Importante: L'anteprima delle community è terminata. Grazie per aver partecipato e aver migliorato il nostro prodotto. Siamo lieti di presentare di nuovo le community a tutti a dicembre.

Scopri di più su cos'è una community.

COMMUNITY DI MICROSOFT TEAMS - CONDIZIONI DI ANTEPRIMA 

Pubblicato: 16 maggio 2022

QUALORA L'UTENTE RISIERVI NEGLI STATI UNITI, SI PREGA DI LEGGERE LA CLAUSOLA DI ARBITRATO VINCOLANTE E LA RINUNCIA ALL'AZIONE COLLETTIVA. RIGUARDA I DIRITTI SU COME RISOLVERE UNA CONTROVERSIA CON MICROSOFT.  

Le community di Microsoft Teams sono in anteprima ("Servizio di anteprima"), potrebbero non funzionare correttamente e potrebbero essere diverse dalla versione commerciale rilasciata.  

Accettazione delle Condizioni. Prima di utilizzare il servizio Preview, esamina attentamente le presenti Condizioni di anteprima che creano un contratto legale tra l'utente e Microsoft Corporation (o, in base al luogo di vita dell'utente o, nel caso di un'azienda, in cui si trova la sede principale dell'azienda, una delle sue consociate) e regolamenta l'utilizzo delle Community da parte dell'utente.   

Utilizzando le Community, l'utente indica l'età legale della "maggioranza" in cui vive e accetta di essere vincolato alle presenti Condizioni di anteprima e alle condizioni aggiuntive definite di seguito (insieme al "Contratto").  

Descrizione del Servizio. Community in Teams è una nuova funzionalità che consente a persone di tutto il mondo di connettersi in un unico luogo digitale intorno a un interesse condiviso.  

Feedback. Microsoft fornisce il servizio di anteprima per consentirci di ottenere maggiori informazioni su ciò che si apprezza, su ciò che non si desidera e sulle modifiche che si desidera visualizzare nel servizio di anteprima. Quando l'utente fornisce commenti, suggerimenti o altri feedback sul servizio Preview ("Feedback"), concede a Microsoft e ai suoi partner i diritti di utilizzare il Feedback in qualsiasi modo e per qualsiasi scopo. 

Raccolta dati. Il servizio Preview può raccogliere e fornire automaticamente dati a Microsoft, che possono includere informazioni personali. Microsoft può inoltre condividere alcuni dati raccolti in relazione al servizio Preview con terze parti. L'Informativa sulla privacy di Microsoft e il presente paragrafo si applicano ai dati raccolti, usati e condivisi in relazione al servizio Preview. 

Risoluzione. Fermo restando qualsiasi altro diritto, Microsoft può terminare le presenti Condizioni di anteprima 1) qualora l'utente non rispetti i termini e le condizioni previsti o 2) quando i Servizi di Anteprima diventano disponibili a livello generale. La disponibilità generale del servizio Preview può includere la rimozione di alcuni componenti o il requisito dei costi per i componenti precedentemente gratuiti. Risoluzione dell'uso o dell'accesso al servizio Preview da parte dell'utente; o la risoluzione delle Condizioni di anteprima interrompe il diritto dell'utente di possedere o utilizzare il servizio Di anteprima e l'utente deve eliminare tutte le copie del software, del contenuto e di altri materiali forniti come parte del Servizio Di Anteprima.  

Condizioni aggiuntive. L'utilizzo del servizio Preview è soggetto anche al Contratto di Servizi Microsoft, che include l'Informativa sulla privacy. Nella misura in cui esiste un conflitto tra il Contratto di Servizi Microsoft (inclusa l'Informativa sulla privacy) e le presenti Condizioni di anteprima, le presenti Condizioni di anteprima controllano durante il periodo di validità della presente anteprima. L'uso delle community di Microsoft Teams finali e disponibili a livello generale è soggetto al Contratto di Servizi Microsoft. 

Riserva di diritti. Microsoft può disporre di brevetti, domande di brevetto, marchi, copyright o altri diritti di proprietà intellettuale relativi all'argomento nel servizio Preview. Fatta eccezione per quanto espressamente indicato in qualsiasi contratto di licenza scritto di Microsoft, l'offerta del Servizio Preview non concede all'utente alcuna licenza per questi brevetti, marchi, copyright o altre proprietà intellettuali. Microsoft si riserva tutti i diritti non espressamente concessi ai sensi del presente contratto e non vengono concessi altri diritti ai sensi del presente contratto impliciti o bloccati o di altro tipo. 

Garanzia. Microsoft e le sue consociate, rivenditori, distributori, fornitori e partner non offrono alcuna garanzia o condizione espressa o implicita in relazione al software o alla partecipazione dell'utente al Servizio Preview. L'utente comprende che l'utilizzo del servizio Preview è a proprio rischio e che Microsoft fornisce il servizio preview "così com'è" "con tutti i difetti" e "come disponibile". L'utente si assume l'intero rischio di utilizzare il servizio Di anteprima. Nella misura massima consentita dalla legge locale, Microsoft esclude eventuali garanzie implicite, incluse le garanzie di commerciabilità (qualità non inferiore alla media), qualità soddisfacente, adeguatezza per uno scopo specifico, perizia e non violazione di diritti di terze parti. All’utente potranno essere concessi determinati diritti ai sensi della legge locale. Nessuna disposizione contenuta nel presente Contratto ha lo scopo di compromettere tali diritti, qualora siano applicabili. 

Danni. Qualora l'utente abbia motivo di risarcire i danni relativi al servizio Preview, accetta che il rimedio esclusivo sia quello di ottenere un risarcimento da Microsoft o da qualsiasi consociato, rivenditore, distributore, provider di app e servizi di terze parti, partner e fornitori, danni diretti fino all'importo pagato per il servizio Preview (o fino a $ 10,00 USD se hai acquistato il servizio Preview senza alcun costo). L’utente non potrà richiedere il risarcimento per eventuali altri danni o perdite, inclusi i danni diretti, consequenziali, speciali, indiretti, incidentali o morali. Tali limitazioni ed esclusioni si applicano anche nel caso in cui l’utente non venga risarcito completamente delle perdite subite, non raggiunga il suo scopo essenziale o nel caso in cui Microsoft fosse informata o avrebbe dovuto essere informata della possibilità del verificarsi di tali danni. Nella misura massima consentita dalla legge, le limitazioni e le esclusioni si applicano a qualsiasi aspetto o a qualsiasi rivendicazione relativa al servizio Preview. 

Aggiornamenti al Contratto. Di tanto in tanto, potremmo modificare queste condizioni di anteprima. In tal caso, pubblicheremo un avviso. L'uso del servizio di anteprima dopo la data in cui la modifica diventa effettiva sarà il consenso alle condizioni di anteprima modificate. Se non si accettano le modifiche, è necessario interrompere l'uso del servizio Di anteprima. È consigliabile controllare queste condizioni di anteprima almeno una volta ogni 30 giorni per verificare la presenza di potenziali avvisi di modifiche. 

Legge applicabile. Le leggi dello stato o del paese di residenza dell'utente (o, nel caso di un'azienda, del luogo principale in cui si trova il luogo di attività dell'utente) regolano tutti i reclami e le controversie riguardanti il Servizio Preview, incluso il software, la partecipazione dell'utente al servizio Preview e il presente contratto, incluse le violazioni dei contratti e i reclami previsti dalle leggi in materia di tutela dei consumatori, leggi sulla concorrenza sleale, garanzia implicita, per arricchimento non giusto e illecito civile, indipendentemente da eventuali conflitti di legge. Negli Stati Uniti tutte le disposizioni relative all’arbitrato sono disciplinate dal Federal Arbitration Act. 

Controversie. Arbitrato Vincolante e Rinuncia all’Azione di Categoria qualora l’utente risieda (o, nel caso di una Società, il Luogo Principale in cui la Società svolge la propria Attività si trovi) negli Stati Uniti. Nella remota eventualità che possa sorgere una controversia l’utente e Microsoft accettano di tentare di risolverla per vie informali per un periodo di 60 giorni. Qualora ciò non sia possibile, l’utente e Microsoft accettano di sottoporsi ad arbitrato vincolante su base individuale davanti all’American Arbitration Association (“AAA”) ai sensi del Federal Arbitration Act (“FAA”) e di non iniziare procedimenti giudiziari. Le controversie saranno invece risolte davanti a un arbitro neutrale, la cui decisione sarà definitiva, eccetto che per un limitato diritto di appello ai sensi del FAA. Cause per azioni di categoria, arbitrati su basi collettive, cause intentate da un singolo a beneficio di una collettività e qualsiasi altro procedimento legale, in cui qualcuno agisca in veste rappresentativa di altri, non sono consentiti. Non è consentito nemmeno riunire i singoli procedimenti senza il consenso di tutte le parti. “Microsoft” include Microsoft e le sue consociate. 

Controversie Oggetto della Copertura: tutte, ad eccezione della PI. Il termine “controversia” è il più ampio possibile. Include qualsiasi rivendicazione o controversia tra l'utente e Microsoft in merito al presente Contratto, al software, a qualsiasi pubblicità, marketing o comunicazione, a qualsiasi servizio offerto o venduto o alla partecipazione dell'utente al Servizio Anteprima, in base a qualsiasi teoria legale, tra cui contratto, garanzia, illecito illecito, statuto o regolamento, ad eccezione delle controversie relative all'applicazione o alla validità del licenziatari, dei licenzianti, dei microsoft, o i diritti di proprietà intellettuale dei nostri licenzianti. 

  • Invio Iniziale per Posta di una Comunicazione di Controversia. Qualora sia in corso una controversia e i rappresentanti del servizio clienti di Microsoft non siano in grado di risolverla, l’utente dovrà inviare una Comunicazione di Controversia mediante servizio postale statunitense a Microsoft Corporation, all’attenzione di: CELA Arbitration, One Microsoft Way, Redmond, WA 98052-6399, U.S.A. Tale comunicazione dovrà contenere il nominativo, l'indirizzo, la modalità di contatto, nonché il tipo di problema e la richiesta. Un modulo è disponibile qui. Microsoft utilizzerà la stessa procedura nell’eventualità di una controversia con l’utente. Trascorsi i 60 giorni, l’utente o Microsoft potrà avviare un arbitrato, qualora la controversia non sia stata risolta.

  • Ricorso al Tribunale per le Cause Minori. Invece di inviare per posta una Comunicazione di Controversia, e qualora l'utente soddisfi i requisiti del tribunale, potrà promuovere eventuali controversie presso il tribunale per le cause minori nel proprio Paese di residenza (o, nel caso di una società, nel luogo principale in cui la società svolge la propria attività) o in King County, Washington, USA.

Procedura di arbitrato. L'AAA condurrà qualsiasi arbitrato in base alle Proprie Regole di Arbitrato Commerciale (o se l'utente è un individuo e utilizza il Servizio Di Anteprima (incluso qualsiasi software) per uso personale o domestico o se il valore della controversia è di $ 75.000 USD o meno, indipendentemente dal fatto che l'utente sia una persona o come utilizza i servizi o il software, le sue Regole di Arbitrato per i Consumatori). Per ulteriori informazioni, l’utente potrà visitare la pagina adr.org o chiamare il numero 1-800-778-7879. Per promuovere un arbitrato, l’utente potrà presentare all’AAA il modulo disponibile qui e una copia dovrà essere inviata per posta a Microsoft. Per le controversie non superiori a 25.000 USD l’udienza sarà telefonica, a meno che l’arbitro non ritenga ragionevole parlare di persona. Qualsiasi udienza di persona avrà luogo nel paese di residenza dell'utente (o, nel caso di una società, nel luogo principale in cui la società svolge la propria attività) o in King County, Washington. La scelta spetta all’utente. L’arbitro potrà liquidare all’utente gli stessi danni che sarebbero liquidati da un tribunale. L’arbitro ha facoltà di emettere un provvedimento di accertamento o dell’autorità giudiziaria solo a favore dell’utente individualmente per soddisfare il suo reclamo personale. In base alle regole AAA, l'arbitro regola la propria giurisdizione, incluso l'arbitrio di qualsiasi controversia. Ma un tribunale ha esclusiva autorità per far rispettare il divieto di arbitrato a livello di classe o in una capacità rappresentativa. 

Corrispettivi e Pagamenti di arbitrato

  1. Controversie di valore inferiore a 75.000 usd. Microsoft rimborserà tempestivamente le spese di notificazione e pagherà le spese e i corrispettivi dell’AAA e dell’arbitro. Nel caso in cui l’utente rifiuti l’ultima offerta scritta di accordo transattivo di Microsoft presentata prima che l’arbitro fosse nominato, la controversia sia sottoposta direttamente alla decisione di un arbitro (“lodo arbitrale”) e l’arbitro liquidi un importo superiore a quest’ultima offerta scritta, Microsoft: (1) corrisponderà l’importo maggiore tra quello del lodo arbitrale e 1.000 USD, (2) pagherà le eventuali spese legali esposte in misura ragionevole e (3) rimborserà le spese, inclusi i corrispettivi e i costi relativi ai periti, che il legale dell’utente ha sostenuto per documentarsi, preparare e proporre il reclamo in arbitrato.

  2. Controversie con importo superiore a 75.000 USD. Le regole AAA disciplineranno il pagamento delle spese di notificazione e delle spese e dei corrispettivi dell’AAA e dell’arbitro.

Deve essere archiviato entro un anno. L’utente e Microsoft dovranno presentare qualsiasi reclamo o controversia al tribunale per le cause minori o all’arbitrato (ad eccezione delle controversie in materia di proprietà intellettuale - cfr. Articolo 14.1) entro un anno dalla data in cui potrà avere luogo la prima presentazione. Diversamente, non potrà più essere presentata. 

Rifiuto delle future modifiche dell'arbitrato. L'utente può rifiutare qualsiasi modifica apportata alla sezione 14 (ad eccezione delle modifiche all'indirizzo) inviando un avviso entro 30 giorni dalla modifica apportata tramite il servizio postale statunitense all'indirizzo indicato nella sezione 14.1. In caso affermativo, verrà applicata la versione più recente della sezione 14 prima della modifica rifiutata. 

Validità delle Disposizioni Contrattuali. Se una qualsiasi parte della sezione 15 (Controversie. Clausola di arbitrato vincolante e deroga all'azione di classe) risulta illegale o non azionabile, il resto rimarrà in vigore (con un lodo arbitrale emesso prima dell'inizio di qualsiasi procedimento giudiziario), ad eccezione del fatto che se l'individuazione di illegittimità parziale o l'inapplicabilità consentirebbe l'arbitraggio a livello di classe o rappresentativo, la sezione 15 sarà inapplicabile nella sua interezza. 

Conflitto con le regole AAA. Il presente Contratto disciplina nella misura in cui è in discrepanza con le Regole di Arbitrato Commerciale di AAA o le Regole di Arbitrato in Materia di Consumo. 

Contattaci

Per ulteriore assistenza, contatta il supporto o fai una domanda nellaMicrosoft Teams Community.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Office Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×