La funzione SEQUENZA consente di generare un elenco di numeri sequenziali in una matrice, ad esempio 1, 2, 3, 4.

Nell'esempio seguente, viene creata una matrice alta 4 righe e larga 5 colonne con =SEQUENZA(4,5).

Esempio di funzione SEQUENCE con una matrice 4 x 5

Nota: Questa funzione è attualmente disponibile per Microsoft 365 abbonati nel Canale corrente. Sarà disponibile per gli abbonati Microsoft 365 in Semi-Annual Enterprise Channel a partire da luglio 2020. Per altre informazioni sulla modalità di implementazione delle funzionalità per gli abbonati Microsoft 365, vedere Quando si ottengono le funzionalità più recenti per Microsoft 365 .

=SEQUENZA(righe,[colonne],[start],[step])

Argomento

Descrizione

righe

Obbligatorio

Il numero di righe da restituire

[colonne]

Facoltativo

Il numero di colonne da restituire.

[start]

Facoltativo

Il primo numero della sequenza

[step]

Facoltativo

La quantità di incremento di ciascun valore successivo nella matrice

Note: 

  • Gli argomenti facoltativi mancanti sono impostati su 1. 

  • Una matrice può essere considerata come una riga di valori, una colonna di valori o una combinazione di righe e colonne di valori. Nell'esempio precedente, la matrice per la formula SEQUENZA è l'intervallo C1:G4.

  • La funzione SEQUENZA restituisce una matrice, che si espanderà se è il risultato finale di una formula. Questo significa che Excel creerà dinamicamente l'intervallo di matrici di dimensioni appropriate quando si preme INVIO. Se i dati di supporto si trovano in una tabella di Excel, la matrice sarà ridimensionato automaticamente quando si aggiungono o rimuovono i dati dall'intervallo di matrice, se si usano i riferimenti strutturati. Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo sul Comportamento di matrice espansa.

  • Excel offre un supporto limitato per le matrici dinamiche tra due cartelle di lavoro, e questo scenario è supportato solo quando entrambe le cartelle di lavoro sono aperte. Se si chiude la cartella di lavoro di origine, qualsiasi formula di matrice dinamica collegata restituirà un errore di tipo #REF! quando viene aggiornata.

Esempio

Se è necessario creare un set di dati di esempio veloce, ecco un esempio di utilizzo della funzione SEQUENZA con TESTO, DATA, ANNO, e OGGI per creare un elenco dinamico di mesi per una riga di intestazione, in cui la data di base sarà sempre l'anno corrente. La formula è: =TESTO(DATA(ANNO(OGGI()),SEQUENZA(1,6),1),"mmm").

Usare SEQUENZA con TESTO, DATA, ANNO e OGGI per creare un elenco dinamico di mesi per la riga di intestazione.

Ecco un esempio di annidamento della funzione SEQUENZA con INT e CASUALE per creare una matrice di 5 righe per 6 colonne con un set casuale di numeri interi crescenti. La formula è: =SEQUENZA(5,6,INT(CASUALE()*100),INT(CASUALE()*100)).

Esempio di funzione SEQUENCE annidata con INT e CASUALE per creare un set di dati di esempio

Inoltre, è possibile utilizzare =SEQUENZA(5,1,1001,1000) per creare l'elenco sequenziale di numeri con codice GL negli esempi.

Servono altre informazioni?

È sempre possibile rivolgersi a un esperto nella Tech Community di Excel oppure ottenere supporto nella community Microsoft.

Vedere anche

Funzione FILTRO

Funzione MATR.CASUALE

Funzione SORT

Funzione DATI.ORDINA.PER

Funzione UNICI

Errori #SPILL! in Excel

Matrici dinamiche e il comportamento di matrice espansa

Operatore di intersezione implicita: @

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Quanto ti soddisfa la qualità della traduzione?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×