorna e quindi su Aggiorna tutto.

    Immagine della barra multifunzione di Excel

    Se l'aggiornamento richiede più tempo del previsto, fare clic su Opzioni > Aggiorna > Stato aggiornamento per controllare lo stato dell'aggiornamento.

    Per interrompere l'aggiornamento, fare clic su Annulla aggiornamento.

Impedire la modifica della larghezza delle colonne e della formattazione delle celle

Se la larghezza delle colonne e la formattazione delle celle cambia con l'aggiornamento dei dati della tabella pivot e non si vuole che questo accada, accertarsi che siano selezionate le opzioni seguenti:

  1. Fare clic su Opzioni > Opzioni.

    Gruppo Tabella pivot nella scheda Opzioni in Strumenti tabella pivot
  2. Nella scheda Layout e formato selezionare le caselle Adatta larghezza colonne all'aggiornamento e Mantieni formattazione celle all'aggiornamento.

Aggiornare automaticamente i dati della tabella pivot all'apertura della cartella di lavoro

  1. Fare clic in un punto qualsiasi della tabella pivot.

  2. Nel gruppo Tabella pivot della scheda Opzioni fare clic su Opzioni.

    Gruppo Tabella pivot nella scheda Opzioni in Strumenti tabella pivot

  3. Nella scheda Dati della finestra di dialogo Opzioni tabella pivot selezionare la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file.

I dati di una cartella di lavoro di Microsoft Office Excel visualizzati in Excel Services possono provenire da due posizioni diverse. I dati possono essere archiviati direttamente nella cartella di lavoro oppure in un'origine dati esterna, ad esempio in un database o in un cubo OLAP (Online Analytical Processing).

Se i dati provengono da un'origine dati esterna, l'autore o l'amministratore della cartella di lavoro ha definito le informazioni di connessione, spesso in un file di connessione dati di Office (con estensione odc), che descrive come individuare, accedere, eseguire query e accedere all'origine dati esterna.

Quando si è connessi a un'origine dati esterna, è possibile eseguire un'operazione di aggiornamento per recuperare i dati aggiornati. Ogni volta che si aggiornano i dati, viene visualizzata la versione più recente dei dati, incluse le eventuali modifiche apportate ai dati dopo l'ultimo aggiornamento.

Informazioni sull'aggiornamento dei dati

Nell'illustrazione seguente viene descritto il processo di base per l'aggiornamento di dati connessi a un'origine dati esterna.

Processo di base per l'aggiornamento di dati esterni

  1. Un'operazione di aggiornamento recupera dati aggiornati.

  2. Una connessione, spesso salvata in un file di connessione, definisce tutte le informazioni necessarie per accedere e recuperare dati da un'origine dati esterna.

  3. È possibile accedere a diverse origini dati, ad esempio OLAP, SQL Server, provider OLEDB e driver ODBC.

  4. Alla cartella di lavoro corrente verranno aggiunti dati aggiornati.

Informazioni sui problemi di sicurezza

Quando si è connessi a un'origine dati esterna e si tenta di aggiornare i dati, è importante tenere presente i potenziali problemi di sicurezza e sapere cosa si può fare in caso di problemi di sicurezza.

Un file di connessione dati spesso contiene una o più query usate per aggiornare i dati esterni. Sostituendo questo file, un utente malintenzionato può progettare una query per accedere alle informazioni riservate e distribuirle ad altri utenti o eseguire altre azioni dannose. Pertanto, è importante assicurarsi che il file di connessione sia stato creato da un utente affidabile e che il file di connessione sia sicuro e provenga da una raccolta connessioni dati (DCL) attendibile.

Per altre informazioni su come un amministratore può creare file di connessione, creare percorsi attendibili e file di connessione sicuri, vedere la Guida di Microsoft Office Excel 2007 e la Guida di Amministrazione centrale Office SharePoint Server.

Nota sulla sicurezza: L'accesso a un'origine dati esterna richiede in genere credenziali, ad esempio un nome utente e una password, usate per autenticare l'utente. Assicurarsi che queste credenziali vengano fornite all'utente in modo sicuro e sicuro e che non vengano inavvertitamente rivelate ad altri utenti.

Controllare la modalità di aggiornamento dei dati

È possibile controllare come aggiornare i dati da un'origine dati esterna eseguendo una o più delle operazioni seguenti:

  • Aggiorna all'apertura   In Microsoft Office Excel 2007 l'autore di una cartella di lavoro può creare una cartella di lavoro che aggiorna automaticamente i dati esterni all'apertura della cartella di lavoro selezionando la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file nella finestra di dialogo Proprietà connessione . Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Connessioni, selezionare la connessione, fare clic su Proprietà, fare clic sulla scheda Utilizzo e quindi su Aggiorna dati all'apertura del file. In questo caso, Excel Services aggiorna sempre i dati prima di visualizzare una cartella di lavoro e crea una nuova sessione. Se l'autore della cartella di lavoro deseleziona la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file , vengono visualizzati i dati memorizzati nella cache con la cartella di lavoro, il che significa che quando un utente aggiorna manualmente i dati, l'utente vede i dati aggiornati e aggiornati durante la sessione corrente, ma i dati non vengono salvati nella cartella di lavoro. Per assicurarsi che i dati aggiornati vengano sempre visualizzati quando si visualizza la cartella di lavoro in Excel Services, selezionare la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file usando Office Excel.

    Se si usa un file di connessione dati di Office (con estensione odc), assicurarsi di impostare anche la casella di controllo Usa sempre file di connessione nella finestra di dialogo Proprietà connessione. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Connessioni, selezionare la connessione, fare clic su Proprietà, fare clic sulla scheda Definizione e quindi su Usa sempre file di connessione.

    Anche le impostazioni del sito percorso file attendibile, timeout sessione breve e durata cache dei dati esterni, possono influire sulle operazioni di aggiornamento. Per altre informazioni, vedere l'amministratore o la Guida di Amministrazione centrale Microsoft Office SharePoint Server.

  • Aggiornamento manuale   

    Nota: È possibile aggiornare manualmente solo un rapporto di tabella pivot.

    1. Selezionare una cella in un rapporto di tabella pivot.

    2. Sulla barra degli strumenti di Excel Web Access, nel menu Aggiorna , fare clic su Aggiorna connessione selezionata.

      Note: 

      • Qualsiasi operazione interattiva che causa la riquery di un'origine dati OLAP avvia un'operazione di aggiornamento manuale.

      • Se il comando Aggiorna non è visibile, l'autore della web part ha deselezionato la proprietà Aggiorna connessione selezionata, Aggiorna tutte le connessioni . Per altre informazioni, vedere Proprietà personalizzate della web part Excel Web Access.

  • Aggiorna tutte le connessioni   Sulla barra degli strumenti di Excel Web Access, nel menu Aggiorna , fare clic su Aggiorna tutte le connessioni.

  • Aggiornamento periodico   Usando Office Excel 2007, l'autore della cartella di lavoro può specificare che i dati vengono aggiornati automaticamente a un intervallo specificato dopo l'apertura della cartella di lavoro per ogni connessione nella cartella di lavoro. Ad esempio, un database di inventario può essere aggiornato ogni ora e quindi l'autore della cartella di lavoro ha definito che la cartella di lavoro viene aggiornata automaticamente ogni 60 minuti.

    Un autore di web part può selezionare o deselezionare la proprietà Consenti aggiornamento periodico dati di Excel Web Access per abilitare o disabilitare questa operazione di aggiornamento periodico, se la proprietà è stata definita dall'autore della cartella di lavoro. Quando l'intervallo di tempo scade, per impostazione predefinita, nella parte inferiore della web part Excel Web Access viene visualizzata la seguente richiesta di avviso di aggiornamento:

    Aggiornare i dati per <elenco delle connessioni>? (Ora) (Sempre) (Non chiedermelo di nuovo)

    Un autore della web part Excel Web Access può anche impostare la proprietà Visualizza richiesta di aggiornamento periodico dei dati per controllare il comportamento del messaggio visualizzato quando Excel Services esegue un aggiornamento periodico dei dati durante una sessione:

    • Sempre      significa che il messaggio viene visualizzato con un prompt a ogni intervallo.

    • Facoltativamente      significa che un utente può scegliere di continuare l'aggiornamento periodico senza visualizzare un messaggio.

    • Mai      Significa che Excel Web Access esegue un aggiornamento periodico senza visualizzare un messaggio o una richiesta.

    Per altre informazioni, vedere Proprietà personalizzate della web part Excel Web Access.

  • Annullare un aggiornamento   Poiché un'operazione di aggiornamento potrebbe richiedere più tempo del previsto, è possibile annullarla. Durante l'operazione di aggiornamento, Excel Services visualizza un messaggio con un prompt. Fare clic su Annulla per interrompere l'operazione, in modo da poter completare l'operazione in un momento più appropriato. Verranno visualizzati i dati restituiti dalle query prima dell'annullamento dell'operazione di aggiornamento.

È possibile aggiornare automaticamente un intervallo di dati esterno all'apertura della cartella di lavoro. È anche possibile salvare la cartella di lavoro senza i dati esterni, in modo da ridurre la dimensione del file.

  1. Fare clic su una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Proprietà connessione

  1. Fare clic sulla scheda Utilizzo.

  2. In Controllo aggiornamento selezionare la casella di controllo Aggiorna dati all'apertura del file.

  3. Per salvare insieme alla cartella di lavoro la definizione della query ma non i dati esterni, selezionare la casella di controllo Rimuovi dati dall'intervallo di dati esterno prima di salvare la cartella di lavoro.

  1. Fare clic su una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Proprietà connessione

  3. Fare clic sulla scheda Utilizzo.

  4. Selezionare la casella di controllo Aggiorna ogni e immettere il numero di minuti che devono trascorrere tra un'operazione di aggiornamento e l'altra.

Le password archiviate non sono crittografate e non è consigliabile usarle. Se l'origine dati richiede una password per la connessione, è possibile imporre l'immissione della password da parte degli utenti per l'aggiornamento dell'intervallo di dati esterno. La procedura seguente non si applica ai dati recuperati da un file di testo (.txt) o da una query Web (iqy).

Usare password complesse composte da lettere maiuscole e minuscole, numeri e simboli. Le password che non soddisfano questi requisiti sono considerate deboli. Ad esempio, password complessa: Y6dh!et5. Un esempio di password debole è Casa27. La lunghezza minima delle password dovrebbe essere di 8 caratteri. È preferibile però usare una passphrase contenente almeno 14 caratteri.

È fondamentale ricordare la password. Se la si dimentica, Microsoft non potrà recuperarla. Prendere nota delle password, quindi conservarle in un luogo sicuro, lontano dalle informazioni che si intende proteggere.

  1. Fare clic su una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Proprietà connessione

  3. Fare clic sulla scheda Definizione e quindi deselezionare la casella di controllo Salva password.

Nota: La password viene richiesta solo al primo aggiornamento dell'intervallo di dati esterno in ogni sessione di Excel. All'avvio successivo dell'applicazione, la password viene richiesta nuovamente se si apre la cartella di lavoro contenente la query e quindi si tenta un'operazione di aggiornamento.

Per i set di dati di dimensioni molto grandi, considerare l'esecuzione di un aggiornamento in background. In questo modo, il controllo verrà restituito da Excel all'utente, che eviterà di attendere diversi minuti o più che l'aggiornamento sia completato.

  1. Fare clic su una cella nell'intervallo di dati esterno.

  2. Nel gruppo Connessioni della scheda Dati fare clic su Aggiorna tutto e quindi su Proprietà connessione.

    Proprietà connessione

    Nota: Non è possibile eseguire in background una query OLAP.

    Nota: Non è possibile eseguire una query per qualsiasi tipo di connessione che recupera dati per il modello di dati.

  3. Fare clic sulla scheda Utilizzo.

  4. Selezionare la casella di controllo Abilita aggiornamento in background per eseguire la query in background. Deselezionare questa casella di controllo per eseguire la query durante l'attesa.

    Durante la registrazione di una macro che include una query, la query non viene eseguita in background. Per modificare la macro registrata in modo che la query venga eseguita in background, modificare la macro in Visual Basic Editor. Modificare il metodo di aggiornamento per l'oggetto QueryTable da BackgroundQuery := False a BackgroundQuery := True.

Se la cartella di lavoro è connessa a un'origine dati di grandi dimensioni, l'aggiornamento potrebbe richiedere più tempo del previsto. Per controllare l'aggiornamento o per annullarlo, eseguire una delle seguenti operazioni:

  • Controllare lo stato di una query    Sulla barra di stato di Excel viene visualizzato un messaggio per indicare che la query è in esecuzione. Fare doppio clic sul messaggio per controllare lo stato della query.

  • Interrompere un aggiornamento in background    Per interrompere l'esecuzione di una query in background, fare doppio clic sul messaggio di stato della query sulla barra di stato per visualizzare la finestra di dialogo Stato aggiornamento dati esterni, quindi fare clic su Interrompi aggiornamento.

  • Interrompere una query    Per interrompere l'esecuzione di una query quando è disabilitato l'aggiornamento in background è deselezionata, premere ESC.

Vedere anche

Guida di Power Query per Excel

Aggiornare dati esterni in una cartella di lavoro in SharePoint Server

Modificare il ricalcolo, l'iterazione o la precisione delle formule in Excel

Blocco o sblocco di contenuti esterni in documenti di Office

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×