Esercitazione: Importare dati in Excel e Creare un modello di dati

Riassunto:    Questa è la prima esercitazione di una serie progettata per consentire all'utente di familiarizzare con Excel e le relative caratteristiche predefinite di raccolta e analisi dei dati. In queste esercitazioni verrà creata e ottimizzata una cartella di lavoro di Excel partendo da zero, verrà quindi creato un modello di dati da cui si otterranno accattivanti report interattivi con Power View. Le esercitazioni sono progettate per illustrare le caratteristiche e le funzionalità di business intelligence Microsoft disponibili in Excel, nelle tabelle pivot, in Power Pivot e in Power View.

Nota: Questo articolo descrive i modelli di dati in Excel 2013. Tuttavia, le stesse funzionalità di modellazione dei dati e Power Pivot introdotte in Excel 2013 si applicano anche alle Excel 2016.

In queste esercitazioni si apprenderà come importare ed esplorare i dati in Excel, creare e ottimizzare un modello di dati con Power Pivot e ottenere report interattivi con Power View da pubblicare, proteggere e condividere.

Questa serie include le esercitazioni seguenti:

  1. Importare dati in Excel 2013 e creare un modello di dati

  2. Estendere le relazioni del modello di dati Excel, Power Pivot e DAX

  3. Creare report Power View basati su mappe

  4. Incorporare dati di Internet e impostare i valori predefiniti per i report di Power View

  5. Guida di Power Pivot

  6. Creare report Power View accattivanti - Parte 2

In questa esercitazione si inizierà da una cartella di lavoro di Excel vuota.

Questa esercitazione include le sezioni seguenti:

Al termine dell'esercitazione sarà possibile verificare quanto appreso con un test.

In questa serie di esercitazioni vengono usati dati relativi alle medaglie olimpiche, ai paesi ospiti e a vari eventi sportivi legati alle Olimpiadi. È consigliabile eseguire le esercitazioni nell'ordine in cui sono presentate. In queste esercitazioni viene usato Excel 2013 con Power Pivot abilitato. Per altre informazioni su Excel 2013, fare clic qui. Per indicazioni su come abilitare Power Pivot, fare clic qui.

Importare dati da un database

Si inizierà l'esercitazione con una cartella di lavoro vuota. L'obiettivo della sezione è collegarsi a un'origine dati esterna e importarne i dati in Excel per attività di analisi.

Come prima operazione, occorre scaricare alcuni dati da Internet. Tali dati si riferiscono alle medaglie olimpiche e si trovano in un database di Microsoft Access.

  1. Fare clic sui collegamenti seguenti per scaricare i file che verranno usati nella serie di esercitazioni. Scaricare ognuno dei quattro file in un percorso facilmente accessibile, ad esempio Download o Documenti,oppure in una nuova cartella creata:
    > OlympicMedals.accdb database
    di Access >OlympicSports.xlsx Excel cartella di lavoro
    > Population.xlsx Excel cartella di lavoro
    >DiscImage_table.xlsx Excel cartella di lavoro

  2. Aprire una cartella di lavoro vuota in Excel 2013.

  3. Fare clic su DATI > Carica dati esterni > Da Access. La barra multifunzione si adatterà dinamicamente in base alla larghezza della cartella di lavoro, perciò i comandi della barra multifunzione potrebbero apparire leggermente diversi rispetto alle immagini seguenti. Nella prima immagine è illustrata la barra multifunzione con una cartella di lavoro larga, mentre nella seconda la cartella di lavoro è stata ridimensionata in modo da occupare solo parte della schermata.

    Importare dati da Access

    Importare dati da Access con la barra multifunzione ridotta

     

  4. Selezionare il file OlympicMedals.accdb scaricato e fare clic su Apri. Viene visualizzata la finestra Seleziona tabella, in cui sono elencate le tabelle disponibili nel database. Le tabelle di un database sono simili ai fogli di lavoro o alle tabelle di Excel. Selezionare la casella Abilita la selezione di più tabelle e selezionare tutte le tabelle. Fare clic su OK.

    Finestra Seleziona tabella

  5. Viene visualizzata la finestra Importa dati.

    Nota: Si noti la casella di controllo nella parte inferiore della finestra che consente di aggiungere questi dati al modello didati, illustrato nella schermata seguente. Un modello di dati viene creato automaticamente quando si importano o si lavora con due o più tabelle contemporaneamente. Un modello di dati integra le tabelle, consentendo un'analisi approfondita usando tabelle pivot, Power Pivot e Power View. Quando si importano tabelle da un database, le relazioni esistenti tra tali tabelle vengono usate per creare il modello di dati in Excel. Il modello di dati è trasparente in Excel, ma è possibile visualizzarlo e modificarlo direttamente usando Power Pivot componente aggiuntivo. Il modello di dati viene illustrato in modo più dettagliato più avanti in questa esercitazione.


    Selezionare l'opzione Rapporto di tabella pivot, che importa le tabelle Excel e prepara una tabella pivot per l'analisi delle tabelle importate, quindi fare clic su OK.

    Finestra Importa dati

  6. Al termine dell'importazione dei dati, viene creata una tabella pivot con le tabelle importate.

    Tabella pivot vuota

Un volta importati i dati in Excel e creato automaticamente il modello di dati, è possibile passare all'esplorazione dei dati.

Esplorare i dati mediante una tabella pivot

È facile esplorare i dati importati usando una tabella pivot. In una tabella pivot è possibile trascinare i campi (simili alle colonne di Excel) delle tabelle (come quelle importate dal database di Access) in aree diverse della tabella pivot per modificare la presentazione dei dati. Una tabella pivot include quattro aree: FILTRI, COLONNE, RIGHE e VALORI.

Le quattro aree dei campi di una tabella pivot

Per determinare l'area in cui deve essere trascinato un campo, potrebbero essere necessario alcuni esperimenti. È possibile trascinare il numero di campi desiderato dalle tabelle finché la tabella pivot non presenta i dati come si vuole. È possibile esplorare i campi trascinandoli in aree diverse della tabella pivot. i dati sottostanti non vengono interessati quando si dispongono i campi in una tabella pivot.

Passando ora ai dati relativi alle medaglie olimpiche nella tabella pivot, si inizierà dai vincitori organizzati per disciplina, tipo di medaglia e paese di provenienza dell'atleta.

  1. In Campi tabella pivot espandere la tabella Medals facendo clic sulla freccia accanto al nome. Individuare il campo NOC_CountryRegion nella tabella Medals espansa e trascinarlo nell'area COLONNE. NOC significa National Olympic Committees, l'unità organizzativa per un paese o area geografica.

  2. Quindi, dalla tabella Disciplines trascinare Discipline nell'area RIGHE.

  3. Filtrare ora Disciplines in modo da visualizzare solo cinque sport: Archery, Diving, Fencing, Figure Skating e Speed Skating. È possibile eseguire questa operazione in Campi tabella pivot oppure con il filtro Etichette di riga all'interno della tabella pivot stessa.

    1. Fare clic in un punto qualsiasi della tabella pivot per assicurarsi che Excel tabella pivot sia selezionata. Nell'elenco Campi tabella pivot, in cui la tabella Disciplines è espansa, posizionare il puntatore del mouse sul relativo campo Discipline e a destra del campo viene visualizzata una freccia a discesa. Fare clic sull'elenco a discesa, fare clic su (Seleziona tutto)per rimuovere tutte le selezioni, quindi scorrere verso il basso e selezionare Tiro con l'arco, tuffi, scherma, pattinaggio di figura e speed skating. Fare clic su OK.

    2. In alternativa, nella sezione Etichette di riga della tabella pivot, fare clic sull'elenco a discesa vicino a Etichette di riga nella tabella pivot, fare clic su (Seleziona tutto) per rimuovere tutte le selezioni, quindi scorrere l'elenco e selezionare Archery, Diving, Fencing, Figure Skating e Speed Skating. Fare clic su OK.

  4. In Campi tabella pivot, passare alla tabella Medals e trascinare Medal nell'area VALORI. Poiché l'area Valori deve contenere valori numerici, Excel modifica automaticamente Medal in Conteggio di Medal.

  5. Nella tabella Medals selezionare nuovamente Medal e trascinarlo nell'area FILTRI.

  6. È ora possibile filtrare la tabella pivot in modo da visualizzare solo i paesi o le aree geografiche con un numero totale di medaglie superiore a 90. Ecco come.

    1. Nella tabella pivot fare clic sulla freccia a destra di Etichette di colonna.

    2. Selezionare Filtri per valori e quindi Maggiore di.

    3. Digitare 90 nell'ultimo campo a destra. Fare clic su OK.
      Finestra Filtri per valori

L'aspetto della tabella pivot sarà simile alla schermata seguente.

Tabella pivot aggiornata

Con alcuni semplici passaggi è ora disponibile una tabella pivot di base in cui sono inclusi campi di tre tabelle diverse. Ciò che ha reso questa attività così semplice sono state le relazioni pre-esistenti tra le tabelle. Poiché esistevano relazioni tra le tabelle nel database di origine e tutte le tabelle sono state importante con una sola operazione, Excel è stato in grado di ricreare tali relazioni nel modello di dati.

Ma cosa accade se i dati provengono da varie origini o vengono importati in un momento successivo? In genere si possono creare relazioni con i nuovi dati in base alle colonne corrispondenti. Nel passaggio successivo si importeranno tabelle aggiuntive e si scoprirà come creare nuove relazioni.

Importare dati da un foglio di calcolo

Si importeranno ora alcuni dati di un'altra origine, una cartella di lavoro esistente, quindi si specificheranno le relazioni tra i dati esistenti e quelli nuovi. Le relazioni consentono di analizzare le raccolte di dati in Excel e di creare visualizzazioni interessanti e coinvolgenti dai dati importati.

Si inizierà creando un foglio di lavoro vuoto, quindi si importeranno i dati di una cartella di lavoro di Excel.

  1. Inserire un nuovo foglio di lavoro di Excel e denominarlo Sports.

  2. Passare alla cartella contenente i file di dati di esempio scaricati e aprire OlympicSports.xlsx.

  3. Selezionare e copiare i dati in Foglio1. Se si seleziona una cella contenente dati, ad esempio la cella A1, è possibile premere CTRL + A per selezionare tutti i dati adiacenti. Chiudere la cartella di lavoro OlympicSports.xlsx.

  4. Nel foglio di lavoro Sports posizionare il cursore nella cella A1 e incollare i dati.

  5. Con i dati ancora evidenziati, premere CTRL + T per formattare i dati come tabella. È anche possibile formattare i dati come tabella dalla barra multifunzione selezionando HOME > Formatta come tabella. Poiché i dati includono intestazioni, selezionare Tabella con intestazioni nella finestra Crea tabella visualizzata, come illustrato qui.


    Finestra Crea tabella
    La formattazione dei dati come tabella offre molti vantaggi. È possibile assegnare un nome a una tabella per semplificarne l'identificazione. Si possono anche stabilire relazioni tra le tabelle, per consentire l'esplorazione e l'analisi dei dati in tabelle pivot, Power Pivot e Power View.

  6. Denominare la tabella. In STRUMENTI TABELLA > PROGETTAZIONE > Proprietà, individuare il campo Nome tabella e digitare Sports. La cartella di lavoro ha l'aspetto dell'immagine seguente.
    Denominare una tabella in Excel

  7. Salvare la cartella di lavoro.

Importare dati tramite operazioni di copia e incolla

Dopo avere importato i dati da una cartella di lavoro di Excel, si importeranno ora dati da una tabella disponibile in una pagina Web e in un'altra origine da cui è possibile copiare e incollare i dati in Excel. Nei passaggi seguenti si aggiungeranno le città ospiti dei Giochi olimpici provenienti da una tabella.

  1. Inserire un nuovo foglio di lavoro di Excel e denominarlo Hosts.

  2. Selezionare e copiare la tabella seguente, incluse le intestazioni di colonna.

City

NOC_CountryRegion

Alpha-2 Code

Edition

Season

Melbourne / Stockholm

AUS

AS

1956

Summer

Sydney

AUS

AS

2000

Summer

Innsbruck

AUT

AT

1964

Winter

Innsbruck

AUT

AT

1976

Winter

Antwerp

BEL

BE

1920

Summer

Antwerp

BEL

BE

1920

Winter

Montreal

CAN

CA

1976

Summer

Lake Placid

CAN

CA

1980

Winter

Calgary

CAN

CA

1988

Winter

St. Moritz

SUI

SZ

1928

Winter

St. Moritz

SUI

SZ

1948

Winter

Beijing

CHN

CH

2008

Summer

Berlin

GER

GM

1936

Summer

Garmisch-Partenkirchen

GER

GM

1936

Winter

Barcelona

ESP

SP

1992

Summer

Helsinki

FIN

FI

1952

Summer

Paris

FRA

FR

1900

Summer

Paris

FRA

FR

1924

Summer

Chamonix

FRA

FR

1924

Winter

Grenoble

FRA

FR

1968

Winter

Albertville

FRA

FR

1992

Winter

London

GBR

UK

1908

Summer

London

GBR

UK

1908

Winter

London

GBR

UK

1948

Summer

Munich

GER

DE

1972

Summer

Athens

GRC

GR

2004

Summer

Cortina d'Ampezzo

ITA

IT

1956

Winter

Rome

ITA

IT

1960

Summer

Turin

ITA

IT

2006

Winter

Tokyo

JPN

JA

1964

Summer

Sapporo

JPN

JA

1972

Winter

Nagano

JPN

JA

1998

Winter

Seoul

KOR

KS

1988

Summer

Mexico

MEX

MX

1968

Summer

Amsterdam

NED

NL

1928

Summer

Oslo

NOR

NO

1952

Winter

Lillehammer

NOR

NO

1994

Winter

Stockholm

SWE

SW

1912

Summer

St Louis

USA

US

1904

Summer

Los Angeles

USA

US

1932

Summer

Lake Placid

USA

US

1932

Winter

Squaw Valley

USA

US

1960

Winter

Moscow

URS

RU

1980

Summer

Los Angeles

USA

US

1984

Summer

Atlanta

USA

US

1996

Summer

Salt Lake City

USA

US

2002

Winter

Sarajevo

YUG

YU

1984

Winter

  1. Nel foglio di lavoro Hosts posizionare il cursore nella cella A1 e incollare i dati.

  2. Formattare i dati come tabella. Come descritto in precedenza in questa esercitazione, premere CTRL + T per formattare i dati come tabella oppure scegliere HOME > Formatta come tabella. Poiché i dati includono intestazioni, selezionare Tabella con intestazioni nella finestra Crea tabella visualizzata.

  3. Denominare la tabella. In STRUMENTI TABELLA > PROGETTAZIONE > Proprietà, individuare il campo Nome tabella e digitare Hosts.

  4. Selezionare la colonna Edition e nella scheda HOME formattarla come Numero con 0 posizioni decimali.

  5. Salvare la cartella di lavoro. L'aspetto della cartella di lavoro sarà quello illustrato nell'immagine seguente.

Tabella host

Ora che si dispone di una cartella di lavoro di Excel con tabelle, si possono creare relazioni tra di esse. La creazione di relazioni tra tabelle consente di raccogliere i dati provenienti da due tabelle.

Creare una relazione tra i dati importati

È possibile iniziare immediatamente a usare i campi della tabella pivot provenienti dalle tabelle importate. Se Excel non è in grado di determinare come incorporare un campo nella tabella pivot, occorre stabilire una relazione con il modello di dati esistente. Nei passaggi seguenti si apprenderà come creare una relazione tra i dati importati da origini diverse.

  1. In Sheet1, nella parte superiore di Campi tabella pivot, fare clic su Tutti per visualizzare l'elenco completo delle tabelle disponibili, come illustrato nella schermata seguente.
    Fare clic su TUTTI in Campi tabella pivot per visualizzare tutte le tabelle disponibili

  2. Scorrere l'elenco per vedere le nuove tabelle appena aggiunte.

  3. Espandere Sports e selezionare Sport per aggiungere la colonna alla tabella pivot. Viene chiesto di creare una relazione, come mostrato nella schermata seguente.
    Messaggio per la creazione di una relazione in Campi tabella pivot
     

    Questa notifica viene visualizzata perché sono stati usati campi di una tabella che non fa parte del modello di dati sottostante. Per aggiungere una tabella a un modello di dati è possibile creare una relazione a una tabella già presente nel modello di dati. Per creare la relazione, una delle tabelle deve contenere una colonna con valori univoci non ripetuti. Nei dati di esempio, la tabella Disciplines importata dal database contiene un campo con i codici sport, denominato SportID. Gli stessi codici sono presenti come campo dei dati di Excel importati. A questo punto è possibile creare la relazione.

  4. Fare clic su CREA nell'area evidenziata della finestra Campi tabella pivot per aprire la finestra di dialogo Crea relazioni, come illustrato nella schermata seguente.

    Finestra Crea relazioni

  5. In Tabella scegliere Disciplines nell'elenco a discesa.

  6. In Colonna (esterna) scegliere SportID.

  7. In Tabella correlata scegliere Sports.

  8. In Colonna correlata (principale) scegliere SportID.

  9. Fare clic su OK.

La tabella pivot viene modificata per riflettere la nuova relazione. L'aspetto della tabella pivot non è però ancora ottimale, perché i campi nell'area RIGHE non sono ordinati in modo corretto. Discipline è una sottocategoria di un determinato sport, ma poiché Discipline è stato inserito sopra a Sport nell'area RIGHE, l'organizzazione non è corretta. Nella schermata seguente è illustrato l'ordinamento errato.
Tabella pivot con ordinamento non corretto

  1. Nell'area RIGHE spostare Sport sopra a Discipline. Ora l'aspetto è decisamente migliore e la tabella pivot rappresenta i dati come desiderato, come mostra la schermata seguente.

    Tabella pivot con ordinamento corretto

Excel crea automaticamente un modello di dati che può essere usato in tabelle pivot, grafici pivot, Power Pivot o report Power View dell'intera cartella di lavoro. Le relazioni tra le tabelle sono alla base di un modello di dati e determinano i percorsi di esplorazione e di calcolo.

Nell'esercitazione successiva, estendere le relazioni del modello di dati usando Excel 2013,Power Pivote DAX, è possibile basarsi su quanto appreso in questa sezione ed eseguire un'operazione dettagliata per estendere il modello di dati usando un componente aggiuntivo di Excel potente e visivo denominato Power Pivot. Si imparerà anche a calcolare le colonne in una tabella e a usarla in modo che una tabella altrimenti non correlata possa essere aggiunta al modello di dati.

Verifica e test

Verificare le informazioni acquisite

Si dispone ora di una cartella di lavoro di Excel con una tabella pivot che accede ai dati di più tabelle, alcune delle quali sono state importate separatamente. Si è appreso come importare dati da un database, da un'altra cartella di lavoro di Excel e copiandoli e incollandoli in Excel.

Per combinare questi dati, è stato necessario creare relazioni tra tabelle utilizzate da Excel per collegare le righe. Si è anche appreso che la presenza di colonne in una tabella che siano correlate ai dati di un'altra tabella è essenziale per la creazione di relazioni e per la ricerca delle righe correlate.

A questo punto, è possibile passare all'esercitazione successiva della serie. Ecco il collegamento:

Estendere le relazioni dei modelli di dati mediante Excel 2013, Power Pivot e DAX

TEST

Vuoi vedere quanto ti ricordi quello che hai imparato? Ecco la tua possibilità. Il test seguente evidenzia le caratteristiche, le funzionalità o i requisiti appresi in questa esercitazione. Nella parte inferiore della pagina sono disponibili le risposte. Buona Fortuna!

Domanda 1: Perché è importante convertire i dati importati in tabelle?

A: Non è necessario convertirli in tabelle perché tutti i dati importati vengono automaticamente convertiti in tabelle.

B: Se si convertono di dati importati in tabelle, questi verranno esclusi dal modello di dati. Solo dopo essere stati esclusi dal modello di dati saranno disponibili nelle tabelle pivot, in Power Pivot e in Power View.

C: Se si convertono i dati importati in tabelle, è possibile includerli nel modello di dati e renderli disponibili per le tabelle pivot, Power Pivot e Power View.

D: Non è possibile convertire i dati importati in tabelle.

Domanda 2: Quale delle seguenti fonti di dati è possibile importare in Excel e includere nel modello di dati?

A: Database di Access e molti altri database.

B: File di Excel esistenti.

C: Qualsiasi dato che si possa copiare e incollare in Excel e formattare come tabella, incluse le tabelle di dati dei siti Web, i documenti o tutto ciò che può essere incollato in Excel.

D: Tutte le risposte sopra

Domanda 3: In una tabella pivot che cosa accade quando si ordinano i campi nelle quattro aree Campi tabella pivot?

A: Nulla. Non è possibile ordinare i campi dopo averli inseriti nelle aree Campi tabella pivot.

B: Il formato della tabella pivot cambia per riflettere il layout, ma i dati sottostanti rimangono invariati.

C: Il formato della tabella pivot cambia per riflettere il layout e i dati sottostanti vengono modificati definitivamente.

D: I dati sottostanti vengono modificati generando nuovi set di dati.

Domanda 4: Quando si crea una relazione tra tabelle, che cosa serve?

A: Nessuna delle due colonne può avere colonne contenenti valori univoci e non ripetuti.

B: Una tabella non deve fare parte della cartella di lavoro di Excel.

C: Le colonne non devono essere convertite in tabelle.

D: Nessuna delle risposte precedenti.

Risposte del test

  1. Risposta corretta: C

  2. Risposta corretta: D

  3. Risposta corretta: B

  4. Risposta corretta: D

Note: I dati e le immagini di questa serie di esercitazioni si basano sulle fonti seguenti:

  • Set di dati sulle Olimpiadi fornito da Guardian News & Media Ltd.

  • Immagini di bandiere fornite da CIA Factbook (cia.gov)

  • Dati sulla popolazione forniti da The World Bank (worldbank.org)

  • Pittogrammi relativi agli sport olimpici forniti da Thadius856 e Parutakupiu

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Quanto ti soddisfa la qualità della traduzione?

Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Altri commenti e suggerimenti? (Facoltativo)

Grazie per il feedback!

×