Introduzione ai controlli

Introduzione ai controlli

Questo articolo descrive i diversi tipi di controlli disponibili in Access. I controlli sono le parti di una maschera o di un report che è possibile usare per immettere, modificare o visualizzare dati.

Tipi di controllo

Ecco l'elenco dei tipi di controllo che è possibile usare nei database desktop di Access.

Tipo di controllo

Note

Casella di testo

Usare i controlli casella di testo per visualizzare campi di testo, numeri, date, ore e memo. È possibile associare una casella di testo a uno dei campi di una tabella o query sottostante. Se si consente l'aggiornamento di una casella di testo associata a un campo, è possibile modificare il valore del campo nella tabella o nella query sottostante immettendo un nuovo valore nella casella di testo. È anche possibile usare una casella di testo per visualizzare i valori calcolati.

Etichetta

Usare controlli etichetta che contengono testo fisso. Per impostazione predefinita, ai controlli che possono visualizzare i dati è associato automaticamente un controllo etichetta. È possibile usare questo comando per creare etichette autonome per i titoli e per istruzioni nel modulo.

Pulsante di comando

Usare i controlli pulsante di comando per attivare una macro o una Visual Basic routine. È anche possibile specificare un indirizzo del collegamento ipertestuale aperto da Access quando un utente fa clic sul pulsante.

Controllo Struttura a schede

Usare i controlli struttura a schede per creare una serie di schede nella maschera. Ogni pagina può contenere altri controlli per visualizzare informazioni. Il controllo Struttura a schede funziona in modo molto simile a molte delle finestre delle opzioni o delle finestre delle proprietà di Access. Quando un utente fa clic su una scheda diversa, Access visualizza i controlli contenuti in tale scheda.

Collegamento

Usare l'opzione del controllo Collegamento/collegamento ipertestuale per aggiungere un collegamento ipertestuale in un controllo etichetta alla griglia di struttura della maschera. Questo collegamento ipertestuale può contenere un URL (Uniform Resource Locator) che punta a una posizione su Internet, in una Intranet locale o in un'unità locale. Può anche usare un nome file UNC (Universal Naming Convention) per fare riferimento a un file in un server sulla rete locale (LAN) o nelle unità del computer locale. Il collegamento potrebbe puntare a un file che è una pagina Web o anche un altro oggetto nel database corrente. Se si fa clic su questo pulsante nel gruppo Controlli della barra multifunzione, viene aperta la finestra di dialogo Inserisci collegamento ipertestuale.

Web browser

Usare un controllo Web browser per visualizzare il contenuto delle pagine Web direttamente all'interno di una maschera. È possibile usare un controllo Web browser per visualizzare, ad esempio, una mappa di un indirizzo archiviato in una tabella. È possibile associare il controllo Web browser a un campo nell'origine record della maschera usando la proprietà Origine controllo del controllo. Si noti che non è possibile avere un controllo Web browser associato nella sezione Dettagli di una maschera continua.

I controlli Web browser sono disponibili in Access 2010 e versioni più recenti.

Spostamento

Usare un controllo di spostamento per passare facilmente a maschere e report diversi nel database. Un controllo di spostamento offre un'interfaccia simile a quella visualizzata nei siti Web con pulsanti e schede per l'esplorazione di un sito Web. Si noti che nella sezione Dettagli di una maschera continua non è presente un controllo di spostamento.

I controlli di spostamento sono disponibili in Access 2010 e versioni successive.

Gruppo di opzioni

Usare i controlli gruppo di opzioni per includere uno o più interruttori, pulsanti di opzione o caselle di controllo. Vedere le descrizioni di questi controlli più avanti in questa tabella. È possibile assegnare un valore numerico distinto a ogni pulsante o casella di controllo incluso nel gruppo. Quando in un gruppo sono presenti più pulsanti o caselle di controllo, è possibile selezionare un solo pulsante o casella di controllo alla volta e il valore assegnato al pulsante o alla casella di controllo diventa il valore per il gruppo di opzioni. Se lo stesso valore è stato erroneamente assegnato a più pulsanti o caselle di controllo, tutti i pulsanti o le caselle di controllo che hanno lo stesso valore vengono evidenziati quando si fa clic su uno di essi. È possibile selezionare uno dei pulsanti o caselle di controllo del gruppo come valore predefinito per il gruppo. Se si associa il gruppo di opzioni a un campo nella tabella o nella query sottostante, è possibile impostare un nuovo valore nel campo selezionando un pulsante o una casella di controllo nel gruppo.

Interruzione di pagina

Usare un'interruzione di pagina per separare le pagine di un modulo a più pagine.

Casella combinata

Usare un controllo casella combinata per includere un elenco di valori potenziali per il controllo e una casella di testo modificabile. Per creare l'elenco, è possibile immettere i valori per la proprietà Origine riga della casella combinata. È anche possibile specificare una tabella o una query come origine dei valori nell'elenco. Access visualizza il valore attualmente selezionato nella casella di testo. Quando si fa clic sulla freccia a destra della casella combinata, Access visualizza i valori nell'elenco. Selezionare un nuovo valore nell'elenco per reimpostarlo nel controllo. Se si associa la casella combinata a un campo della tabella o query sottostante, è possibile modificare il valore del campo selezionando un nuovo valore nell'elenco. Se si associa la casella combinata a un campo multivalore, Access visualizza l'elenco con caselle di controllo per consentire all'utente di selezionare più valori. È possibile associare più colonne all'elenco e nascondere una o più colonne dell'elenco impostando la larghezza di una colonna su 0. È possibile associare il valore effettivo del controllo a una colonna nascosta di questo tipo. Quando un elenco a più colonne è chiuso, access visualizza il valore nella prima colonna la cui larghezza è maggiore di 0. Access visualizza tutte le colonne a larghezza diversa da zero quando si apre l'elenco.

Linea

Usare un controllo riga per aggiungere righe a una maschera o a un report per migliorarne l'aspetto.

Interruttore

Usare i controlli interruttore per attivare/disattivare un valore, vero/falso o sì/no. Quando si fa clic su un interruttore, il relativo valore diventa -1 (per rappresentare on, true o yes) e il pulsante viene visualizzato premuto. Fare di nuovo clic sul pulsante e il relativo valore diventa 0( per rappresentare off, false o no) e il pulsante torna alla normalità. È possibile includere un interruttore in un gruppo di opzioni e assegnare al pulsante un valore numerico univoco. Se si crea un gruppo con più controlli, la selezione di un nuovo interruttore cancella tutti gli interruttori, i pulsanti di opzione o le caselle di controllo selezionati in precedenza nel gruppo, a meno che anche altri pulsanti o caselle di controllo del gruppo non presentino lo stesso valore. Se si associa l'interruttore a un campo nella tabella o nella query sottostante, è possibile attivare o disattivare il valore del campo facendo clic sull'interruttore.

Casella di riepilogo

Usare un controllo casella di riepilogo per contiene un elenco di valori potenziali per il controllo. Per creare l'elenco, è possibile immettere i valori nella proprietà Origine riga della casella di riepilogo. È anche possibile specificare una tabella o una query come origine dei valori nell'elenco. Le caselle di riepilogo sono sempre aperte e il valore attualmente selezionato viene evidenziato nella casella di riepilogo. È possibile selezionare un nuovo valore nell'elenco per reimpostarlo nel controllo. Se si associa la casella di riepilogo a un campo della tabella o query sottostante, è possibile modificare il valore nel campo selezionando un nuovo valore nell'elenco. Se si associa la casella di riepilogo a un campo multivalore, Access visualizza l'elenco con caselle di controllo per consentire all'utente di selezionare più valori. È possibile associare più colonne all'elenco e nascondere una o più colonne dell'elenco impostando la larghezza di una colonna su 0. È possibile associare il valore effettivo del controllo a una colonna nascosta di questo tipo. Access visualizza tutte le colonne a larghezza diversa da zero che rientrano nella larghezza definita del controllo. Se il controllo casella di riepilogo non è associato, è possibile consentire all'utente di selezionare più valori nell'elenco (anche detto casella di riepilogo a selezione multipla).

Rettangolo

Usare un controllo rettangolo per aggiungere rettangoli riempiti o vuoti a una maschera per migliorarne l'aspetto. È possibile usare questo controllo, ad esempio, per raggruppare visivamente diversi controlli.

Casella di controllo

Usare un controllo casella di controllo per mantenere un valore di on/off, true/false o sì/no. Quando si seleziona una casella di controllo, il relativo valore diventa -1 (per rappresentare on, true o yes) e nella casella viene visualizzato un segno di spunta. Selezionare di nuovo la casella di controllo e il relativo valore diventa 0( per rappresentare off, false o no) e il segno di spunta scompare dalla casella. È possibile includere una casella di controllo in un gruppo di opzioni e assegnare alla casella di controllo un valore numerico univoco. Se si crea un gruppo con più controlli, selezionando una nuova casella di controllo vengono deselezionati tutti gli interruttori, i pulsanti di opzione o le caselle di controllo selezionati in precedenza nel gruppo, a meno che anche altri pulsanti o caselle di controllo del gruppo non presentino lo stesso valore. Se si associa la casella di controllo a un campo della tabella o query sottostante, è possibile attivare o disattivare il valore del campo facendo clic sulla casella di controllo.

Cornice oggetto non associato

Usare una cornice oggetto non associato per aggiungere un oggetto da un'altra applicazione che supporta il collegamento e l'incorporamento di oggetti (OLE). L'oggetto diventa parte della maschera, non fa parte dei dati della tabella o query sottostante. È possibile aggiungere immagini, suoni, grafici o diapositive per migliorare il modulo. Quando l'oggetto è un grafico, è possibile specificare una query come origine dei dati per il grafico e collegare la visualizzazione del grafico al record corrente nella maschera in base a uno o più valori di campo.

Allegato

Usare un controllo dell'allegato per associare il controllo a un campo degli allegati nei dati sottostanti. È possibile usare questo controllo, ad esempio, per visualizzare un'immagine o per allegare altri file. In visualizzazione Maschera questo controllo visualizza la finestra di dialogo Gestisci allegati, in cui è possibile allegare, eliminare e visualizzare più file allegati archiviati nel campo sottostante.

Pulsante di opzione

Usare un controllo pulsante di opzione, a volte denominato controllo pulsante di opzione, per mantenere un valore di on/off, true/false o sì/no. Quando si seleziona un pulsante di opzione, il relativo valore diventa -1 (per rappresentare on, true o yes) e al centro del pulsante viene visualizzato un cerchio pieno. Selezionare di nuovo il pulsante e il relativo valore diventa 0 (per rappresentare off, false o no) e il cerchio pieno scompare. È possibile includere un pulsante di opzione in un gruppo di opzioni e assegnare al pulsante un valore numerico univoco. Se si crea un gruppo con più controlli, quando si seleziona un nuovo pulsante di opzione vengono deselezionati tutti gli interruttori, i pulsanti di opzione o le caselle di controllo selezionati in precedenza nel gruppo, a meno che anche altri pulsanti o caselle di controllo del gruppo non presentino lo stesso valore. Se si associa il pulsante di opzione a un campo nella tabella o nella query sottostante, è possibile attivare o disattivare il valore del campo facendo clic sul pulsante di opzione.

Sottomaschera/Sottoreport

Usare il controllo sottomaschera/sottoreport per incorporare un'altra maschera o un altro report nella maschera corrente. È possibile usare la sottomaschera o il sottoreport per visualizzare i dati di una tabella o di una query correlata ai dati nella maschera principale. Il collegamento tra la maschera principale e la sottomaschera o il sottoreport verrà mantenuto.

Cornice oggetto associato

Usare una cornice oggetto associato per visualizzare e modificare un campo oggetto OLE dai dati sottostanti. Access può visualizzare la maggior parte delle immagini e dei grafici direttamente in una maschera. Per gli altri oggetti, Access visualizza l'icona dell'applicazione in cui è stato creato l'oggetto. Ad esempio, se l'oggetto è un oggetto audio creato in Registratore audio Windows, nella maschera verrà visualizzata un'icona dell'altoparlante.

Immagine

Usare il controllo immagine per inserire un'immagine statica nella maschera. Non è possibile modificare l'immagine nella maschera, ma access la archivia in un formato molto efficiente per la velocità e le dimensioni dell'applicazione. Se si vuole usare un'immagine come intero sfondo della maschera, è possibile impostare la proprietà Picture della maschera.

Grafico

Usare il controllo grafico per aggiungere un grafico alla griglia della maschera. Se si fa clic su questo pulsante e quindi si inserisce il controllo nella maschera, viene avviata la Creazione guidata Grafico, che illustra i passaggi necessari per creare un nuovo grafico.

ActiveX

Usare il ActiveX di controllo per aprire una finestra di dialogo che mostra tutti i ActiveX comandi installati nel sistema. È possibile selezionare uno dei controlli e quindi fare clic su OK per aggiungere il controllo alla griglia di struttura della maschera. Non tutti ActiveX funzionano con Access.

Informazioni sull'associazione con i controlli

I controlli possono essere associati, non associati o calcolati:

  • Controllo associato    Un controllo la cui origine dati è rappresentata da un campo di una tabella o di una query è detto controllo associato. Si usano i controlli associati per visualizzare valori che provengono da campi del database. I valori possono essere di testo, di data, numerici, valori Sì/No, immagini o grafici. Ad esempio, una casella di testo che visualizza il cognome di un dipendente potrebbe recuperare questa informazione dal campo Cognome della tabella Dipendenti.

  • Controllo non associato    Un controllo che non ha un'origine dati, ad esempio un campo o un'espressione, è detto controllo non associato. I controlli non associati vengono utilizzati per visualizzare informazioni, immagini, linee o rettangoli. Ad esempio, un'etichetta che mostra il titolo di una maschera è un controllo non associato.

  • Controllo calcolato    Un controllo la cui origine dati è rappresentata da un'espressione, anziché da un campo, è chiamato controllo calcolato. Si specifica il valore da usare come origine dei dati del controllo tramite la definizione di un'espressione. Un'espressione può essere costituita da una combinazione di operatori, ad esempio = e + ), nomi di controlli, nomi di campi, valori costanti e funzioni che restituiscono un valore. Ad esempio, l'espressione seguente calcola il prezzo di un articolo con uno sconto del 25% moltiplicando il valore contenuto nel campo Prezzo unitario per un valore costante (0,75).

=[Prezzo unitario] * 0,75

Un'espressione può usare i dati di un campo della tabella o query sottostante della maschera o del report oppure i dati di un altro controllo della maschera o del report.

Nota: I calcoli possono essere eseguiti anche nelle tabelle aggiungendo un campo calcolato o nelle query immettendo un'espressione nella riga Campo della griglia della query. È quindi possibile associare maschere e report a tali tabelle o query e i calcoli vengono visualizzati nelle maschere o nei report senza dover creare un controllo calcolato.

Quando si crea una maschera o un report, può risultare più efficiente aggiungere e disporre prima i controlli associati, in particolare se costituiscono la maggior parte dei controlli dell'oggetto. È quindi possibile aggiungere i controlli non associati e calcolati che completano la struttura usando gli strumenti disponibili nel gruppo Controlli della scheda Progettazione in visualizzazione Layout o Struttura.

Per associare un controllo a un campo, identificare il campo dal quale il controllo deve recuperare i dati. È possibile creare un controllo associato al campo selezionato trascinando il campo dal riquadro Elenco campi alla maschera o al report. Nel riquadro Elenco campi sono visualizzati i campi della tabella o query sottostante della maschera. Per visualizzare il riquadro Elenco campi, aprire l'oggetto in visualizzazione Layout o Struttura e quindi nel gruppo Strumenti della scheda Progettazione fare clic su Aggiungi campi esistenti. Quando si fa doppio clic su un campo nel riquadro Elenco campi, Access aggiunge all'oggetto il tipo di controllo appropriato per il campo.

In alternativa, è possibile associare un campo a un controllo digitando il nome del campo nel controllo stesso (se l'oggetto è aperto in visualizzazione Struttura) oppure nella casella della proprietà Origine controllo nella finestra delle proprietà del controllo stesso. La finestra delle proprietà definisce le caratteristiche del controllo, ad esempio il nome, l'origine dei dati e il formato. Per visualizzare o nascondere la finestra delle proprietà, premere F4.

L'uso del riquadro Elenco campi rappresenta il modo migliore per creare un controllo associato, per due motivi:

  • Access inserisce automaticamente nell'etichetta del controllo il nome del campo o la didascalia definita per il campo nella tabella o nella query, evitando all'utente di digitare il testo per l'etichetta del controllo.

  • Access imposta automaticamente molte delle proprietà del controllo sui valori appropriati in base all'impostazione delle proprietà del campo nella tabella o nella query sottostante, ad esempio le proprietà Formato, Posizioni decimali e Maschera di input.

Se è già stato creato un controllo non associato e lo si vuole associare a un campo, impostare la proprietà Origine controllo del controllo sul nome del campo desiderato. Per informazioni dettagliate sulla proprietà Origine controllo, premere F1 quando il cursore si trova nell'elenco a discesa della proprietà.

Inizio pagina

Vedere anche

Allineare automaticamente i controlli in una maschera

calcolato

Impostare

o controlli

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze su Office
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa al programma Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

×