Sintomi

Quando si inviano messaggi di posta elettronica tramite Exchange Online Protection (EOP) in Microsoft Office 365, è possibile che si verifichi uno dei sintomi seguenti:

  • L'indirizzo del percorso di ritorno non è corretto.

  • Un messaggio di posta elettronica inviato a un determinato dominio esterno non viene recapitato.

  • Si riceve un rapporto di mancato recapito (NDR) da domini esterni che verificano l'indirizzo. Se il campo da e il valore specificato nel comando posta da o indirizzo di ritorno non corrispondono, è possibile che venga visualizzato un rapporto di mancato recapito insieme a un codice di errore simile a uno dei seguenti:

    • # < #5.0,0 SMTP; 554 non è stato possibile eseguire la verifica con il campo da nell'intestazione del messaggio. > #SMTP #

    • "il dominio di 553 5.1.8 dell'indirizzo del mittente non esiste"

    • # < #5.1,0 SMTP; 553 5.1.0 mgd.contoso.com non esiste>

    • < # 5.7.1 SPF non autorizzato mail è vietato) >

    • "5.1.1 RESOLVER.ADR.RecipNotFound"

    • "5.1.1 RESOLVER.ADR.RecipientNotFound"

Causa

L'oggetto del mittente viene sincronizzato con Windows Azure Active Directory (WAAD) usando Microsoft Azure Active Directory Sync (DirSync). Questo problema si verifica se una o più delle condizioni seguenti sono vere:

  • L'indirizzo SMTP principale potrebbe non essere configurato correttamente nel sito di Active Directory di origine.

  • Alcuni domini esterni potrebbero non recapitare la posta o rifiutare la posta se l'indirizzo nel campo da non corrisponde all'indirizzo del percorso di ritorno.

Risoluzione

Verificare che il parametro WindowsEmailAddress dell'oggetto utente di posta in WAAD sia valido. Un indirizzo valido deve contenere un dominio instradabile esternamente nel suffisso e deve corrispondere all'indirizzo SMTP principale previsto. Questo valore del parametro deve essere l'indirizzo che l'utente vuole visualizzare e usare i destinatari esterni quando rispondono.

L'indirizzo SMTP principale è sincronizzato con WAAD da DirSync tramite la logica seguente:

  • Se è presente un valore per l'indirizzo SMTP principale nell'attributo proxyAddresses , Office 365 lo usa per determinare l'indirizzo SMTP principale appropriato in WAAD. Se Office 365 non riconosce la parte di dominio dell'indirizzo di posta elettronica, viene usata la parte alias e viene aggiunto il dominio predefinito, ad esempio "@domain. onmicrosoft.com".

  • Se non sono elencati indirizzi di posta elettronica per un utente nell'attributo proxyAddresses , Office 365 usa il valore dell'attributo mail dell'utente. Se Office 365 non riconosce la parte di dominio dell'indirizzo di posta elettronica, viene usata la parte alias e viene aggiunto il dominio predefinito, ad esempio "@domain. onmicrosoft.com".

  • Se non sono elencati indirizzi di posta elettronica per un utente nell'attributo proxyAddresses o se non è presente alcun valore per l'attributo mail , viene usata la parte alias del nome dell'entità utente e il valore del dominio viene assegnato come dominio predefinito, ad esempio "@domain. onmicrosoft.com".

  • Se c'è un valore solo per l'indirizzo di smtp:user@domain.com secondario nell'attributo proxyAddresses , Office 365 usa tale valore per calcolare un indirizzo SMTP principale. Viene usata la parte alias e viene aggiunto il dominio predefinito, ad esempio "@domain. onmicrosoft.com". Il valore visualizzato in WAAD usa il formato seguente:

    SMTP:user@domain.onmicrosoft.com

  • Se sono presenti sia un indirizzo SMTP che un indirizzo SMTP nell'attributo proxyAddresses , viene aggiunto anche un valore definito nell'attributo mail come indirizzo SMTP secondario.

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze

Esplora i corsi di formazione >

Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche

Partecipa a Microsoft Insider >

Queste informazioni sono risultate utili?

Come valuti la qualità della lingua?
Cosa ha influito sulla tua esperienza?

Grazie per il feedback!

×