1.1910.37.132 di hotfix di Azure stack Hub

Riepilogo

  • Correzione del meccanismo usato per rilevare i certificati endpoint esterni scaduti o quasi scaduti per verificare solo il certificato attualmente associato, invece di tutti i certificati nell'archivio certificati. Assicurarsi di chiudere gli eventuali avvisi di scadenza del certificato in sospeso nel portale subito dopo l'applicazione dell'hotfix.

  • Problemi risolti nell'agente host del controller di rete che può causare instabilità di rete definita da software (SDN).

  • Gestione migliorata delle estensioni della macchina virtuale e dello stato di provisioning del disco.

  • È stato risolto un problema che può determinare una perdita di memoria nelle VM di archiviazione coerenti di Azure, che interessano le prestazioni e la stabilità degli archivi basati su oggetti.

Correzioni riportate dalle versioni precedenti di hotfix

  • Maggiore affidabilità per gli aggiornamenti del provider di risorse COMPUTE.

  • Migliorato il monitoraggio e il ripristino della RDAgent.

  • Sono stati risolti altri casi in cui NonHAVMs potrebbe non iniziare dopo un aggiornamento.

  • Maggiore affidabilità delle operazioni di ridimensionamento dei dischi VM.

  • È stato risolto un problema in cui viene usata una chiave di crittografia dati non corretta durante la migrazione delle chiavi.

  • È stato risolto un problema per cui un aggiornamento viene segnalato in modo errato in caso di esito negativo.

  • Maggiore affidabilità del processo di aggiornamento di DiskRP.

  • Configurazioni di monitoraggio host aggiornate per ridurre il carico complessivo della CPU del sistema.

  • È stato risolto un problema per cui non è possibile caricare i portali del tenant e dell'amministratore perché un provider di risorse non risponde.

  • È stata migliorata l'esperienza del portale di amministrazione per mostrare l'avanzamento del download dei pacchetti di aggiornamento dell'hub di Azure stack.

  • È stato aggiunto un contrassegno di esclusione per il set di comandi di fine punto privilegiato  -bmccredential  per risolvere i casi in cui il cliente deve impostare la password BMC in modo indipendente dall'aggiornamento nello Store di configurazione di sistema.

  • È stato risolto un problema per cui il provider di risorse di calcolo causa il carico elevato della CPU nei sistemi con un numero elevato di VM distribuite.

  • È stato risolto un problema per cui l'impostazione della  LicenseType  di una VM sul valore di  None  non viene riconosciuta come  LicenseTypevalido.

  • È stato risolto un problema introdotto nella versione di 1910 che ha un impatto sulla manutenzione futura di Azure stack Hub, che include la possibilità di eseguire gli aggiornamenti OEM o ripristinare i nodi di Azure stack.

  • È stato risolto un problema per cui il filtraggio delle immagini Marketplace nella Blade Management Marketplace potrebbe risultare incoerente.

  • È stato risolto un problema in cui la capacità del volume nella lama di capacità di archiviazione potrebbe essere visualizzata come non disponibile o non viene aggiornata.

  • È stato risolto un problema di prestazioni nel provider di risorse di archiviazione che può influire sulle azioni complessive del piano di controllo.

  • È stato risolto un problema di prestazioni nel provider di risorse COMPUTE che può influire sulle azioni complessive del piano di controllo.

  • È stato risolto un problema in cui una VM appena distribuita poteva usare il protocollo non corretto nell'agente Azure di Windows.

  • È stato risolto un problema in cui le comunicazioni e il trasferimento dei dati a una risorsa dietro un servizio di bilanciamento del carico interno potrebbero avere un impatto significativo e quindi il timeout.

  • È stato risolto un problema in cui durante un aggiornamento OEM o completo, alcune VM dell'infrastruttura non possono essere avviate dopo la nuova immagine dell'host.

  • Maggiore affidabilità per gli aggiornamenti del provider di risorse COMPUTE.

  • Migliorato il monitoraggio e il ripristino della RDAgent.

  • Sono stati risolti altri casi in cui NonHAVMs potrebbe non iniziare dopo un aggiornamento.

  • Maggiore affidabilità delle operazioni di ridimensionamento dei dischi VM.

  • È stato risolto un problema in cui viene usata una chiave di crittografia dati non corretta durante la migrazione delle chiavi.

  • È stato risolto un problema per cui un aggiornamento viene segnalato in modo errato in caso di esito negativo.

  • Maggiore affidabilità del processo di aggiornamento di DiskRP.

Informazioni sull'hotfix

Per applicare questo hotfix, è necessario avere la versione 1.1910.0.58  o  versione successiva.

Importante  Come illustrato nelle note sulla versione per l'aggiornamento di 1910,  assicurarsi di fare riferimento all' elenco di controllo delle attività di aggiornamento sull'eseguire  test-AzureStack  (con parametri specificati) e risolvere eventuali problemi di funzionamento trovati, inclusi tutti gli avvisi e gli errori. Esaminare inoltre gli avvisi attivi e risolvere i problemi che richiedono un'azione.

Informazioni sui file

Scaricare i file seguenti. Seguire quindi le istruzioni visualizzate nella pagina Applicare gli aggiornamenti nella pagina di Azure stack nelsito Web Microsoft Docs per applicare questo aggiornamento a Azure stack.

Scaricare il file zip ora.

Scaricare il file XML hotfix ora.

Ulteriori informazioni

Risorse di aggiornamento di Azure stack Hub

Gestire gli aggiornamenti in Panoramica dello stack di Azure

Applicare gli aggiornamenti in Azure stack

Monitorare gli aggiornamenti in Azure stack usando l'endpoint privilegiato

Serve aiuto?

Amplia le tue competenze
Esplora i corsi di formazione
Ottieni in anticipo le nuove caratteristiche
Partecipa a Microsoft Insider

Queste informazioni sono risultate utili?

Grazie per il feedback!

Grazie per il tuo feedback! Potrebbe essere utile metterti in contatto con uno dei nostri operatori del supporto di Office.

×